MEDIA 4 GOOD

Nasce ClickAid, la piattaforma che cambia il rapporto tra consumatori, aziende e charity

- # # # # #

ClickAid

È stata presentata questa mattina a Milano ClickAid, la nuova piattaforma web che introduce una radicale innovazione nel rapporto consumatori-aziende-charity.

Un progetto nato dall’osservazione del mercato e dall’individuazione dei suoi punti critici. Di fronte alla continua e veloce trasformazione del linguaggio dovuta alla rete, infatti, il mondo della comunicazione ha trattato questo nuovo “media” alla stregua della tv, curandone solamente gli aspetti di immagine, spesso senza riuscire a interpretare il reale nuovo concetto: la Democrazia che la Rete garantisce, trasformando il follower in una entità in grado di scelte e richiesta di considerazione. Da questa analisi nasce ClickAid un nuovo “media” di comunicazione rivoluzionario che per primo riconosce dignità al consumatore, ricompensandolo e inducendolo a scegliere di vedere un filmato promozionale.

Nel sito vengono proposti agli utenti progetti di Organizzazioni non governative, Onlus e Associazioni impegnate nel sociale che vengono abbinati a uno spot commerciale. Quando l’utente accetta di vedere il filmato promozionale, della durata massima di 30”, lo sponsor riconosce € 1 al progetto abbinato fino al termine del budget stanziato. Solo guardando tutto il filmato viene effettuata la donazione. L’utente può guardare il filmato unicamente una volta al giorno. Una volta raggiunto il target verrà realizzato un filmato che documenterà l’avvenuta realizzazione del progetto e che verrà pubblicato sempre sul sito.

Tra follower, advertiser e ONG viene così a crearsi una community vantaggiosa per il prodotto. Il valore offerto dalla proattività dell’utente è infatti enorme: finalmente avremo spettatori attenti e consapevoli che scelgono di vedere un contenuto pubblicitario e sono incentivati a farlo dal valore sociale attribuito al loro gesto. Diventa così anche possibile targhettizzare i progetti selezionando messaggi e prodotti specifici e controllare l’investimento in ogni dettaglio, con il pagamento solo per i video realmente visualizzati dagli utenti.

Non va tralasciata infine la fondamentale attività di leed generation favorita da ClickAid, con la creazione di database di utenti fortemente profilati.

“ClickAid è un media innovativo – dichiara Fabio Vergottini, CoFounder ClickAid – che rende gli utenti proattivi di fronte alla pubblicità in rete e non più solamente soggetti passivi. Su questa piattaforma, infatti, i fruitori non subiscono lo spot pubblicitario, ma scelgono di vederlo, così come vedono concretamente valorizzato il tempo che hanno impiegato nella visione. La concretezza dei progetti promossi e la possibilità di poterne verificare l’avvenuta realizzazione rende ClickAid un luogo virtuale dove può germogliare una community reale, basata su di una comunicazione bottom-up e orizzontale, in sintonia con la democrazia della rete. Un luogo in cui la solidarietà rappresenta anche un nuovo modello di business per le aziende, dove l’azione sociale si trasforma da charity in propulsore di una nuova economia etica, più equa e più solidale”.

Coop Lombardia, in collaborazione con Altavia, è la prima azienda che ha aderito al progetto, con l’iniziativa solidale Abitiamo il futuro a favore dell’Associazione Speranza Oltre Noi Onlus (SON).

 

articoli correlati

MEDIA

Casa Surace e Coop Lombardia lanciano il viaggio itinerante “Pigliati ‘na cosa tour”

- # # # # #

Casa Surace in viaggio per l’Italia per consegnare “il pacco da giù

Inizia “Pigliati ‘na cosa tour”, il viaggio itinerante che Casa Surace si appresta ad iniziare per consegnare “pacchi da giù” a molti fortunati fan. Da Milano a Riccione, da Pescara ad Amatrice, fino in Sicilia: 10 città in 17 giorni.

La factory napoletana ha organizzato, in collaborazione con Coop Lombardia, una serie di incontri speciali in giro per l’Italia per incontrare la propria community e conoscersi dal vivo.
La prima tappa è prevista per sabato 1 luglio, alle ore 18:00, a Milano, dove per l’occasione verrà organizzata una speciale asta del pesce presso l’Ipercoop La Torre (via Benozzo Gozzoli, 130). Durante l’evento sarà possibile aggiudicarsi il pesce fresco direttamente dalle mani dei pescatori che lo avranno pescato qualche ora prima. Il battitore d’asta mostrerà il prodotto alla platea e darà preziosi consigli su come conservarlo e cucinarlo, al forno o alla griglia, con tante chicche esclusive per esaltarne il sapore, conoscerne la provenienza e le caratteristiche di sostenibilità.

Immancabile il link con il mondo social. Il “Pigliati ‘na cosa tour” sarà, infatti, raccontato sulle pagine social di Casa Surace e chiunque potrà contribuire utilizzando l’hashtag #pigliatinacosatour su Facebook, Instagram e Twitter. Sarà possibile seguire anche a distanza tutte le tappe e i momenti più divertenti sui canali ufficiali di Casa Surace, che racconteranno l’Italia dei “terroni” dei giorni nostri, con lo stile scanzonato che ha reso famosa la social community e casa di produzione partenopea.

Per ogni tappa, verrà consegnato un “pacco da giù”, mitico oggetto di culto diventato ormai famoso in tutta Italia attraverso i video virali su Facebook dei simpatici ragazzi napoletani.
Il pacco sarà doppiamente buono: non solo i prodotti Coop contenuti all’interno sono deliziose leccornie della tradizione gastronomica del Sud, ma provengono da Libera Terra, il marchio dei prodotti biologici che crescono sulle terre liberate dalle mafie, in Sicilia, Puglia, Calabria e Campania, e vengono dati in uso alle cooperative sociali che aderiscono al progetto.

La sfida per vincere uno dei tanti ambiti pacchi è semplice e divertente: Casa Surace ha recentemente pubblicato un annuncio sul proprio canale Facebook che invitava i propri fan a scrivere, via mail o come commento al post, il motivo per cui desidererebbero ricevere questo premio. Le storie più divertenti, emozionanti o “urgenti” verranno premiate con la consegna da parte del team di Casa Surace in persona, nella città in cui il vincitore vive, dove avrà luogo anche un grande evento pubblico aperto a tutti.
Ogni evento sarà personalizzato e pensato ad hoc in base alle caratteristiche del luogo: città come Pescara e Catania si prestano facilmente ad ospitare un’animata festa in spiaggia. Amatrice e Castelvetrano saranno sede di eventi all’insegna della musica e del buon cibo per festeggiare insieme agli abitanti di questi luoghi in fase di rinascita dopo aver affrontato mafia e terremoti.

Il tour promette un grande coinvolgimento in tutta Italia, in quanto consentirà di far conoscere dal vivo i beniamini di Casa Surace non solo alla loro forte e consolidata fan base di oltre un milione e mezzo di follower, ma anche a tutti gli appassionati che seguono le avventure sui social dei ragazzi napoletani che raggiungono milioni di visualizzazioni, interazioni e condivisioni per ogni contenuto pubblicato.

Casa Surace fa parte del network di Netaddiction, l’editore italiano nativo digitale, attivo dal 1999 da sempre attento alle community sul web. L’azienda di Terni, fondata dall’imprenditore Andrea Pucci, ha aggiunto alla già ricca offerta di contenuti verticali a tema food, lifestyle, intrattenimento, tecnologia e innovazione, la comicità e l’ironia di questa casa di video produzione campana.

“I ragazzi di casa Surace rappresentano un vero e proprio fenomeno sociale e hanno una capacità unica di comunicare con il loro pubblico, che diventa sempre più numeroso e coinvolto. Sono i portavoce ideali di un momento di rifioritura delle tradizioni del Sud Italia. Condividiamo le loro stesse passioni e siamo onorati di poter lavorare con loro e certi dei grandi risultai che possiamo ottenere insieme. Sempre a colpi di risate”, ha affermato Andrea Pucci, CEO e fondatore del gruppo editoriale Netaddiction.

articoli correlati