AGENZIE

Ogilvy & Mather Advertising e Jake La Furia (club Dogo) insieme per la diagnosi precoce dei tumori degli adolescenti

- # # # # # # # #

Ogni anno, in Italia, si ammalano di tumore quasi 1000 adolescenti e quasi 2000 giovani adulti: età particolari che richiedono attenzioni dedicate. L’accesso tempestivo ai centri di cura corretti, aumenterebbe la possibilità di guarigione. Uno dei problemi più rilevanti della cura degli adolescenti con tumore è infatti il ritardo diagnostico: i ragazzi parlano poco e c’è una scarsa consapevolezza del fatto che ci si possa ammalare di tumore a questa età. Di conseguenza i loro sintomi vengono spesso riconosciuti in ritardo rispetto a quanto accade per bambini e adulti.

Ogilvy & Mather Advertising ha ideato e prodotto probono per FIAGOP (Federazione Italiana Associazione Genitori Oncologia Pediatrica) e AIEOP (Associazione Italiana Ematologia Oncologia Pediatrica) una campagna di sensibilizzazione che possa aiutare i ragazzi a ridurre questo divario.

Un testimonial d’eccezione come Jake La Furia dei Club Dogo, punto di riferimento del mondo adolescenziale, si propone come fratello maggiore e parla ai ragazzi invitandoli a riflettere sul fatto che tante cose nella vita non hanno una spiegazione logica, come ad esempio perché ci si ammali di cancro. Ma offre anche una speranza: c’è un perché se c’è chi guarisce. FIAGOP è qui per loro e, per promuovere l’importanza della diagnosi precoce, invita i ragazzi ad approfondire i principali sintomi del cancro adolescenziale sul sito di SIAMO, la Società Italiana Adolescenti con Malattie Onco-ematologiche, www.progettosiamo.it.

Il filmato, diffuso sugli spazi sociali offerti dalle emittenti nazionali, in particolare grazie al supporto di Sky per il Sociale, Mediafriends e La7, sul web e sui social media con l’hashtag #nonceunperche, è emotivo e coinvolgente e sceglie un linguaggio diretto e metaforico al tempo stesso. Alla voce di Jake, si affiancano immagini oniriche del vissuto interiore dei ragazzi, rappresentazione del loro stato d’animo e dei loro sentimenti. Un linguaggio iconico e immaginifico. Quasi un videoclip della loro musica interiore. O un disegno sul loro diario.

La regia è del giovane talento Marco Bellini, per BlowUpFilm. La post produzione di Post Atomic. Tutte le collaborazioni hanno sposato la causa e lavorato probono credendo nel valore del messaggio della campagna.

Credits
Giuseppe Mastromatteo – Executive Creative Director
Letizia Bozzolini – Art Director
Serena Pulga – Copywriter
Giovanna Favoroso – Copywriter
Francesca D’Agostino – Producer
Enrica Cargnel – Account Director
BlowUp Film – Casa di Produzione
PostAtomic – Post Produzione
Marco Bellini – Regia

articoli correlati

BRAND STRATEGY

“Se rispetti, ti rispetto”. I Club Dogo con Telecom Italia per il sostegno all’ambiente.

- # # # #

DLV BBDO affianca Telecom Italia – impegnata sin dagli anni 90 sul fronte della sostenibilità ambientale – nel suo nuovo progetto green “Se rispetti, ti rispetto” in occasione della Giornata Mondiale della Gioventù 2013 : insieme, mandano on-air un nuovo progetto video che ha come protagonisti i Club Dogo.
Lo scopo del video, creato dall’agenzia milanese DLV BBDO, è quello di sensibilizzare i giovani sul tema del rispetto dell’ambiente con un linguaggio vicino al loro mondo, sul tema del rispetto dell’ambiente, spiegando che con l’impegno di tutti anche piccoli gesti quotidiani possono fare la differenza.

 

Una scelta volutamente provocatoria e dirompente: trasmettere un messaggio positivo ed ecologico attraverso la voce dura e la poetica “della strada” dei tre rapper milanesi, che hanno rielaborato per l’occasione uno dei loro pezzi più famosi in chiave green, proponendo il singolo inedito “Spacco Tutto – Green Edition”.

 

Il video interpreterà le regole dei Dogo con evocative metafore visive. Un minaccioso trono di marmitte fumanti su cui Jake rappa con la maschera antigas sarà rimpiazzato da un ecologico trono fatto di pezzi di biciclette. Guè ci spiegherà che fare la doccia insieme a qualcuno è un buon modo per risparmiare l’acqua. Giocatori di street basket puliranno un campo dai rifiuti schiacciando in un canestro fatto da tre bidoni per la differenziata. Don Joe travestito da gangster spiegherà che il verde è il bottino più prezioso. Fino al climax finale in cui i tre spaccheranno centinaia di lampadine per fermare lo spreco di energia.

 
CREDITS
AGENZIA: DLV BBDO
DIREZIONE CREATIVA ESECUTIVA: Federico Pepe e Stefania Siani
ART DIRECTOR: Luca Iannucci
COPYWRITER: Gennaro Borrelli
GRAPHIC DESIGN: Giulia Zoavo, Lorenzo Piccinini
ACCOUNT: Roberta Mancini, Camilla Canaparo
REPARTO CINEMA: Tommaso Fajdiga, Giulia Linguanti
REGIA: Saku
FOTOGRAFIA: Marcello Dapporto
PRODUZIONE: Indiana Production

 

articoli correlati