BRAND STRATEGY

“Mother, we feel your influence”: Clarks rende omaggio alle icone femminili di questo secolo

- # # # #

Clarks

Il mondo ha bisogno di Originals: uomini ma soprattutto donne capaci di continuare a essere pionieri dello spirito contemporaneo seguendo l’ideale percorso che Clarks ha tracciato e che continua a percorrere. Una nuova tappa di questa via creativa è la campagna-immagine che debutta oggi, nel giorno dedicato alla festa delle donne e che vede protagoniste proprio quelle donne che, con il loro apporto, hanno influenzato il mondo della cultura e della creatività contemporanea.

Mother, we feel your influence” è stata creata e diretta dallo Chief Brand Officer di Clarks, Jason Beckley, con le immagini in bianco e nero di Paul Wetherall e lo styling di Sherry Lamden: un bouquet di ritratti intensi ed emozionali in cui le donne-icona scelte raccontano il loro rapporto con la creatività seguendo il filo della loro esperienza.

Da Siobhan Fahey, leader delle Bananarama, Skin, vocalist degli Skunk Anansie, e Sister Bliss, anima del gruppo Faithless, capaci di rivoluzionare il mondo della musica a Dame Gillian Lynne, storica coreografa e ballerina inglese, fino a Sherry Lamden, musa di Galliano e ora anima creativa di Clarks, per finire con Caron Wheeler, icona della musica black made in England.

Personaggi intensi che Jason Beckley ha scelto proprio perché, con la loro esperienza, potessero essere d’esempio perché “tutto ciò che c’è è un’interpretazione di ciò che esiste già o di ciò che è accaduto prima. Ho scelto di fotografare queste donne iconiche perché penso ancora che sia importante non dimenticare il valore dell’esperienza di chi ci ha preceduto, per ispirare il nostro processo creativo, sentire la loro influenza e andare oltre i confini del design. Queste donne sono le vere Originals”.

Proprio come le Clarks Originals, scarpe che rappresentano l’essenza del brand e che hanno fatto la differenza nel mondo della calzatura con i modelli iconici – Desert Boot e Wallabee in primis – che hanno ispirato e ispireranno sempre le collezioni di scarpe.

articoli correlati