MEDIA 4 GOOD

“Un Fiore per la Ricerca 2018”: grazie all’asta di CharityStars raccolti oltre 40.000 euro

- # # # # # #

Un fiore per la ricerca

90 ospiti e circa 43.000 euro raccolti tra le adesioni alla serata e il ricavato dell’asta benefica. Questi i numeri dell’evento benefico “Un Fiore per la Ricerca 2018”, organizzato dall’Associazione Bianca Garavaglia Onlus e ospitato per il terzo anno consecutivo dalla Fondazione Prada di Milano, che per questa edizione ha messo a disposizione per la prima volta il panoramico ristorante Torre, al sesto piano del nuovo edificio che si è aggiunto di recente al polo museale.

L’iniziativa, denominata “Adotta un ricercatore”, rappresenta un altro tassello dell’ultratrentennale impegno dell’associazione nel promuovere studi scientifici e cure mediche nel campo dei tumori dell’età pediatrica ed è stata promossa quest’anno – come ha spiegato Franca Garavaglia – con l’obiettivo di finanziare la ricerca di tre medici della Fondazione IRCCS – Istituto Nazionale dei Tumori di Milano (alla serata erano presenti il Presidente Enzo Lucchini e la Dott.ssa Maura Massimino, Direttore Responsabile della Pediatria Oncologica INT) per combattere alcuni dei tre gruppi di tumori pediatrici più diffusi: i tumori del sistema nervoso centrale, i sarcomi delle parti molli e i tumori del rene.

Mettere in pratica un protocollo – come ha illustrato la Dott.ssa Maura Massimino – significa poter contare su finanziamenti costanti e sicuri che coprano tutte le attività connesse alla cura e alla ricerca e non costringano i ricercatori ad affannarsi per poter portare avanti i protocolli di cura migliori con gli standard di qualità più elevati.

Di qui la necessità di sostenere la ricerca anche attraverso fondi privati, come appunto quelli raccolti dall’Associazione Bianca Garavaglia attraverso la serata “Un Fiore per la Ricerca”, le cui due precedenti edizioni erano state dedicate al Progetto Giovani e all’allestimento di un servizio di oncologia oculare dedicato presso l’Istituto Tumori di Milano.

Madrina della serata è stata l’attrice Sarah Felberbaum, mentre la cena, dopo l’aperitivo presso il bar del ristorante Torre con vista panoramica sullo skyline di Milano, è stata preparata dallo chef Norbert Niederkofler, detentore di 3 stelle Michelin.

Questo l’elenco completo dei donatori dei lotti battuti all’asta: Ark Studio, Cantina Castel di Salve, Cantine Ferrari – Trentodoc, CARE’s Mo-Food, Marchesi Giacomo ed Emanuela Cattaneo Adorno Giustiniani, Church’s, Damiani, Feudo Maccari, Flos, Fondazione Prada, Giovanni Gastel, Marchese Niccolò Incisa della Rocchetta, Francesco Longanesi Cattani, Luna Rossa Challenge, Miu Miu, My Pilates, Pasticceria Marchesi 1824, Pirelli, Prada, Reale Golf Club, Tenuta Sette Ponti.

articoli correlati

MEDIA 4 GOOD

Nasce l’app charity che mette i fan in contatto con le star del cuore: ecco Fameroll

- # # # #

charity, fameroll

Quanti messaggi e richieste di dediche ricevono quotidianamente le celebrità dai propri fan? Tantissime. Quante volte riescono a rispondere ed esaudirle? Praticamente mai. Nasce proprio per questo Fameroll, riuscire ad abbattere le barriere tra le celebrità e i tantissimi loro fan, con un obiettivo primario: fare del bene. Basta infatti un semplice click, uno strumento che fa andare in corto circuito tutti i limiti, per permettere alle celebrità di interagire con i propri fan e raccogliere fondi per nobili cause.

Una vera e propria innovazione che mette in contatto i talent iscritti e i loro follower, per rispondere alle loro richieste con un video messaggio completamente personalizzato, dedicato all’utente che l’ha acquistato attraverso Fameroll, e devolvendo in beneficenza – ad associazioni scelte dalle stesse star – il ricavato. Piccole sorprese che regalano grandissime emozioni, firmate dai primi generosi protagonisti di Fameroll, come la campionessa paraolimpica Bebe Vio, l’attrice e presentatrice tv Diana del Bufalo, lo chef stellato Massimo Bottura, l’amato cantautore italiano Filippo Neviani in arte Nek, e il calciatore di serie A e della nazionale Italiana Andrea Petagna.

Sono solo i primi volti che hanno deciso di supportare la più moderna raccolta benefica nell’era dei social media. Questi personaggi dal cuore d’oro realizzeranno con un semplice invio due grandi desideri: quello di chi li ama da sempre, li sostiene e da oggi con Fameroll può realizzare il sogno di entrare in contatto con loro; e quello di chi, grazie alle donazioni e i fondi raccolti, vedrà migliorata la propria vita.

L’idea è nata dai giovani co-fondatori Diletta Bussinello, Francesco Pivetti, Leonardo Cristoni e Guglielmo Gibertini, grandi appassionati di digital e comunicazione. “È facile immaginare quante richieste di videomessaggi ricevano ogni giorno influencer e personaggi via Instagram” spiega Diletta “Per questo abbiamo pensato di realizzare un’app che permettesse loro di rispondere in modo semplice e divertente sostenendo importanti progetti benefici”. L’app è disponibile gratuitamente da mercoledì 18 aprile sia per dispositivi Android che iOS ma anche da sito web ufficiale, supportata da Paypal per le modalità di pagamento.

articoli correlati

MEDIA 4 GOOD

Nasce ClickAid, la piattaforma che cambia il rapporto tra consumatori, aziende e charity

- # # # # #

ClickAid

È stata presentata questa mattina a Milano ClickAid, la nuova piattaforma web che introduce una radicale innovazione nel rapporto consumatori-aziende-charity.

Un progetto nato dall’osservazione del mercato e dall’individuazione dei suoi punti critici. Di fronte alla continua e veloce trasformazione del linguaggio dovuta alla rete, infatti, il mondo della comunicazione ha trattato questo nuovo “media” alla stregua della tv, curandone solamente gli aspetti di immagine, spesso senza riuscire a interpretare il reale nuovo concetto: la Democrazia che la Rete garantisce, trasformando il follower in una entità in grado di scelte e richiesta di considerazione. Da questa analisi nasce ClickAid un nuovo “media” di comunicazione rivoluzionario che per primo riconosce dignità al consumatore, ricompensandolo e inducendolo a scegliere di vedere un filmato promozionale.

Nel sito vengono proposti agli utenti progetti di Organizzazioni non governative, Onlus e Associazioni impegnate nel sociale che vengono abbinati a uno spot commerciale. Quando l’utente accetta di vedere il filmato promozionale, della durata massima di 30”, lo sponsor riconosce € 1 al progetto abbinato fino al termine del budget stanziato. Solo guardando tutto il filmato viene effettuata la donazione. L’utente può guardare il filmato unicamente una volta al giorno. Una volta raggiunto il target verrà realizzato un filmato che documenterà l’avvenuta realizzazione del progetto e che verrà pubblicato sempre sul sito.

Tra follower, advertiser e ONG viene così a crearsi una community vantaggiosa per il prodotto. Il valore offerto dalla proattività dell’utente è infatti enorme: finalmente avremo spettatori attenti e consapevoli che scelgono di vedere un contenuto pubblicitario e sono incentivati a farlo dal valore sociale attribuito al loro gesto. Diventa così anche possibile targhettizzare i progetti selezionando messaggi e prodotti specifici e controllare l’investimento in ogni dettaglio, con il pagamento solo per i video realmente visualizzati dagli utenti.

Non va tralasciata infine la fondamentale attività di leed generation favorita da ClickAid, con la creazione di database di utenti fortemente profilati.

“ClickAid è un media innovativo – dichiara Fabio Vergottini, CoFounder ClickAid – che rende gli utenti proattivi di fronte alla pubblicità in rete e non più solamente soggetti passivi. Su questa piattaforma, infatti, i fruitori non subiscono lo spot pubblicitario, ma scelgono di vederlo, così come vedono concretamente valorizzato il tempo che hanno impiegato nella visione. La concretezza dei progetti promossi e la possibilità di poterne verificare l’avvenuta realizzazione rende ClickAid un luogo virtuale dove può germogliare una community reale, basata su di una comunicazione bottom-up e orizzontale, in sintonia con la democrazia della rete. Un luogo in cui la solidarietà rappresenta anche un nuovo modello di business per le aziende, dove l’azione sociale si trasforma da charity in propulsore di una nuova economia etica, più equa e più solidale”.

Coop Lombardia, in collaborazione con Altavia, è la prima azienda che ha aderito al progetto, con l’iniziativa solidale Abitiamo il futuro a favore dell’Associazione Speranza Oltre Noi Onlus (SON).

 

articoli correlati

AZIENDE

Soluzione Group e Auricchio, continua la partnership all’insegna del social & charity

- # # # # #

Soluzione Group e Auricchio, continua la partnership all'insegna del social & charity

Per il terzo anno consecutivo la divisione Social Media Relations di Soluzione Group prosegue la propria attività di gestione della community facebook ufficiale di Auricchio: risale infatti al 2014 l’apertura della pagina “Auricchio Official” che impegna il team digital dell’agenzia nell’implementazione della social media marketing strategy finalizzata al rafforzamento e alla gestione organizzata della presenza online del brand. Ultimissimo progetto, sempre ideato da Soluzione Group, è la campagna social & charity di sensibilizzazione sul tema degli sprechi di cibo, #ILBUONOCHEAVANZA, a favore dell’Opera San Francesco per i Poveri Onlus di Milano.

L’iniziativa prevede una prima fase di collaborazione con blogger selezionate per la creazione di ricette con alimenti di avanzo, rimanenze o parti di ingredienti che solitamente vengono scartati e buttati, abbinati con gusto ai prodotti Auricchio. Le foto e la descrizione delle ricette contrassegnate da #ilbuonocheavanza saranno poi caricate sulla pagina facebook, oltre che sul sito, e tramite un contest i fan del provolone saranno invitati a votare la migliore. Per ogni voto Auricchio donerà il corrispettivo di un pasto caldo all’Opera San Francesco. La donazione verrà ufficializzata durante l’evento di celebrazione del 140° anniversario dell’azienda in programma per il prossimo febbraio.

Un progetto importante che si affianca all’attività ordinaria di creazione di contenuti sfiziosi da diffondere sulla pagina facebook e nella sezione ricette del sito web Auricchio, anche questo realizzato dall’agenzia lo scorso anno. A supporto poi del piano strategico di comunicazione legato all’anniversario, sarà coinvolta anche la divisione Media Relations Strategy per l’organizzazione di eventi volti ad ottenere la migliore visibilità e attenzione a questa impresa italiana, portavoce di una cultura e tradizione casearia riconosciuta in tutto il mondo.

“Questo ulteriore incarico è per noi una conferma della bontà e del valore della relazione instaurata da tre anni con Auricchio, e della fiducia riposta nella nostra organizzazione” afferma Anna Pelucchi, PR Managing Director di Soluzione Group, “cui siamo chiamati a contribuire anche sul fronte delle Media Relations, certi di offrire la medesima professionalità e di ottenere i migliori risultati”. Auricchio riconferma quindi la sua presenza nel portfolio del mondo Food di Soluzione Group che già annovera brand di prestigio come il Gruppo Bauli, Melinda, Gruppo Pedon, La Linea Verde e Dimmi di Sì, Trentingrana e Gruppo Formaggi del Trentino, Consorzio Funghi di Treviso.

articoli correlati

MEDIA 4 GOOD

Riso Scotti dà il via a un progetto straordinario a favore dei bambini del Ladakh

- # # # # # #

Riso Scotti

Per 3 settimane Dario Scotti, Presidente e Amministratore Delegato Riso Scotti SpA, toglierà giacca e cravatta e indosserà stivali e casco per mettersi alla guida di una spedizione di motociclisti che attraverserà la regione del Ladakh, il grande rifugio del Buddhismo Mahayana, passando per i passi di montagna himalayani, in una terra ghiacciata per otto mesi all’anno e riarsa per gli altri quattro.

Dario Scotti, accompagnato dal top management dell’azienda, sarà infatti il protagonista di un viaggio on the road che nel mese di settembre, lo porterà da Pavia, la capitale dell’eccellenza del riso italiano, fino in India, dove raggiungerà i confini del Kashmir, e visiterà il piccolo villaggio di Choglamsar, a 10 km dal distretto di Leh. Qui la spedizione devolverà materiale scolastico e riso necessari per un anno di fabbisogno agli alunni della scuola Lingshed Area Development Foundation, fondata dal Lama Changchub, che accoglie bambini dai 6 ai 16 anni.

L’iniziativa si inerisce in un progetto di respiro internazionale di impegno per lo sviluppo sostenibile che Riso Scotti si è assunto a seguito della partecipazione alla Fiera Universale Expo Milano 2015. Il Gruppo ha infatti deciso di impegnarsi attivamente con iniziative coerenti nelle terre dove il riso sfama e ricopre un ruolo sociale e culturale oltre che economico.

L’anno scorso, con il sostegno dell’Ambasciata italiana ad Addis Abeba, Riso Scotti, nell’ambito di un viaggio in Dancalia, aveva trasferito dall’Italia 175.000 porzioni di riso destinate alle popolazioni Afar, attraverso il Ministero delle Politiche Agricole per la gestione del rischio di catastrofi e della sicurezza alimentare.

Il 2016 vede invece l’India al centro dell’attenzione e dei programmi, con l’obiettivo di unire l’eccellenza del riso italiano e l’eccellenza del riso Basmati, due culture straordinarie dove il riso è simbolo di sviluppo. L’iniziativa, che nasce come momento di forte coesione del team Scotti e di acquisizione di cultura condivisa, rappresenta un nuovo modo di costruire il valore d’impresa.

“Faccio questo viaggio, con il mio team, perché l’attenzione alle risorse umane è una declinazione importante del concetto di sostenibilità di impresa, che in Scotti è fondamentale”, ha affermato Dario Scotti. “Inoltre sono personalmente amante dei viaggi, dell’avventura, della scoperta, e vivo come un incredibile arricchimento personale e per la mia azienda poter respirare la cultura di popoli lontani, per i quali il riso rappresenta fonte di nutrimento, ma è anche simbolo di abbondanza e sicurezza”.

Due sono le fasi dell’avventura che impegnerà il top management del Gruppo Scotti dal 7 al 26 settembre: la prima tratta coprirà Istanbul- Teheran, e vi parteciperanno il Presidente con altri due accompagnatori; si uniranno poi a un secondo gruppo di 15 persone, per iniziare la seconda fase di viaggio che da Nuova Delhi porterà verso le regioni del Ladakh e Kashmir.

Protagoniste del viaggio saranno le moto, che diventeranno un vero e proprio mezzo di comunicazione. Con la Mototecnica Neri di Pavia, fornitore e preparatore ufficiale, sono state scelte le “Royal Enfield” – il modello Bullet Classic – marchio aspirazionale e conosciuto nei territori che verranno visitati, così come per l’equipaggiamento è Dainese a provvedere l’outfit più adeguato. Per l’organizzazione del viaggio è stata scelta l’agenzia italiana GoWorld (GoAsia), specializzata in viaggi avventura, attraverso la sua subsidiary GoBike.

Per vivere il viaggio tappa per tappa, l’intera esperienza sarà ripresa e raccontata dalla redazione della rivista Dove sul canale viaggi del Corriere della Sera: #diretta Ladakh, dal 7 settembre, per partecipare al viaggio con gli occhi dei protagonisti- Il percorso e i racconti potranno anche essere seguiti sui social Riso Scotti, in particolare sulla pagina facebook RisoScotti#FeedThePlanet.

Il progetto si fregia del patrocinio del Comune di Pavia, e si inserisce nel progetto “Pavia nel mondo”, promosso dal Distretto Urbano del Commercio, che si prefigge di portare l’immagine e il nome della Città in luoghi anche remoti nel mondo, promuovendone le tipicità in modo creativo. Per questo, i partecipanti al tour avranno con sé la t-shirt “I Love Pavia”, che verrà immortalata in alcuni dei luoghi simbolo del tour e postata con l’hashtag #pavianelmondo, taggando @ilovepavia.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Fondazione Telethon è il “Charity Superbrands 2016”

- # # # # # #

telethon

Superbrands, la più importante iniziativa di valorizzazione delle marche a livello internazionale, ha sempre riconosciuto il grande valore dei brand che operano nel sociale: dietro l’impegno di una Fondazione o di una Onlus e alla gestione dei loro brand non possono che esserci le stesse regole di affidabilità, autenticità e responsabilità che caratterizzano la rilevanza e l’eccellenza di tutti i Superbrands.
Ecco perché Superbrands ospita ogni anno nel suo programma una di queste realtà: sulla base delle indicazioni emerse dal Superbrands Council e delle successive valutazioni di merito, ha scelto quest’anno di premiare Fondazione Telethon con il “Charity Superbrands 2016”.

Il prossimo 23 giugno, presso l’Auditorium di Radio Italia nell’ambito della serata che vedrà l’assegnazione dei “Superbrands Awards 2016”, pertanto, Superbrands consegnerà a Fondazione Telethon lo speciale riconoscimento assegnato “per la meritoria opera svolta e per la professionalità con cui viene gestito il capitale di marca che ne contraddistingue la missione”

“Comunicare per una Charity come la nostra”, commenta Alessandro Betti, Direttore raccolta fondi della Fondazione Telethon, “significa portare la missione per la quale esistiamo ogni giorno all’attenzione delle persone che non sono colpite dal problema di cui ci occupiamo ma che possono e vogliono essere generose con chi è stato meno fortunato: sappiamo quanto è importante, in questa attività, presidiare un marchio portatore di valori nei quali crediamo fermamente e che diventa il simbolo del nostro impegno e della speranza di milioni di pazienti rari in tutto il mondo. È un onore essere stati scelti da Superbrands a ulteriore conferma della qualità del nostro lavoro”.

Nata nel 1966 in USA da una brillante idea di Jerry Lewis per raccogliere fondi a favore della distrofia muscolare, la formula di successo di Telethon è approdata anche in Italia grazie alla determinazione e all’impegno di Susanna Agnelli che nel 1990 volle aiutare gli sforzi della Uildm (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare) dando il via ad un modello di raccolta dei fondi di solidarietà da destinare alla ricerca medico-scientifica che hanno fatto storia e aperto gli occhi a milioni di persone sull’importanza di supportare gli studi che possono salvare tante vite umane.
Da allora, Fondazione Telethon lavora ogni giorno per dare risposte concrete a tutte le persone che lottano contro quelle malattie genetiche rare che sono spesso dimenticate dai progetti di ricerca perché ritenute non prioritarie proprio perché colpiscono un numero limitato di persone.
Fondazione Telethon finanzia, con i fondi raccolti dalla maratona televisiva e dalle altre iniziative di sensibilizzazione, i migliori ricercatori in Italia selezionati
esclusivamente sulla base di criteri di eccellenza da parte di una commissione scientifica dedicata, e gestisce direttamente due Istituti di ricerca, l’Istituto San Raffaele Telethon di Milano e l’Istituto Telethon di Pozzuoli, con l’obiettivo di produrre concreti passi avanti per la cura delle malattie genetiche rare.

“La cerimonia dei Superbrands Awards ci offre un’occasione preziosa per celebrare e valorizzare l’impegno della Fondazione Telethon nel campo della ricerca contro le malattie genetiche rare”, conclude Sergio Tonfi, Editor Superbrands. “Solo la grande determinazione con cui si sposa una missione così complessa con la passione per costruire la credibilità di una marca forte e affidabile, possono garantire risultati di eccellenza come quelli raggiunti da Telethon negli oltre 25 anni di costante impegno per salvare vite umane nel nostro paese”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Al via domani la settima edizione milanese della Vogue Fashion’s Night Out

- # # # # # # # #

Nata nel 2009, la manifestazione di respiro internazionale dedicata allo shopping, accenderà nuovamente i riflettori con l’obiettivo di festeggiare la moda e di dare impulso all’economia del settore, avvicinando il mondo del fashion al grande pubblico, agli interessati o semplicemente ai curiosi. Oltre 300 mila le persone che hanno partecipato all’edizione 2014 – che si è svolta a Milano e a Roma – e che hanno vissuto le emozioni dello shopping in un’atmosfera festosa.

Vogue Fashion’s Night Out, inserita nel calendario di Expoincittà, coinvolgerà anche quest’anno centinaia di negozi del centro milanese intorno al quadrilatero della moda, da via Montenapoleone a via Manzoni, da via della Spiga a corso Venezia, da Corso Vittorio Emanuele a Corso Genova, all’intero quartiere di Brera e Corso Como, già protagonisti negli scorsi anni, con la novità di Piazza Gae Aulenti e del quartiere di Porta Nuova. Aderiranno all’iniziativa le più importanti griffe e le più rappresentative boutique cittadine: i negozi, aperti per questo appuntamento speciale fino alle 23.00, creeranno allestimenti ad hoc nei punti vendita, organizzeranno cocktail party e ospiteranno celebrity e DJset. Importante come sempre il supporto delle Associazioni dei Commercianti: da quella di via MonteNapoleone a quella di via Fiori Chiari. Quest’ultima, in collaborazione con la Regione Abruzzo organizzerà una sfilata di abiti d’epoca e rappresentazioni storiche: la moda dal Medioevo a oggi.

“Un appuntamento che celebra il profondo legame tra Milano e la Moda facendo partecipe di questa festa tutta la città e i suoi abitanti”. Così commenta l’assessore alle Politiche per il Lavoro, Sviluppo Economico, Moda e Design Cristina Tajani che prosegue: La Vogue Fashion’s Night Out, è insieme l’occasione per valorizzare un settore produttivo trainante per il nostro territorio e per connettere il mondo della moda con la città senza dimenticare l’importanza della ricerca. Grazie alla collaborazione stabile con Condè Nast, quest’anno riusciremo a contribuire alla ricerca dell’Istituto Monzino sulla malattie cardiovascolari, prima causa di malattia per le donne dopo il tumore al seno”.

“Siamo orgogliosi di rinnovare per il settimo anno consecutivo l’appuntamento con la città di Milano. Quest’anno con Expo la Vogue Fashion’s Night Out assume una rilevanza ancora maggiore, rivolgendosi a tutti i visitatori che arriveranno in città per l’esposizione universale, e naturalmente al pubblico milanese, che ha sempre risposto con grande entusiasmo alla serata. Una festa, dunque, da non perdere e in cui immergersi, toccando da vicino non solo la moda e i suoi protagonisti ma vivendo l’atmosfera. Come sempre, una parte del ricavato delle vendite sarà devoluto a un progetto a favore della città e della collettività sociale”, così il direttore di Vogue Italia Franca Sozzani.

Vogue Fashion’s Night Out rappresenta infatti anche l’occasione di partecipare attivamente a progetti di charity attraverso il coinvolgimento dei tanti brand partner dell’evento che, per l’occasione, realizzano oggetti limited edition, il cui ricavato sarà destinato a progetti benefici. Quest’anno sarà devoluto alla ricerca dell’Istituto Monzino sulla malattie cardiovascolari, prima causa di malattia per le donne dopo il tumore al seno.

I fondi raccolti nel corso delle edizioni italiane della Vogue Fashion’s Night Out hanno contribuito nel 2009 alla piantumazione di alberi nel comune di Milano e alla realizzazione e sistemazione del giardino pubblico del Villaggio Barona, sempre a Milano nel 2010. Il ricavato dei prodotti limited edition 2011 è stato messo a disposizione dell’Associazione Amici di Brera e dei Musei Milanesi. Con le edizioni VFNO 2012, in seguito al terribile sisma che ha colpito l’Emilia Romagna, Vogue Italia è sceso in campo per le zone coinvolte e grazie alle vendite di Milano, Roma e Firenze, i fondi sono stati impiegati per iniziative rivolte all’infanzia e all’adolescenza: sono stati destinati al Comune di Finale per il ripristino del polo scolastico, al reparto pediatrico dell’ospedale di Carpi per l’acquisto di attrezzature – in particolare di una macchina ecografica per eco prenatale – e al Comune di Mirandola per la gestione di una nuova sezione della Scuola dell’infanzia Sergio Neri e per il progetto della scuola media F.Montanari “Scuola aperta per ricominciare”. Grazie ai fondi raccolti nell’edizione 2013 è stato riqualificato il campo sportivo, gli spogliatoi e l’area verde annessa nel quartiere Quarto Oggiaro, a Milano. Nell’ultima edizione del 2014, i fondi sono stati devoluti ai centri comunali di formazione e per l’inserimento nel mondo del lavoro di ragazzi in difficoltà, “Milano Ti Forma Fleming e San Giusto” e a “Differenza Donna”, l’Associazione che si rivolge alle donne oggetto di violenza e in condizione di disagio e ai loro figli minori, mettendo a disposizione centri di accoglienza Solidea della provincia di Roma.

Attraverso il sito http://vfno2015.vogue.it, i punti vendita possono confermare la loro adesione per entrare a far parte ufficialmente del circuito dell’evento. Il sito sarà poi costantemente aggiornato con le novità dell’edizione 2015.

Partner dell’edizione 2015 sono Martini, illy, Banca Popolare di Milano, QVC, vente-privee, Samsung e Lancia.

Partner di iniziative speciali sono invece: Tempo, Nastro Azzurro e Discoradio.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Userfarm_Content Creators lancia U4F, l’offerta dedicata al mondo del non profit.

- # # # # #

Userfarm_Content Creators, realtà leader nel video crowdsourcing, lancia un’offerta dedicata al mondo del non profit. Da oggi le organizzazioni non profit possono godere di un accesso privilegiato a un mondo illimitato di contenuti, una scelta che sempre più top brand stanno sposando.

Il processo di video contest aperto è molto semplice. Userfarm trasforma il brief in una forte call to action per i filmmakers; una volta attivata, la community partecipa con una varietà di video e una diversità creativa che rende Userfarm unica al mondo: decine se non centinaia di video tra cui scegliere… e illimitati insights con cui ispirarsi.

Il settore non profit è alle prese con un mercato sempre più complesso e le attività di fundraising incontrano più difficoltà che in passato. E il video è uno dei linguaggi più efficaci per connettersi con le persone. Secondo uno studio recente di MWP, i progetti comunicati con un video hanno l’85% di possibilità in più di essere supportati. Oggi Userfarm si offre di aiutare le organizzazioni per raggiungere la visibilità di cui hanno bisogno per svilupparsi, crescere e … migliorare le cose intorno a noi.

U4F è una soluzione per attivare la crowd e produrre video da tutto il mondo a costi contenuti per il non profit e le attività di charity.

“Vediamo questo progetto come la naturale valorizzazione del crowdsourcing, nella sua apertura e nel suo spirito creativo e partecipativo. Alla fine si tratta di persone che mettono la propria creatività al servizio delle persone… e i nostri filmmakers si sono rivelati ancora più coinvolti quando hanno sviluppato temi socialmente rilevanti. U4F, Userfarm For Future, è il nostro contributo al mondo del non profit: sono certo che ne nasceranno progetti fantastici e utili”, afferma Bruno Pellegrini, CEO di Userfarm

 

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Per gli 80 anni di Cebion Bracco avvicina i giovani alla musica con InBrand e Nolabel

- # # # # # # # # #

InBrand, società di consulenza che offre servizi di brand entertainment alle aziende, e Nolabel, agenzia specializzata nella realizzazione di progetti di comunicazione integrata per aziende e istituzioni, hanno realizzato per il gruppo multinazionale Bracco,  il progetto “Concerti Bracco” per festeggiare gli 80 anni della Vitamina C più famosa in Italia: Cebion.

In occasione di questa importante ricorrenza, Bracco vuole infatti dare la possibilità a migliaia di giovani di avvicinarsi alle loro artiste preferite facendo salire sul palco due stelle Pop della musica italiana: il 23 ottobre Malika Ayane si esibirà in concerto all’Alcatraz di Milano, e il 14 novembre Noemi sarà protagonista all’Orion di Roma. Sul sito www.concertibracco.it gli utenti possono registrarsi e acquistare al costo simbolico di 2 € il biglietto per partecipare ai due concerti. Il ricavato verrà devoluto integralmente a favore di un’iniziativa promossa dalla Fondazione Francesca Rava, a sostegno di un progetto di ortoterapia per i bambini con disabilità o difficoltà psicologiche in due Case famiglie italiane.

“Bracco ha creduto subito nell’iniziativa e celebrare gli 80 anni della Vitamina C con due delle principali artiste Pop italiane come Malika e Noemi, permetterà di realizzare una festa perfetta sia per l’azienda sia per tutto il pubblico partecipante. Cebion 80 non è solo una festa, ma anche un progetto a sostegno dei più piccoli che permetterà di sviluppare due progetti importanti, il tutto semplicemente grazie ai fondi raccolti attraverso il sito dedicato all’iniziativa”, afferma Fabio Bonvini Cervio, New Business Director di InBrand.

“Siamo felici che Bracco abbia rinnovato la fiducia nei nostri confronti sostenendo il progetto presentato per la celebrazione degli 80 anni di Cebion, un traguardo che ha voluto festeggiare assieme ai suoi consumatori. Infatti i protagonisti del progetto sono gli utenti che potranno partecipare agli eventi, guardarli dal sito e scaricare contenuti inediti creati proprio per loro. La sezione di promozione di video di talentuosi artisti in erba e il progetto di charity hanno completato uno scenario già ben  strutturato”, afferma Stefano Fanciulli, Account Director di Nolabel.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Un cacciatore, un orso e il re del pop: Tipp-ex, Pharrell Williams e l’agenzia Buzzman lanciano il social book “Inspiration”

- # # # # # # # #

Quest’anno Tipp-ex, tra i leader europei nel mercato dei correttori e brand del Gruppo BIC, e Pharrell Williams passeranno alla storia grazie alla creazione del primo “social book” tradotto istantaneamente in 5 lingue. Una vera prodezza tecnologica creata dall’agenzia Buzzman.

L’idea: Tipp-Ex e Buzzman hanno chiesto a Pharrell di scrivere un libro sui segreti del suo successo e le sue fonti d’ispirazione. Ma, a poche ore dal lancio del libro, alcuni accaniti lettori tentano di rubarlo e, colto dal panico, l’orso decide di coprire l’intero testo con Tipp-ex Mini Pocket Mouse per proteggerne il contenuto.

E’ a causa di questa svista che ha inizio una nuova avventura di Tipp-ex: per parteciparvi bisognerà entrare nella capanna del cacciatore e dell’orso e aiutarli a trovare le migliaia di parole che sono state nascoste. Ovviamente il cacciatore, l’orso, ma anche Pharrell saranno sempre presenti e con i loro indizi aiuteranno gli utenti a completare il libro. Una volta completato, grazie al contributo degli utenti, il “Social Book” sarà stampato e pubblicato.

I proventi saranno devoluti a un’organizzazione che supporta i bambini meno fortunati nella speranza di aiutarli a “riscrivere” la propria vita.

Si può vivere l’esperienza su www.tippex-socialbook.com.

CREDITS
Cliente: BIC® – Tipp-Ex®
Marketing and Digital Director: Vanessa Chabrel
Marketing Manager Europe: Nathalie Hoffherr
Senior Product Manager Correction and Marking Europe: Maria Martini
Assistant Product Manager: Iris Chatelier

Agenzia: Buzzman
CEO and Creative Director: Georges Mohammed-Cherif
General Manager: Thomas Granger
Associate Director: Julien Levilain
Art Director: Miguel Durão
Copywriter: Santiago Cosme
Account Managers: Olivier Lopez, Loïc Coelho
Social Media Managers: Julien Scaglione, Joeffrey Arruyer
PR and Communication Managers: Cyril Paglino, Clara Bascoul-Gauthier
Digital Production: Anonymous

articoli correlati

AZIENDE

Natale WWF: 10 “pandini special” all’asta su Charitystars

- # # # # # # #

1600 Panda di cartapesta, simbolo dell’associazione, in edizione limitata, numerata e personalizzata dalle celebrities più amate. Sulla piattaforma di aste online CharityStars è possibile aggiudicarsi 10 esemplari unici:

Il Pandino Fiorello autografato proprio dallo showman in persona, Il Pandino Troppo Forte di Carlo Verdone, Il Blacky di Neri Marcorè, il Pandino Principessa di Madalina Ghenea, l’Incredibile di Laura Morante, il Campione di Massimiliano Rosolino e Natalia Titova, il Tigre autografato da Giorgio Pasotti e Nicoletta Romanoff, il Primavera di Paola Perego, la coppia di Pandini realizzati dalla coppia di comici Nuzzo e Di Biase e il Natale firmato da Raul Bova, Claudia Gerini, Fausto Brizzi e dal cast di “Indovina chi viene a Natale”.

50 euro la base d’asta per aggiudicarsi uno dei simboli di WWF,  ideale per un regalo di Natale solidale. Ogni Pandino è rigorosamente numerato perché non ne esistono altri uguali. E’ ecologico al 100% perché realizzato grazie al recupero e riutilizzo dei magazine WWF in anni di attività editoriale. Alcuni dei panda firmati dalle celebrities sono stati dipinti dai ragazzi del liceo artistico ex De Chirico di Roma.

I ricavati dell’asta sosterranno i progetti del WWF e la sua incessante azione di tutela della natura, per garantire la sopravvivenza di specie simbolo come il lupo, l’orso, la tigre e la vitalità di ambienti naturali che sono alla base della nostra vita e del futuro del pianeta.

 www.wwf.it/pandinispecial

 

articoli correlati

AZIENDE

“Entra nella magia”: a Natale Disney Store dona peluche ai bambini meno fortunati

- # # # #

La magia del Natale è già arrivata nei Disney Store. Dal 1° novembre al 7 dicembre 2013, compilando una cartolina, i piccoli guest dei Disney Store italiani e i visitatori del sito www.disneystore.it potranno vincere cinque doni tra cinquanta regali di Natale selezionati. Al termine del concorso sarà estratto un vincitore per ciascun punto vendita che riceverà i cinque regali selezionati. Verranno inoltre estratti cinque vincitori tra tutti coloro che avranno partecipato al concorso on line, che durerà dall’11 novembre al 15 dicembre.

E per il quinto Natale consecutivo, Disney Store lancia l’iniziativa charity “Entra nella Magia” rinnovando la collaborazione con numerose associazioni benefiche che operano sul territorio italiano. Dal 25 novembre all’8 dicembre, infatti, tutti i Disney Store ospiteranno la “Magica Cassetta della Posta di Natale”. Per ogni letterina speciale imbucata, un bimbo meno fortunato riceverà in dono un peluche. A fronte del gesto benefico non verrà richiesto alcun contributo economico.

Tre le possibili modalità di partecipazione all’iniziativa: si può scrivere a casa una letterina per Babbo Natale e portarla nel Disney Store più vicino per imbucarla nella Magica Cassetta della Posta di Natale, oppure partecipare direttamente a una delle attività gratuite degli store dove saranno guidati nella scrittura della letterina di Natale, o, in alternativa collegarsi al sito www.disneystorei.it/natale scrivendola e spedendola in formato digitale oppure stampandola e portandola nel Disney Store più vicino per imbucarla personalmente.

 

Disney Store stima di donare quindicimila peluche in tutta Europa. Ad oggi più di 60.000 bimbi in Europa hanno beneficiato delle iniziative charity natalizie sostenute da Disney Store insieme a molte Associazioni di beneficenza. In Italia verranno sostenute in totale 26 associazioni benefiche che operano sul territorio nazionale, fra cui ABIO e Make-A-Wish Italia Onlus che da anni portano avanti con Disney Store progetti di beneficenza.

“Sostenere le comunità locali è molto importante per Disney, specialmente in questo periodo dell’anno” afferma Gian Paolo Scrivano, Country Director Disney Store Italia, che aggiunge: “Per il quinto Natale consecutivo, vogliamo incoraggiare gli ospiti dei Disney Store a diffondere questa magia all’interno della propria comunità, attraverso la collaborazione con gli enti di beneficenza locali, i quali sono entusiasti dell’aiuto che ricevono dai nostri visitatori”.

Da anni The Walt Disney Company supporta moltissimi enti di beneficienza locali e mondiali: un continuo aiuto ed un interesse concreto per il benessere dei bambini e delle loro famiglie che la Company porta avanti attraverso il contributo a programmi di supporto per i bambini in ospedale e ad Associazioni benefiche.

Il Programma VoluntEARS (Volontari con le orecchie) Disney offre l’opportunità ai membri dello staff e ai dipendenti di utilizzare il loro tempo e la loro esperienza per aiutare concretamente la comunità locale del territorio in cui lavorano. Lo scorso anno le ore di volontariato svolte sono state oltre 569.000 in tutto il mondo, e dal 1983 a oggi i VoluntEARS hanno “donato” più di 7,7 milioni di ore di servizio volontario in 42 Paesi.

Queste le Associazioni benefiche cui Disney Store darà il proprio supporto:

• ABIO Bari
• ABIO Bergamo
• NOI – Insieme per i diabetici insulinodipendenti Bergamo
• AISM Bergamo
• ABIO Bologna
• A.G.E.O.P. Bologna
• ABIO Brianza
• Fondazione Ospedale MEYER Firenze
• ABIO Napoli per Marcianise
• MAKE-A-WISH Italia Onlus Milano
• ASEOP Modena
• ABIO Napoli
• AIL Onlus Padova
• A.S.L.T.I. Onlus Liberi di Crescere Palermo
• Nazionale Italiana dell’Amicizia Onlus Porta di Roma
• Associazione Andrea Tudisco Onlus Roma
• Associazione Mary Poppins Roma
• La Casa di KIM Onlus Roma
• Raggio di Sole Onlus Roma Est
• Angeli Noonan Onlus Roma Est
• ABIO Torino – Le Gru
• VIP Viviamo in Positivo Torino – Le Gru
• Associazione Luca Onlus Udine
• ABIO Udine
• Compagnia dei Genitori Scatenati Udine
• ABIO Mestre per Venezia
• ABIO Verona
• MAKE-A-WISH Italia Onlus per gli online Store

 

articoli correlati

AZIENDE

FFC Bike Tour: pedalando uniti per la ricerca sulla fibrosi cistica

- # # # #

Matteo Marzotto, cofondatore FFC Onlus, torna in sella alla bicicletta dal 14 al 19 ottobre per mantenere alta l’attenzione sulla malattia genetica grave più diffusa alla quale è dedicato tutto il mese di ottobre con un fitto calendario di eventi charity in occasione dell’XI Campagna Nazionale della Ricerca sulla Fibrosi Cistica. Il Bike Tour è partito da Palermo e  si concluderà a Roma.

 

Matteo Marzotto, Max Lelli, Davide Cassani e Fabrizio Macchi saranno impegnati per i prossimi quattro giorni lungo il percorso che li porterà da Palermo a Roma. Quest’anno, l’imprenditore corre in coppia con Max Lelli in sella alla speciale due posti progettata appositamente dal campione iridato e dallo stesso Marzotto per questa impresa benefica. Gli sportivi percorreranno oltre 1100 Km lungo la nostra penisola passando per Enna, Catania, Messina, Villa di Reggio Calabria, Vibo Valentia, Soverato, Cosenza, Montescaglioso, Orta Nova, San Giovanni Rotondo, Petrelcina, Gaeta, Latina, Fondi. Obiettivo: sensibilizzare la popolazione sulla fibrosi cistica, una malattia grave ancora poco conosciuta, che in Italia conta oltre due milioni e mezzo di portatori sani in grado di trasmettere il gene mutato ai propri figli.

 

Di tappa in tappa, Matteo Marzotto promuoverà la raccolta fondi per la ricerca FC, giunta a un punto di svolta nell’ambito dell’individuazione di una cura definitiva per la malattia definita a “timer” che garantisce a chi ne è affetto un’aspettativa di vita media intorno ai quarant’anni. Dall’11 al 20 ottobre, grazie al numero solidale 45507 è possibile donare 2Euro a favore della ricerca promossa da FFC Onlus per ciascun SMS inviato da rete mobile (TIM, Vodafone, Wind, 3, PosteMobile, CoopVoce e Noverca) e fissa (Telecom Italia, Infostrada, Fastweb, TeleTu e TWT).

Ad ogni tappa ad attenderli in piazza le delegazioni locali, i volontari e i moltissimi amici della Fondazione attraverso una fittissima rete di solidarietà che coinvolgerà anche storici partner della Fondazione come Philip Watch, Sgp Italia, IP e il Gruppo Sole 24 Ore.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

The Color Run, arriva in Italia la corsa più colorata dell’estate. Organizza RCS Sport

- # # # # #

RCS Sport porta anche in Italia “The Color Run”, una “paint race”: nei 5km di corsa i partecipanti vengono ricoperti chilometro dopo chilometro con polvere di colore (al 100% eco-friendly) dando vita a suggestivi abbinamenti cromatici in movimento. La prima tappa  partirà il 27 luglio a Marina di Pietrasanta.

 

L’evento, inserito all’interno del “Gazzetta Summer”, tour estivo de La Gazzetta dello Sport, continuerà in altre due tappe: il 13 Agosto a Milano Marittima e il 7 settembre a Milano. The Color Run, nata negli Stati Uniti, è diventata famosa in tutto il mondo: nel 2012 i partecipanti a 50 eventi internazionali sono stati oltre 600.000 e quest’anno ci si aspetta che i numeri siano ancora più alti.

 

All’evento possono partecipare tutti (adulti e bambini, i corridori della domenica o i passeggiatori da shopping), e più in generale tutti quelli che vogliono godersi una giornata allegra e colorata con gli amici e la propria famiglia, in maniera individuale o creando dei team da 4 o più persone. Uniche regole facili da seguire: vestirsi di bianco alla linea di partenza e arrivare totalmente… a colori! Il divertimento esplode al traguardo con un gigantesco festival di colori, il “color blast”, lo spettacolare lancio di colori collettivo a ritmo di musica.

La sede del divertimento sarà quella del “Gazzetta Summer Village”, dove si vsolgeranno spettacoli, animazione, con tornei e sfide sportive in spiaggia, dal mattino alla sera. Un contributo fondamentale alla riuscita dell’evento lo renderanno i numerosi volontari delle charity: “Podisti da Marte” e “Running Angels” che, nelle tappe di Marina di Pietrasanta e Milano Marittima, aiuteranno l’organizzazione a garantire i diversi servizi di assistenza ai podisti. Il progetto è parte della filosofia di RCS Sport che attraverso il binomio vincente Sport e Solidarietà crede nella presenza del mondo Non Profit come parte integrante della propria attività

articoli correlati

AZIENDE

Asta charity firmata eBay per i 140 anni dei jeans

- # # # # #

In occasione dei 140 anni dal deposito del brevetto dei jeans, eBay celebra l’anniversario del capo più amato al mondo dedicandogli una speciale campagna: dalla pagina Moda alla selezione speciale di outfit della Pina, fino a un’asta charity, dal 21 febbraio online, a favore del Cesvi.

eBay, primo sito di ecommerce in Italia non poteva non festeggiare questo particolare anniversario: a partire dal 13 febbraio, infatti, la pagina Moda, per un mese intero, sarà totalmente dedicata ai jeans, un’intera pagina di ispirazioni e suggerimenti per indossare e abbinare al meglio l’intramontabile capo presente in ogni guardaroba. Anche la pagina delle Offerte del giorno e della settimana verrà inclusa in questa speciale occasione, con una selezione di capi in jeans a prezzi speciali.

Grazie alla collaborazione con la Pina, deejay amante del fashion e delle tendenze moda, la campagna jeans di eBay sarà ricca di una selezione di oggetti provenienti da tutte le piattaforme internazionali di eBay, con una serie di outfit in jeans: nuovi e vintage, vestiti e pantaloni, scarpe ed accessori, ma anche oggetti e arredi, come un orsacchiotto in jeans ed un cuscino patchwork, naturalmente in jeans. I look selezionati e personalizzati dalla Pina andranno a costituire due banner sulla pagina Moda, cosi da essere d’ispirazione per tutti coloro che cercano suggerimenti e idee per vestire in jeans.

“La categoria abbigliamento e accessori è in costante crescita, grazie ai contenuti proposti nella pagina Moda e alla selezione di prodotti di qualità presenti sul sito”, afferma Eleonora Gandini, Consumer PR Manager eBay. “Con questa campagna, e grazie anche alla collaborazione con la Pina, vogliamo celebrare i jeans, mostrando come eBay possa rappresentare una vetrina speciale per trovare non solo le migliori promozioni, ma suggerimenti e ispirazione per look nuovi e personalizzati. E i nostri utenti sono sicura apprezzeranno: solo nel 2012 sono stati acquistati su eBay.it oltre 56 mila paia di jeans”.

Con la collaborazione della stylist Monica Sirani, sono stati creati altri outfit che verranno presentati nella pagina eBay Moda, fornendo così ulteriori consigli su come indossare i jeans nelle più svariate occasioni, dalla serata mondana al look in ufficio.

La campagna eBay dedicata ai jeans ha inoltre una finalità benefica: parte dei vestiti e degli oggetti selezionati dalla Pina, alcuni capi da lei stessa indossati, insieme ad altri outfit e accessori, sempre acquistati su eBay per questo progetto, saranno rimessi all’asta su eBay.it per una settimana a partire dalla mezzanotte del 21 febbraio. I fondi raccolti con la vendita di questi capi andranno in favore del Cesvi, un’organizzazione umanitaria laica e indipendente che opera in tutti i continenti con progetti di cooperazione internazionale ed in particolare saranno destinati a finanziare progetti di lotta alla fame e sicurezza alimentare.

articoli correlati