COMMERCE

MotorK lancia 1to1 sales, la piattaforma per gestire online l’acquisto dell’auto

- # # # # #

MotorK

Comprare l’auto in chat, discutendo con la concessionaria via WhatsApp e firmando il contratto di acquisto con un dito: non è più un progetto di marketing delle grandi case produttrici, ma un’opportunità reale a disposizione di concessionari e clienti, nel nuovo come nell’usato. MotorK, azienda italiana che sta rivoluzionando il mercato europeo del digital automotive, introduce nel mercato la prima piattaforma dedicata alle concessionarie per vendere online le auto: uno strumento in grado di far gestire in rete tutte le fasi della trattativa, dalla richiesta di preventivo fino all’acquisto vero e proprio.

Il nuovo prodotto digitale 1to1 sales rappresenta un passo in avanti rispetto alle attuali forme di eCommerce di automobili. Mentre queste permettono solo di bloccare l’auto pagando un acconto (e dunque costringendo a una fase successiva offline di definizione dell’acquisto), il sistema 1to1 sales copre digitalmente anche il processo di trattativa, finora relegato al telefono o all’incontro “fisico” in concessionaria, permettendo una conversazione virtuale altrettanto efficace.

E se toccare con mano l’automobile è importantissimo per il 53% degli italiani (fonte: DriveK), la nuova piattaforma offre la possibilità di realizzare un tour virtuale della macchina o una videochiamata con il venditore in concessionaria: in questo modo si compensa questo bisogno, o si può fare la prima scrematura a cui far seguire la visita dal vivo.

Il risultato è un’interazione sempre più complessa che da un lato ottimizza i tempi, dall’altro migliora il processo di scelta della vettura giusta ricalcando i processi dell’eCommerce tradizionale: il cliente è aggiornato in tempo reale, con notifiche sull’andamento della trattativa attraverso sms, email e messaggistica istantanea. Il sistema di check out, infine, permette all’utente di acquistare davvero il veicolo, firmando digitalmente il contratto e inviando la caparra confirmatoria con PayPal o carta di credito.

“Le iniziative di marketing presentate negli ultimi anni hanno mostrato che è già possibile configurare e comprare un’auto online”, dichiara Marco Marlia, Fondatore e CEO di MotorK, società proprietaria del marchio DealerK. “Quello che mancava era uno strumento che rendesse “normale” questo processo, alla portata di concessionari e clienti, e che permettesse ad ambo le parti di decidere come alternare operazioni online e operazioni nel punto vendita. Rendiamo possibile un processo on/off line che a breve diverrà la normalità: entro 5 anni, stando ai nostri calcoli, l’89% degli europei adotterà un simile approccio per comprare l’auto”.

articoli correlati

AZIENDE

Messenger, è sempre più semplice avviare le conversazioni: le novità di Facebook

- # # # # #

Messenger, novità per le chat degli utenti

Altre novità in casa Facebook, dedicate soprattutto al servizio Messenger, che rende oggi sempre più semplice avviare conversazioni con i propri contatti.

Con oltre 900 milioni di utenti al mese, Messenger è il luogo dove le persone possono connettersi facilmente con gli amici, i familiari e le aziende a cui tengono di più. Oltre ad inviare e ricevere messaggi, con il servizio è possibile scambiarsi emoji, chattare con le imprese, ricevere le notizie più rilevanti e fare video chiamate. Le esperienze che possono essere fatte su Messenger sono davvero moltissime. A questo link il video dal blogspot di Facebook.
Facebook ha pensato a come rendere più semplice trovare ciò che si desidera per iniziare una conversazione. Gli utenti continueranno a vedere i messaggi più recenti in alto sul proprio schermo, seguiti da una nuova sezione “Preferiti” che mette in evidenza le persone con cui si chatta più di frequente. Ci sarà anche una sezione “Active Now” dove sarà possibile vedere se un collega o un amico sono disponibili in un determinato momento. Sono disponibili anche promemoria utili come i compleanni.
Con questi aggiornamenti Facebook punta a rendere Messenger ancora più semplice e divertente da utilizzare.

 

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Operazione trasparenza per il rilancio dei prodotti Amadori, arriva la chat con l’allevatore

- # # # # # # #

Restyling per i prodotti di punta del catalogo Amadori, il pollo Campese e la linea 10+, che al nuovo packaging affiancano una nuova strategia nella comunicazione. Infatti, dieci anni dopo il Decalogo Amadori, per la prima volta Amadori apre le porte dei suoi allevamenti, con 3 web-cam attive 24 ore su 24 in diretta sugli allevamenti del Campese e una “chat con l’allevatore”, pronto a rispondere a tutte le curiosità dei consumatori.

Lo stile delle confezioni è giocato sui colori primari: colore bianco per il 10+, simbolo di freschezza e trasparenza, nero per il Campese, a comunicare eleganza e tradizione. Tra le innovazioni, anche il QR Code, che permette di andare dal pack direttamente sull’allevamento on line, il busto di pollo nel vassoio in alluminio, per una cottura pratica e perfetta in forno, le Fettine tagliate sottili, veloci da cucinare e ideali per involtini, le Monoporzioni, per cucinare solo quello che serve, senza sprechi.

Il benessere animale ha guidato alcune scelte ben precise: maggior spazio negli allevamenti rispetto ai limiti di legge, l’uso di luce naturale e di arricchimenti ambientali, come balle di paglia e trespoli per favorire comportamenti naturali. Grande attenzione anche alla sostenibilità ambientale, che l’azienda si impegna a perseguire migliorando costantemente l’efficienza delle sue attività produttive, investendo in nuove tecnologie, ottimizzando le risorse, e continuando ad investire in energia da fonti rinnovabili, che attualmente coprono il 50% del fabbisogno energetico dell’intero sistema Amadori.

 

 

articoli correlati

MOBILE

Si ritorna a scuola con WeChat, giovani con gli smartphone anche tra i banchi di scuola

- # # # # #

Settembre rimane, per ovvi motivi, il mese peggiore per gli studenti; sembra essere lo smartphone, però, lo strumento migliore per passare, indenni, i primi pesantissimi giorni. Come riporta WeChat,  innovativa applicazione di comunicazione sociale per mobile, citando i dati rilasciati da Google lo scorso maggio 2013 nella ricerca Our Mobile Planet: Italia. Identikit dell’utente smartphone: ben il 38% di utenti privati di smartphone adoperano i propri dispositivi a scuola, con il 72% degli intervistati che addirittura non esce di casa senza il proprio dispositivo mobile.
La comunicazione, incluso l’invio/lettura di email e l’accesso a un social network, sembra essere una delle motivazioni principali per l’uso di un dispositivo mobile, e ben oltre il 35% degli utenti preferisce rinunciare alla televisione piuttosto che allo smartphone. Forse è per questo che l’applicazione cinese, diretta rivale della diffusissima Whatsapp, ha riscosso in questi ultimi tempi numeri importanti, tra cui il raggiungimento dei 300 milioni di utenti, e l’ingaggio in qualità di testimonial della star del pallone Leo Messi. In linea con queste considerazioni, la strategia di WeChat cerca di cogliere le tendenze in atto e di sposare appieno le esigenze di comunicazione di tutti, anche dei più giovani, mettendo a disposizione una vasta gamma di funzionalità utili e originali, da quelle geolocalizzate alle chiamate sia voce sia video, dalle chat di gruppo a quelle in diretta.
Tra le funzionalità di maggiore spicco offerte dall’applicazione, possiamo trovare le Videochiamate o la semplice Chiamata Audio; la funzione Momenti, per tenere una sorta di diario di viaggio e condividere con gli amici foto, video e, appunto, tutti i momenti migliori; il Tieni premuto per parlare, ideale per mandare messaggi vocali e comunicare velocemente senza dover scrivere messaggi lunghi; le Chat di gruppo e la Chat in diretta, il tutto corredato con fondamentali impostazioni per la privacy e la sicurezza.

articoli correlati

MOBILE

Arriva in Italia Chad2Win: l’app che ti paga per chattare

- # # # # # # # #

Chad2Win è la prima applicazione mobile di instant messaging che permette agli utenti di guadagnare soldi in cambio di pubblicità durante le loro chat. Sviluppata in Spagna – dove è stata lanciata lo scorso gennaio – l’app è progettata come una potente piattaforma di comunicazione poiché coniuga la necessità dei brand di connettersi con il proprio pubblico in modo non intrusivo, tramite smartphone, e la volontà degli utenti di accettare pubblicità in cambio di qualche beneficio.

Il meccanismo è semplice: scaricando l’applicazione si ha a disposizione un servizio di messaggeria istantanea (IM) gratuita. La novità di Chad2Win è che quando si chatta appare un banner nella parte superiore della schermata, che cliccandoci sopra dà la possibilità di visualizzare uno spot pubblicitario senza che questo interferisca con la sessione di chat. La semplice trasmissione dello spot permette di guadagnare perché circa il 30% degli investimenti pubblicitari vengono ridistribuiti tra gli utenti. Il pagamento viene effettuato tramite Paypal o conto corrente bancario. Il sistema offre anche la possibilità di destinare un importo specifico a un’organizzazione no-profit.

“Chad2Win rappresenta la terza generazione di messaggistica  mobile, dopo gli SMS a pagamento e le chat gratuite e si posiziona sul mercato come l’applicazione win-win con cui vincono tutti”, spiega Guillermo Cardona, Direttore Generale Chad2Win Italia. “A meno di 9 mesi dal lancio spagnolo l’app presenta già oltre 300.000 utenti ed è utilizzata come forma di promozione da grandi brand come: Ferrero, Freixenet, Henkel, Lidl, Mango, Nutrexpa, Panasonic, Schweppes, Unilever, Volkswagen, Zurich Insurance. Ad agosto abbiamo raggiunto un fatturato di 600mila euro di cui 150mila sono stati ridistribuiti agli utenti”.

Anche in Italia marchi importanti hanno già scelto Chad2Win: Che Banca, EMP Italia, Solvay e Tenderly.

Inizialmente disponibile per iPhone e dispositivi Android, il download è gratuito e incorpora i tratti caratteristici di questo tipo di applicazioni: calendario, segnalibri, contatti di rubrica, configurazione, lista di controllo, la possibilità di invitare altri contatti, le opzioni per la condivisione social e per allegare immagini e video.

Ha aderito al lancio anche l’ACU (Associazione Consumatori Utenti). Il suo Presidente Gianni Cavinato, ha dichiarato: “È nostro dovere, in quanto associazione rivolta alla tutela degli utenti-consumatori, essere presenti per il lancio italiano di questa nuova piattaforma di comunicazione. La nostra funzione è quella di aggiungere un ulteriore elemento di trasparenza e contribuire alla valorizzazione di questo meccanismo innovativo che riconosce ai consumatori un ruolo attivo rispetto ai brand”.

articoli correlati