AGENZIE

TheGoodOnes si aggiudica la content strategy e i social media di Intersport Italia

- # # # #

intersport italia thegoodones

Intersport Italia ha affidato a TheGoodOnes lo sviluppo della strategia di contenuto e la gestione dei social network con gli obiettivi di rafforzare la presenza digitale del brand, creare engagement con gli appassionati sportivi e sostenere il traffico sui punti vendita.

Il gruppo Intersport detiene la posizione di leader mondiale nel mercato del retail di articoli sportivi con un fatturato di 11.5 miliardi di euro e oltre 5.500 associati in 45 paesi. Presente nel nostro Paese dal 1997, oggi Intersport Italia conta oltre 350 punti vendita affiliati capaci di offrire un vasto assortimento di articoli sportivi dei principali marchi di settore, sempre aggiornati, completi e competitivi e in grado di soddisfare le esigenze di tutte le tipologie di consumatori, da quelli in cerca delle ultime novità in termini di tecnologia e performance, a quelli che negli articoli sportivi hanno individuato la soluzione per il proprio tempo libero.

Antonella Martiniello, Marketing Manager di Intersport Italia: “Siamo un network internazionale di negozi di articoli sportivi e il nostro slogan “Sport to the People” esprime in modo semplice la nostra filosofia: più ci si diverte a fare qualcosa e più la si fa. Per questo aiutiamo i nostri clienti a scegliere tutto ciò che serve per ottenere il massimo delle prestazioni sportive, per puro divertimento o a livello agonistico. Con TheGoodOnes vogliamo esprimere questi valori integrando contenuto creativo, sito web, social network e punti vendita che nei prossimi mesi saranno caratterizzati da un nuovo layout rivoluzionario”.

Marco Marozzi, Ceo di TheGoodOnes: “Abbiamo costruito la strategia creativa sul concetto di ‘Action Place’ che parte dal nuovo layout degli store Intersport e si apre ai social network, come luogo multicanale dove scoprire le ultime novità e il meglio delle attrezzature sportive, dove andare per il piacere di provare i molteplici servizi dedicati agli sport. Su questa strategia si innesta lo sviluppo creativo che, sotto la direzione di Stefano Rho, punta a quei contenuti speciali che ricchi di tecnologia, creatività ed empatia, offrono un forte impatto visuale e alta interattività con gli utenti.”

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Pesoforma in comunicazione con Starcom Italia. Campagna integrata grazie ai dati

- # # #

Pesoforma - Starcom

Da sempre prezioso alleato per chi desidera perdere peso in modo equilibrato senza rinunciare al gusto, Pesoforma torna in comunicazione con Starcom Italia per lanciare le novità di prodotto del 2018. Novità assoluta dell’anno è il lancio di Pesoforma BeActive, linea dedicata alle persone sportive che hanno l’esigenza di mantenersi in forma. Novità in arrivo anche per le altre due linee del brand, Classica e Nature.

La strategia di comunicazione 2018 si rivolge principalmente a un pubblico femminile attento alla linea che controlla la propria alimentazione anche quando pranza fuori casa nella propria quotidianità frenetica. Ogni linea di prodotto ha un focus specifico: la Classica più orientata alla perdita di peso, quella Nature per chi è attenta a un’alimentazione naturale e la nuova gamma Pesoforma BeActive per chi pratica sport e vuole tenere il peso sotto controllo.

Con l’obiettivo di creare notorietà sui nuovi prodotti e di estendere la comunicazione su un nuovo target potenziale si è scelto di lavorare su una piattaforma strategica integrata che permette di massimizzare la visibilità delle linee. In onda dai primi di aprile la campagna video si articola su TV e web, con messaggi di diversi formati per generare ampia copertura e frequenza. L’acquisto dell’attività digitale in programmatico permette di inserire la comunicazione in contesti allineati ai comportamenti dei tre target di riferimento. A completamento dell’attività di comunicazione e con l’intento di aumentare la rilevanza del brand ingaggiando il consumatore lungo l’intero journey d’acquisto, Starcom ha realizzato per Pesoforma una content strategy declinata in diverse attività svolte in modo continuativo nel corso dell’anno con focus in momenti tattici: remise en forme all’inizio dell’anno e in primavera, “back to school” in autunno.

La content strategy comprende un piano editoriale su Facebook, l’attivazione di influencer e blogger del mondo lifestyle e sport e una campagna di native advertising per amplificare la visibilità dei contenuti. L’intera social strategy prevede la creazione e la diffusione di contenuti editoriali e creativi per garantire continuità alla comunicazione e raggiungere i diversi target in modo mirato. La campagna si completa con search advertising, in continuità durante l’anno.

“Per noi è sempre interessante collaborare con Pesoforma, un brand storico, ma sempre molto innovativo, che risponde ai nuovi bisogni delle consumatrici nell’area del benessere con un arricchimento costante della propria offerta. La nostra strategia di comunicazione, volta a consolidare la leadership del brand sul mercato, è disegnata per intercettare diversi nuclei di popolazione, con interesse al benessere, alla linea. L’integrazione di una campagna con l’utilizzo della tecnologia e dei dati ci consentirà di indirizzare contenuti specifici a target specifici rendendo il messaggio più rilevante”, ha dichiarato Vita Piccinini, CEO di Starcom Italia (nella foto).

articoli correlati

MEDIA

MailUp, è online la nuova Video Academy dedicata al content marketing

- # # # # #

MailUp video academy content strategy

MailUp lancia Strategie di Content Marketing, la nuova serie di Video Academy interamente dedicata alle tecniche e modalità di comunicazione con i clienti mediante la produzione di contenuti editoriali. Sviluppata in collaborazione con Francesco De Nobili, docente all’Università di Bologna e responsabile del progetto Comunicazione Lavoro, nonché tra i maggiori esperti in Italia di Content Marketing, la nuova Video Academy si pone come un percorso di apprendimento tra gli strumenti e i canali fondamentali per instaurare un rapporto di fiducia con il pubblico, accompagnando clienti e prospect sul sentiero della conversione.

In cinque puntate, dal 16 maggio al 13 giugno, Francesco De Nobili analizzerà gli attori coinvolti nella comunicazione tra brand e clienti – pubblico, canali, tecniche, contenuti e automazione –, tracciando il presente e i futuri scenari del Content Marketing. La nuova serie di MailUp Video Academy nasce con l’obiettivo di guidare le aziende nell’apprendimento di un’organica strategia di Content Marketing, sopperendo a un deficit di pianificazione testimoniato dai numeri: secondo uno studio di Relevance, infatti, solo il 38% delle aziende dichiara di possedere una reale strategia di Content Marketing, a fronte di una media 2,73 milioni di nuovi blog post pubblicati giornalmente. Per seguire MailUp Video Academy e ricevere ogni settimana la nuova puntata, è sufficiente iscriversi ​all’indirizzo lp.mailup.com/it/video-academy-content. La presentazione della nuova serie è invece disponibile nella pillola introduttiva (blog.mailup.it/2017/05/content-marketing-video-academy).

Stefano Branduardi​, Marketing Operations Manager di MailUp, commenta: “Con questa nuova Video Academy portiamo avanti il nostro progetto di dare spazio alle voci più autorevoli del panorama italiano, per offrire alle aziende contenuti di Digital Marketing complementari alle strategie di Email & SMS Marketing. L’abbiamo fatto con il mobile marketing, e ancora prima esplorando il nuovo regolamento europeo sulla protezione dei dati personali. Oggi, insieme a Francesco De Nobili, vogliamo mettere a fuoco il Content Marketing, per approfondire tecniche, canali e tendenze per coinvolgere i clienti grazie prodotti editoriali realmente utili, svincolati da logiche strettamente commerciali”.

Il calendario delle uscite

16 maggio 2017
#1 Individuare il pubblico giusto
Strumenti e modalità per conoscere in modo preciso il target di riferimento.

23 maggio 2017
#2 Strumenti e canali di comunicazione
Blog, video, podcast, email: quali strumenti utilizzare a seconda del pubblico di riferimento.

30 maggio 2017
#3 Strategie e tecniche di Content Marketing
Come variarle per catturare le diverse tipologie di pubblico.

6 giugno 2017
#4 Informare, non solo promuovere
Come aumentare fiducia nel brand e conversioni grazie a risposte reali.

13 giugno 2017
#5 Integrare il Content Marketing
Dal remarketing all’interazione con i CRM: il futuro già presente grazie ai big data.

articoli correlati

AZIENDE

Ligatus porta allo IAB Seminar il suo paradigma per la Content Strategy: la qualità

- # # # #

Ligatus

Ligatus, il principale fornitore in Europa di soluzioni di Native Advertising per Editori e Inserzionisti, sarà protagonista al prossimo IAB Seminar sul Content Strategy con un intervento intitolato “Native revolution: the paradigm of quality for the Content Strategy”.

Il prossimo 7 Aprile, sarà la nuova Head of Operations di Ligatus, Francesca Romagnoli (nella foto), a presentare alle 12:25 quello che per Ligatus è il paradigma di riferimento per la rivoluzione del digital marketing in ottica Native, ovvero la qualità. La platea di ospiti avrà l’occasione di conoscere i casi di successo di aziende che hanno raggiunto i propri obiettivi, sia di brand awareness sia di lead generation, grazie all’adozione di un approccio native votato alla gestione e selezione qualitativa dei contenuti e dell’eccellenza del network di loro pubblicazione. Sul palco, insieme a lei, ci sarà anche Jean-Philippe Congnet, Global Head of Digital di MSC Cruises.

In questo 2017, che si propone di essere l’anno del consolidamento per Ligatus, in particolare per i suoi formati native, Francesca Romagnoli commenta: “Siamo molto lieti di partecipare a questo IAB Seminar dedicato al Contenuto e alla definizione e pianificazione di strategie specifiche a suo riguardo. In Ligatus sosteniamo sin dai nostri esordi la centralità dei contenuti e delle attività di content management che i brand, le loro agenzie e i molti professionisti che collaborano a vario titolo alla loro creazione e articolazione sono chiamati ad affrontare quotidianamente. Il fattore qualitativo è cruciale per Ligatus, in particolare inteso in termini di genuinità dei messaggi e della loro capacità di risultare adeguati a soddisfare la domanda di utenti sempre più alla ricerca di trasparenza e veridicità. Intravediamo in questo aspetto il migliore modo di creare vero engagement e di incontrare i reali interessi dei lettori”.

Secondo una ricerca di MarketingLand, il 60% degli utenti web preferisce annunci profilati su quanto di loro interesse o attinente alle loro attività professionali o personali. Un conferma del fatto che sono ben disposti ai formati pubblicitari, purchè incontrino i loro reali interessi.

“La missione di Ligatus è proprio quella di sviluppare soluzioni in grado di creare esperienze pubblicitarie positive”, dichiara Simone Pepino, Sales Director di Ligatus. “Attività quali lo storytelling assumono in questo contesto una rilevanza particolare per tutti quei brand desiderosi di instaurare una relazione di valore e di fiducia con i propri lettori. Soluzioni tecnologiche come le nostre si pongono a loro volta al fianco degli inserzionisti andando ad ottimizzare il bacino di utenti raggiunti o raggiungibili e a incrementare la visibilità e le occasioni di coinvolgimento e di fidelizzazione con loro. Agli Editori consentono al contempo di manifestare l’unicità delle loro vetrine online e di fornire un servizio informativo integrato e completo, frutto di una convivenza virtuosa tra contenuti redazionali e pubblicitari rispettosa delle esigenze conoscitive degli utenti”.

articoli correlati

AGENZIE

Conversion si aggiudica la content strategy di Isacco per il 2017

- # # #

Isacco e Conversion

Isacco, player europeo nel campo delle divise professionali per il lavoro, affida la propria social content strategy per il 2017 a Conversion Agency. L’obiettivo dell’agenzia è quello di valorizzare il brand con una strategia orientata a rendere Isacco ancora più forte e apprezzato in quanto leader di mercato.

Per Conversion questa collaborazione è un ulteriore segno di attestazione e fiducia dei clienti nei suoi confronti. Isacco, infatti, va a prendere posto nella lista di brand nazionali e internazionali che ha affidato la propria comunicazione a Conversion, convinti dal suo approccio omnichannel, e dall’unione che propone tra creatività e conversione. Con una nuova strategia per i suoi contenuti social, Isacco ha dimostrato di voler dare importanza a un touchpoint chiave, per accompagnare il consumatore nel processo di acquisto e creare un ingaggio che sia rilevante costruisca con lui un legame solido e duraturo.

Francesco Nenna, general manager di Conversion, commenta: “Il nostro posizionamento omnichannel continua a darci soddisfazioni. Lavorare con un cliente leader è una doppia sfida per noi: rappresenta un’opportunità per innovare il nostro approccio facendoci crescere come agenzia, ma ci permette anche di continuare a portare avanti il nostro percorso creativo e la nostra mission. Speriamo in una lunga e durevole collaborazione con il brand, aiutandolo a crescere attraverso una strategia social in grado di stupire e fidelizzare.”

articoli correlati

AZIENDE

IAB Italia presenta l’agenda del Seminar Content Strategy del prossimo 7 aprile

- # # # #

IAB Italia

IAB Italia presenta un programma ricco e differenziato per il Seminar del 7 aprile dedicato alla Content Strategy: l’agenda, disponibile da oggi sul sito di IAB, propone ospiti nazionali e internazionali in grado di stimolare un interessante dibattito sull’importanza dei Branded Contents per una strategia di comunicazione efficace. Un tema, questo, sempre più rilevante per le aziende, alla luce di uno scenario in cui il valore e la pertinenza dei contenuti sono il vero fattore differenziante per arrivare ai consumatori e per costruire con loro un rapporto di fiducia.

Numerosi gli interventi che – nel corso dell’intera giornata – animeranno i 3 filoni tematici individuati – Branded Contents, Distribution&Content Strategy, Metriche e Misurazione
– per permettere al pubblico del Seminar di entrare nel vivo di ogni aspetto della Content Strategy.

Aprirà la giornata Jennifer Hubber, Ceo Ipsos Italia, con un intervento legato a una ricerca, che traccia il quadro definitorio del Branded Content, realizzata in collaborazione con Oxford University e con BCMA, Branded Content Market Association. Subito dopo, l’intervento di Elena Grinta, Direttore Generale Osservatorio Branded Entertainment, offrirà lo stato dell’arte e il dimensionamento del mercato italiano.

La sessione dedicata al Branded Contents prenderà il via con Alessandro Pastore, Content & Innovation Director MEC, che presenterà la case history Now TV, soffermandosi su come i dati possano guidare le scelte creative. Seguirà una tavola rotonda che vedrà i protagonisti dell’editoria spiegare il ruolo fondamentale dei Branded Contents all’interno delle strategie di comunicazione dei clienti: si confronteranno sul tema Filippo Arroni, Country Manager Blasting News Italia, Elia Blei, Managing Director Vice Media Italia, Andrea Santagata, Vice Direttore Generale Periodici Italia Mondadori, e Biagio Stasi, Chief Digital Officer Hearst Magazine Italia.

La seconda parte della mattinata sarà dedicata al tema della Distribution & Content Strategy, dove aziende leader di settore porteranno la loro esperienza con gli interventi di Davide Mondo, Amministratore Delegato Mediamond, Christina Lundari, General Manager AOL Italy e Francesca Romagnoli, Head of Operation Ligatus.

Dario Caiazzo, Managing Director Teads Italia, fornirà al pubblico in sala le chiavi di lettura e le linee guida strategiche relative al filone tematico delle Metriche e della Misurazione, seguito da Lorenzo Facchinotti, Media Analytics Leader Nielsen, che presenterà una ricerca sull’efficacia dell’advertising sulle metriche di Brand. Chiuderà i lavori della giornata l’atteso intervento di Anna Bager, Senior Vice President and General Manager Mobile and Video at IAB US, che illustrerà scenario e trend del mercato americano, oltre a best practice e nuovi formati. Oggetto del suo intervento anche i valori fondamentali della trasparenza e chiarezza con cui i contenuti promo-pubblicitari devono essere offerti agli utenti e l’importanza del contesto in cui vengono inseriti.

Il Seminar ospiterà anche in questa occasione personaggi di spicco non strettamente legati al settore, che porteranno una visione laterale rispetto alla Industry. Marco Montemagno, moderatore della giornata e Direttore Creativo di tutti gli eventi IAB Italia, dialogherà sul palco con Andrea Fontana, AD Storyfactory e Docente “Storytelling d’impresa” Università di Pavia, per capire la relazione tra Content e Storytelling e per fornire consigli per rendere più appealing il contenuto. Secondo ospite “extra” sarà il giovane, ma famosissimo, Salvatore Aranzulla, che racconterà la sua esperienza di Influencer e Divulgatore Informatico.

Per partecipare a IAB Seminar è necessario registrarsi sul sito www.iab.it. Le iscrizioni online chiuderanno il 6 aprile alle 11.00 e sarà possibile iscriversi la mattina dell’evento al MiCo solo fino a esaurimento posti. Sarà come di consueto possibile seguire e commentare gli interventi in tempo reale sui social utilizzando l’hashtag #iabcontent17.

Sponsor dell’appuntamento AOL, Ligatus, MEC e Mediamond come Platinum e Teads come Coach.

articoli correlati

AZIENDE

Oltre 220 partecipanti al primo Icat ComMeet. Temi: Storytelling e Content Strategy

- # # # # #

commeet

Ieri si è tenuto a Padova il primo “incontro” organizzato da Icat ComMeet, la divisione dedicata alla cultura del marketing e della comunicazione creata dall’agenzia Gruppo icat. Oltre 220 i partecipanti, sollecitati da temi di grande interesse: l’appuntamento si è infatti focalizzato su storytelling e content strategy, registrando grande soddisfazione da parte del pubblico presente. Marketing manager, professionisti e numerosi imprenditori hanno partecipato, interessati ad acquisire nuove tecniche di sviluppo del brand e a migliorare la metodologia di comunicazione per renderla più incisiva, dialogica e ricca di contenuti.

A parlare delle nuove strategie per il rafforzamento della marca attraverso il racconto e l’utilizzo dei nuovi paradigmi di narrazione dei brand, sono intervenuti tre professionisti di elevato profilo: Andrea Fontana AD di Storyfactory, docente e Storytelling Expert, Roberto Ferrari, Direttore della Comunicazione Esterna di Eni e Luca Prina, Direttore Centrale Marketing CheBanca!.

“Il successo di questo primo evento”, sottolinea Albino Ponchio, Direttore di Icat ComMeet, “fotografa alla perfezione la grande richiesta di cultura che arriva dal tessuto economico e sociale del territorio. Icat ComMeet nasce proprio per rispondere con una proposta di alto profilo a queste esigenze e siamo convinti che il format possa portare un contributo di valore a chi è interessato ai temi del marketing e della comunicazione”.

Il prossimo appuntamento è fissato per il 30 novembre e sarà dedicato al processo di creazione del valore nei mercati B2B attraverso un’analisi delle dinamiche di acquisto, il ruolo degli stakeholder e dell’end user, il ruolo della marca e dei valori immateriali. Il tema sarà trattato da: Sergio Novello, Presidente e AD Sonepar Italia Spa, la docente Patrizia Steca, coordinatrice del dipartimento di Psicologia dell’Università della Bicocca, e Alberto d’Alessandro, consulente dell’istituto di ricerca Ce&Co.

articoli correlati