ENTERTAINMENT

Friendz lancia 4 nuovi prodotti: Quiz Time, Social Contest, Photo on Demand e Gaming Platform Social

- # # # # # #

Friendz

Quiz Time, Social Contest, Photo On Demand e Gaming Platform Social. Sono queste le novità che sono state presentate questa mattina a Casa Friendz da Cecilia Nostro, co-founder di Friendz, e da Elia Blei, General Manager Italia.

 

Friendz nasce nel 2015 dall’incontro tra Cecilia Nostro, Daniele Scaglia e Alessandro Cadoni, a cui successivamente si è aggiunto Giorgio Pallocca (tutti insieme nella foto) in qualità di CTO: sono loro i fondatori che hanno accompagnato questa realtà nel salto decisivo da progetto ad azienda. In questi anni la community è cresciuta, definendo la propria identità all’interno del panorama del marketing digitale, puntando sull’innovazione e sulla creatività.

 

Oggi Friendz è un’azienda fuori dagli schemi che coinvolge quotidianamente la sua community di 270.000 persone comuni in Italia e 50.000 in Spagna in numerose attività online tramite la propria, accorciando così le distanze tra le persone e i brand.

 

Le capacità e le potenzialità della Community, però, non si esauriscono solo con la produzione di contenuti. Infatti Friendz sta ampliando e diversificando la quantità e la tipologia di servizi da offrire ai propri clienti, diventando una realtà sempre più solida. Gli utenti vengono così coinvolti in numerose attività che da oggi saranno sempre più.

 

Gaming Platform Social
La Gaming Platform Social offre ai clienti una soluzione di follower acquisition ed engagement generation su misura grazie alle logiche di gamification presenti al suo interno.

 

La piattaforma permette agli utenti di essere ricompensati con premi dopo aver completato campagne e azioni propedeutiche al raggiungimento degli obiettivi quali-quantitativi delle aziende. Selezionando utenti in target, Friendz riesce a popolare la piattaforma con i primi ambassador che ottengono crediti ma soprattutto si trovano in un vero e proprio gioco a livelli. Tramite la meccanica di member-get-member, gli utenti ampliano in maniera autonoma e spontanea la community attorno al progetto, rendendolo così virale.

 

Inoltre, dopo essere approdati sulla piattaforma, e per tutta la durata della campagna, gli utenti vengono quotidianamente coinvolti in attività col fine di mantenere elevato il livello di engagement e amplificare ancor di più l’esposizione e la reputazione del brand sui social.

 

Le logiche di gamification al suo interno sono fondamentali per incentivare la partecipazione e stimolare la competizione tra gli iscritti; punteggi, classifiche e premi in palio, rendono l’esperienza estremamente coinvolgente.

 

Photo on Demand
Il reparto Ricerca e Sviluppo di Friendz ha dato vita a Photo on Demand, un servizio di produzione e acquisizione di contenuti fotografici su misura, creati dalla community dell’app.

 

Questo nuovo prodotto permette alle aziende di avere contenuti freschi e inediti per i propri piani editoriali online, con tempistiche di delivery molto brevi, che vanno da un minimo di una settimana (Express) a più di 2 (Standard). Il grande valore aggiunto di Photo on Demand è che si pone come alternativa ai classici servizi di foto in stock, proponendo l’utilizzo di contenuti unici, spontanei e creati da persone comuni, massimizzando l’engagement intorno al proprio piano editoriale.

 

Grazie a questo nuovo servizio, ogni Brand può inviare un brief dettagliato a Friendz tramite il sito e ottenere un preventivo automatico della campagna. Una volta ricevuto il brief, Friendz attiva i suoi top users per la creazione di contenuti che rispettino al 100% le richieste e le aspettative dell’azienda, anche le più dettagliate. Dopo essere stati realizzati, i contenuti atterrano su una dashboard ad accesso esclusivo del cliente, pronti per essere visualizzati e scelti dall’azienda.

 

Una volta selezionati i contenuti scelti, si possono acquistare i diritti dei file in alta risoluzione e utilizzarli innumerevoli volte per comunicazione online (piani editoriali, sponsorizzazioni, display e digital adv), comunicazione interna e internazionale, ad eccezione dell’uso offline.

 

Gli elevati livelli di qualità e brand safety delle immagini sono garantiti dall’accurata selezione degli utenti, così come dalle regole da seguire per la creazione dei contenuti ed il processo di validazione degli stessi.

 

Social Contest
Insieme a ZooCom, Friendz dà vita a Social Contest, un nuovo servizio ibrido, capace di congiungere i prodotti di punta di entrambe le realtà ed esaltarne i rispettivi punti di forza. Nello specifico, si tratta di un’opportunità di comunicazione unica e su più fronti per tutti i brand che intendono lanciare un concorso.

 

L’elevato engagement generato dalle dinamiche del contest permette alle aziende di raccontarsi in modo innovativo, grazie al coinvolgimento attivo delle persone nella co-creazione di contenuti sempre vicini ai valori del brand, allontanandosi dalla semplice attivazione del consumatore.

 

Il processo è molto semplice: dopo aver individuato e sviluppato il concept della campagna, Friendz sviluppa la piattaforma di contest su misura per ogni cliente e attiva la sua community per popolare la piattaforma con i primi contenuti, garantendo così gli iscritti al portale e, quindi, le performance del progetto. ZooCom, invece, fornisce tutti gli asset di comunicazione online e garantisce la reach social dell’attività tramite l’attivazione delle proprie community, asset in grado di aumentare l’awareness del contest grazie alla produzione di branded content realizzati ad hoc.

 

Social Contest non è quindi solo un prodotto, ma è soprattutto un momento di comunicazione che permette ai brand di dialogare con il loro target in maniera del tutto innovativa, sfruttando non solo gli asset di comunicazione nativi, ma coinvolgendo il consumatore finale, rendendolo protagonista dell’intera attività.

 

È tempo di Quiz!
Infine il Quiz in tempo reale che raccoglie 10 domande e porta avanti solo i più bravi che sanno tutte le risposte, offrendo una seconda possibilità a tutti, specialmente se hanno invitato degli amici…

Questo nuovo servizio Friendz è facilmente utilizzabile come strumento di Drive to Store, obiettivo generalmente difficile da raggiungere per le aziende, grazie alla possibilità di mettere in palio voucher e premi da ritirare direttamente in negozio. Non solo. Oltre alla generazione di Lead in target, può essere utilizzato come strumento di Brand Awareness ed Education grazie alla possibilità di personalizzare sia le domande, sia le opzioni di risposta di ogni partita.

 

Il formato ha portato, in uno dei primi quiz, al raggiungimento di oltre 86.000 utenti in target nell’arco di un solo mese – di cui più del 70% si è iscritto tramite invito – con ben 30.000 vittorie e 3.700 utenti che hanno riscattato i buoni in store, rendendo l’attività virale.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

New! firma il restyling del sito Smemoranda. Al via il concorso per creare la copertina 2020

- # # # # #

Smemoranda

Smemoranda cambia pelle online con il nuovo sito realizzato dall’agenzia milanese di comunicazione e marketing New! in collaborazione con la redazione di Smemoranda.

 

Il rilascio del progetto, sul quale l’agenzia è intervenuta sia dal punto di vista strutturale con l’account Dànila Poggi Pianciani sia dal punto di vista grafico con la direzione di Andrea Marchi, è accompagnato da un concorso interattivo ospitato sul sito per permettere agli utenti più affezionati di disegnare la copertina dell’edizione 2020 del diario.

 

La grafica

Il nuovo concept grafico del sito si basa sulla volontà di allineare ancora di più la fruizione di Smemoranda in rete con quella analogica dell’edizione cartacea, facendolo così assomigliare a una Smemo usata e vissuta dagli utenti, che vanno a confluire in una community dai forti tratti identitari. Sono stati riproposti elementi grafici nei quali gli utilizzatori del diario cartaceo si possono riconoscere, come lo sfondo a quadretti e gli elementi che ricordano il tratto di un evidenziatore. A rendere ancora unico il portale, le illustrazioni realizzate ad hoc dall’artista e collaboratrice del diario Laurina Paperina.

 

I contenuti

I contenuti, tra testi, video, illustrazioni e animazioni, spaziano dalle storie, proposte dalla redazione e dai collaboratori, alle vignette, dalle rubriche alle news su eventi e curiosità, dalle interviste all’oroscopo, per finire con il grande archivio di tutte le Smemo, con migliaia di testi e vignette pubblicati a partire dal ’79.

 

“Tutte le novità, dalle funzioni all’estetica, si muovono nella medesima direzione – spiega Stefano Ferranti, Fondatore di New! – ovvero rinforzare il senso di appartenenza di chi ha amato e ama la mitica Smemo, accorciando le distanze tra dimensione digitale e analogica e permettendo di contribuire in prima persona al processo di restyling attraverso diversi livelli di interazione.”

 

Il concorso “La Smemo la crei tu”

Un mood che prende corpo anche nella sezione del sito dedicata al concorso “La Smemo la crei tu”: gli utenti, già abituati a personalizzare le pagine delle loro Smemoranda, possono proporre fino al 18 gennaio 2019 una nuova veste grafica per la copertina della prossima edizione giocando con colori, immagini e disegni.

In palio, oltre alla pubblicazione della Smemo migliore in edizione speciale, una borsa di studio in denaro di tremila euro e altri premi: una vacanza studio Kaplan nel Regno Unito, due smartphone Wiko dei modelli View2 Go e View2 Plus, un corso di inglese in E-Learning Kaplan, borse NAVA, MH Way, S bag e gli zaini-impermeabili S.O.B.

Una volta creati sul sito e condivisi sui social i progetti, a partire dal 25 gennaio, gli utenti sceglieranno attraverso una votazione sul sito le 40 copertine finaliste. La giuria interna di Smemoranda assegnerà i 40 premi in palio entro il 25 marzo 2019.

articoli correlati

AZIENDE

Myvisto lancia una sfida di video verticali per l’Università di Scienze Gastronomiche

- # # # # # #

Università UNISG

L’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche (UNISG) di Pollenzo e Myvisto insieme per una video strategy totalmente mobile-friendly.

Con Facebook, Instagram e Youtube che sempre di più spingono sul formato verticale la nuova sfida presente sulla piattaforma Myvisto è pienamente al passo con i tempi.

I 1600 videomaker della community si sfideranno infatti sul tema uomo-cibo-territorio nel formato 9:16: i video vincitori andranno poi a popolare i social dell’Università in una video strategy pensata e realizzata per una fruizione da telefono.

“Valorizzare le relazioni tra le persone, le comunità e i territori è alla base della nostra mission. Trovare nuovi linguaggi che favoriscano questo dialogo è importante per garantire la comprensione e lo scambio virtuoso di informazioni ed esperienze. La collaborazione con Myvisto nasce proprio dalla necessità di indagare come viene percepito il rapporto uomo cibo territorio dai giovani talenti. Ci siamo chiesti quale fosse il mezzo migliore per raccontare tutti questi punti di vista e la risposta più in linea con le tendenze della comunicazione attuale è stata una sola: il video verticale”, commenta Paolo Ferrarini Communication Manager UNISG.

“La relazione con i nostri partner e soci sostenitori ci offre la possibilità di sperimentare continuamente nuovi approcci in tutti i campi. Raccogliere la “sfida” lanciata da Myvisto ci permetterà di avere una visione attuale sui temi a noi cari con un punto di vista del tutto innovativo. Inoltre ci offre la possibilità di valorizzare i giovani talenti che sono il vero motore della nostra università”, afferma Gabriele Cena, Responsabile Fundraising – Relazioni Esterne e Partnership UNISG.

L’Università degli studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo

L’Università degli studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, nata e promossa nel 2004 dall’associazione internazionale Slow Food con la collaborazione delle regioni Piemonte ed Emilia Romagna forma i gastronomi, nuove figure professionali che hanno conoscenze e competenze trans-disciplinari nell’ambito delle scienze, cultura, politica, economia ed ecologia del cibo e operano indirizzandone la produzione, la distribuzione e il consumo verso scelte sostenibili. La chiave di volta di quello che può essere definito gastronomo è la profonda comprensione del cibo come valore e del suo ruolo importante nel creare e modellare la società.

Studiare le scienze gastronomiche significa elaborare e praticare una nuova forma di vita, che coniuga le diversità e le specificità culturali con il bisogno e il desiderio universali di cibo buono, sano e giusto per tutti. Perché il cibo riguarda tutti ed è di tutti.

Il contest video

L’Università ha deciso di appoggiarsi a myvisto.it, la piattaforma digital di video content creation, per realizzare un contest video sul rapporto uomo-cibo-territorio.

I videomaker dovranno raccontare il ruolo del cibo nel creare, far crescere e modellare la società e come il cibo sia anche un linguaggio capace di unire popoli e generazioni.

Una sfida, questa, che unisce due realtà, Myvisto e UNISG, che hanno valori simili: la valorizzazione e l’attenzione al giovane talento emergente da un lato e, dall’altro, la dinamicità e il continuo sguardo all’innovazione e alle nuove tendenze.

La sfida è aperta a tutti.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Amaro Ramazzotti sceglie Friendz per una campagna Facebook only di User Generated Content

- # # # # #

friendz

È da poco stata lanciata la campagna di Friendz in collaborazione con Ramazzotti per aumentare l’awareness e la pervasività sui social dei valori dello storico amaro del Brand nato nel 1815.

Per amplificare la risonanza della campagna “Bella la Vita” già attiva sui social, Amaro Ramazzotti ha coinvolto Friendz e la sua community che scatterà foto creative che ritraggono la bellezza della vita in Italia e dei momenti più belli passati insieme.

La community di Friendz è stata quindi coinvolta in una campagna Facebook only di User Generated Content per immortalare l’iconica bottiglia di amaro durante un momento di convivialità, condiviso con le persone importanti della vita in momenti piacevoli.

Insieme alle fotografie e agli hashtag della campagna #bellalavita e #AmaroRamazzotti, gli utenti condivideranno con i loro amici sui social la storia di un loro momento speciale, reinterpretando in maniera simpatica il concetto di “Bella la Vita”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Salomon lancia sul web una campagna di recruiting di influencer

- # # # # # #

Salomon

Salomon rappresenta uno straordinario universo multi-sportivo nelle discipline Outdoor come il Trail Running, il Road Running, lo Sci e gli Sport Invernali ed è storicamente orientato dalla mission di arricchire la vita degli sportivi permettendogli di sperimentare, mettersi alla prova e progredire.

E proprio questo obiettivo è all’origine della nuova campagna di recruiting di influencers che partirà a settembre 2018. Salomon sa che non si impara a giocare da soli. Spesso è la smisurata passione dei più esperti, degli influencers, che permette agli altri di crescere e divertirsi. Perché lo sport è innanzitutto un gioco, prima con se stessi e poi con gli altri. E per questo che il brand vuole dare terreno fertile a chi ha l’entusiasmo di coinvolgere la propria community o di generarne di nuove.

Cercasi influencer

Salomon intende offrire la possibilità di vivere un’esperienza unica e autentica nel tempo facendo diventare l’appassionato un vero e proprio partner “coinvolgendolo in tutti quei momenti in cui il brand è a contatto con i propri clienti, per esempio durante gli eventi oppure sui canali digitali.

Il gruppo selezionato avrà con sé gli strumenti più efficaci e interessanti per alimentare la propria passione e poterla trasmettere agli altri, dando così il personale contributo alla crescita del proprio sport preferito.

I nuovi membri della famiglia Salomon saranno dunque il volto del marchio nelle comunità sportive rilevanti. Potranno condividere con i rispettivi followers la propria passione sportiva attraverso i social network, attivando e ispirando inoltre i “clienti” nelle comunità locali e nei momenti sportivi competitivi, oltre a fornire feedback su tutto quello che Salomon mette in campo, compresi i prodotti, aiutando così il Brand a migliorare ulteriormente.

Come candidarsi

Salomon ha predisposto una specifica piattaforma Web  attraverso la quale gli interessati possono iscriversi compilando l’apposito modulo online. A chiusura della campagna i professionisti del Brand selezioneranno i migliori candidati… e con loro inizierà un nuovo ed entusiasmante percorso in pieno spirito #TimeToPlay.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Friendz porta Vernel nella natura con la campagna Ricordi Naturali. In collaborazione con Omnicom Media Group

- # # # #

vernel - friendz

Si è conclusa la campagna “Ricordi Naturali” realizzata da Friendz in collaborazione con Omnicom Media Group a sostegno della comunicazione di Vernel a seguito del lancio di Suprême Perfume Pearls.

Per rendere al meglio i plus delle perle Vernel, il team di Friendz ha pensato a una doppia attivazione social Facebook e Instagram per far rivivere ai propri utenti i loro ricordi più belli e far vedere ai loro amici la praticità del profumatore per bucato.

Prendendo spunto dalla freschezza dei profumi floreali di Vernel e dalla loro capacità di suscitare ricordi, gli utenti della community hanno scattato una foto mentre erano intenti ad annusare un capo d’abbigliamento su cui comparivano le perle. Assieme alla foto, agli hashtag #VernelPerfumePearls #Vernelperfumemoments e al tag alla pagina Facebook @donnad, ognuno di loro ha descritto un ricordo legato alla propria vita suscitato dal profumo naturale delle perle.

Oltre alla creazione di foto UGC su Facebook, i Friendz hanno registrato e pubblicato dei Boomerang per le Instaram Stories, in cui hanno lanciato nel cestello vuoto della loro lavatrice le perle Vernel, per mostrarne l’estrema praticità. Ogni Boomerang creato dagli utenti è accompagnato dall’hashtag #VernelPerfumePearls e dal tag al profilo @donnad.

Gli utenti della community Friendz hanno accolto con entusiasmo il concept, condividendo momenti divertenti accaduti durante la preparazione delle foto o scrivendo di come la campagna Ricordi Naturali abbia fatto venire loro la nostalgia di attimi della loro infanzia.

Tutta l’attività ha coinvolto 1.200 persone, che hanno complessivamente generato oltre 2.800 contenuti, più di 65.700 interazioni, totalizzando una reach complessiva di oltre 2.157.685.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Friendz inaugura i Friendz Games: un tour di raduni per coinvolgere la community

- # # # #

Friendz

Sabato 1 Settembre nel Parco degli Acquedotti di Roma, Friendz inaugurerà i Friendz Games, una serie di raduni in 5 tappe sparse per tutta Italia, per rendere i propri utenti protagonisti di giochi, campagne e attività all’aperto.

Nata a fine del 2015, Friendz è passata dall’essere una startup incentrata sul digital marketing, all’essere un’azienda innovativa che offre ai brand una vasta gamma di servizi, grazie anche al supporto di una propria community online.

LE QUATTRO PROVE

Quest’anno, Friendz inaugurerà la stagione dei raduni 2018 partendo dalla Capitale, per poi proseguire verso Bari, Napoli, Palermo e, infine, Milano. Tutti i partecipanti dovranno portare con sé i loro amici e formare delle squadre per prendere parte in quattro prove diverse:

  • per Scatta in Tempo dovranno scattare una foto nel momento in cui un pendolo sarà in corrispondenza del punteggio più alto
  • in Stellina i tuoi Amici dovranno totalizzare il risultato maggiore centrando dei canestri
  • in Raddrizza l’Orizzonte dovranno bilanciare degli oggetti sopra un’asse e farla rimanere in perfetto equilibrio
  • per Parole Taboo dovranno cimentarsi nel far indovinare una parola ai propri compagni di squadra, senza nominarla direttamente.

Oltre alle quattro prove, ci saranno dei quiz jolly nell’attesa tra una sfida e l’altra, che potranno aggiungere o sottrarre punti al risultato finale. Per ogni tappa, a fine giornata, verrà proclamata la squadra vincitrice che riceverà in regalo le magliette Friendz Games personalizzate e la possibilità di sfidare le altre squadre vincitrici durante la finale milanese.

Non solo sfide, ma soprattutto momenti unici trascorsi in compagnia del team e dei gadget in regalo, da condividere sui social usando l’hashtag ufficiale #FriendzGames.

IL SENSO DELLA COMMUNITY

L’anno scorso, Friendz ha incontrato per la prima volta la sua community nei raduni di Milano, Roma, Salerno, Catania e Palermo (in cui hanno partecipato più di 100 persone), organizzando dei picnic in compagnia in cui chiunque, munito di cibo e tovaglie, ha potuto prendere parte a campagne fotografiche create ad hoc, da scattare sul momento.

La forza di Friendz è il grande senso di comunità e appartenenza che le persone costruiscono conoscendosi, divertendosi e condividendo momenti, sia online che offline.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Inthera e Tomo Tomo firmano il restyling di Opinion Model, la community dei brand Mondadori

- # # # # # # #

mondadori - opinion model

Opinion Model è la community di marketing partecipativo nata dall’expertise dei brand del Gruppo MondadoriDonna Moderna, Starbene, Casa Facile, Cucina Moderna, Focus Junior – che dà la possibilità agli utenti di testare gratuitamente i prodotti e servizi delle aziende in esclusiva e di condividere le proprie opinioni.

Progetto nato a febbraio 2016, Opinion Model oggi conta 173 mila utenti registrati, oltre 14,5 milioni di pagine viste e 20.000 candidati medi a test; dai test viene elaborata una ricerca puntuale e approfondita con parte di psicolinguistica sui prodotti testati. Il sito ha un nuovo logo, un layout fresco e d’impatto, contenuti extra ed è stato oggetto di numerose ottimizzazioni in ottica SEO per migliorare la ricercabilità e il posizionamento sui motori di ricerca.

Oggi è una community altamente profilata che ospita al suo interno un’area recensioni e valutazioni da parte degli utenti con simboli grafici. La rete di partecipanti potrà quindi valutare i prodotti e classificarli con un “marchio di qualità“. In più è attivo un blog con approfondimenti che spaziano dalla bellezza all’hi-tech, dalla casa al tempo libero, dai viaggi al benessere.

Inthera si è occupata del restyling del sito e dello sviluppo di nuove funzionalità quali l’integrazione di un software basato sulla psicolinguistica per la registrazione dei nuovi utenti e di un nuovo sistema di votazioni e commenti. Lo studio Tomo Tomo ha ridisegnato l’identità visiva di Opinion Model rimettendo al centro l’aspetto di community, con un carattere più deciso e contemporaneo. Una palette colori controllata e la cura dei dettagli tipografici hanno lo scopo di rendere più accessibile, chiara ed elegante la nuova interfaccia del sito. Il layout è stato pensato per dare maggior spazio alle immagini e migliorare l’esperienza utente su tutti i device.

Far parte della community è molto semplice. È sufficiente registrarsi nel sito, compilare la scheda inerente al proprio profilo, successivamente ci si potrà candidare per il prodotto che si vuole provare. Le candidate prescelte riceveranno in poco tempo, direttamente a casa, i prodotti da testare.

L’approccio data-driven di Opinion Model aumenta l’efficacia dei progetti che vi sono ospitati. Più di 50 brand hanno già utilizzato la piattaforma sia come strumento di marketing sia come momento di comunicazione mirata e crossmediale che coinvolge l’intero network di Mediamond.

articoli correlati

AGENZIE

GreatPixel vince la gara per realizzare la nuova App di ASmallWorld

- # # # #

greatpixel giovanni pola

Continua il processo di internazionalizzazione di GreatPixel, la start up lanciata nel maggio 2017 da Giovanni Pola. L’agenzia digitale milanese ha vinto un importante gara internazionale per la realizzazione della nuova App iOS di ASmallWorld, uno dei più longevi ed esclusivi social network del mondo, conosciuto anche come la “community dei Vip”. La gara, che si è svolta nell’head-quarter di Zurigo di ASmallWorld, ha visto la partecipazione di agenzie digitali provenienti da tutto il mondo. Il committente aveva chiesto di presentare un progetto che, oltre ad esprimere un design impattante, fosse in grado di supportare il livello di business in modo innovativo.

L’obiettivo del Social è infatti quello di sfruttare tutte le potenzialità di una App considerata assai strategica in quanto gran parte delle attività dei suoi membri più attivi avvengono tramite mobile. “GreatPixel ha presentato il miglior progetto di gara in assoluto, accompagnato da solide referenze – ha dichiarato il Ceo di ASmallWorld, Jan Luescher – hanno dedicato molto tempo a capire le esigenze dei nostri clienti e a come strutturare la nostra App nel modo più customer-friendly

“GreatPixel ha vinto il Bid sfruttando la sua metodologia di Data Design Thinking – spiega il Ceo Giovanni Pola (nella foto) – con un progetto che, andando a calarsi nella realtà di utilizzo di questa App, ha valorizzato le esperienze “live” durante gli Eventi, che rappresentano il momento di massima aggregazione degli utenti. Abbiamo studiato il ruolo che poteva svolgere la App come creatrice di contenuti e abilitatrice di relazioni tra persone che non si conoscevano, ideando anche delle esclusive tipologie di interazione basate sul concetto di ASmallWorld, una peculiarità che nessuna altra App al mondo possiede. Nei fatti invece di optare per il classico like o per dei bottoni standard, abbiamo scelto una sorta di rituale denominato ASmallWorld Botton, condiviso solo dagli utilizzatori della App che, com’è noto, coinvolge una comunità molto ristretta”.

Nato prima di Facebook e Twitter, ASmallWorld è un social network caratterizzato da un sistema di accesso esclusivo. Inizialmente per farvi parte era necessario essere invitati da un membro già presente o ottenere l’approvazione di determinati utenti, da qualche anno invece l’accesso è a pagamento. Fedele a questa sua caratteristica, ASmallWorld (che tra le altre cose sta lavorando all’ingresso nel listino della Six Swiss Exchange, la Borsa di Zurigo, nel corso di quest’anno) non ha mai puntato ai grandi numeri, al contrario si rivolge a una nicchia di persone alto-spendenti, cosmopolite e amanti del Life Style e dei viaggi. Si tratta quindi di una community “ chiusa” che ha il suo zoccolo duro in poche centinaia di migliaia di utenti distribuiti sia in Europa (principalmente in UK, ma anche in Germania, Svizzera, Francia, Italia e Spagna) sia negli Stati Uniti. Un social network dove le persone entrano in contatto tra di loro, organizzando eventi e scambiando messaggi e dove ciascuno gode di una serie di privilegi: dagli sconti per fare shopping nei negozi Premium, alla partecipazione ad una serie di eventi esclusivi.

La nuova App iOS di ASmallWorld, attualmente in lavorazione con l’impegno di consegnarla al committente entro la fine del 2018,  rappresenta un ulteriore tassello della strategia di internazionalizzazione dell’agenzia digitale milanese, la quale, lo ricordiamo, si caratterizza per un innovativo approccio data+human driven. “Le attività svolte fuori dai confini nazionali pesano già per un buon 30% del nostro portafoglio clienti nel 2018 – conclude Pola – ma non abbiamo intenzione di fermarci. Anche sul versante degli accordi B2B abbiamo già allacciato diverse nuove partnership in vari paesi europei, a Zurigo con un importante società di sviluppo software, a Praga e in Inghilterra con alcune agenzie di consulenza strategica. Sono accordi che ci permettono di valorizzare il design italiano in ambiti ricchi di nuove iniziative”.

articoli correlati

AZIENDE

Dal 23 al 25 febbraio a Roma si terrà IHM, l’evento per la Horeca Community

- # # #

horeca

Convegni, dibattiti, confronti, anteprima di novità, dimostrazioni pratiche, incontri “B2B” riservati tra operatori della distribuzione e manager dell’industria: ancora una volta IHM, l’esclusivo evento dedicato agli operatori della parte alta della filiera organizzato dalla Federazione Italgrob, sarà il punto di riferimento dell’Horeca Community.

Un evento unico nel suo genere che, fra distributori, manager dell’industria, influent e giornalisti, vedrà la partecipazione di oltre 1200 persone, tutti accolti nelle prestigiose sale del Marriott Park Hotel di Roma, ampia e accogliente location, logisticamente perfetta per una manifestazione di tale portata.

“C’è grande fermento – dichiara il Direttore generale di Italgrob, Dino Di Marino – anche in considerazione del fatto che il 2018 si preannuncia un anno positivo e di crescita, ecco quindi che Italgrob con il suo evento vorrà avviare l’anno nel migliore dei modi, offrendo ai distributori italiani e alle aziende partner, l’occasione per fare consolidare i rapporti e rilanciare il loro comune business”.

Come da tradizione IHM sarà un evento poliedrico e ricco di opportunità per chi vi partecipa. Diversi gli eventi in programma, a cominciare da venerdì 23 febbraio, dove a partire dalle ore 15,00, sono programmati due stage formativi di grande interesse: Fabio Cibello, il coach dei venditori, Coaching Partner dell’Università Bocconi.  “Vendi, Migliora, Ispira” è l’emblematico titolo dello speech di Cibello dove, attraverso la leva dell’esperienza, spiegherà come fidelizzare i clienti e sviluppare nuovo business nell’era digitale.
L’altra sessione sarà curata da Marco Ranocchia titolare di Planet One, il titolo del suo speech è:  “Vendere è superare le obiezioni”. Secondo quanto afferma Ranocchia, nel nuovo scenario di bravi professionisti, superare le obiezioni e conquistare credibilità significa conoscere ciò che vendi e perché, infatti l’enorme varietà di prodotti sul mercato implica strategia e tattica.
La giornata si concluderà con una speciale after dinner allietato dalla buona musica e l’allegria della Gnometto Band.
La giornata clou sarà indubbiamente quella di sabato 24 febbraio, alle ore 10,00 è previsto il congresso di apertura, sulla ribalta i vertici della Federazione Italgrob con in testa il neo Presidente Vincenzo Caso. A condurre e moderare il congresso sarà la giornalista Stefania Pinna volto noto di SkyTG24.

Molte le tematiche che si affronteranno, dalle criticità e le problematiche della categoria, alla recente partenza della sperimentazione del Vuoto a rendere. Non mancheranno inoltre le analisi di scenario e cambiamento, sessione per la quale è prevista la presenza di Giorgio Santambrogio presidente ADM (Associazione Distribuzione Moderna) insieme a Carlo Alberto Carnevale Maffé, docente di strategia e imprenditorialità in SDA Bocconi e Università Bocconi.
La giornata del sabato avrà la sua conclusione in una cena di gala, sempre all’interno del Marriott, nell’ampio salone Michelangelo ove andrà in scena uno spettacolo di grande presa visiva e sonora: The Future, il titolo che proietterà piacevolmente i presenti in una nuova dimensione.
La settima edizione di IHM si concluderà domenica 25 febbraio con un convegno molto atteso durante il quale sarà presentato in anteprima assoluta il Primo Rapporto sulla Distribuzione Horeca, redatto da Italgrob con il contributo di autorevoli istituti di Ricerca. A presentare il rapporto (un volume di oltre 100 pagine che sarà poi fisicamente consegnato a tutti i presenti) sul palco con le loro relazioni: Febo Leondini, Luca Pellegrini Presidente TradeLab, Roberto Baldassari, Presidente Istituto Piepoli, Marco Colombo, Direttore Solution Innovation IRI Infoscan. La sessione sarà moderata dal Prof. Matteo De Angelis docente della Luiss, il quale avrà anche Il compito di aprire la giornata con la presentazione del III Master in Trade Management del Consumo Fuori Casa che la Luiss Business School organizza con il supporto dell’associazione AFDB, per la quale sarà presente il Presidente Giuseppe Cuzziol. Alle ore 15.00 la manifestazione avrà termine.

“Come si può vedere – sottolinea il Presidente di Italgrob Vincenzo Caso – c’è tanta roba, come giusto che sia per soddisfare le esigenze degli operatori di un comparto come quello Horeca, che è uno dei più vivi e vitali, basti pensare che produce un giro di affari annuo di circa 80 miliardi e da occupazione a oltre un milione di persone. Insomma un pilastro dell’economia italiana, un settore dove il ruolo e il compito del distributore è e resta fondamentale e dove l’International Horeca Meeting rappresenta l’evento di riferimento nel quale tutti gli attori della filiera possano trovare partecipazione e risposte alle loro esigenze.”

 

articoli correlati

MOBILE

GialloZafferano lancia la nuova app arricchità di funzionalità e user frendly

- # # # #

GialloZafferano

GialloZafferano, brand del Gruppo Mondadori e primo sito italiano di cucina, lancia una nuova versione della sua app, che conta oggi 6 milioni di download (fonte iTunes e Google Play Store) e 110 mila utenti attivi al giorno (fonte: Google Analytics).

Un miglioramento dell’offerta multicanale di GialloZafferano, che quest’anno ha portato avanti un’importante strategia di brand extension con il lancio ad aprile del magazine mensile e a novembre di un libro che raccoglie le ricette dei foodblogger della community.

Rinnovata nella grafica, ancora più utile e user friendly, la nuova app si arricchisce di tante funzionalità per aiutare gli utenti in ogni occasione: da quando scelgono cosa cucinare al momento della spesa, ma anche durante le fasi di preparazione delle ricette.

Tra le novità:

Ricettari: che sia per il pranzo della domenica, per una cena con gli amici, o il menu dedicato a un’occasione speciale, è possibile scegliere il nome del proprio ricettario e quali ricette lo compongono;
Lista della spesa: per non dimenticare gli ingredienti da acquistare e a quale ricetta servono. Pratica e condivisibile come e con chi si vuole;
Foto-commento alle ricette: per partecipare alla community di GialloZafferano contribuendo con feedback alle ricette e raccontando il piatto cucinato inviando una foto della propria preparazione;
GialloZafferano sempre con te: grazie alla nuova registrazione, anche tramite Facebook, tutti i servizi di GialloZafferano sono sincronizzati e possono essere utilizzati a scelta sull’app o sul sito. Accedendo sia da smartphone che da desktop sarà possibile ritrovare i propri ricettari, la lista della spesa o i commenti alle ricette;
Ricetta del giorno: possibilità di ricevere, con una notifica push sullo smartphone, la ricetta del giorno scelta dalla redazione, che seleziona e organizza i piatti migliori per aiutare gli utenti a scoprire nuove idee per pranzi, cene e feste.

Ogni ricetta è corredata da tante informazioni utili – dalla difficoltà di realizzazione ai tempi di preparazione e cottura al numero di portate – e piatti ordinati per portata e categoria.

Grazie alla nuova versione dell’app, GialloZafferano diventa uno strumento ancora più efficace per la community del brand che, secondo la recente ricerca “Food media brands” condotta da Human Highway, è considerato brand “Top Of Mind”, il primo che viene in mente al 21% degli italiani online, e reputato “l’irrinunciabile in cucina” e quello maggiormente usato per cucinare dal 39%.

articoli correlati

AZIENDE

Facebook, annunciate a Chicago nuove importanti funzionalità per le communities

- # # # # #

Facebook Communities

Novità importanti per quanto riguarda i gruppi su Facebook. Il social ha infatti ospitato, ieri, il primo Facebook Communities Summit a Chicago, che ha visto la partecipazione di centinaia di amministratori di gruppi, occasione ideale per annunciare nuove funzionalità. Mark Zuckerberg ha aperto l’incontro soffermandosi sul ruolo che hanno i gruppi nella comunità di Facebook e ringraziando gli amministratori che li guidano. Zuckerberg ha anche annunciato una nuova mission per Facebook, che guiderà il lavoro del social nel prossimo decennio: dare alle persone il potere di creare comunità e rendere il mondo più unito.

Facebok sta quindi aggiungendo diverse nuove funzionalità per aiutare i gestori delle community a crescere e gestire i propri gruppi:
Insight per i gruppi: gli amministratori delle communities hanno spesso fatto notare che una migliore comprensione di ciò che sta succedendo nei loro gruppi potrebbe aiutarli a prendere decisioni su come sostenere meglio i loro membri. Ora, con gli insight per le communities, potranno accedere a metriche in tempo reale relative a crescita, engagement e iscrizioni – come ad esempio il numero di post e i momenti in cui i membri sono più coinvolti.
Filtro per le richieste di iscrizione: gli amministratori hanno inoltre segnalato al social che l’ammissione di nuovi membri al gruppo è una delle cose che richiede loro più tempo. Facebook ha quindi progettato una nuova funzionalità che consente loro di ordinare e filtrare le richieste di iscrizione in base a categorie generiche, come il sesso e la posizione geografica, e quindi accettare o rifiutare tutto in una volta.
Rimozione di membri: per aiutare a mantenere le proprie comunità sicure dai cosiddetti “bad actors”, gli amministratori del Gruppo possono ora rimuovere, con un solo passaggio, una persona e il contenuto che questa ha creato all’interno del gruppo, inclusi i post, i commenti e altre persone che ha aggiunto al gruppo.
-Post programmati: gli amministratori dei gruppi ed i moderatori possono creare e pianificare comodamente i post in un determinato giorno e ora.
Collegamento tra i gruppi: Facebook sta iniziando a testare per collegare le communities, che permette agli amministratori di un Gruppo di suggerire ai propri membri gruppi simili o correlati al proprio.

A Chicago, Facebook ha celebrato gruppi costruiti intorno a quartieri, passioni condivise e esperienze di vita. Ad esempio, alcuni dei gruppi e degli amministratori che hanno partecipato includono:
-Terri Hendricks ha fondato Lady Bikers of California, per far sì che le donne che guidano motociclette possano entrare in contatto tra loro, incontrarsi nella vita reale attraverso gite di gruppo e offrirsi reciprocamente supporto sia su argomenti relativi alla moto sia su questioni personali. Terri afferma che quando ha iniziato ad andare in moto era raro vedere altre donne condividere la stessa passione e invece ora nel gruppo non c’è “niente che queste donne non farebbero l’una per l’altra”.
-Matthew Mendoza, un ex tossicodipendente, ha aperto il Gruppo di Supporto Affected by Addiction. Il gruppo è uno spazio sicuro per le persone che si stanno disintossicando da droga e alcol, così come per i loro amici e familiari, per offrire e avere supporto, oltre che condividere esperienze.
-Kenneth Goodwin, ministro della Bethel Church di Decatur, GA, e amministratore di un Gruppo, utilizza il gruppo Bethel Original Free Will Baptist Church su Facebook per pubblicare annunci relativi alla comunità locale su tutto ciò che accade a Bethel. Gli amministratori condividono spesso informazioni su eventi, ora e luogo di incontri dei sacerdoti e trasmettono live i sermoni cosicché le persone che non possono partecipare alla messa possano seguire direttamente dalle loro abitazioni.

articoli correlati

AZIENDE

Nasce Just Eat Club, la prima community dedicata a tutti gli appassionati di takeaway

- # # # #

Nasce Just Eat Club

Ordinare un piatto online è una cosa semplice, per tutti. Secondo Just Eat, invece, il takeaway ci rende eroi della cucina digitali. In quest’ottica nasce il Just Eat Club: vantaggi, premi, livelli da superare e badge da conquistare nella scalata al premio finale, una Mini One 55W.
Un programma fedeltà, ma soprattutto un ambiente interamente dedicato all’online food delivery, in cui giocare ordinando tra gare interattive e iniziative dedicate, tutte organizzate tappa per tappa, per non perdere mai il gusto di ordinare e proseguire tra livelli ed estrazioni di premi. Just Eat Club è organizzato con una serie di attività pensate per valorizzare gli utenti sulla base delle loro abitudini takeaway, sviluppando il senso di appartenenza con veri e propri riconoscimenti ufficiali (i badge) per sviluppare una relazione di continuità e prossimità con il brand. Per tutti gli appassionati della cucina a domicilio, entrare nel club è molto semplice: è sufficiente avere effettuato almeno 3 ordini a domicilio nel corso del 2016 per ricevere l’invito a partecipare. Una volta iscritti agli utenti viene assegnato in automatico un livello di partenza – Silver o Gold – sulla base delle loro abitudini di ordine. Da qui inizia l’avventura alla conquista delle medaglie!

Il progetto parte in maniera ufficiale con Just Win un concorso in cui gli utenti sono chiamati a cimentarsi in un gioco a livelli, per un crescendo di sfide che mettono alla prova la propria golosità. L’attività è pensata come una progressiva ascesa che premia lo spirito di esplorazione dei sapori etnici, le abitudini nell’ordinazione e la passione critica per i piatti. In relazione al punto di partenza Just Eat ha previsto infatti per gli utenti una serie di Badge – Cuisine Explorer, Day by Day, Smart Foodie, Fifty Fifty, Autumn Hero e Winter Hero – ovvero missioni da superare per arrivare a essere un vero Just Eat Lover o addirittura un Super Hero e partecipare all’estrazione di super premi, come una telecamera GoPro, un voucher Ryanair da 500 euro e una MINI One 55W.

“L’idea” spiega Francesco Curcio, CRM Manager di Just Eat in Italia, “è quella di creare un vero e proprio viaggio alla scoperta del cibo e dei gusti preferiti, un’avventura all’insegna della varietà e della qualità, coinvolgendo gli utenti in maniera giocosa e proseguendo nel nostro percorso di sperimentazione che combina sfera reale e digitale”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Sanitrit lancia una campagna su Facebook con le mascotte Sani e Trit

- # # # # #

Sanitrit

Sanitrit, il brand SFA Italia SpA che si occupa di soluzioni per la gestione delle acque chiare e scure e marchio leader nel settore dei trituratori, si presenta al mondo Facebook in veste nuova. Obiettivo: creare una community attiva, un luogo nuovo in cui trovare risposte e un’assistenza clienti dinamica e diretta Sanitrit.

In aiuto del pubblico social due mascotte d’eccezione: Sani e Trit, gli esperti che guideranno il visitatore nell’apprendimento delle soluzioni “intelligenti” messe a disposizione dall’azienda. Ma i due simpatici idraulici saranno anche i protagonisti di 6 banner che descriveranno come risolvere i vari “problemi” che la community Facebook suggerirà sulla pagina Sanitrit. A supporto di questa utile iniziativa, l’azienda realizzerà anche dei video esplicativi in cui si potrà vedere come sia semplice installare i prodotti del brand. In aggiunta al supporto tecnico delle due mascotte, un esperto “virtuale” sarà a disposizione per rispondere alle domande e alle richieste della community durante gli orari di lavoro.

La pagina Facebook sarà inoltre una vera e propria agenda dei Demo Day dell’azienda, gli appuntamenti pensati per gli idraulici e installatori, dei veri e propri momenti di formazione organizzati presso i più importanti rivenditori, durante i quali gli esperti Sanitrit illustrano la gamma dando la possibilità di esplorare a fondo tutte le diverse soluzioni per la gestione di acque chiare e scure.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Instagram conquista oltre 200mila inserzionisti

- # #

Instagram

Sono oltre 200.000 gli inserzionisti su Instagram, che raggiungono le persone sulla piattaforma con campagne che rispecchiano i vari interessi della community.

Il 60% degli instagrammers afferma di ricavare informazioni su prodotti e servizi attraverso Instagram, e il 75% di loro afferma che i post li spingono a ulteriori azioni, quali visitare un sito web, fare ricerca, acquistare un prodotto o dare un consiglio a un amico*. Sulla piattaforma, quindi, gli inserzionisti possono raggiungere i loro risultati di business – che vanno da una maggiore brand awareness a un aumento delle vendite dei prodotti.

Instagram è una comunità globale, e grazie agli efficaci strumenti di targeting e a una forte narrativa visuale, gli inserzionisti possono trovare nuovi clienti in tutto il mondo. Gli inserzionisti operano in oltre 200 Paesi, e il 75% di loro vive al di fuori degli Stati Uniti, mentre le loro campagne hanno raggiunto risultati incoraggianti e significativi.

In Germania, la catena di supermercati REWE ha pianificato su Instagram una campagna per mostrare alle giovane mamme come far pasti semplici usando i loro prodotti. La campagna ha generato una crescita dell’ad recall di 37 punti, un risultato 6.1 volte maggiore della media Nielsen.*

Shore Projects, un eCommerce di orologi, passato dall’essere una piccola attività locale a Londra fino a raggiungere un pubblico globale grazie a Instagram. Il successo della loro campagna, che ha targettizzato gli utenti di determinate zone, li ha portati a vendere i loro prodotti in oltre 100 paesi, e di avere rivenditori di tutto il mondo che vendere i loro orologi in negozio.

Ma non sono solo le grandi imprese ad avere successo su Instagram. PetLove, un negozio brasiliano online di prodotti per animali domestici, voleva aumentare i download della loro app per mobile. Dopo aver ottenuto risultati positivi con Facebook Ads, l’azienda ha deciso di lanciare una campagna su Instagram per spingere il download della app usando gli stessi strumenti di targeting usati su Facebook. Finita la campagna, PetLove ha avuto come risultato, dei CPI (cost per install) inferiori del 30% più bassi con la campagna su Instagram, rispetto agli altri canali digital.

L’americana Framebridge – azienda che realizza cornici personalizzate low-cost – ha lavorato con Ampush Media a una compagna parte del programma Instagram Partners, per attrare nuovi clienti potenzialmente fidelizzabili. Il target della campagna erano le persone che avevano visitato il loro sito internet negli ultimi 30 giorni e quelli che avevano messo nel carrello del sito una cornice ma che non avevano poi finalizzato l’acquisto negli ultimi 60 giorni. Con una serie di foto pubblicate su Instagram accompagnate dal tasto “Compra ora”, Framebridge ha avuto come risultato un CTA per acquisire nuovi clienti più basso del 71%.
*Fonte: Instagram, Novembre 2015.

articoli correlati