MEDIA 4 GOOD

McCann Worldgroup Italia, Banco Alimentare e la Dieta Redistributiva

- # # # # # #

McCann - Banco Alimentare

In una società in cui il consumatore medio acquista una quantità di cibo di gran lunga superiore al suo fabbisogno reale, sempre più frequente sentir dire in giro la frase: “Devo mettermi a dieta!”. Sembra una contraddizione ma è la realtà, ecco un rivoluzionario metodo che permette a chi ha cibo in abbondanza di dimagrire senza sacrificio e a chi la dieta non la sceglie, ma la fa forzatamente, di sfamarsi.

È la Dieta Redistributiva, un’intuizione di McCann Worldgroup Italia, promossa dalla Fondazione Banco Alimentare Onlus, l’associazione che si occupa del recupero delle eccedenze alimentari e della redistribuzione alle strutture caritatevoli. La campagna è stata realizzata in occasione della 22esima Giornata Nazionale della Colletta Alimentare, uno degli eventi che raccoglie maggiore solidarietà in tutta Italia, in partenza il prossimo sabato 24 novembre. Dal 1997 sono infatti, centinaia le persone che si sono messe a disposizione per aiutare chi ha più bisogno e anche quest’anno torna l’appuntamento solidale in tutta Italia.

Lo spot firmato McCann Worldgroup Italia propone in una chiave leggera ed ironica un tema complesso, come la difficoltà di alimentarsi che accomuna tante persone, e sposta l’attenzione verso chi sceglie consapevolmente di fare una dieta, si priva del cibo e può così donarlo a chi ne ha più bisogno. Un’alternativa semplice che è anche un’opportunità per non buttare via il cibo in eccesso.

La campagna, oltre che la tv, coinvolge anche social e digital, con un long take del video ad hoc e il coinvolgimento di vari influencer. La parte web (curata da Reprise) è già on air da qualche giorno.

Credits
Agenzia: McCann Worldgroup Italia
Chief Creative Officer: Alessandro Sabini
Art Director: Riccardo Daverio
Copywriter: Veronica Casini
Produzione: ComboCut
Digital Agency: Reprise

 

articoli correlati

MEDIA 4 GOOD

Banco BPM e Banco Alimentare insieme nella giornata della Colletta Alimentare

- # # #

La colletta alimentare

Banco BPM in collaborazione con Fondazione Banco Alimentare Onlus ha avviato lo scorso 28 settembre un’attività di raccolta degli alimenti presso 30 sedi in tutta Italia.

L’iniziativa ha coinvolto tutti i dipendenti di Banco BPM,. Cresce la Banca, crescono anche le iniziative legate al territorio e al mondo del volontariato. Per un giorno le filiali coinvolte, pur continuando ad erogare il servizio ai clienti, sono state trasformate in punti raccolta dei prodotti alimentari.

Partendo dalla sede di Piazza Meda a Milano e di Piazza Nogara a Verona, coinvolgendo Bergamo, Lodi, Monza, Legnano, Novara, Torino, Alessandria, Bologna, Modena, Reggio Emilia, Genova, Chiavari, Livorno, Lucca, Pisa, Roma, Napoli, Foggia, Catania e Palermo, la giornata della Colletta Alimentare è riuscita a unire tutto il Paese in un grande momento di solidarietà.

I colleghi hanno contribuito donando viveri non deperibili: alimenti per l’infanzia, omogeneizzati, legumi, pelati e sughi in lattina, tonno e carne in scatola, latte a lunga conservazione, biscotti, riso e pasta per un totale di 788 scatole (circa 10 kg. l’una) che saranno destinate alle associazioni del territorio convenzionate con Banco Alimentare, organizzazione no-profit che dal 1989 recupera in Italia alimenti ancora integri e non scaduti per distribuirli a oltre 8.000 strutture caritative che aiutano più di 1.500.000 di persone indigenti del nostro Paese.

La giornata della colletta alimentare si inquadra nelle iniziative di Volontariamo, il progetto di volontariato d’impresa che da maggio vede coinvolti i dipendenti di Banco BPM, che hanno messo a disposizione circa 500 giornate lavorative per attività di volontariato in collaborazione con diverse organizzazioni no-profit attive su tutto il territorio nazionale, in cui la Banca è presente.

“Questa iniziativa realizzata insieme al Banco Alimentare è una concreta testimonianza della sensibilità e generosità dei colleghi di Banco BPM a favore delle persone del territorio e di come la collaborazione tra soggetti, oltre a generare valore, rappresenti una pratica di buon esempio che alimenta una nuova modalità di esprimere sostegno al tessuto economico, sociale e civile di riferimento”, ha dichiarato Salvatore Poloni, Condirettore Generale di Banco BPM.

“Siamo molto felici di essere nuovamente insieme a Banco BPM che si conferma essere un partner sensibile e coinvolto nella nostra mission. Questa Colletta Alimentare rappresenta un ulteriore passo in avanti nella collaborazione con Banco BPM e che mi auguro possa ripetersi anche negli anni a venire. Un doveroso ringraziamento va ai dipendenti della banca che hanno deciso di donare in questa giornata alimenti per le persone povere del nostro paese. Un grazie anche al team “volontariamo” di Banco BPM che ha consentito la realizzazione ed il successo della colletta”, ha spiegato Andrea Giussani Presidente di Fondazione Banco Alimentare Onlus.

articoli correlati