BRAND STRATEGY

Milano e la Rinascente celebrate dal progetto lanciato da RCS e da una mostra a Palazzo Reale

- # # # # #

RCS Studio celebra la storia de la Rinascente

RCS Studio ha realizzato un innovativo progetto di native advertising per celebrare la storia de la Rinascente, il primo department store italiano, e per lanciare la mostra a Palazzo Reale “LR100. RINASCENTE. Stories of innovation”.

Il focus del progetto è l’avanguardia, concetto che accomuna lo storico store italiano e il capoluogo lombardo.
La Rinascente è stata infatti vera protagonista di quel processo di trasformazione che ha regalato a Milano il lustro di cui gode oggi, facendone una città simbolo di innovazione, design, moda e cultura a livello mondiale. La Rinascente vista come simbolo ideale della città, che porta ad un racconto inedito del capoluogo lombardo: non una ricostruzione storica lineare, ma un college creativo ed emozionante dei momenti memorabili che hanno accomunato le due realtà.

La sinergia e il binomio naturale tra laRinascente e Milano vengono narrate attraverso un percorso di storytelling innovativo e coinvolgente, con grande impatto visivo ed evocativo. Oltre 100 anni di storia rielaborati con diverse chiavi di linguaggio: testi, immagini, video, infografiche, quiz e attività interattive, che porteranno i lettori alla scoperta degli avvenimenti con cui la Rinascente ha consacrato la propria fama, influenzando positivamente anche i fenomeni sociali, economici e artistici della città di Milano. Proprio il dinamismo del progetto di comunicazione trasmetterà la vitalità che accomuna la Rinascente e Milano in un percorso virtuoso di crescita e trasformazione che continua ancora oggi.

Uno spazio speciale nell’ambito del progetto sarà per la mostra “LR100. RINASCENTE. Stories of innovation”, inaugurata ieri a Palazzo Reale e ideata per celebrare i festeggiare i 100 anni da quando Gabriele D’Annunzio creò il nuovo nome di quelli che erano i Magazzini Bocconi.

La longform verrà lanciata dalla home page di corriere.it .

articoli correlati

MEDIA

Mirata coglie la sfida del Corriere della Sera con 4 installazioni a Milano

- # # #

Mirata - Corriere.it

Martedi 26 è cominciata la nuova vita di corriere.it, il sito del Corriere della Sera. Il quotidiano, che quest’anno celebra i suoi 140 anni, lancia una sfida che segna davvero una svolta epocale nel nostro Paese. Una sfida che Mirata contribuisce a sostenere con un’azione di visibilità su Milano, cuore pulsante della storica testata.

Tre installazioni di tre maxi “C+” da 2,8m x 2,30m ciascuna in tre luoghi simbolo della città – Piazza San Babila, Piazza XXV Aprile e Piazza XXIV Maggio – su cui sono applicati un’infinità di magneti. Ciascun magnete, una frase di una firma storica del “Corrierone”, un pezzo di storia del giornale e d’Italia che potrà essere staccato e portato via con sé. Parole forti di sette storiche penne e di personaggi della cultura italiana, tra cui Indro Montanelli, Oriana Fallaci e Tiziano Terzani, che tornano a far parte della vita di tutti i giorni. In Via Solferino, poi, di fronte all’ingresso della storica redazione, la mega scritta “Credibilità” da 12m x 2,10m. Le 4 installazioni rimarranno posizionate nelle quattro location per tutta la settimana.

Mirata, con quest’iniziativa territoriale, declina la campagna di comunicazione per il lancio di C+ e crea l’occasione per i milanesi di “riconnettersi” con il patrimonio culturale del Corriere.

articoli correlati

MEDIA

MediaEngine realizza la mappa interattiva per il sito Expo 2015 di Corriere.it

- # # # # # #

MediaEngine, digital agency milanese, è nuovamente partner di RCS, realizzando la mappa interattiva del sito dedicato a Expo 2015 per Corriere.it, che sarà online fino alla fine della manifestazione e fruibile da pc, tablet e mobile.

La mappa interattiva permette di accedere al meglio ai contenuti informativi sull’Expo di Corriere della Sera e ViviMilano, dalle recensioni dei ristoranti, all’agenda degli eventi, dagli approfondimenti alle news in tempo reale ed è stata sviluppata in modo da fornire una serie d’informazioni sugli stand attraverso delle schede tecniche visualizzate direttamente sull’immagine della mappa.

È possibile navigare dalla mappa su 3 livelli: Padiglioni, Ristoranti ed Eventi, grazie anche a data visualization, infografiche tematiche e video. La mappa è inoltre visualizzabile come widget, non solo su Corriere.it, ma anche su ViviMilano.it dove è presente come un vero e proprio banner interattivo.

articoli correlati

MEDIA

Online su Corriere.it la prima puntata di “Alter ego. Le mille vite di David Parenzo”

- # # # # #

Su Corriere.it è online da martedì 5 maggio la nuova web serie “Alter ego. Le mille vite di David Parenzo”, una scanzonata e intraprendente presa diretta sui protagonisti della vita politica italiana, uno sguardo inedito su che cosa fanno tutti i giorni e come passano le loro giornate, tra impegni, vita privata, riti e manie.
La prima puntata, con protagonista Daniela Santanchè, è online dal 5 maggio; ogni puntata dura 7 minuti. Parenzo chiacchiera con Daniela Santanchè accompagnandola a piedi nelle varie tappe della sua giornata: fuori Montecitorio; a una riunione alla sede di Forza Italia, dove la parlamentare incontra Fabio Tortosa, il poliziotto sospeso per il suo plauso alla macelleria della scuola Diaz, e gli esprime solidarietà; a pranzo con Fabrizio Rondolino; lungo le vie dove gli abusivi vendono le loro merci (“Non mi piace vedere Roma trasformata in un suk”).
Parenzo si complimenta per la spedita andatura sui tacchi, l’aiuta a raccogliere cartacce, perché la lotta al degrado comincia dalle le piccole cose, tenta di farla salire in carrozza, e infine le chiede se ha mai pensato di adottare un bambino: “È una cosa che mi piacerebbe, ci ho sempre pensato”. Di colore?, la stuzzica Parenzo. “Non è il colore che fa il bambino, è l’amore” risponde Santanchè.
Grazie al format inusuale – una giornata intera nei panni di un politico – e allo stile di David Parenzo che mescola racconto e ironia, i personaggi al centro della puntata mostrano lati del proprio carattere che spesso non emergono in interviste e programmi tradizionali.
Dopo Daniela Santanchè, i protagonisti delle prime puntate saranno Antonio Razzi, Luca Zaia, Alessandra Moretti, Maurizio Landini, Mario Michele Giarrusso, Matteo Salvini, Vittorio Sgarbi: tra il parlamento e una riunione nella sede del partito, un taxi preso al volo, una sosta al bar, tutti rispondono senza formalità alle domande di David Parenzo.

L’attualità e i suoi protagonisti sono al centro della produzione di serie web di Corriere.it: di grande successo per esempio “La scelta di Catia. 80 miglia a sud di Lampedusa” sull’esperienza di navigazione della prima donna al comando di una nave militare nelle difficili acque dello Stretto di Sicilia, “Ammazziamo il gattopardo” con le interviste di Alan Friedman ai grandi personaggi dell’ultimo decennio, “Grazie Europa” di David Parenzo che ha raccontato senza tecnicismi la politica in occasione delle elezioni europee nel 2014, “Se fossi Renzi”, con gli ironici consigli del Terzo Segreto di Satira al premier. “Alter ego. Le mille vite di David Parenzo” va ad aggiungersi a questo felice elenco insieme a “Una mamma imperfetta”, “Il rumore della memoria”, “L’Italia che non ti aspetti” che hanno visto al lavoro registi come Ivan Cotroneo, Marco Bechis e Pappi Corsicato.

articoli correlati

MEDIA

Su Corriere.it la nuova web serie sul mondo dei libri “Patologia: Libraio”

- # # # # #

Continua la produzione di web serie sul Corriere della Sera che in occasione della Giornata mondiale del libro lancia la prima puntata di “Patologia: libraio”, una fiction realizzata in collaborazione con Pennylane, firmata dal regista Duccio Forzano e scritta insieme a Stefano Sgambati e Valentina Stangherlin.

La nuova miniserie ha per protagonisti due giovani e scanzonati librai, e per set il loro negozio, osservatorio ideale per raccontare il mondo dei libri, degli scrittori e dei lettori.  Patologia: libraio si articola in quattro episodi ed è una finestra sorridente sulla letteratura, che permette di affacciarsi alla lettura senza soggezione.

Il protagonista è Matteo (Franco Valeriano Solfiti), un libraio quarantenne appassionato del suo lavoro a cui si affianca un assistente, Luca (Stefano Vona Bianchini) che lo supporta e spalleggia nell’accogliere i clienti che diventano co-protagonisti involontari delle storie.

Scene di vita vissuta, che si susseguono giorno dopo giorno e ci fanno immergere con leggerezza nel mondo senza confini della letteratura. E di notte, a librai assenti e saracinesca calata, prendono vita e parola con ironia personaggi di grandi capolavori e autori celebri.  

In Patologia: libraio finzione e realtà si mescolano con disinvoltura, e vengono citati e commentati in libertà autori e titoli reali, come Giancarlo De Cataldo e Fabio Volo, “50 sfumature di grigio” e “Lolita”.
In libreria si avvicendano, fra gli altri, Romeo (Filippo Gattuso), Benvoglio (Edoardo Mazzoni), Lev Tolstoj (Carlo Ragone), Emma Bovary (Chiara Canitano), uno scrittore frustrato (Ugo Garau) alle prese con situazioni e intrecci surreali tra l’antico e il moderno.

Special guest della serie Valentina Lodovini e Giancarlo De Cataldo.
Due dei quattro episodi saranno inseriti nella trasmissione #ioleggoperché in onda giovedì 23 aprile su Raitre alle 21.00 condotta da Pierfrancesco Favino e scritta da Pietro Galeotti, Piero Passaniti e Duccio Forzano per la regia dello stesso Forzano.

articoli correlati

MEDIA

iHappy, la mappa della felicità in Italia. L’Ebook gratuito del Corriere della Sera

- # # #

In occasione della Giornata internazionale della felicità, Voices from the Blogs pubblica i dati della ricerca sulla felicità in Italia, ottenuti analizzando oltre 40 milioni di tweet che rivelano gli stati d’animo e le reazioni immediate alle notizie e ai fatti della vita. Risultati che il Corriere della Sera pubblica online la mappa della felicità in Italia, provincia per provincia, e mette a disposizione gratis l’ebook iHappy 2014 con l’analisi condensata e ragionata della ricerca di Voices from the Blogs.

iHappy è un indice che nasce dall’analisi del contenuto emotivo dei milioni di messaggi su Twitter raccolti quotidianamente nelle 110 provincie del paese. Un monitoraggio che per il 2014 fornisce l’immagine di una Italia che continua a sorridere, pur con qualche difficoltà: il valore medio di iHappy è infatti risultato pari al 58,6%.

Tra i giorni più felici del 2014, il primo giugno, quando Cesare Prandelli presentò la lista dei calciatori azzurri convocati per i Mondiali, e il 28 settembre, con l’abbraccio in piazza San Pietro tra papa Francesco e Benedetto XVI.

Le date più infelici sono invece il 22 ottobre, giorno dell’attacco terroristico al parlamento canadese, il 31 ottobre, giorno dell’assoluzione degli imputati per la morte di Stefano Cucchi, e il 23 agosto, con la morte in mare di quasi 200 migranti.

articoli correlati