BRAND STRATEGY

xister Reply porta online i Percorsi Gran Riserva di Chef Rubio

- # # # # #

Percorsi Gran Riserva

Percorsi Gran Riserva, il nuovo “tour del gusto” guidato da Chef Rubio – ideato e realizzato da xister Reply – è online sulle pagine Facebook e Instagram Peroni e in una sezione dedicata sul sito Peroni.

Quattro video-guide per quattro video-ricette dedicate ad alcuni prodotti simbolo della gastronomia italiana: il Provolone del Monaco DOP per la Campania, il Guanciale amatriciano per il Lazio, il Canestrato di Moliterno IGP per la Basilicata, il Culatello di Zibello DOP per l’Emilia Romagna.

Ad accompagnare il tutto, le referenze della famiglia Peroni Gran Riserva (Puro Malto, Doppio Malto, Rossa e la nuova Bianca), quattro birre di altissima qualità, fatte con Malto 100% Italiano e dove è il valore del tempo – proprio come avviene per le quattro specialità regionali protagoniste della serie – a forgiarne le caratteristiche distintive: sia in termini di processo produttivo più lento – come nel caso di Doppio Malto, Puro Malto e Rossa – sia con riferimento al recupero della tradizione dello stile birrario di riferimento, come avviene per la nuova Bianca.

Un vero e proprio viaggio alla scoperta dell’Italia più autentica. Quattro percorsi tra storie, personaggi e sapori dalla Campania al Lazio, dalla Basilicata all’Emilia Romagna.

Le quattro tappe di Percorsi Gran Riserva saranno visibili sul sito peroni.it e sui canali social del brand, insieme alle quattro ricette abbinate da Chef Rubio alle Peroni Gran Riserva: gli spaghetti alla Nerano con Peroni Gran Riserva Puro Malto, i bucatini all’Amatriciana con Peroni Gran Riserva Doppio Malto, la Pignatta lucana abbinata a Peroni Gran Riserva Bianca, e le Tigelle con Culatello e Peroni Gran Riserva Rossa.

Qui le 4 video-ricette

 

 

 

 

CREDITS
Creative Director: Sarah Grimaldi
Deputy Creative Director: Valerio Di Giorgio
Design Director: Filippo Grossi
Account Director: Matteo Trabattoni
Account Manager & Social Media Strategist: Cassandra Nardi
Account Manager: Silvia Marinucci
Production Company: CUT& editing & more
Cristiano Marroni – Peroni Family Marketing Manager
Ludovica Lioy – Peroni Family Brand Manager

 

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Prendono il via i Percorsi Gran Riserva, con Chef Rubio e le nuove Peroni

- # # # #

chef rubio peroni

Un vero e proprio viaggio alla scoperta dell’Italia più autentica. Quattro percorsi tra storie, personaggi e sapori dalla Campania al Lazio, dalla Basilicata all’Emilia Romagna. Prende il via oggi Percorsi Gran Riserva, il nuovo “tour del gusto” che vedrà protagonista Chef Rubio sulle pagine Facebook e Instagram di Peroni, e in una sezione dedicata su www.peroni.it.

Quattro video-guide, per quattro video-ricette dedicate ad alcuni prodotti simbolo della gastronomia italiana: il Provolone del Monaco DOP per la Campania, il Guanciale amatriciano per il Lazio, il Canestrato di Moliterno IGP per la Basilicata, il Culatello di Zibello DOP per l’Emilia Romagna.
Ad accompagnare il tutto, le referenze della famiglia Peroni Gran Riserva (Puro Malto, Doppio Malto, Rossa e la nuova Bianca), quattro birre di altissima qualità, fatte con Malto 100% Italiano e dove è il valore del tempo – proprio come avviene per le quattro specialità regionali protagoniste della serie – a forgiarne le caratteristiche distintive: sia in termini di processo produttivo più lento (nel caso di Doppio Malto, Puro Malto e Rossa), sia con riferimento al recupero della tradizione dello stile birrario di riferimento, come avviene per la nuova Bianca.

“Gustarsi il tempo, cosa c’è di meglio!” commenta Chef Rubio che aggiunge: “È quello che proponiamo con i quattro percorsi culinari del nuovo “Tour del Gusto” Peroni Gran Riserva, invitando tutti ad indugiare nella preparazione di ricette alimentari regionali che affondano le radici nell’antica tradizione delle nostre terre e del nostro popolo. Percorsi Gran Riserva è una collaborazione che mi ha particolarmente intrigato e sono certo divertirà anche il pubblico”.

Si comincia dalla Campania – in particolare da Vico Equense, alle pendici dei monti Lattari, dove Chef Rubio incontra Tommaso, erede di una famiglia di casari che produce provolone fin dal 1850. Un formaggio diventato ormai un’icona della Penisola Sorrentina e che deve le sue peculiarità anche al tempo, al periodo di stagionatura. Come spiega lo stesso Tommaso, accompagnando il suo prodotto ad un calice di Peroni Gran Riserva Puro Malto, “è il tempo che dà il sapore al Provolone del Monaco DOP. Più stagiona, più diventa piccante”.

Dalla Campania si risale il Bel Paese per arrivare nel Lazio, ad Amatrice, capitale dei bucatini all’Amatriciana e di uno dei suoi tre preziosi ingredienti: il guanciale. Qui, nel Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, Chef Rubio incontra Gianfranco, produttore di guanciale, che racconta: “Anche per la stagionatura del guanciale il tempo è fondamentale. Siamo in un Parco, qui il guanciale stagiona in luoghi incontaminati, per un minimo di tre mesi, e nel corso della stagionatura assorbe tutti i sapori del bosco e della natura che ci circonda”. Un prodotto che “si abbina perfettamente”, come dice il produttore, alla Peroni Gran Riserva Doppio Malto.

Da Amatrice si torna a Sud. E se in Campania protagonista era il Provolone, in Basilicata – terzo percorso della serie – la scena è tutta per un altro formaggio di assoluta qualità: il Canestrato di Moliterno IGP. Qui Chef Rubio incontra Nicola, artigiano che porta avanti una tradizione, quella della stagionatura del formaggio di questi luoghi, che risale addirittura agli inizi del ‘700. Moliterno, dunque, è il posto giusto per brindare alla tradizione con Peroni Gran Riserva Bianca, una Weiss prodotta nel pieno rispetto dello stile birrario di riferimento, nel solco di un’esperienza birraria che affonda le sue radici nell’antichità, fino all’Età del Bronzo. Ma oltre alla tradizione è il tempo che rende il Canestrato di Moliterno IGP un prodotto unico. “Dopo la prima fase di asciugatura”, dice Nicola, “il Canestrato viene portato nei cosiddetti fondaci, locali in cui le particolari condizioni microclimatiche influiscono sulla stagionatura che avviene nei canestri di giunco a cui deve il suo nome. Più la stagionatura si prolunga, più il formaggio acquista gusto”.

Ultima tappa dei Percorsi Gran Riserva è in Emilia Romagna, a Colorno, dove Enrico produce il suo Culatello di Zibello DOP, una tradizione di famiglia che dura da ben cinque generazioni. Sorseggiando una Peroni Gran Riserva Rossa Enrico spiega a Chef Rubio che i fattori determinanti per la qualità del Culatello sono “tempo, ambiente e materia prima”. E aggiunge: “Nell’arco degli anni non abbiamo assolutamente cambiato nulla della ricetta. Viene fatta ancora come duecento anni fa”.

Le quattro tappe di Percorsi Gran Riserva saranno visibili da luglio fino a fine settembre. Sempre sui canali social saranno disponibili le quattro ricette abbinate da Chef Rubio alle Peroni Gran Riserva: gli spaghetti alla Nerano con Peroni Gran Riserva Puro Malto, i bucatini all’Amatriciana con Peroni Gran Riserva Doppio Malto, la Pignatta lucana abbinata a Peroni Gran Riserva Bianca, e le Tigelle con Culatello e Peroni Gran Riserva Rossa.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

We Are Social al fianco di Discovery Italia per Camionisti in trattoria in onda su DMAX

- # # # # # #

We Are Social

I camionisti grazie al loro lavoro conoscono bene due cose: le strade e i posti dove fermarsi a mangiare. Questo li rende i compagni di viaggio ideali. We Are Social e Discovery Italia hanno collaborato per il lancio dell’inedito format televisivo di DMAX Italia (Canale 52) Camionisti in trattoria, che racconta proprio il connubio tra questi due mondi, uno di strada e uno gastronomico. In via del tutto eccezionale, un vero camionista ha messo a disposizione su BlaBlaCar un posto a bordo del suo mezzo per offrire a un fortunato viaggiatore un passaggio e un pranzo nel suo posto preferito.

Il viaggio si è svolto nella tratta Milano-Verona per scoprire come vivono e soprattutto cosa mangiano i trucker. Beppe, camionista piemontese con la passione per la musica metal, ha invitato le persone a proporsi come passeggeri recandosi direttamente sulla piattaforma BlaBlacar, che per l’occasione ha reso disponibile questa speciale estensione del suo servizio. Tra tutti i candidati è stato Cristofer, barista bolognese che non era mai salito su un camion, il passeggero che ha superato l’accurata selezione. A bordo del Poldone, i due compagni di viaggio hanno percorso un tratto della A35 e hanno sostato per il pranzo in una vera trattoria da camionisti (la trattoria Due Colonne di Antegnate, Bergamo).

 

 

Un progetto di contenuti live sui canali social dei due brand ha raccontato la loro giornata, per far apprezzare anche a distanza la prelibatezza delle pietanze e confermare il luogo comune secondo cui se si seguono i camionisti si mangia bene e a poco prezzo.

“Sono molto felice di questo progetto perché è la dimostrazione che un modello di lavoro in totale partnership tra un hub creativo interno e un’agenzia può produrre ottimi risultati. L’unione fra le nostre competenze è totalmente complementare e questo crea un modello più efficiente e veloce, dove la centralità dell’idea non può che essere esaltata”, commenta Nicola Lampugnani, Brand & Creative Senior Director Discovery Italia.

articoli correlati

MEDIA

DMAX affida a Web Stars Channel la promozione di “Camionisti in trattoria” di Chef Rubio

- # # # #

camionisti in trattoria, chef rubio

Lo Chef Rubio torna sulla strada alla scoperta dell’Italia più vera per scovare le leggendarie trattorie dei camionisti nel nuovo format “Camionisti in trattoria” (6 episodi x 60’, produzione NonPanic per Discovery Italia), che verrà trasmesso in prima tv assoluta su DMAX (ca-nale 52 del digitale terrestre) da domani, giovedì 10 maggio alle ore 21:25.

Attraverso il linguaggio e gli spunti creativi e divertenti dei creators Giulia Penna, SECSI, Daniele Condotta e Maurizio Merluzzo, Web Stars Channel guida la strategia di comunicazione del nuovo format TV di DMAX attraverso la produzione di contenuti video branded e Instagram stories che generano brand awareness e appointement to view. Il concept creativo fortemente autoironico, lavora sugli aspetti più divertenti legati alla percezione del lavoro di camionista nell’opinione comune. Un lavoro che permette di sentirsi ed essere liberi di fare ed essere come si vuole, in ogni occasione, dando quindi libertà ai creators di interpretare l’animo camionista che c’è in ognuno di loro.

Camionisti in trattoria è un vero racconto gastronomico ma soprattutto un ritratto del nostro pae-se dal punto di vista di chi lo conosce come il palmo della propria mano: i guidatori di tir che maci-nano chilometri e che, come “marinai di terra”, sono a conoscenza di segreti che non vengono ri-velati al primo che passa. Per farsi aprire le porte delle più buone e nascoste trattorie d’Italia, Ru-bio verrà iniziato alla vita da camionista, provando sulla propria pelle il loro stile di vita. Camionisti in trattoria è una produzione NonPanic, a cura di Massimo Righini; regia di Marco Manes; produzione esecutiva di Anna Crocetta.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Chef Rubio e l’agricoltore Paolo portano la birra Peroni sui social e nelle piazze

- # # # # #

Chef Rubio

“Chiamami The Interaction Box, sarò la tua affissione interattiva”… Sembra sussurrare questa frase la tecnologia digitale scelta dalla bionda più amata dagli italiani per comunicare Campagna Peroni, l’iniziativa che – attraverso la partecipazione di Chef Rubio e di Paolo, un vero agricoltore della filiera Peroni – porterà nelle piazze di tre città italiane e sui canali social Birra Peroni ritmi, segreti e curiosità della vita dei campi. A cominciare dalla coltivazione dell’orzo, la materia prima alla base del malto 100% italiano con cui Peroni produce la sua birra.

Dalla bionda Michele Gastpar, dunque, alle tecnologie digitali, fino alle nuove frontiere della comunicazione pubblicitaria. Ma se gli strumenti cambiano pelle, resta immutata l’identità e la qualità di un prodotto che affonda le sue radici nell’orzo cresciuto sotto il sole italiano. E non è un caso se, in occasione di Campagna Peroni, il compagno di viaggio di Chef Rubio sarà Paolo, contadino 35enne di Deruta (PG). È lì, infatti, che ha sede la sua azienda agricola. Ed è da Deruta che sabato 10 giugno Chef Rubio, accompagnato da Paolo, si collegherà in diretta sui canali social Birra Peroni e con le piazze di tre città italiane – a Roma, Napoli e Bari – per guidare i suoi fan alla scoperta della qualità Peroni e dei suoi ingredienti, dalla viva voce di chi li coltiva.

“Sono un insaziabile ricercatore di saperi e sapori”, dice Chef Rubio. “La mia è fame di conoscenza, perché sono convinto che ogni singolo ingrediente racconti la parte più genuina di un individuo, del suo territorio, del suo popolo. Condivido questi valori con Peroni e assieme in questa campagna abbiamo esplorato le tradizioni più autentiche partendo dalle loro radici. Meglio, da quelle dei campi di orzo con Paolo, un vero agricoltore della filiera Peroni che, giorno dopo giorno, lavora per garantire materie prime di altissima qualità come l’orzo che cresce sui campi dell’Italia centrale. Dietro ogni sorso di Peroni c’è proprio questo: piccole-grandi storie italiane di lavoro e passione vera”.

L’appuntamento, quindi, è per sabato 10 alle ore 11:00, alle 13:00 e alle 18:00 quando dalla Galleria Alberto Sordi a Roma, da Piazza Dante a Napoli e da Corso Cavour a Bari tutti i fan dello Chef potranno seguire la diretta, con la possibilità di interagire live e inviare domande a Rubio e Paolo. In che modo? Attraverso i canali social Birra Peroni o partecipando alla sfida dedicata a “Campagna Peroni”, attiva sulla piattaforma “Cuore Peroni”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Chef Rubio e Trainline combattono il “Sunday Blues” con “schiscette” gourmet

- # # # # #

Trainline e Chef Rubio

Trainline specializzato nella vendita di biglietti ferroviari online in Europa, e Chef Rubio hanno sorpreso i viaggiatori in Stazione Centrale a Milano.

Per rendere piacevole e positivo il momento della domenica sera per chi viaggia, Trainline ha coinvolto i viaggiatori in arrivo alla stazione di Milano Centrale al rientro nella grande città dopo il fine settimana passato fuori dando loro un benvenuto “speciale”: una “schiscetta” gourmet piena di prelibatezze e i consigli di viaggio di Chef Rubio per affrontare la domenica e il viaggio verso la settimana in arrivo con gusto e tanti suggerimenti per le prossime destinazioni.

Trainline ha indagato lo stato d’animo degli italiani al termine del weekend, scoprendo che il segreto per combattere il “Sunday Blues”, ovvero uno dei momenti più riflessivi e potenzialmente più tristi della settimana, è viaggiare di più.

“Non mi sorprende che le persone che hanno viaggiato durante il weekend siano più felici e preparate per iniziare la settimana nel migliore dei modi. Viaggiare dà energia, aiuta a sentirsi meglio e il treno permette di raggiungere i meravigliosi luoghi del nostro Paese; ho scoperto con piacere l’app messa a punto da Trainline ed è decisamente uno strumento utile per semplificare l’organizzazione dei viaggi, soprattutto di chi, come me, ha esigenza di spostarsi velocemente da una città all’altra, anche in Europa, senza perdite di tempo e ottimizzando le spese”, ha affermato Chef Rubio.

Trainline, con oltre 125.000 biglietti venduti al giorno, introduce nuove abitudini quando si tratta di acquistare un biglietto del treno grazie alla possibilità di comparare tutte le opzioni e offerte delle compagnie ferroviere in Italia su un’unica piattaforma per consentire di acquistare i biglietti in modo smart e veloce.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Discovery media brand solutions e Fiat professional insieme per “è uno sporco lavoro”

- # # # #

Discovery media brand solutions e fiat professional insieme

Discovery Media Brand Solutions e Fiat Professional si fondono per dar vita a un nuovo progetto di comunicazione integrata.

Protagonisti sono i veicoli della gamma Fiat Professional per il lancio di “È uno sporco lavoro”, la nuova produzione originale dedicata ai lavori sporchi e pericolosi, in prima tv assoluta dal 1° maggio alle 21.10 su DMAX (canale 52), che vede Chef Rubio in una veste inedita. Brand integration, il lancio di un nuovo formato adv e un’ampia declinazione digital & social per un’attività di promozione di una delle produzioni originali esclusive di Discovery Italia più attese nella stagione.

Fullback, il pick-up 4*4 di Fiat Professional, è il veicolo ufficiale di “È uno sporco lavoro”. L’auto sarà presente in più momenti all’interno delle puntate, in maniera naturale e integrata al tessuto narrativo: durante il coming up, la sigla e nelle tappe dei vari episodi. A completamento della partnership sarà inserito nello show anche il Talento, veicolo per trasporto merci e persone che offre ai professionisti una vasta gamma di soluzioni, rappresentativo di tutti quei lavori legati al mondo del cibo, che saranno a loro volta protagonisti del programma.

La partnership tra “È uno sporco lavoro” e Fiat Professional è stata l’occasione per lanciare anche un nuovo formato di comunicazione integrato e innovativo, realizzato dalla D-Agency, l’agenzia creativa interna di Discovery Media: il co-branded spot. Il soggetto di 30’’ alterna immagini dello show ad immagini tratte dagli spot Fullback, anche quest’ultimi realizzati dalla D-Agency, che si fondono naturalmente dando vita a un effetto comunicativo inatteso e sorprendente. Lo spot co-branded è pianificato dal 25 aprile su DMAX.

Il progetto di Brand Solutions avrà una naturale risonanza anche sulle properties digital e social ufficiali di DMAX, attraverso post co-branded di tune-in al programma e inediti contenuti extra per tutti i fan.

“È uno sporco lavoro” (6 ep. x 60’ prodotti da DRY MEDIA per Discovery Italia) racconta il nuovo viaggio di Rubio attraverso un’Italia inconsueta ma ricca di esperienze da raccontare: in ognuna delle 6 puntate Rubio accetta la sfida di cimentarsi in mestieri che non conoscono vacanza, imparando da coloro che svolgono professioni che richiedono coraggio. Seguiremo Rubio in Sardegna tra gli scaricatori del porto di Cagliari o nell’entroterra ad accudire gli ovini; in Emilia Romagna tra gli spazzacamini e tra i produttori di parmigiano reggiano; a Milano tra i banchi del mercato del pesce, a raccogliere spazzatura con i netturbini in centro, o a pulire i vetri dei grattacieli, in Costiera Amalfitana per la filiera della pesca e della colatura di alici e in altre inedite avventure.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Le nonne di sei calciatori italiani protagoniste insieme a Chef Rubio nella nuova campagna Peroni

- # # # # # #

Nonne di sei calciatori protagonisti della campagna Peroni e Chef Rubio

Sei ricette. Sei cuoche speciali. Una sola passione: la cucina autentica e genuina delle proprie nonne. Dopo il successo della prima edizione torna “Nonne Do It Better”, il web format Peroni che sbarca sulla rete con una formula del tutto rinnovata e ispirata all’evento calcistico dell’anno: i campionati Europei di Francia 2016.

Se nella prima edizione le nonne protagoniste del format sono state scelte attraverso un contest dedicato – con una community di nipoti che ha iscritto le proprie nonne a una vera e propria gara di cucina online – la seconda edizione di “Nonne Do It Better” vede ai fornelli sei nonne “fuori dall’ordinario”. Chef Rubio – ancora una volta voce narrante delle sei video pillole – entra infatti nelle cucine delle nonne di sei noti calciatori della Serie A, che vestono o che hanno vestito in passato la maglia azzurra della nazionale italiana.

Così, mentre sale nel Paese la febbre per gli Europei, Peroni va alla scoperta di un lato finora nascosto dei sei noti calciatori italiani, con i ricordi e gli aneddoti più curiosi, il rapporto con le proprie nonne e i loro piatti da sempre preferiti. Un racconto insolito che parte dal binomio tradizione e genuinità e unisce le due più grandi passioni degli italiani: il calcio e la buona tavola.

“Tra una pasta e fagioli e un pollo al forno con patate, tra tagliolini in brodo e un piatto di fettuccine fatte in casa, questa nuova edizione di Nonne Do It Better” dice Chef Rubio, “ci porta alla riscoperta non solo di sapori e gusti genuini, ma anche di un modo di raccontare il calcio lontano dai riflettori, autentico e forse un po’ perduto. Il calcio delle nonne dei calciatori, fatto di ansie e paura degli infortuni, la passione nata da piccoli al campo sportivo vicino casa e la premura per i nipoti oggi famosi ma lontani da casa”.

Per scoprire chi sono i sei calciatori coinvolti e i loro piatti preferiti – cucinati e assaggiati dalle nonne e da Chef Rubio, rigorosamente accompagnati da Peroni e Peroni Gran Riserva – basta andare sul sito dedicato. Mentre il 10 luglio, giorno della finale di Parigi, su DMAX (canale 52, gruppo Discovery Italia) andrà in onda una puntata speciale tutta dedicata a “Nonne Do It Better 2”.

Inoltre, a conferma del legame tra Peroni e il calcio, durante gli Europei sarà on air sulle reti Sky e Rai il nuovo spot Peroni dedicato ai 170 anni dell’azienda. Un anniversario celebrato con il claim “Peroni, fatta con passione da 170 anni”.

 

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Discovery Italia rinnova l’immagine di DMAX. Al via la campagna multisoggetto

- # # # # # #

Discovery

Discovery Italia presenta il nuovo DMAX (canale 52) e la nuova immagine del canale in tutte le sue declinazioni: on air, off air e online. Per presentare al pubblico la nuova veste grafica – a partire dal 2 maggio – Discovery Italia ha ideato una campagna di comunicazione a 360 gradi che ha incluso, oltre alle iniziative on air, numerosi eventi sul territorio e un’attività di guerriglia marketing ideata per coinvolgere i principali centri media. Una speciale programmazione, inoltre, segnerà il nuovo corso del canale anche dal punto di vista dei contenuti, con produzioni originali esclusive, nuovi titoli e grandi ritorni.

La nuova veste grafica di DMAX, realizzata dal dipartimento di Brand & Creative di Discovery Italia con lo studio di design FloPicco, è stata ideata con l’intento di raccontare il brand in modo più energico, ironico e coinvolgente. Nuovi colori per il logo (oltre al paprika – che resta il colore dominante – le sue varianti saranno blu, verde oliva e bianco), nuove texture e grandi animazioni tipografiche: il linguaggio di DMAX è ad alto impatto visivo. Il logo e gli elementi grafici “irrompono” letteralmente sulla scena, catturando il telespettatore. Il jingle di canale è stato rivisto e adattato. Nuovi saranno anche gli ident che andranno ad enfatizzare i generi principali del canale (avventura, motori, entertainment, pesca e auction).

Per lanciare il nuovo look del canale, il team Brand & Creative di Discovery Italia ha tradotto on air il claim della campagna -“In ogni uomo c’è un maschio DMAX” – che mira al coinvolgimento del telespettatore, qualunque siano le sue passioni, con una campagna multisoggetto on air dal 2 maggio in cross promotion sui canali free to air del portfolio Discovery, prodotta con Fargo Film. La creatività dei 3 soggetti racconta in modo irriverente e coinvolgente tre dei generi che caratterizzano l’anima del canale: avventura, motori e game show.

Il nuovo DMAX sarà comunicato off air attraverso una campagna stampa, affissioni e una speciale iniziativa: il DMAX Casting Tour, un evento itinerante in giro per l’Italia per cercare il vero maschio DMAX. La campagna stampa coinvolge i maggiori quotidiani e settimanali ed è declinata su vari soggetti con copy-ad in grafica, realizzati ad hoc sulla base delle linee editoriali delle diverse testate su cui verranno pubblicati. Inoltre, la città di Milano accoglierà una maxi affissione dedicata al pubblico maschile più giovane appassionato di movida.

La promozione del nuovo DMAX continuerà anche durante l’estate. A giugno, infatti, verrà lanciato un casting online sul sito dmax.it per trovare il “vero maschio DMAX”. E per regalare ai propri fan un’esperienza unica all’insegna dell’intrattenimento, i casting toccheranno la città di Monza e le spiaggie della Romagna, del Salento e di Napoli, con la partecipazione straordinaria di Chef Rubio.

La campagna per il nuovo DMAX ha esordito già negli ultimi giorni di aprile, con una speciale attività di guerriglia marketing ideata per coinvolgere i principali centri media. Dal 20 al 29 aprile sono stati distribuiti ai dipendenti dei centri media dei buoni assaggio con la possibilità di scegliere fra alcuni piatti associati ai nuovi titoli in programmazione su DMAX. I partecipanti sono stati invitati a collegarsi a un sito internet creato ad hoc, indicare la propria preferenza e a ritirare l’assaggio selezionato presso il chiosco brandizzato DMAX, allestito per l’occasione.

articoli correlati

MEDIA

In edicola le ricette di Unti e Bisunti raccontate da Chef Rubio

- # # # #

La Gazzetta dello Sport e Centauria, in collaborazione con Discovery e Pesci Combattenti, presentano una collana di libri, con le ricette più gustose e genuine della cucina italiana tratte dalla trasmissione televisiva Unti e Bisunti condotta da Chef Rubio.

La collana riunisce i piatti assaggiati e preparati da Chef Rubio durante la trasmissione e tanti altri che rispecchiano il meglio della cucina tradizionale italiana e dello street food. In ogni uscita una ricchissima selezione di ricette per riscoprire ingredienti, sapori e preparazioni da nord a sud, adatti a ogni palato e a ogni livello di abilità in cucina.

Arricchiscono ogni volume un’introduzione firmata da Chef Rubio, tanti focus sugli ingredienti e sulle specialità regionali, una sezione di guida alla spesa, insieme ai personaggi e alle citazioni più divertenti della trasmissione Unti e bisunti.

Il primo volume, dedicato ai fritti salati, sarà in edicola da martedì 15 settembre al prezzo di 5,99 euro oltre il costo del quotidiano, e spiegherà come affrontare i grandi classici, dalle olive all’ascolana al siciliano pane, panelle e crocchè, con un focus speciale sugli ingredienti più adatti alla frittura. Il motto di Rubio per questo volume sarà: “Il massimo in un morso, il paradiso in due, l’inferno in tre”.

Il secondo volume, in edicola dal 22 settembre, sarà dedicato alla pasta e ai sughi, spaziando dalle orecchiette ai maccheroni alla chitarra, dal pesto alla genovese alla pajata, passando per gnocchetti sardi al sugo di salsiccia e ragù.

Il terzo volume, in edicola dal 29 settembre, sarà dedicato alla carne di manzo e vitello, con un approfondimento sui tagli più adatti per i vari piatti e tante ricette gustose, tra cui il piemontese vitello tonnato, il siciliano braciolone farcito, polpette e polpettoni per tutti i gusti.

Seguiranno le altre uscite, sempre con cadenza settimanale, ognuna a 5,99 euro. La terza stagione di “Unti e Bisunti” invece è in onda in prima tv ogni martedì alle 21:10 su Dmax (Dtt canale 52 | Tivùsat canale 28 | Sky 136-137).

Tutta la collana è stampata su carta Crush Mais di Favini realizzata con scarti agro-industriali e prodotta con 100% energia verde, per contribuire a ridurre la carbon footprint del 20%.

articoli correlati

MEDIA

Il primo talent show sull’arte del barbecue: su Dmax “I re della griglia”

- # # # # # # # #

Debutta oggi alle 21.10 su DMAX “I re della griglia”, la produzione originale Discovery Italia (realizzata da Toro) dedicata all’arte della griglia. Il nuovo talent show, il primo in Italia dedicato al barbecue, sarà promosso da un’innovativa campagna di comunicazione integrata con declinazioni on air, off air, digital & social.

Nella cornice di Cascina Calcaterra, alle porte di Milano, Chef Rubio accompagnato dall’allevatore creativo Paolo Parisi e dal patron-gourmant del ristorante L’Imbuto di Lucca, Cristiano Tomei, giudicheranno le performance culinarie di 9 concorrenti provenienti da tutta Italia pronti a destreggiarsi tra carboni ardenti e cotture a puntino. Nel corso delle 6 puntate a eliminazione, gli aspiranti “re della griglia” si sfideranno a colpi di spiedini, salse e grigliate per vincere il premio finale: la partecipazione ai mondiali di barbecue in Svezia e la pubblicazione del libro di ricette ufficiale de “I re della griglia”.

La promozione on air del programma, ideata dal dipartimento Brand & Creative di Discovery Italia, è costruita intorno al concept “inizia l’era della carbonella” proponendo, in fase di teasing, una parodia irriverente di “2001: Odissea nello spazio”: in epoca preistorica un gruppo di scimmie è sconvolto dall’arrivo di uno sfavillante barbecue, simbolo dell’inedito talent. Dal 6 ottobre è partita la campagna che ha previsto il promo di lancio del programma con lo svelamento dei 3 giudici, parallelamente a schede dedicate ai concorrenti e ai giudici per incuriosire i telespettatori sulla novità in arrivo. La campagna è stata trasmessa in cross promotion su tutti i canali del portfolio.

La campagna offair ha coinvolto la stampa, attraverso una pianificazione media su testate quotidiane nazionali e sui magazine maschili e femminili, e la radio, attraverso una pianificazione sulle emittenti in target. Radio 105 è stata inoltre coinvolta in un progetto speciale grazie al quale, a partire dal 20 ottobre per due settimane, è stato lanciato un concorso esclusivo che metterà in palio gadget brandizzati DMAX e che sarà promosso anche on air su DMAX e sul sito di Radio 105.

La campagna prevede inoltre delle attività on the ground che si svolgeranno all’interno di eventi e manifestazioni sportive in target. Durante il Lucca Comics & Games 2014, il 1 novembre, i fan potranno incontrare di persona i 3 giudici dopo la proiezione del primo episodio e di un’anteprima esclusiva del secondo del nuovo talent di DMAX.

“I re della griglia” entrerà inoltre per la prima volta negli stadi di calcio di Serie B con particolari attivazioni per stimolare l’engagement del pubblico durante tutti i match di 4 turni di campionato e con attività speciali di sponsorship (led a bordocampo, distribuzione di materiale promozionale, ingressi speciali personalizzati) e di coinvolgimento dei tifosi durante tre gare. Tra questi ultimi infatti alcuni fortunati riceveranno un regalo di compleanno davvero speciale: calciare un rigore durante l’intervallo della partita davanti a tutto lo stadio. La partnership con Lega Serie B e l’activation negli stadi è stata curata da Access, unit di unconventional media & events di GroupM. Il promo dello show sarà inoltre proiettato in oltre 300 sale sul territorio nazionale appartenenti al circuito The space e nei megascreen ai concerti di alcune date del nuovo tour di Cesare Cremonini.

Online la campagna prosegue sulle pagine social di DMAX e prevede il live twitting dall’account Twitter @dmaxitalia e sulla pagina Facebook di DMAX Italia per tutte le puntate con hashtag ufficiale #iredellagriglia. Il minisito realizzato ad hoc, oltre alla possibilità di rivedere tutti gli episodi dello show e consultare le bio di giudici e concorrenti, offrirà dei contenuti extra riservati al web come i confessionali completi degli eliminati e due rubriche esclusive: “Roba che scotta” tenuta da Paolo Parisi che propone ai fan approfondimenti sui temi di ciascun episodio e “Se fossi foco” di Cristiano Tomei che dispensa consigli pratici per una preparazione ottimale della carne.
Online sarà anche disponibile il sondaggio “Chi sarà il re della griglia?” dove gli utenti potranno esprimere la loro preferenza per il concorrente più brillante.

Discovery Media ha inoltre siglato brand partnership esclusive con prestigiosi brand in target col pubblico di riferimento del programma. Chef Rubio, che incarna esattamente lo spirito dello Sports Brand tedesco, indosserà scarpe PUMA.
Lo show sarà caratterizzato anche da attività di product placement di Peroni con l’inserimento dei prodotti in tutti gli episodi. Inoltre, la D-Agency di Discovery Media ha firmato per Subito.it elevator che rimandano al mondo del brand e di DMAX, mentre per Lay’s ha prodotto billboard ed elevator ispirati alla brand image del suo sito web, che mostrano attraverso una grafica accattivante il processo di lavorazione delle patatine.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Taiwan Excellence Showcase: in esposizione a Milano le eccellenza indutriali di Taiwan

- # # # # # #

Taglio del nastro questa mattina a Milano, presso la Galleria delle Carrozze della stazione Centrale, per Taiwan Excellence Showcase, l’esposizione che presenta l’eccellenza dell’industria di Taiwan, forte delle 45 aziende e degli oltre 145 prodotti in mostra. Da a domenica 12 ottobre (dalle 10 alle 19), un padiglione costituito da container, a simboleggiare quelli utilizzati per il trasporto delle merci da Taiwan verso il resto del mondo, sarà la grande vetrina per i prodotti insigniti del Taiwan Excellence Award, premio istituito dal Ministry of Economic Affairs della Republic of China. Il padiglione, disposto su due livelli, è caratterizzato da superfici open space con ampie vetrate ed è stato realizzato con materiali e attrezzature interamente riutilizzabili ed eco-friendly. Le grafiche sono stampate con i più innovativi sistemi e utilizzando solo inchiostri tollerati dall’ambiente.
Introdotto dal Presidente dell’Associazione per le relazioni culturali ed economiche Italia-Taiwan, Valter Zanetta, e presentato da Emilia Shih, Direttrice di Taiwan Trade Center Milano (filiale di TAITRA in Italia), lo showcase è un’opportunità per entrare a contatto con i prodotti più innovativi che fanno e faranno parte della nostra vita quotidiana. Alla presentazione è seguita una tavola rotonda con l’obiettivo di analizzare le peculiarità dell’ecosistema dell’innovazione taiwanese al fine di evidenziarne i tratti distintivi, accendendo i riflettori sulle principali innovazioni di prodotto e sull’importanza delle relazioni commerciali tra Italia e Taiwan: hanno raccontato le loro esperienze Gennaro Frasca (Country Manager BenQ), Raffaele Crippa (European Country Director Mitac), Cesare Vecchia (Italian Partner DrayTek), Roberto Saponieri (Direttore Marketing e Vendite MSI), Romano Pisi (Direttore Commerciale Sanyang) e Paolo Teta (Direttore Creativo Strida), rappresentanti di alcuni dei brand taiwanesi più diffusi sul nostro mercato.
L’Italia infatti è uno dei più importanti partner commerciali di Taiwan, Paese caratterizzato da un’economia in crescita (produzione industriale a +7% – dato di agosto 2014), con un PIL in aumento di quasi 3,5 punti percentuali nell’anno in corso e un tasso di disoccupazione del 4%. Nel periodo gennaio-luglio 2014 Taiwan ha importato dal nostro Paese beni per 1,33 miliardi USD (+9,68%), mentre da Taiwan sono partiti prodotti per un valore di 1,11 miliardi USD (+13,1%) indirizzati all’Italia. L’industria più rappresentativa della fervente economia di Taiwan è certamente quella dell’hi-tech: leader mondiale nella produzione di computer (sia desktop che notebook), tablet, monitor LCD, server, macchine fotografiche digitali, con 8 aziende taiwanesi a rappresentare da sole il 40% dell’intera produzione asiatica di beni del settore.
Il coté “frivolo” della presentazione, così densa di risvolti economico-commerciali, è stato rappresentato dallo spettacolare showcooking a opera di Chef Rubio (Gabriele Rubini), volto televisivo di DMAX, che ha sintetizzato i concetti di innovazione e valore aggiunto in alcuni piatti tradizionali della cucina di Taiwan, con l’obiettivo di restituirli al pubblico attraverso un’esperienza di gusto.

articoli correlati

MEDIA

Unti e Bisunti torna su Dmax con Chef Rubio. Campagna integrata di Brand & Creative Discovery

- # # # # #

Debutta il  21 aprile alle ore 22.00 su Dmax la seconda stagione di Unti e Bisunti, produzione originale Discovery (realizzata da Pesci Combattenti) dedicata allo street food con Chef Rubio, rivelazione e record d’ascolti nel 2013. In questa nuova stagione Rubio si cimenterà anche in sfide dedicate al cibo etnico e visiterà nuove città: Genova, Cagliari, Chioggia, Bolzano e altre ancora.
Per il lancio, Discovery Italia presenta una nuova campagna di comunicazione integrata che include una declinazione on air, off air, web, publishing, stampa e social. Partner esclusivi anche di questa seconda stagione di Unti e Bisunti saranno Dacia e Peroni con attività di product placement durante tutti gli episodi della serie (10 da 60’ più i due Best Of).
La strategia di comunicazione on air ha previsto la realizzazione di 2 teaser e 1 promo in 3 versioni della durata di 15”, 30” e 60” la cui creatività prevede un’ambientazione dall’atmosfera orientale: in un suggestivo tempio orientale, un Master Sensei investe Chef Rubio di una nuova missione e lo invia verso le nuove sfide di street food che lo attendono nella seconda stagione. La creatività che ha ispirato l’intera campagna è stata ideata dal dipartimento Brand & Creative di Discovery Italia guidato da Roberto Bagatti.
A supporto del lancio anche la serie di eventi dedicati sul territorio del “Tour di Unti e Bisunti 2” che ha fatto tappa a Palermo (5-6 aprile) e Napoli (12-13 aprile) e che sbarcherà a Milano il 17 e il 18 maggio. Durante ogni evento il momento clou è rappresentato dalla sfida di “Cucina Unta”, che ha visto decine di concorrenti scelti dal pubblico sfidarsi in veri e propri contest di street food, cucinando sull’esclusivo truck orientaleggiante di Unti e Bisunti. Un’occasione per cucinare e mangiare il vero street food, ascoltare preziosi consigli culinari dal Master Sensei e divertirsi insieme ai propri amici tra foto e musica nella favolosa ambientazione di un Tempio orientale.
Unti e Bisunti è anche un game online: un gioco fruibile anche da mobile e disponibile a partire dal 14 aprile sulla pagina dedicata del sito di dmax.it, in cui gli utenti potranno cimentarsi nelle sfide culinarie della nuova serie di Unti e Bisunti, raccogliendo solo gli ingredienti delle ricette legate alle singole puntate e arrivando alla prova finale con il Master Sensei. Il gioco, realizzato con grafiche vintage in stile Arcade, prevede cinque livelli e una classifica generale in cui gli utenti potranno divertirsi a inserire i loro migliori punteggi e sfidarsi a colpi di record.
Dal 22 aprile il programma arriva anche in libreria con “Unti e Bisunti – Viaggio nell’Italia dello Street Food”, il libro edito da Sperling & Kupfer in collaborazione con la divisione licensing di Discovery Media e Pesci Combattenti. Nel volume, tratto dal successo clamoroso della prima edizione del programma che ha lanciato il fenomeno dello street food, Chef Rubio guiderà il lettore alla scoperta dell’Italia dei sapori più autentici e delle tradizioni meno conosciute, ripercorrendo le località visitate nella prima serie e raccontando le sfide che lo hanno visto protagonista.
La campagna sarà inoltre affiancata da una pianificazione su testate maschili, radio e coinvolgerà anche i principali social media (Facebook, Twitter e YouTube).

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Peugeot è main partner di DMAX per tutta la durata di RBS 6 Nazioni 2014

- # # # # # #

La partnership è declinata con una serie di iniziative on air, digital e social e si articola su DMAX e sulle piattaforme web e social del canale e accompagnerà l’attività de L’immischiato speciale. La sponsorizzazione copre tutti i contenuti editoriali a tema rugby in onda su DMAX ed è partita il 22 dicembre con il lancio de “Il cacciatore di tifosi”, la produzione con protagonista Chef Rubio, è proseguita a gennaio con i documentari di approfondimento “5 avversari per la meta”, “15 per la meta”, “Fino all’ultima meta”, e proseguirà in tutti i match del torneo fino al 15 marzo coinvolgendo diversi canali di comunicazione.

Oltre ai superspot da 30” in onda durante i match, la campagna on air a supporto della sponsorship ha la firma creativa della D-agency, divisione creativa interna di Discovery Media, che ha realizzato i bumper brandizzati, in onda in apertura e in chiusura di tutta la programmazione legata al rugby, con e gli squeeeze spot da 10” che, attraverso la suddivisione dello schermo in due riquadri, permetteranno la visione del messaggio pubblicitario in contemporanea con l’incontro in corso.

Sul piano delle iniziative digital, la campagna di sponsorizzazione coinvolge il sito di DMAX (attraverso skin page, super skin e preroll video), il minisito de L’immischiato speciale (tramite skin, banner e spazio sponsor) e la pagina della diretta streaming (tramite superskin) che offre la possibilità di seguire live tutti i match del torneo anche sul web. Sponsorizzata da Peugeot anche l’innovativa applicazione web di altissimo livello grafico “Rugbizzati”, http://www.dmax.it/rugbizzati/, appena lanciata sul sito web e sulla pagina Facebook di DMAX per coinvolgere attivamente la community attraverso un’inedita e divertente modalità di engagement.

Ma con DMAX il rugby si vive da veri tifosi: L’immischiato speciale Pierpaolo Zoffoli, segue infatti  tutte le partite dell’Italia per la community di DMAX, raccontando i momenti più divertenti ed emozionanti del torneo e grazie a Peugeot è munito degli speciali [Google] Glass, la novità tecnologica dell’anno con cui realizzerà tutti i contributi video e fotografici, condividendo su Twitter, attraverso l’account ufficiale @immischiatoDMAX, sul sito www.6nazioni.dmax.it , sulla pagina Facebook e il canale YouTube ufficiali di DMAX Italia, tutto quello che accade dentro e fuori dal campo.

articoli correlati

MEDIA

L’immischiato speciale, al via il casting per il primo social tv reporter italiano di DMAX

- # # # # # #

Per accompagnare il lancio della trasmissione in chiaro del torneo RBS 6 Nazioni, DMAX lancia una serie di nuovi appuntamenti in palinsesto, a partire da “Il cacciatore di tifosi”condotto da Chef Rubio (dal 22 dicembre alle ore 22.50) , a produzioni di approfondimento come “5 avversari per la meta” e “15 per la meta” prodotti da Stand by me per Discovery. Il progetto coinvolgerà anche il pubblico dei tifosi con un’iniziativa inedita nel panorama italiano con “L’immischiato speciale”, esperimento di social tv. Per partecipare sono già aperti i casting online su http://www.dmax.it/immischiato-speciale/ e su https://www.facebook.com/dmaxitalia/app_772022329480223 per diventare il primo Social Tv Reporter di un evento sportivo internazionale per un broadcaster televisivo italiano: l’inviato speciale all’RBS 6 Nazioni per la community di DMAX. 

 

“Discovery vuole dare voce al movimento rugbistico italiano come nessuno ha mai fatto prima: l’Immischiato Speciale è il primo passo per dare voce alla community degli appassionati e a tutti gli sportivi che nel nostro paese sempre più si stanno avvicinando a questo sport. Allo stesso tempo individuare online il Social Tv Reporter di DMAX per l’RBS 6 Nations significa anche continuare a porre la relazione con il pubblico al centro della nostra strategia di comunicazione e branding, attraverso un ecosistema digitale pensato attorno alla centralità della tv per accogliere, intrattenere e far partecipare i nostri fans” spiega Paolo Lorenzoni, VP Marketing & Digital Discovery Italia.

Il candidato potrà dimostrare il proprio talento registrando un provino costituito da 3 prove (suddivise tra conoscenze sportive, di utilizzo delle piattaforme social e di capacità nel “bucare” lo schermo del web) e potrà contare sui consigli di Chef Rubio che, grazie alla propria esperienza da ex rugbista. Tra tutte le demo inviate, la redazione di DMAX, con la partecipazione di Antonio Raimondi, sceglierà quella più coinvolgente e autorevole dando la possibilità al fortunato reporter di seguire la nazionale italiana volando a Londra già il 22 gennaio per la presentazione ufficiale di RBS 6 Nazioni 2014 (www.rbs6nations.com). Accanto ai commentatori ufficiali Vittorio Munari e Antonio Raimondi, l’IMMISCHIATO SPECIALE seguirà quindi per la social community di DMAX tutti i match del torneo della nazionale anche in trasferta all’estero, diventando parte integrante del team di lavoro.

articoli correlati