BRAND STRATEGY

Cirio raggiunge oltre 10 inglesi su 100. Nuova campagna per ampliare il target in UK

- # # # #

conserve italia

La marca di pomodoro Cirio è sempre più familiare presso i consumatori britannici. Oltre ad essere presenti in tutti i maggiori players della distribuzione moderna del Regno Unito (fra i quali Tesco, Morrisons, Sainsbury’s e Waitrose) con una copertura del mercato del 65%, le conserve e i pelati Cirio rappresentano un must nei vari negozi di prossimità e di dettaglio tradizionale, specie delle grandi città. Complessivamente, la diffusione del pomodoro Cirio tra i cittadini inglesi, secondo i dati Kantar, è pari all’11%, ovvero più di un inglese su dieci sceglie i prodotti Cirio.

Per rafforzare ulteriormente la notorietà del marchio in questo mercato, Conserve Italia, consorzio cooperativo proprietario del brand Cirio, ha avviato in questi giorni una nuova attività promozionale nel Regno Unito. Il piano di advertising prevede una pianificazione di sei settimane di uno spot televisivo trasmesso, sin dal mese di luglio, dai principali network britannici, con due successive pianificazioni in autunno e nella primavera 2019.

Le attività di comunicazione non si fermano qui. Dal mese di ottobre, infatti, è prevista anche la realizzazione di una campagna stampa finalizzata a promuovere la filiera integrata e 100% italiana dei prodotti Cirio, che parte dalla coltivazione del pomodoro dei produttori soci di Conserve Italia, passa dalla lavorazione negli stabilimenti del Consorzio e arriva fino alle attività di marketing e commercializzazione. Un percorso che Conserve Italia è in grado di controllare e garantire dal campo fino allo scaffale di vendita, valorizzando un’eccellenza del Made in Italy.

“Una ricerca condotta lo scorso febbraio in Gran Bretagna”, spiega Diego Pariotti, Direttore Commerciale Estero di Conserve Italia, “ha dimostrato l’alto livello di gradimento del marchio Cirio, valutato come prodotto premium e tipicamente italiano. Ora vogliamo raggiungere e conquistare un target ancora più ampio di consumatori, rivolgendoci anche alle fasce più giovani”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Nuovo pay-off e rebranding per le conserve vegetali Valbona

- # # # # # #

Operazione di rebranding per l’azienda di conserve vegetali Valbona, dopo il debutto nel segmento del fresco con “Magie della natura”, in vista del lancio di nuovi prodotti. L’azione ha riguardato la rivisitazione del logo e il miglioramento del packaging, primi step del nuovo corso del marchio.

 

Il logo è caratterizzato da un lettering più moderno e cambiano anche gli storici colori, il bordeaux e il verde petrolio lasciano spazio a un rosso e un verde più naturali. Le due foglioline verdi sopra la scritta Valbona e il nuovo pay-off ‘Conserviamo la freschezza dell’Italia’ rafforzano la comunicazione del marchio, simboleggiando per intero il mondo Valbona, legato alla natura, alla stagionalità, al territorio e alla freschezza delle verdure che lavora.

 

“Il restyling di cui Valbona si è resa protagonista – afferma il responsabile marketing Federico Masella – esprime tutta la personalità dell’azienda e l’impegno ad affrontare con atteggiamento fiducioso le sfide del futuro. Abbiamo voluto donare anche alla nostra immagine un’identità nuova, attuale, in linea con le evoluzioni del mercato e dei gusti dei consumatori. Non da ultimo, è un modo per rafforzare i 3 valori principali dell’azienda: Territorio, Trasparenza, Passione”. Di fatto, questi sono i valori su cui poggia Valbona e che ne permeano il lavoro quotidiano. Il legame con il Territorio italiano, ricco di eccellenze umane, materiali e territoriali, l’operare con Trasparenza ed etica avendo sempre come obiettivo la qualità dei prodotti, la lealtà con i propri interlocutori e il rispetto per l’ambiente, e la Passione di produrre alimenti buoni sono da sempre gli elementi distintivi che hanno reso Valbona un’importante realtà a livello internazionale”.

Il rebranding di cui Valbona si è resa protagonista si inserisce in una più complessa ed articolata strategia commerciale, così come spiega Masella: “Nel 2013 vogliamo consolidare fortemente il nostro core-business sulle private label e contestualmente vogliamo investire sul nostro brand Valbona, creando maggior valore attorno ad esso, soprattutto in previsione di una nostra forte espansione all’estero. La nostra mission è costruire una vera marca italiana, distintiva e di qualità elevata, fortemente radicata sul territorio. Per questo motivo ci stiamo concentrando molto sull’innovazione di prodotto e su progetti particolari legati proprio al packaging e alla comunicazione”.

articoli correlati