BRAND STRATEGY

LaTua!Card lancia l’iniziativa “Ne combiniamo di tutti i colori”; firma Cemit

- # # # # #

Cemit firma la nuova campagna da LaTua!Card

Cemit ha realizzato per LaTua!Card, programma fedeltà di Auchan Retail Italia, l’iniziativa “Ne combiniamo di tutti i colori” a sostegno della nuova edizione della raccolta punti “LaTua!Collection 2016”.
“Ne combiniamo di tutti i colori” è un articolato progetto online sviluppato da Cemit, società del Gruppo Mondadori, che ospita un concorso instant win e una iniziativa che utilizza logiche di user generated content.
I possessori di LaTua!Card, dopo aver accumulato i punti presso uno dei punti vendita Auchan, Simply e Lillapois, ricevono un ‘codice gioco’ che, inserito sul sito, offre la possibilità di vincere subito una delle 930 coppie di ingressi alle sale cinematografiche aderenti al circuito Stardust.
Per rafforzare il legame con il concept creativo di “Ne combiniamo di tutti i colori”, è stata inserita inoltre anche una meccanica User Generated Content che chiede ai possessori de LaTua!Card di proporre foto originali che abbiano come tema principale un colore che contraddistingue il mondo del consumatore.
Importanti elementi di questa seconda fase sono stati la condivisione social delle immagini, che ha permesso di aumentare in modo organico la portata dell’iniziativa, e la scelta di utilizzare come montepremi del concorso i premi del catalogo della nuova collection.

Cemit, insieme al team marketing e comunicazione del brand, ha delineato inoltre la strategia di ingresso su Facebook de LaTua!Card. La pagina facebook.com/LaTuaCard/, aperta a gennaio e che già raccoglie quasi 25.000 fan, ha come obiettivo presentare le nuove iniziative, incrementare la brand reputation e attivare un dialogo costante con tutti i possessori e con i prospect de LaTua!Card.

L’integrazione delle competenze loyalty di Cemit, unitamente alla profonda esperienza del team Kiver (recentemente integrato in Cemit) su digital engagement e alla sinergia nata con il team di LaTua!Card, ha reso possibile la gestione di una meccanica complessa che punta a creare un alto tasso di coinvolgimento raggiungendo il maggior numero di consumatori.

articoli correlati

MEDIA

Il Corriere della Sera lancia la nuova formula cartacea e web del supplemento La Lettura

- # # # # # #

In poco più di tre anni di vita, La Lettura ha conosciuto una crescita costante ed è diventato un punto di riferimento nel panorama italiano. Adesso il supplemento culturale del Corriere della Sera cresce ancora, portando la foliazione a 48 pagine, e adotta una carta più preziosa, che valorizzerà in particolare la sua offerta d’immagine: le copertine inedite realizzate da grandi artisti, le infografiche, le graphic novel, i racconti fotografici.

Il supplemento culturale del Corriere della Sera da domenica 19 luglio sarà in edicola, nella nuova versione arricchita, con la formula dell’acquisto facoltativo: il quotidiano costerà 1,50 da solo, 2 euro con la Lettura. Sarà possibile acquistare la Lettura anche nei giorni successivi all’uscita.
Sempre dal 19 luglio, l’offerta si arricchirà di un canale online: www.corriere.it/laLettura. Una nuova sezione con contenuti originali e aggiornamenti quotidiani, con l’archivio di tutte le copertine d’autore e i materiali finora pubblicati. E anche l’attività social sarà potenziata.
L’organizzazione di eventi, che ha già visto la Lettura protagonista di due mostre alla Triennale di Milano, si svilupperà ulteriormente. Infatti, la Lettura e la Fondazione Corriere della Sera collaboreranno nella realizzazione di momenti culturali, organizzando incontri per far partecipare i lettori al dibattito acceso dal giornale.
Dice il direttore Luciano Fontana: “Il Corriere della Sera vuole valorizzare l’altissima qualità del suo supplemento culturale. Di buone letture, di arte, pensiero critico, fotografia, c’è sempre più bisogno. Vogliamo arricchire i contenuti de la Lettura, l’informazione culturale, gli approfondimenti, il dialogo social, per offrire a un pubblico esigente un dibattito delle idee sempre più ricco e articolato”.
Dice Antonio Troiano, capo della redazione Cultura del Corriere della Sera, che coordina la Lettura dalla sua nascita, il 13 novembre 2011: “Sono stati anni intensi, di crescita costante, di attenzione continua ai fermenti culturali, che abbiamo cercato di raccontare con tutti i linguaggi. Più dei tanti riconoscimenti ricevuti, ci spinge a fare di più la voglia di accrescere ancora il dialogo con i nostri lettori”.
Per il lancio della nuova stagione del supplemento, nella scia dell’attenzione e della cura che dalla nascita la Lettura dedica alla ricerca sulle immagini, il Corriere della Sera ha affidato all’illustratore Lorenzo Petrantoni una campagna di comunicazione su stampa. L’agenzia Tbwa ha realizzato le campagne radio e web.

articoli correlati

NUMBER

Audipress: aumentano i lettori di quotidiani, settimanali e mensili su carta e digitale

- # # # # # #

I giornali raggiungono 46.509.000 di italiani: quasi il 90% della popolazione ha letto almeno un titolo stampa (su carta o digitale) negli ultimi 30 giorni: questi i dati raccolti: questi i risultati dell’indagine ufficiale per la lettura della stampa approvati oggi dal consiglio di amministrazione di Audipress, presieduto da Maurizio Costa.

Su carta o digitale ogni giorno si raggiungono quasi 30 milioni di letture per i quotidiani (per 19.387.000 lettori), ogni settimana 32,5 milioni di letture per i settimanali (18.149.000 lettori) e ogni mese 32,4 milioni di letture per i mensili (16.545.000 lettori). La lettura dei giornali mostra poi segnali interessanti di crescita (a parità di mercato rispetto alla precedente pubblicazione: lettori quotidiani +0.4%, lettori settimanali +1.7%, lettori mensili +0.2%). Oltre 2,5 milioni di italiani hanno scelto il formato digitale per le proprie letture. L’analisi della composizione dei lettori offre altri indicatori importanti: la “qualità” è dimostrata nello spostamento verso una readership più attiva e consapevole (aumenta la quota dei lettori di copie comprate) e, in particolare nel caso dei quotidiani, verso una maggior fedeltà di lettura, a riconoscimento dell’importante relazione lettore/testata. I dati dell’edizione Audipress 2014/III sono il risultato dell’indagine ufficiale per la lettura della stampa quotidiana e periodica in Italia. Esplorando le modalità di lettura degli italiani, Audipress fornisce un ampio patrimonio informativo sulla readership e sulla fruizione delle testate. Con l’obiettivo di ampliare le informazioni fornite, ai due target “Lettori carta e/o replica” e “Lettori carta” si affianca per la prima volta anche il dato relativo ai “Lettori della copia Replica”. Oltre ai dati per testata, la pubblicazione si arricchisce dei dati di scenario sulla lettura (per quotidiani e periodici nel complesso e per stampa nel complesso), utile complemento alle analisi sul fenomeno. I dati sono il risultato di 50.202 interviste personali, condotte con il sistema CAPI Doppio Schermo, su un campione rappresentativo della popolazione italiana di 14 anni e oltre. Le interviste sono state realizzate lungo un calendario di 35 settimane complessive, dal 27 gennaio 14 dicembre 2014. Gli Istituti esecutori del field sono Doxa ed Ipsos; il disegno del campione e l’elaborazione dei dati sono stati effettuati da Doxa; i controlli sono a cura di Reply.

articoli correlati

MEDIA

Ambient Media per il progetto Twosides “Naturalmente io amo la carta”

- # # # # # # # # # # #

Dal lancio della campagna istituzionale Twosides “Naturalmente io amo la carta” lo scorso gennaio sono oltre 550 le pagine ADV pubblicate grazie al supporto di FIEG e ANES. Numerosi anche i banner web della campagna veicolati dai portali delle istituzioni aderenti al progetto e dai siti ambientali.

“Naturalmente io amo la carta” ha l’obiettivo di informare i consumatori sul carattere naturale e rinnovabile del legno, materia prima che, insieme alla carta da macero, è utilizzata per produrre carta. Il 70% della carta utilizzata in Europa viene raccolta e riciclata: con 2000 kg trasformati al secondo, la carta è il materiale più riciclato a livello europeo (ERPC 2010). Inoltre, la superficie forestale in Europa è cresciuta del 30% rispetto al 1950:  ogni anno le foreste aumentano di un’area pari a 1,5 milioni di campi da calcio (circa  850.000ha – FAO 2010)

Per rafforzare il messaggio della campagna in particolare presso il target giovani, Twosides ha scelto di declinare la campagna su 20.000 cartoline pubblicitarie finalizzando un’operazione in co-branding  con Ambient Media che le ha diffuse attraverso il proprio circuito di locali a Milano e Roma.

Le cartoline, stampate da Press Service su carta Fedrigoni, riproducono alcuni soggetti della campagna, ciascuno focalizzato su un mezzo stampa, che associano i dati di crescita forestale e di riciclo ai punti di forza della carta stampata quali l’autorevolezza e l’approfondimento dell’informazione (Head: 100% Informazione), lo stile delle riviste patinate (Head: 100% Stile), l’esperienza tattile che coinvolge il lettore, stimolandone l’immaginazione (Head: 100% Immaginazione) e la capacità di memorizzare i contenuti (Head: 100% Memorizzato).

Ogni cartolina è fatta per essere conservata, regalata o spedita. Per questo sul retro è stato lasciato lo spazio per inserire il destinatario e per scrivere un messaggio, che comincia con le parole prestampate “Naturalmente  io amo”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

La “filiera della carta” in campagna stampa per sfatare i luoghi comuni

- # # # # # #

Un anno fa venne lanciata la prima campagna istituzionale TwoSides “Naturale, rinnovabile, riciclabile: è il lato verde della carta” con oltre 100 pagine pubblicate su quotidiani, riviste e stampa specializzata. Oggi arriva la seconda “puntata” caratterizzata dal claim “Naturalmente io amo la carta”, che gioca sull’ormai globalmente adottato simbolo del cuore come sinonimo del verbo. L’iniziativa della filiera italiana della comunicazione su carta punta a sfatare, presso il grande pubblico dei consumatori e in particolare i giovani, i luoghi comuni che vedono la carta come sinonimo di deforestazione e inquinamento.

La campagna ha infatti l’obiettivo di informare i consumatori sul carattere naturale e rinnovabile del legno, materia prima che insieme alla carta da macero è impiegata per produrre carta. Il 70% della carta utilizzata in Europa viene, infatti, raccolta e riciclata: con 2000 kg riciclati al secondo, la carta è il materiale più riciclato a livello europeo. Inoltre la superficie forestale in Europa è cresciuta del 30% rispetto al 1950: ogni anno le foreste aumentano di un’area pari a 1,5 milioni di campi da calcio (circa 850.000 ha).

La campagna si articola in 9 soggetti ciascuno focalizzato su di un mezzo stampa e 8 head che associano ai dati di crescita forestale (FAO 2010) e di riciclo (ERPC 2010) alcuni punti di forza della carta stampata quali l’autorevolezza e l’approfondimento dell’informazione, l’esperienza tattile che coinvolge il lettore stimolando l’immaginazione e la capacità di memorizzarne i contenuti.
Per chi volesse saperne di più sulle caratteristiche di sostenibilità della comunicazione su carta, è online il sito www.twosides.info/it  dal quale è possibile accedere ai relativi profili Facebook e Twitter.

articoli correlati