TECH & INNOVATION

Carrefour Italia traccia la filiera con la tecnologia blockchain

- # # # #

blockchain

Da oggi, in tutti i punti vendita Carrefour Italia, è possibile acquistare il pollo Filiera Qualità Carrefour Italia tracciato con tecnologia blockchain.

Carrefour Italia è la prima GDO nel nostro Paese ad applicare la tecnologia blockchain alla tracciabilità dei beni alimentari, un nuovo strumento digitale per comunicare la trasparenza e la tracciabilità dei prodotti al consumatore finale e creare fiducia verso l’insegna.

Scannerizzando il QR Code applicato sull’etichetta con peso e prezzo del prodotto, i clienti Carrefour Italia avranno accesso a una landing page “ad hoc” che gli permetterà di verificare direttamente e in tempo reale le informazioni legate alla filiera del prodotto, dall’origine sino all’arrivo al punto vendita. La tecnologia blockchain garantisce inoltre l’immutabilità del dato registrato e quindi lo storico delle informazioni del prodotto di filiera.

“Con l’arrivo del pollo di filiera tracciato con blockchain presso tutti i punti vendita, Carrefour Italia realizza un passo ulteriore verso la Transizione Alimentare, rivoluzione epocale necessaria verso consumi più sicuri, consapevoli e responsabili. Dopo l’annuncio di pochi mesi fa, siamo orgogliosi di poter mettere a disposizione dei nostri clienti lo strumento unico di trasparenza come quello garantito dall’utilizzo della tecnologia blockchain”, ha commentato Giovanni Panzeri, Direttore MDD di Carrefour Italia.

Il piano strategico Carrefour 2022

L’utilizzo della blockchain è parte della strategia avviata nel 1992 in Francia e nel 2001 in Italia, che ha introdotto il nuovo marchio Carrefour “Filiere Qualità”, ed è uno degli strumenti che il Gruppo Carrefour sta implementando per raggiungere l’obiettivo di lungo periodo, inserito nel piano strategico Carrefour 2022, di diventare leader mondiale nella transizione alimentare, un cambiamento necessario.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

“Tutti meritiamo il meglio”: il 16 settembre in tv la nuova campagna Carrefour

- # # # #

campagna carrefour

Carrefour Italia ha presentato oggi la nuova campagna di comunicazione a supporto della Transizione Alimentare, il cambiamento globale verso un’alimentazione sempre più responsabile e sostenibile, parte del piano strategico Carrefour 2022 annunciato dall’amministratore delegato del Gruppo Alexandre Bompard nel gennaio di quest’anno.

La strategia di comunicazione definita a livello globale prevede una formula di attivazione integrata dei mezzi coinvolti e annuncia il nuovo claim globale di Carrefour: “Tutti meritiamo il meglio”. Attraverso una creatività innovativa, la campagna coinvolge media online attraverso una pianificazione cross device ad alto impatto, media offline nazionali e punti vendita e collaboratori attraverso molteplici attività in store.

Il concept della campagna riflette l’impegno di Carrefour Italia verso la transizione alimentare con la mission di permettere a tutti di mangiare meglio, con gusto e semplicità, dovunque, ogni giorno e a un prezzo equo.

La campagna Carrefour, al via in Italia dal prossimo 16 settembre, è stata pianificata sulle principali emittenti televisive nazionali (Discovery Italia, Rai, SKY e Mediaset) e sarà on air fino al 20 ottobre con 5 soggetti. Il primo tra questi sarà dedicato al Manifesto di Act for Food, il programma internazionale e l’innovativa piattaforma digitale che racchiuderà l’insieme delle azioni e degli impegni intrapresi a livello locale per il futuro dell’alimentazione.

Gli altri, esprimono gli impegni concreti assunti da Carrefour Italia all’interno del programma Act For Food. La campagna Carrefour sarà declinata anche sui principali profili social di Carrefour Italia attraverso un piano editoriale dedicato, e una attività di blogger engagement che coinvolgerà otto influencer italiani, che avranno il compito di raccontare l’impegno, le storie e le novità dell’azienda per un intero anno.

È inoltre prevista una social activation dei collaboratori, la Gente di Carrefour che risponderà ai post dei consumatori a tema transizione alimentare, diventando così veri e propri “brand ambassador” dell’azienda. A supporto dell’intera campagna di comunicazione, Carrefour ha anche ideato una piattaforma digitale: “Act for Food – Azioni concrete per mangiare meglio” (disponibile sul sito web www.carrefour.it) che raccoglie l’insieme delle azioni e degli impegni per il futuro.
Scheda Tecnica

articoli correlati

MEDIA 4 GOOD

“Carrefour per lei”: Carrefour regala 21 mila euro a WeWorld per la donne in difficoltà

- # # # #

Carrefour Per Lei weworld

Carrefour Italia ha donato 21 mila euro a WeWorld Onlus, organizzazione che da 20 anni difende i diritti dei bambini e delle donne in Italia e nel Mondo per promuovere l’empowerment femminile e l’integrazione lavorativa delle donne, a conclusione dell’iniziativa “Carrefour per lei”, che prevedeva la vendita di prodotti floreali in oltre 1.000 punti vendita.

A partire dal 1 maggio 2018, nei punti vendita a insegna Ipermercati, Market ed Express, sono state infatti messe in vendita piantine “Carrefour per lei” di Phalaenopsis, Roselline e Calle, per festeggiare la festa della mamma, la stagione primaverile e generalmente come segno di rinascita. Una congrua parte del ricavato della vendita, pari a circa 21 mila euro, è stato donato a WeWorld Onlus, a supporto dei percorsi psicologici, formativi e scolastici promossi dall’organizzazione e pensati per le donne e le mamme provenienti da situazioni di violenza, povertà o discriminazione.

“Siamo felici del successo che l’iniziativa “Carrefour per lei” ha riscosso tra i nostri clienti, che si confermano sempre generosi verso le iniziative che mettiamo in campo a sostegno dei valori della parità di genere e della tutela di donne e bambini”, ha commentato Paola Accornero, Direttrice Risorse Umane di Carrefour Italia. “La collaborazione con WeWorld Onlus è nata quest’anno e siamo orgogliosi che abbia già prodotto un risultato davvero positivo, grazie ad un partner con cui condividiamo obiettivi e valori, per un mondo inclusivo, che tuteli i più deboli”.

Anche Rita Girotti, Direttrice Comunicazione e Raccolta Fondi di WeWorld Onlus, dal canto suo ha dichiarato: “Siamo davvero soddisfatti di questo importante risultato. Destineremo i fondi ricevuti agli Spazi Donna di WeWorld presenti in Italia. Siamo grati a Carrefour Italia e a tutti i clienti, e le clienti per avere dato il loro contributo per promuovere la parità di genere, l’empowerment femminile, e lottare contro violenza e discriminazioni”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Carrefour e FluidNext: una realtà multicanale a presidio di tutti i touchpoint

- # # # # #

fluidnext

Crescono le attività di comunicazione all’interno del circuito media omnicanale di Carrefour gestite e lanciate in collaborazione con FluidNext, l’azienda già nota per la capacità di sviluppare tecnologie e gestire contenuti in modo dinamico.

Una realtà omnicanale, quella creata da FluidNext e Carrefour, che oggi comprende, oltre al circuito video in 22 punti vendita Carrefour (ipermercati, Market e Gourmet), alle attività in-store su oltre 200 punti vendita tra Ipermercati e Carrefour Market e alle attività online di carrefour.it (display, dem, newsletter, volantini digitali), anche le novità delle radio in store e del proximity marketing.

Tutti i touchpoint, compresa l’attività di scontrino parlante, sono stati coinvolti per cinque settimane, dall’11 giugno al 15 luglio, dal progetto “Fai la spesa in Carrefour e vinci con Kia” che ha dato la possibilità, con una spesa minima di 30 euro presso gli Ipermercati e i Market Carrefour, di partecipare all’estrazione di 500 Gift Card Carrefour tramite modalità instant win (inserimento codice scontrino) e a un’estrazione finale per vincere il nuovo urban crossover Kia Stonic Urban.

L’approccio multicanale a questo progetto si è articolato nella combinazione tra tecnologia digitale e fisicità dei punti vendita coinvolti che sono stati oltre 130 tra Ipermercati e Market. Un sistema che ha valorizzato al massimo la comunicazione circolare articolata tra: carrefour.it, direct emailing, volantino digitale, comunicazione all’ingresso del punto vendita (vestizione anti-taccheggio), percorso tra le corsie (circuito digital signage, carrelli standard, domination e adv grip), e presidio delle casse (fly adv, separatori di spesa). Il tutto amplificato dalla comunicazione dell’iniziativa anche attraverso lo scontrino e dall’attività di amplification e lead generation grazie all’Expo Car effettuata in alcune gallerie commerciali in cui sono presenti gli Ipermercati Carrefour.

L’evoluzione media di Carrefour verso nuove forme di comunicazione e coinvolgimento utenti proseguirà domani 18 luglio con Bacardi per il lancio di “Mix Your Summer”, la promozione che permette ai consumatori di preparare i propri cocktail preferiti ed ottenere sconti immediati su prodotti Bacardi. In questo caso alla brandizzazione dei punti vendita (antitaccheggio, floor graphics) si affiancheranno sia attività direct su database profilato di Carrefour, formati Native sul sito, ed una attività di proximity marketing su 222 punti di vendita.

Grande riscontro anche per le campagne realizzate per i marchi Lurpak e Cream Cheese del Gruppo Arla Foods che conferma di aver registrato incrementi significativi di sell-out nei punti di vendita coinvolti dalla comunicazione sia nel periodo di campagna sia di post-campagna.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

FluidNext firma il progetto Carrefour Media, un canale GDO basato su tecnologia e format innovativi

- # # # #

FluidNext

Tecnologia, progettualità, crossmedialità, omnicanalità, queste sono le keyword sulle quali si basa la volontà di Carrefour di creare un ecosistema Media GDO unico nel suo genere, capace di mettere in sinergia le grandi potenzialità che i touch point dell’insegna sono in grado di esprimere.

Il circuito Digital Signage, la user base aggregata tra canali web (volantino digitale e mail transazionali), il mobile e il presidio del punto vendita con materiali di comunicazione tradizionale, sono i pezzi di un unico grande mosaico in grado di ricomporsi in numerose modalità per dare vita ad altrettanti progetti esclusivi per clienti distribuiti nei punti vendita e per chi vuole comunicare a grandi numeri. Dalla raccolta del brief sino al follow up della campagna, l’intero processo viene assistito da piattaforme software proprietarie in grado di offrire il massimo risultato e analisi accurate per clienti e centri media.

Carrefour continua la sua evoluzione digitale, mettendo al centro il punto vendita, suo asset fondamentale. Il circuito digital Signage è in continua crescita e, grazie alla capillarità dei propri punti vendita, assume continuamente sempre più interesse per chi vuole comunicare con i propri clienti finali. Il grande valore aggiunto è dato dal fatto che all’interno del punto vendita si possa parlare direttamente con il responsabile d’acquisto, raggiungendo una reach del 100%, e influenzare positivamente il cliente finale esattamente nel momento della scelta dei prodotti da acquistare.

Nei primi mesi di attività, sono stati realizzati progetti che hanno coinvolto brand di primaria rilevanza, che mai si erano avvicinati prima alla pianificazione sui canali GDO. Carrefour e FluidNext hanno introdotto un supporto progettuale in grado di affiancarsi ad agenzie e dipartimenti marketing, riassumendo e semplificando in un unico interlocutore tutte le complessità che un canale così ampio e articolato inevitabilmente prevede.

Il modus operandi adottato, sartoriale e scalabile, porta alla massima valorizzazione della comunicazione circolare tipica del canale: carrefour.it, volantino digitale, comunicazione all’ingresso del punto vendita (vestizione anti-taccheggio), percorso tra le corsie (circuito digital signage, carrelli, floor graphic), e anche strumenti avanzati di analisi in grado di misurare il drive to store trovando la perfetta sinergia tra campagne online e offline. Ogni campagna è in grado di massimizzare la copertura dei differenti target individuati, offrendo la possibilità di poterla declinare nel modo più funzionale ed efficace sulla base delle specificità di ogni touch point.

A oggi, numerose aziende hanno già aderito sviluppando campagne diversificate e articolate. Bacardi, Barilla, Diageo, Nestlé, Grandi Salumifici Italiani, Kia e molti altri, hanno fatto registrare risultati estremamente positivi sia sul fronte lead-generation che sell-out.

“Siamo fieri di poter collaborare a questo ambizioso progetto con il secondo grocery retailer al mondo”, commenta Bertrand Galbiati, CMO di FluidNext (nella foto). “La nostra partnership con Carrefour Italia è iniziata a marzo 2017 con la creazione e gestione dei contenuti del circuito di Digital Signage nei punti vendita. Oltre 300 contenuti al mese in un circuito, quello del Digital Signage che sta assumendo sempre più rilevanza in Italia. Siamo convinti che il mercato apprezzerà Carrefour Media, value proposition unica che si caratterizza per tecnologia, integrazione multicanale, copertura territoriale e capacità di raggiungere un target altamente profilato e fidelizzato come quello di Carrefour. Abbiamo sempre creduto nelle potenzialità Media dei retailer, pur conoscendo tutte le complessità che comporta la pianificazione di spazi che non nascono per ospitare campagne di terzi. Grazie ad anni di esperienza in ambito DooH e Media Outdoor, abbiamo acquisito il know-how che ci ha permesso di sviluppare piattaforme tecnologiche, format, progetti speciali e soluzioni in grado di mediare tra i vincoli che le insegne giustamente devono imporre per preservare il proprio brand e privilegiare la qualità della customer experience e gli obiettivi di comunicazione di brand interessati ad accedere ad un contesto media al quale riconoscono un grandissimo potenziale. Carrefour Media può essere utilizzato sia come media amplification per attività in-store sia come piattaforma di progetti speciali omnichannel con obiettivi concreti in termini di brand awareness e soprattutto sell-out. Per il 2018 stiamo lavorando all’introduzione di Fluid Programmatic che consentirà di pianificare il canale retail in maniera totalmente inedita con campagne iper-targettizzate, automatizzate con ottimi ritorni sull’investimento”.

“La partnership con Fludinext si attesta appieno nella strategia di Carrefour Italia – dichiara Federica Palermini, Responsabile Comunicazione e Digital Innovation per Carrefour Italia – che partendo da un approccio totalmente customer-centrico e volto all’innovazione conferma il ruolo del punto vendita fisico all’interno di un ecosistema omnicanale e crossmediale che prevede l’integrazione in maniera olistica di touch point fisici e digital. In questa direzione, da un lato siamo in grado di costruire una shopping experience unica e fluida, dall’altro di offrire spazio ai clienti business per comunicare direttamente all’interno dello store nel momento prossimo all’acquisto. Il mondo retail ha la grande occasione di diventare punto di sinergia tra il mondo online e offline, e Carrefour Italia, grazie alla partnership con FluidNext, è all’avanguardia sul raggiungimento di tale obiettivo”.

articoli correlati

AZIENDE

Prima Edizione di Socialize Milano: Carrefour e Lego in primo piano

- # # # # #

socialize

L’afterwork internazionale Socialize ha fatto la sua prima apparizione a Milano, il 29 novembre presso 11 Clubroom di Corso Como, dopo le edizioni di New York. Parigi e Singapore. Ottimi i riscontri ottenuti: la partecipazione di svariati professionisti provenienti dai principali player sul mercato come Valentino, Ferragamo, Microsoft, General Electric, Wind, Unicredit, Hasbro, Manzoni, Boston Scientific, Axa, Telecom, Sisal, Bolton Group, L’Oreal, Warner, solo per citarne alcuni, ha illuminato l’evento organizzato congiuntamente da Digimind e da Socialbakers.

Oltre ai momenti di networking, il focus della serata è stato l’approfondimento legato alle esperienze di Carrefour e Lego.
Per il primo Carmen Bramato, Digital e Social Marketing Specialist di Carrefour, ha presentato alcuni driver chiave della presenza digital e social di Carrefour Italia attraverso due case history legate alle attivazioni “La Marchetta” (campagne di influencer marketing in collaborazione con gli youtuber The Jackal), e “#OreSpeseBene” per il lancio dell’e-commerce. che hanno fatto evidenziato la necessità di superare il modello dei meri analytics proprietari al fine di integrare menzioni e conversazioni provenienti da piattaforme terze.

Per quanto riguarda Lego, invece, è stato presentato dal Digital Team Leader, Giuseppe Brugnone, un modello strategico per mettere i consumatori al centro della propria presenza social. Questo vero e proprio processo è fatto da tre asset chiave: ascolto degli utenti, analisi dei dati e trasformazione dell’esperienza al fine di ispirare l’utente finale. Indispensabile il sistema di misurazione e fine-tuning dei risultati costante e continuativo per allineare le proprie scelte a bisogni e interessi dei consumatori.

“Due esperienze che raccontano la stessa storia: oggi soltanto i brand in grado di prendere decisioni data-driven possono ottenere un vantaggio competitivo all’interno di uno scenario sempre più complesso. Entrambi i brand (Socialbakers e Digimind) credono e supportano fortemente questo approccio, come mostrato dalle due success stories”, ha spiegato Damien Landesmann, VP Southern Europe, UK & Nordics di Socialbakers.

“Siamo veramente felici di questa prima edizione e di aver esportato il format Socialize, già popolare in altri paesi, in Italia”, ha concluso dichiara Patrice Francois, Co-founder di Digimind. “I professionisti del settore Marketing e Digital hanno l’opportunità di costruire il proprio esclusivo network di pari. Un valore di business e crescita professionale difficilmente replicabile attraverso altri formati”.

articoli correlati

MEDIA 4 GOOD

Scottex e Water For People: Al via l’iniziativa che aiuta le popolazioni dell’Honduras

- # # # # #

Scottex e Water For People

Scottex lancia il programma “Un bagno cambia la vita”, un’attività che ha l’obiettivo di dare accesso a servizi igienici sicuri e puliti a 1,4milioni di persone in America Latina, e in particolare alle popolazioni rurali dell’Honduras.

Il progetto è realizzato in collaborazione con Water For People, un’associazione internazionale no-profit che opera in 9 Paesi nel mondo, e da settembre a dicembre 2017 l’attività verrà portata avanti presso i punti vendita Carrefour e Coop in Italia.

Per ciascuno di noi contribuire attivamente al progetto è facile: con il pacco speciale di carta igienica Scottex Pulito Completo dedicato all’attività, Scottex si impegna ad aiutare Water For People a fare la differenza.

L’iniziativa “Un bagno cambia la vita” si inserisce nel più ampio contesto di impegno sociale e ambientale che contraddistingue Scottex e tutto il Gruppo Kimberly-Clark: dopo il rilancio del 2016 e l’importante focus sul Pulito, il brand ha infatti aderito e promosso numerosi progetti di charity.

Sicurezza sul lavoro, rispetto per l’ambiente e attenzione per il benessere delle persone, sono i valori principali dell’impegno di Kimberly-Clark nel perseguire la sostenibilità delle proprie attività sotto ogni aspetto.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

#WatermelonDress e #thefloorislava entrano nei punti vendita Carrefour Italia con H48

- # # # #

H48

Prendendo ispirazione da due tra le principali mode dell’estate che stanno spopolando in rete, #WatermellonDress e #TheFloorisLava, Carrefour Italia e H48 hanno realizzato alcune attività
di Real Time marketing per i canali social del brand.

Il trend #WatermelonDress arriva dal Giappone e consiste nel tagliare una fetta d’anguria a forma di abito e farsi scattare una foto in cui sembra che lo si indossi, pubblicandola con l’hashtag ufficiale. H48 ha ideato e prodotto un video con interviste ai clienti di Carrefour Italia sulla conoscenza del trend, con inevitabile scatto finale “vestiti d’anguria”. Inoltre ha realizzato una piattaforma ad hoc: watermelondress.carrefour.it che permette agli utenti di caricare le proprie foto, scegliendo il #WatermelodDress preferito e a avere la propria foto personalizzata.

#TheFloorisLava è l’ultima tendenza dei teenager che ha invaso i social network. Il trend nato in Gran Bretagna a partire da una coppia di comici, Kevin Freshwater e Jahannah James, prende spunto dal classico gioco in cui i bambini immaginano che a terra è presente della lava incandescente, saltando sopra qualsiasi oggetto possibile, con l’obiettivo di non toccare terra. Anche in questo caso è stato girato un video all’interno di alcuni Ipermercati Carrefour con protagonisti un gruppo di ragazzi che, tra lo stupore e il divertimento dei clienti, si gettano su ogni tipologia di prodotti, sugli scaffali e sul nastro delle casse.

“A fianco ad attività di digital branded content pianificate ci piace anche lavorare sui trend social del momento, proponendo al cliente attività più estemporanee di real time marketing – ha dichiarato Pasquale Ascione, CEO di H48 – un nostro punto di forza che ci permette di ingaggiare il target del brand con un tono fresco e ironico”.

Carrefour Italia e H48 continuano così a sorprendere con la capacità di saper intercettare i trend della rete e trasformarli in contenuti per le marche.

articoli correlati

MEDIA

Arkage firma i branded content di Carrefour Italia, protagonista Mr. V

- # # # # #

Carrefour e Arkage

Mr. V, personaggio di fantasia, è il protagonista di una strategia di branded content articolata e innovativa che ha l’obiettivo di presidiare un ambito, quello dei numerosi appassionati di vino di qualità, su cui Carrefour Italia ha deciso di investire. La qualità dei prodotti presenti in punto vendita, soprattutto nei nuovi format di enoteche dei nuovi Carrefour market, è il punto di partenza delle numerose attività digital lanciate assieme all’agenzia Arkage. Le videoclip di Mr. V lanciate sui canali digitali di Carrefour Italia sveleranno al pubblico i segreti per assaggiare il vino e per impressionare gli amici (e non solo) al ristorante, contenuti editoriali sul Carrefour Magazine approfondiranno gli argomenti salienti ed infografiche dal forte appeal visivo arricchiranno ulteriormente la content strategy.

Arkage ha curato l’ideazione creativa e la produzione di tutti i contenuti, anche quelli editoriali in collaborazione con la “sorella” Netnoc. Particolare attenzione è stata data alla creazione del personaggio Mr. V con shooting fotografici e video realizzati ad hoc dall’unità di produzione interna dell’agenzia. Mauro Feliziani, client creative director Arkage per Carrefour Italia, spiega: “Abbiamo lavorato molto per creare un personaggio divertente e autentico. Gli utenti, soprattutto sui canali social, si sono letteralmente innamorati di Mr. V”. La content strategy coprirà tutto il 2017 con un rilascio graduale dei contenuti che ad oggi hanno già totalizzato oltre 1 milione di views.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Hibo lancia il nuovo concept integrato per le scale mobili brandizzate Henkel

- # # # #

Hibo concept integrato per Henkel

Hibo ha ideato per il Gruppo Henkel un concept integrato, al fine di sfruttare al meglio il rivestimento esterno e gli
spazi tra i corrimano scorrevoli degli “escalator” nei punti vendita Carrefour.

Uno studio di ambient marketing prima strutturale e poi grafico: dai banner adesivi che customizzano l’intero percorso, integrati da calpestabili posti all’inizio del tragitto e da cartelli portaprezzo lungo gli spazi tra i corrimano scorrevoli, al supporto “a vasche rovesciate”, modulabile a seconda delle dimensioni del prodotto per renderlo facilmente coglibile dal consumatore.

Una comunicazione insolita, visiva e integrata, grazie al concept “Grab’n go” powered by Hibo. Una scelta vincente, che permette un forte impatto del brand e che ha reso prodotti Henkel, quali “Vape”, “Pril”, “Bref” e “L’Acchiappacolore”, sempre più… a portata di mano.

“Hibo utilizza un approccio che parte dalla ricerca di media e soluzioni sempre nuove ed e­fficaci. Gli obiettivi rimangono la valorizzazione del brand e la spinta del prodotto, ponendo sempre al centro la possibilità di allargare le operazioni ad attivazioni sul punto vendita, stimolando così azioni e partecipazione. Oggi questo progetto vincente mette le basi per future attività che potranno valorizzare sempre più la presenza del brand negli spazi del punto vendita”, ha dichiarato Lucio Dalaiti, Vice President e Business Development Manager dell’agenzia.

articoli correlati

MEDIA 4 GOOD

La Grande Distribuzione si schiera al fianco di AIRC con “Arance rosse per la Ricerca”

- # # # #

Arance rosse per la Ricerca

Bennet, Carrefour in collaborazione con Fdai (Firmato dagli Agricoltori Italiani), e le insegne del Gruppo Selex hanno scelto di sostenere l’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro con l’iniziativaArance rosse per la Ricerca”.

Da domani 16 febbraio per tutto il fine settimana e fino a esaurimento scorte, in oltre 1.800 punti vendita sparsi su tutto il territorio, sarà possibile acquistare una o più reticelle di arance rosse italiane. Per ogni confezione venduta i marchi della Grande Distribuzione garantiranno una donazione di 50 centesimi a favore di AIRC.

Le arance rosse italiane sono diventate il simbolo della sana alimentazione e della prevenzione del cancro proprio grazie ad AIRC che, dal 1990, le ha scelte come protagoniste della campagna ‘Le Arance della Salute’ per le loro straordinarie proprietà. Le arance rosse contengono infatti gli antociani, pigmenti naturali dagli eccezionali poteri antiossidanti, e circa il quaranta per cento in più di vitamina C rispetto agli altri agrumi.

Secondo l’American Institute for Cancer Research tre tumori su dieci sono prevenibili con una sana alimentazione. Il cibo che consumiamo rimane uno dei fattori di rischio più importanti, dopo il fumo e prima della sedentarietà. Non tutti i tumori però sono ugualmente sensibili agli effetti del cibo, come dimostrato dallo studio EPIC, realizzato grazie anche al contributo di AIRC, che ha permesso di osservare per oltre vent’anni le abitudini alimentari dei cittadini europei. I risultati di EPIC confermano che esofago, stomaco e intestino sono quelli sui quali una sana alimentazione esercita il maggior effetto preventivo contro il cancro.

“Voglio ringraziare Bennet, Carrefour insieme a FDAI, e Selex per essersi uniti a sostegno del lavoro dei nostri 5 mila ricercatori. Grazie alla loro capillare presenza su tutto il territorio sarà possibile, per un intero fine settimana, continuare a sostenere AIRC scegliendo un prodotto buono e sano come le arance rosse italiane”, ha dichiarato Niccolò Contucci, Direttore Generale AIRC.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

H48 realizza il primo Mannequin Challenge branded content per Carrefour Italia

- # # # #

Mannequin Challenge per Carrefour Italia

H48, agenzia di digital branded content, collabora con Carrefour Italia per la realizzazione di un Mannequin Challenge che fosse anche un branded content.

H48 lo ha ideato e realizzato in sole 48 ore, lanciandolo on line sul profilo Facebook di Carrefour il 21 novembre e, oggi, ha totalizzato oltre 400 mila visualizzazioni e 1,9 mila reazioni.

Il messaggio conclusivo del video è “Chi l’ha detto che non ci fermiamo mai?”, che fa riferimento a una novità introdotta in Italia da Carrefour, cioè l’apertura di alcuni punti vendita 7 giorni su 7, H 24.

Pasquale Ascione CEO di H48 ha dichiarato ,”Il Real Time Marketing è nel nostro DNA ed è vitale per un’agenzia di comunicazione che voglia distinguersi nel panorama italiano, spesso abituato a realtà consolidate ma che pensano ancora in maniera tradizionale. Ho scelto di fondare una nuova realtà, meno di un anno fa, perché volevo sperimentare un nuovo modo di lavorare, dove la capacità di comunicare la marca si fondesse con la velocità di pensiero e di realizzazione. Abbiamo intuito come il mannequin challenge potesse avere la potenzialità per essere trasformato in un branded content e non ci siamo lasciati sfuggire l’occasione. Felici di essere stati i primi a pensarci in Italia, ancora più felici però di aver centrato l’obiettivo, cavalcando un trend e trasformandolo in un’opportunità di comunicazione per Carrefour.”

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Partnership Carrefour – Eletto Prodotto dell’Anno: campagna stopper in 400 punti vendita

- # # # #

prodotto dell'anno

Continua la partnership CarrefourEletto Prodotto dell’Anno: i prodotti eletti 2016 stanno usufruendo di una campagna stopper gratuita all’interno di 400 punti vendita diretti Carrefour.

Eletto Prodotto dell’Anno è il Premio all’Innovazione per i prodotti nuovi e innovativi lanciati dalle aziende sul mercato italiano. E’ il più importante riconoscimento in Italia basato sul voto dei consumatori. L’elezione avviene attraverso la più consistente ricerca di mercato per numero di individui coinvolti: più di 12.000 rispondenti ed è svolta da IRI.

Obiettivo della campagna è la promozione dei prodotti eletti presenti in Carrefour, che fruiscono di uno stopper con il logo Eletto Prodotto dell’Anno 2016 e il conseguente stimolo delle vendite.

“Maggiore propensione all’acquisto, crescita di fatturato e miglioramento della presenza a scaffale: ecco cosa significa il Logo Eletto Prodotto dell’Anno”, commenta Simonetta Flores, amministratore unico di Eletto Prodotto dell’Anno in Italia. “Un utilizzo strategico di questo Logo genera importanti aumenti nelle vendite influendo sulla propensione dei consumatori all’acquisto. Il 68% dei consumatori si dichiara più propenso ad acquistare un prodotto che espone il Logo Eletto Prodotto dell’Anno: un riconoscimento che rafforza il brand generando fiducia, preferenza e fedeltà, come dimostrano le performance del Logo in continua ascesa. L’awareness ha raggiunto l’87% e la fiducia sul Logo l’83%, rispettivamente +5% e +7% rispetto alla precedente rilevazione (fonte IRI 2015).

La campagna interessa 400 ipermercati e supermercati a insegna Carrefour oltre alla visibilità sul sito di spesa online http://www.myshop.carrefour.it dove i prodotti eletti vengono evidenziati con il logo di Eletto Prodotto dell’Anno che porta a una landing page con tutti i prodotti eletti presenti tra le referenze Carrefour.

 

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Esaudire i desideri di tutti, anche degli orsi: Essense firma la nuova campagna Carrefour di Natale

- # # # # # #

Essense firma il nuovo spot natalizio di Carrefour

Anche questo Natale, gli ipermercati Carrefour sorprendono i clienti con un’offerta promozionale dedicata ai giocattoli: è possibile infatti approfittare dello Spendi & Riprendi del 50% su tutti i giochi presenti in assortimento. Per comunicare quest’offerta, Essense ha realizzato una campagna TV che trasmette al pubblico tutto il calore e i buoni sentimenti del Natale, visti e vissuti per una volta dalla parte dei giocattoli.
Il protagonista dello spot è infatti un grande orso di peluche, che vediamo seduto sotto l’albero di Natale, mentre la voce di un piccolo e tenero maschietto legge una letterina: “Caro Babbo Natale, quest’anno vorrei tanto: un bambino con cui giocare.” Su queste parole avviene il colpo di scena: scopriamo che il desiderio non è stato espresso da un bambino, ma dall’orsetto. Nell’ultima scena, infatti, il peluche fa l’occhiolino e abbraccia il suo regalo: un bambino.

Il film è in onda dal 23 novembre nelle versioni da 30 e 15 secondi.


Credit campagna:

Agenzia: Essense
Executive Creative Director: Alessandro Orlandi
Client Creative Director: Paolo Montanari e Paola Rolli
Art Director: Andrea Salvaneschi
Copywriter: Miriam Zaccagni
Team Account: Antonia Piergiovanni, Alice Cirimelli
Head of TV: Erica Lora-Lamia
Producer: Giulia Linguanti
Casa di produzione: Black Mamba
Regia: Marco Missano
DOP: Luca Costantini
Executive Producer: Antonella Capella
Colorist: Daniel Palluca
Audio: Top Digital

articoli correlati

Senza categoria

Al via la campagna “Peschiamoci Chiaro” di MSC Pesca Sostenibile e Carrefour Italia

- # # # #

MSC Pesca Sostenibile

Carrefour Italia, MSC Pesca Sostenibile e i suoi partner lanciano dal 13 ottobre al 4 novembre sui propri canali social Facebook e Twitter una campagna dedicata alla tracciabilità e sostenibilità della pesca.

L’obiettivo è quello di sensibilizzare i consumatori attraverso un video creativo che spiega agli utenti cos’è la tracciabilità e cosa vuol dire scegliere prodotti sostenibili che garantiscano mari in salute e al tempo stesso contribuiscano a tutelare l’attività della pesca per le generazioni future.

La campagna social #peschiamocichiaro è stata realizzata dalla coppia creativa Melania Angeloro e Giacomo Pellizzari ispirandosi alla campagna Tracciabilità realizzata dall’headquarter di MSC*. Il video è stato ideato e prodotto dall’agenzia anglossasone Nice and Serious.

La collaborazione tra MSC Pesca Sostenibile e Carrefour Italia è attiva dal 2015 e crea un sistema virtuoso che spinge i propri fornitori a certificarsi e approvvigionarsi di materie prime certificate MSC. Grazie a questa partnership, al giorno d’oggi, Carrefour offre ai propri consumatori oltre 12 prodotti realizzati con materie prime certificate sostenibili secondo i più alti standard riconosciuti a livello mondiale come i più credibili e completi per la pesca sostenibile.

Il marchio blu MSC aiuta i consumatori ad effettuare un acquisto sostenibile in modo semplice senza preoccuparsi di dover valutare all’atto di acquisto alcuni elementi fondamentali per la sostenibilità ma che talvolta sono complessi per chi non ha conoscenze specifiche. Area di pesca FAO, attrezzo di pesca, taglia minima, pesca illegale, catture accessorie sono solo alcuni degli aspetti coperti dal programma MSC Pesca Sostenibile. Inoltre, in tal modo i consumatori contribuiranno, con i loro acquisti, alla salute dei nostri mari.

Flavia Mare, responsabile Qualità e CSR manager Carrefour Italia, dichiara “È nostro compito sensibilizzare i consumatori indirizzandoli verso acquisti sempre più sostenibili. La salute degli oceani dipende da tutti noi, da ogni nostro comportamento e decisione d’acquisto. Con l’adesione alla campagna social #peschiamocichiaro vogliamo trasmettere ai nostri clienti il valore aggiunto della sostenibilità ittica e far capire loro che la salute dei mari dipende anche da ogni loro gesto quotidiano, inclusa la spesa”.

Francecsa Oppia, Direttore Generale di MSC Pesca Sostenibile, dichiara” La tracciabilità è un aspetto fondamentale nel Programma MSC. Infatti tutti i prodotti con il marchio blu sono tracciabili dal mare al piatto e sono sottoposti al DNA test che garantisce l’attendibilità tra specie dichiarata e offerta. Gli ultimi test** hanno rilevato che il 99,6% del pescato con il marchio blu è etichettato correttamente rispetto a una media del 30%*** che è descritto o etichettato in maniera non corretta”.

*Il Marine Stewardship Council (MSC) quest’anno ha fatto una campagna sul tema della tracciabilità anche in Danimarca, Inghilterra, Germania, Spagna, Australia, USA, Canada, Polonia, Francia, Svezia, Finlandia, Sud Africa, Norvegia, Olanda e Giappone.

** MSC effettua il DNA test due volte l’anno su un campione casuale di prodotti con il marchio blu. L’ultimo test è stato fatto su 13 specie differenti e su 356 prodotti unici, venduti dai retailer in 16 paesi. Questi risultati sono conformi a quanto rilevato l’anno precedente e mostrano che in media, dal 2009, la percentuale di prodotti ittici con il marchio blu MSC non etichettati correttamente è inferiore all’1%.

***Pardo, Jimenez and Perez-Villarreal (2016) ha confrontato 51 paper su l’etichettatura del pescato e ha riscontrato una media di errore del 30%.

articoli correlati