BRAND STRATEGY

Alkemy realizza il laboratorio digitale di Colmar

- # #

alkemy - colmar

Colmar ha creato insieme ad Alkemy un dipartimento iper contemporaneo dedicato alla sperimentazione e all’innovazione di prodotto: Colmar A.G.E (Advanced Garment Exploration).

L’obiettivo è reinterpretare il dna Colmar, innestando nel suo heritage nuovi elementi. Per farlo ha dato vita a collaborazioni con stilisti di fama mondiale, invitandoli a dare libero sfogo alla loro creatività, in modo assolutamente libero. Il primo è stato Shayne Oliver.

Alkemy, in supporto alla campagna DPR Colmar A.G.E., ha realizzato uno spazio digitale unico, un laboratorio a cui tutti possono accedere.

Immaginate di entrare nell’atelier di uno stilista: moodboard, appunti, etichette, tavoli retroilluminati, nastri adesivi… La progettazione dei capi si può toccare, nella creatività il disordine trova il suo ordine.

“Abbiamo fatto fare al digitale ciò che per definizione non può: essere analogico. Abbiamo messo in uno schermo elementi materici e li abbiamo animati in modo iper-realistico. Sembra di toccare i tavoli di un laboratorio”, ha dichiarato Nicola Gotti, Direttore Creativo. 

“Alkemy, che sta supportando Colmar per la comunicazione dei marchi Sport e Originals, per questo sito ha ricevuto diversi riconoscimenti di cui siamo molto fieri: CSS Design Award – Website of the day, FWA of the day, Mobile Excellence – Google, Awwwards honorable mention, Site of the day ai Digital Design Award”, ha aggiunto Matteo Menin VP Communication di Alkemy.

Il team di comunicazione di Alkemy vede coinvolti, oltre a Nicola Gotti (direttore creativo), Fabio Montalbetti (creative supervisor), Mattia Rinaudo (Designer), Alessandro Rigobello (Developer) Valentina Gorla (Account Supervisor), Arianna Cazzaniga (Account Manager) e  Vincenzo Romeo (Senior project manager).

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Tradelab pianifica la nuova campagna native di Colmar a sostegno del lancio del web magazine “In caso di Mag”

- # # # #

Colmar - Tradelab

Colmar scende in pista con “In caso di Mag”, il nuovo web magazine dedicato agli appassionati di sci e di montagna. Un viaggio che parte da Sölden e che va a toccare le località sciistiche più amate, raccontate attraverso interviste esclusive ai campioni olimpici dello sci e catturate dagli scatti di alcuni instragrammer specializzati. A sostegno dell’attività una campagna native, gestita interamente da Tradelab, piattaforma indipendente specializzata nell’acquisto media in programmatic.

La campagna gira su soggetti creativi differenti per le diverse località e con un targeting specifico di appassionati della montagna. L’obiettivo del nuovo progetto editoriale di Colmar è quello di rafforzare la propria brand identity raccontandosi in maniera innovativa e interattiva attraverso storie, interviste e immagini legate al mondo dello sci che si uniscono con il lato più lifestyle della montagna.

“Per comunicare questo progetto spiccatamente editoriale, che unisce la presentazione di rinomate località montane a sport e lifestyle, abbiamo scelto di puntare sul formato native per la naturale integrazione del contenuto sponsorizzato con il contenuto editoriale. Vogliamo migliorare l’esperienza per l’utente e condurlo da un articolo all’altro in maniera fluida e non invasiva”, dichiara Luca Gargantini, Digital Manager di Colmar.

“Gli utenti sono stanchi di pubblicità invasive che impediscono di navigare senza interruzioni. È quindi fondamentale utilizzare formati che valorizzano la user experience e che rendono il contenuto pubblicizzato rilevante per il consumatore in maniera da aumentare le probabilità che venga visualizzato”, afferma Gaetano Polignano, Country Manager Tradelab Italia. “Il native è un formato che risponde perfettamente a questa esigenza perché si integra in maniera non invasiva nel flusso di navigazione dell’utente permettendo di raccontare brand stories e di veicolare contenuti con grande efficacia”.

articoli correlati

AGENZIE

Alkemy si aggiudica la gara Colmar per la creatività omnicanale

- # # #

Alkemy

Al termine di una gara, Colmar ha scelto la strategia e la creatività omnicanale di Alkemy digital_enabler.

L’attività di comunicazione vede coinvolta Alkemy sui marchi Sport e Originals a partire dai presidi social, digital content, sito istituzionale e campagne ATL pianificate a livello internazionale per la collezione Autunno/Inverno 2017-2018 del marchio Colmar Sport.

Quattro i soggetti stampa in uscita da settembre sulle principali testate sportive europee e canadesi con protagonisti il campione francese di sci Alexis Pinturault, i freedriders Luca Tribondeau e Richard Amacker e l’italiano Giorgio Rocca, Campione del Mondo di Slalom Speciale nel 2006.

In ogni soggetto è la neve a essere quanto mai protagonista, fino a coprire il prodotto stesso – in particolare nei soggetti dedicati al freeride – creando così un legame inscindibile tra persona, prodotto, neve. Il tutto, unito dallo storico posizionamento “In caso di neve”.

“Colmar è un marchio storico, tutto italiano, capace di muoversi nel tempo, sia sulle piste che fuori pista, tanto tra le performance sulla neve quanto nel lifestyle – commentano i direttori creativi esecutivi Federico Ghiso e Giorgio Cignoni – per noi non può che essere una grande sfida esplorare questi territori creando un’unica esperienza di racconto tra analogico, fisico e digitale”.

Aggiunge Matteo Menin (VP Communication Alkemy): “Colmar è un brand per noi molto importante, capace di essere presente nell’immaginario di tutti e allo stesso tempo sempre in evoluzione, caratteristiche che ci permettono di esplorare insieme nuovi linguaggi e consolidare la nostra expertise nel mondo dello sport e del lifestyle. Il progetto, in particolare, fa leva sul nostro approccio al content che ci vede, in quanto editori digitali, proporre e realizzare sempre più progetti integrati nell’ecosistema di comunicazione”.

Il team di comunicazione di Alkemy vede coinvolti, oltre alla direzione creativa esecutiva, Marco Tironi e Jan Mattassi (Creative Supervisor, rispettivamente Art e Copy), Cesare Alemanni (Strategia editoriale) con il prezioso lavoro di Demetrio Chirico (copywriter) insieme agli art Mauro Breda, Mattia Bulagna, Natalie Reyes Cuba, Angelo Sanvito (designer) e Valentina Sciuto (Content Specialist). Federica Busino (Client Services Director) guida il team account formato da Valentina Boldrini (Account Manager) e Valentina Gorla (Account Manager). Giorgio Chiaramonte (Direttore Generale) ha coordinato l’approccio strategico al cliente sviluppato da Michela Noè (Head of Strategy) e Silvia Leso (Strategist) e la pianificazione dei team coinvolti con Pierluigi Roselli (Head of Operations).

articoli correlati

BRAND STRATEGY

From Colmar to Colmar. Leftloft firma il rebranding dello storico brand made in Italy

- # # # # # #

Colmar - Leftloft

Colmar è un brand trasversale che da oltre novant’anni segna la storia dello sport e quella della vita all’aria aperta. Da sempre leader di un abbigliamento tecnico legato soprattutto al mondo dello sci, da qualche anno alla linea sportiva classica ha affiancato Colmar Originals, dedicata all’abbigliamento urbano contemporaneo. Due vocazioni, due stili, due loghi differenti che andavano riconciliati in una nuova architettura del brand, coerente in tutte le sue espressioni, dal punto vendita all’online.

Questo è stato il compito che Leftloft ha portato avanti in un lungo processo di analisi, elaborazione e co-progettazione che ha coinvolto in primo luogo il management dell’azienda per esplorare insieme traiettorie e obiettivi e definire i valori fondamentali su cui costruire una nuova memoria del marchio. Cos’è Colmar? Qual è il suo pubblico? Cosa vuol essere nei prossimi trent’anni? Queste le domande cui abbiamo cercato di dare risposta. Interviste al management della società e ai clienti, partecipazione alle fiere di settore, conversazioni e ricerche mirate rivolte al pubblico Colmar effettivo e quello potenziale: la nostra analisi sul campo ci ha aiutato a situare il brand nel panorama italiano e internazionale, a studiare l’evoluzione cronologica nel tempo e quella trasversale che interessa il mercato e i suoi diversi segmenti. Siamo quindi passati a esplorare e documentare il suo immaginario di riferimento. Abbiamo aperto i cassetti degli archivi, ascoltato storie, rievocato gesta e campioni del passato, fissato nero su bianco il presente e le attese di un’azienda fortemente legata alle sue radici ma proiettata al futuro.

Tutto questo ci ha permesso di definire punto per punto il DNA Colmar e di tracciare una mappa dei valori che rendono quest’azienda unica e contribuiscono ogni giorno a caratterizzare la sua brand expression. Dopo una serie di analisi e interviste sul campo e un workshop di co-progettazione, in cui il management della società è stato chiamato a interagire con designer, narratori e comunicatori, Leftloft ha definito le fondamenta di una nuova brand architecture che ha allineato Colmar Active e Colmar Originals su piani equivalenti e creato il nuovo marchio Colmar, unico e declinabile sulle due linee.

La scritta Colmar, ispirata al logo originario, non utilizzato per 35 anni e in seguito recuperato solo per Colmar Originals, da oggi è unica per tutte le diverse linee già esistenti e per quelle che verranno. Il lettering è parte di una nuova font, LFT Zeno (in omaggio allo storico campione Zeno Colò), appositamente sviluppata in 20 pesi, per permettere al brand di esprimersi con una voce unica, declinabile ma sempre personalizzata che verrà utilizzata in tutti gli ambiti dell’identità, dall’abbigliaggio alle prossime campagne.

I valori e l’universo di riferimento Colmar sono stati infine raccolti in un brandbook, risorsa essenziale per la formazione interna e quella degli skateholders, e in una brandguide online, che racchiude anche tutte le nuove linee guida per un corretto uso del marchio.

articoli correlati