BRAND STRATEGY

Ecco il primo testimonial virtuale, per il lancio di Renault Kadjar in Gran Bretagna. L’idea è di Publicis Conseil

- # # # # # #

kadjar

 

Era inevitabile che ciò accadesse. E ora, infatti, ecco la prima “testimonial virtuale” nella storia della pubblicità: Liv, creata da Publicis Conseil per lanciare il nuovo Suv Kadjar di Renault in Gran Bretagna.

 

Sullo sfondo di un panorama sempre più confuso, dove reale e virtuale si interfacciano senza conoscere cesure, perché non ricollegare il me virtuale con il vero me, immaginando un testimonial virtuale creato attraverso immagini generate al computer, rese più umane attraverso un’intensa esperienza alla guida della nuova vettura Renault?

 

Dopotutto, oggi abbiamo tutti due  vite: una virtuale sui social media e una reale. In Uk si passano quasi due ore al giorno su social media, e sei su Internet, con la rapida ascesa di forme istantanee sui social che supporta il desiderio  di condividere l’autenticità della vita reale nel mondo virtuale. Il tutto nell’ottica di una convergenza che ribadisce l’autenticità dei momenti unici della vita.

 

“Questa è la ragion d’essere della Renault:  “La passione per la vita”, la tagline del marchio ne è la conferma”, spiega Gaëlle Le Grouiec, Marketing Communication Director Europe G9 di Renault. “Ecco perché stiamo lanciando ora il nostro nuovo SUV, la Renault Kadjar. E cosa ci può essere di meglio  testimonial virtuale per sentirsi reali al volante del veicolo e mostrare al contempo la realtà dell’esperienza? Liv ora esiste, è un dato di fatto. Esiste sui nostri media, sui media digitali, in tv e ovunque: siamo certi che continuerà a viaggiare in diversi paesi europei per farle vivere sempre  nuove emozioni”,

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Il Gruppo AXA lancia tre campagne pubblicitarie con al centro il cliente. Firma Publicis

- # # # # # #

Patrick Cohen_CEO Axa Italia

AXA Italia torna on air e mette al centro della campagna il cliente e le sue esperienze reali in rapporto a diversi bisogni di protezione, dall’ambito salute alle esigenze specifiche delle Piccole e Medie Imprese, raccontando l’impegno ad essere più di una semplice fabbrica di prodotti e servizi, ma un vero partner che lo accompagna dove e quando serve, con risposte semplici, chiare e immediate e servizi unici e innovativi.

Da sabato scorso è tornata in video la campagna pubblicitaria dedicata a My AXA, l’app che permette di avere tutti i servizi AXA a portata di touch. Nella campagna, firmata da Publicis Conseil e Publicis Italia e diretta dal regista australiano Ivan Grbovic, il Gruppo AXA Italia (nella foto il CEO Patrick Cohen) mette al centro il cliente, rendendolo protagonista di uno spot fresco ed elettrizzante, che unisce uno stile registico sofisticato a trovate ironiche, con spot da 30’’ e 15’’ multi-soggetto per la TV.

Dopo il via in radio lo scorso 7 ottobre, parte anche sulla stampa la campagna dedicata al tema della protezione della salute, “Soluzioni Salute AXA. Scelgo io come curarmi”, che sceglie il linguaggio dei selfie per dare concretezza al messaggio sulla centralità del cliente e dei suoi bisogni e come richiamo evocativo all’innovazione dei servizi offerti. I temi al centro della campagna sono la comprensione dei bisogni dei clienti, per affrontare i problemi dal loro punto di vista, in particolare su un tema importante come quello della salute.

Dedicata alle PMI, la campagna Buon Lavoro! incentrata sul concept “Libero di concentrarsi sul proprio lavoro. Al resto pensa AXA”, sarà on air dal 21 ottobre per due settimane nelle principali emittenti radiofoniche, con due soggetti dedicati e spot da 30’’ secondi e una successiva pianificazione stampa su testate di settore.

Con queste campagne AXA Italia continua a reinventare il linguaggio del settore assicurativo, raccontando direttamente la voce del cliente e concentrandosi sempre su soluzioni concrete per rivoluzionare la customer experience e semplificare la vita delle persone.

articoli correlati