BRAND STRATEGY

Buzzy Seeds: Tempi di svolta

- # # # #

Aria di trasformazioni. Mondi in cambiamento. Parigi e New York sono stati gli scenari di due artisti outsider. A oltre un secolo di distanza. Eduard Manet e Keith Haring sono i protagonisti di due mostre evento a Milano a Palazzo Reale. Sguardi allungati sul nostro presente. Per chi sa guardare. ps: a proposito di sguardi voi cosa ne pensate delle palme in piazza Duomo firmate Starbucks? L’Analisi di Emanuele Gabardi e Vittoria Morganti.

A CURA DI www.ichiocciodrilli.com

articoli correlati

BRAND STRATEGY

BUZZY SEEDS: STOP AIDS

- # # # #

A più di 30 anni di distanza dalla scoperta della malattia questo volume riunisce le principali campagne pubblicitarie italiane e estere. Informare per prevenire e combattere. Destinazione giovani, ma non solo. Diversi i linguaggi adottati non sempre così efficaci.

“STOP AIDS. I linguaggi della pubblicità contro l’Aids in Italia e nel mondo” è il titolo del nuovo libro di Emanuele Gabardi (Franco Angeli Editore) appena uscito in libreria.
L’Analisi di Emanuele Gabardi e Vittoria Morganti.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Buzzy Seeds: le Bellezze di fine estate

- # # # #

Gite e incontri nel territorio. Tempo di raccolti e di vendemmie. La provincia italiana mantiene le promesse della sua fama. Con arte, design e architettura. Mica male di questi tempi!

L’Analisi di Emanuele Gabardi e Vittoria Morganti.

 

 

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Buzzy Seeds: Niente è come sembra

- # # # #

Mostre e manifestazioni di uno spirito innovativo. Ci vogliamo credere. Così vorremmo e ci piace dire. Perché abbiamo voglia di uscire dall’emergenza. Nonostante tutto.
L’Analisi di Emanuele Gabardi e Vittoria Morganti.


A CURA DI www.ichiocciodrilli.com

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Buzzy Seeds: Design Portraits

- # # # #

Buzzy Seeds

Una nota azienda del Design Made in Italy internazionalizza il suo brand con l’acquisizione di un socio cinese. È Adele – C che ha incontrato Jianzhong Yang sulla sua strada.

Tra aneddoti e souvenir preziosi dell’epoca d’oro del design italiano, si coglie il senso di un presente costruito con coraggio ed entusiasmo. Nel segno della migliore tradizione imprenditoriale italiana.

Vittoria Morganti intervista Adele Cassina

A CURA DI www.ichiocciodrilli.com

Qui il video

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Buzzy Seeds: Pubblicità e valori

- # # # #

Buzzy Seeds

Pubblicità e valori – Nuovi consumi e nuovi messaggi per una società che cambia (Franco Angeli Editore). È il nuovo libro di Maria Angela Polesana, sociologa dei consumi e docente allo IULM di Milano. La grande contrazione economica ha rivoluzionato la mentalità delle persone, compresi i sogni e i desideri che hanno preso strade molto diverse da prima. La pubblicità è riuscita a tenere il passo? Si è aggiornata alle nuove aspettative o propone ancora narrazioni lontane dalla realtà e dai nuovi consumatori? Emanuele Gabardi intervista l’Autrice.

A CURA DI www.ichiocciodrilli.com

Qui il video

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Buzzy Seeds_Storytelling: parliamone!

- # # # #

Buzzy Seeds

Storytelling, termine inflazionato e da qualche anno usato anche in politica. Sembra una tecnica innovativa ma ha una storia molto antica. Anzi, antichissima. Una digressione sul tema. L’Analisi di Emanuele Gabardi.

A cura di www.ichiocciodrilli.com

Qui il video

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Buzzy Seeds: Fuori dai cardini

- # # # # # #

Buzzy Seeds

Fuori dai Cardini è il primo romanzo di Mauro Ferraresi. Una storia ricca di colpi di scena, un giallo che si allunga sulla spy story con protagonista Alessandro Amaldi, professore universitario che alla fine riesce a dipanare la trama complessa degli eventi. Sullo sfondo di uno scenario internazionale, dalla Grecia all’Afghanistan a San Pietroburgo per chiudere il cerchio con la Milano dei nostri giorni. Con la città vissuta negli ambienti universitari come nei quartieri classici, da Brera ai Navigli, alla modernità dei palazzi di porta Nuova fino alle zone decentrate.

A cura di www.ichiocciodrilli.com

Il Booktrailer di Vittoria Morganti.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Buzzy Seeds_ Compleanni e Calendari

- # # # #

Buzzy Seeds

Il Museo del Novecento ha chiuso l’anno soffiando sulla torta con le sue prime cinque candeline di vita. Al Museo della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci il Sottomarino Toti naviga felicemente su terra ferma da dieci anni, all’interno di un museo coinvolgente e dinamico che sa attrarre un pubblico sempre più vasto. Pirelli, Lavazza e Campari celebrano il 2016 con il consueto stile. L’Analisi di Emanuele Gabardi e Vittoria Morganti.

A CURA DI www.ichiocciodrilli.com

Qui il video.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Buzzy Seeds: Musei di Milano, il libro

- # # # #

Musei di Milano, lo spettacolo della cultura e della bellezza al tempo di Expo. Prefazione di Filippo Del Corno, Postfazione di Stefano Rolando.

In questo libro alcuni importanti musei testimoniano le loro recenti trasformazioni. Perché è cambiato il rapporto con la gente. Con la città. Ognuno ha cercato di far tesoro di queste consapevolezze per aprirsi al nuovo pubblico. Certamente è in corso una grande crescita sociale e Expo ha segnato una nuova frontiera. Un traguardo che bisogna mantenere in questa Milano sempre più bella. Il booktrailer di Emanuele Gabardi e Vittoria Morganti dedicato al loro ultimo libro (Franco Angeli, 2015).
A cura di www.ichiocciodrilli.com

Qui  il video

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Buzzy Seeds: Expo.The End

- # # # #

Ecco, ci siamo. È finita Expo Milano 2015. Siamo tra gli estimatori dell’esposizione internazionale. Pregi e difetti, come è normale. Stavolta guardiamo non solo ai padiglioni ma anche al contorno. Chiari e scuri con una cartolina di saluti. Affettuosi. L’Analisi di Emanuele Gabardi e Vittoria Morganti.

Qui il video

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Buzzy Seeds: Expo 2nd Round

- # # # #

Altro giro altro regalo. Questa volta abbiamo cominciato dal fondo. Da Porta Triulza abbiamo preso la rincorsa sul Decumano e via per oltre 2 km, fino al padiglione dell’Oman. Dal fascino del Medio Oriente siamo entrati nell’atmosfera formato Expo, poi un salto al Padiglione Italia, al fascinoso scenario della Polonia, per finire con un ballo all’aperto offerto dalla Germania. E non finisce qui. L’Analisi di Emanuele Gabardi e Vittoria Morganti.

Qui il video

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Buzzy Seeds: Expo Zero

- # # # #

Primo round dei nostri incontri ravvicinati al tempo di Expo. Passeggiate e bagni di folla. Qualche coda e profumi di cibo. Storie di mondi e paesi lontani in formato padiglione. Eataly fa il pienone e serve in tavola l’Italia delle Regioni. Punto di partenza è sempre Zero. E qui diciamo perché.
L’Analisi di Emanuele Gabardi e Vittoria Morganti

Qui il video

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Buzzy Seeds: “Passi di donna”. L’universo femminile in movimento

- # # # # # #

Facciamo una riflessione sull’universo femminile. Raccontiamo storie di donne che non si arrendono, che cercano nuovi sbocchi professionali e nuovi modi di comunicare per non rinunciare ai loro sogni.  A partire dall’immagine della donna dei primi del Novecento in pubblicità,  passando per il cinquantenne Macef, diventato un Homi in doppiopetto grigio chiaro, dove gli sguardi vivaci delle signore di Milano Makers bucavano gli schermi. Artiste, designer e artigiane con molte cose da dire. Fino alla perfomance dei Cinque Allegri Ragazzi Morti. Tutti, ad alto tasso creativo. Comprese alcune testimonianze maschili, perché siamo per la par conditio.

Guarda qui il video

A cura di Vittoria Morganti

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Buzzy Seeds: Air d’Italie tra design, cultura e pubblicità

- # # # # # #

Chiudiamo l’anno con un’analisi su casa nostra. Dal rito consolidato del caffè all’italiana celebrato con la classica Moka Bialetti, icona del Made in Italy che ha appena compiuto 80 anni, al nuovo rito dell’andar per musei . Il Museo Bagatti Valsecchi apre le porte a un pubblico allargato. Nel suo nuovo design shop gli oggetti parlano anche quando sono muti. Potere dello slow pensiero e del design che abbraccia il sociale, con la collaborazione della Sartoria Borseggi del carcere di Milano-Opera che confeziona delle shopping bag scintillanti. Blu, rosse e oro come i colori caratteristici del Museo. Mentre i  giovani sono costretti ad allargare i loro confini e puntare all’estero. Lo testimonia la campagna Bella Ciao. I vecchi ragazzi restano e fanno gli auguri in diretta: ci vediamo nel 2014.
Qui il video
A cura di Vittoria Morganti

articoli correlati