AZIENDE

Clear Channel Italia affida a Moving Up il canale digitale “data driven”

- # # # # # #

Clear Channel Italia e Moving Up

Clear Channel Italia e Moving Up annunciano la sigla di un accordo di collaborazione per la commercializzazione degli spazi pubblicitari digitali connesso al “canale data-driven” al fine di rafforzare la leadership della concessionaria di OOH che detiene una quota di mercato di circa il 27%. Attraverso questo accordo, la società specializzata in processi di digital transformation diviene punto di riferimento qualificato per tutti i “trading desk” di aziende clienti e dei centri media che vorranno acquistare in modalità “data-driven” gli spazi digitali di Clear Channel Italia localizzati presso sette aeroporti italiani – Roma Fiumicino e Ciampino, Venezia e Trevis, Bologna, Bari, Brindisi – nell’area downtown di Milano e, ancora nel circuito Bike-sharing nelle città di Milano e Verona e nei 30 premium malls distribuiti nel Paese.

Fondata nel 2015, Moving Up conta ad oggi oltre 150 milioni di pagine viste al mese e una struttura di 16 professionisti della digital transformation, attivi dalle tre sedi di Palermo, Roma e Milano. Il CEO Marco Valenti dichiara “Siamo lieti che Clear Channel Italia abbia scelto la nostra proposizione tecnologica e, quindi, di avvalersi del nostro approccio consulenziale per lo sviluppo di un percorso di digital transformation dei circuiti out of home. Siamo onorati della fiducia che ci viene accordata e confermiamo il nostro impegno a operare secondo la medesima idea di business condivisa, volta a creare standard di qualità e trasparenza per un mezzo che vive oggi il suo momento di trasformazione epocale. Rispetteremo l’identità e i valori, e consentiremo ad advertiser e operatori di settore di acquistare, a partire da oggi, anche in modalità data-driven”.
Paolo Dosi, CEO di Clear Channel Italia afferma: “Siamo molto contenti di questo accordo in quanto ci consente di poter accelerare l’attivazione di un nuovo canale di vendita a cui oggi non abbiamo accesso. C’è un crescente interesse da parte del mercato nel valorizzare gli impianti DOOH in termini di impression e il know-how di Moving Up è fondamentale anche per supportarci nello sviluppo interno di skill & competence cruciali per valorizzare al meglio i nostri asset digitali”.

articoli correlati

MEDIA

Donna Moderna si rinnova, lancia un nuovo canale web e apre su Telegram

- # # # # # # #

Donna Moderna si rinnova, lancia un nuovo canale web e apre su Telegram

A partire da questa settimana Donna Moderna cresce e diventa un ecosistema sempre più in contatto con lettori e utenti grazie ai molteplici canali di comunicazione che ruotano attorno al brand. Magazine, web, social, eventi e tv: una molteplicità di punti di connessione con il pubblico che corrisponde ad una molteplicità di opportunità di dialogo e confronto.
Quattro le parole chiave alla base di questo cambiamento: partecipazione, digitale, formazione e organizzazione. La redazione di Donna Moderna lavora su più canali partendo da un unico contenuto: scrive infatti sul giornale e declina i contenuti su tutto l’ecosistema, dal magazine, al web, i social, gli eventi e la tv. Prodotti tutti digitali come il mondo in cui viviamo. Un nuovo approccio che ha portato un’istintività digitale, trasformando i giornalisti della testata in punti di riferimento sul web nei loro campi di competenza. “Il risultato di questo processo? Un brand che offre ai suoi lettori-utenti non solo contenuti ma anche l’opportunità di partecipare, di essere coinvolti come e quanto desiderano”, ha dichiarato Annalisa Monfreda, direttore di Donna Moderna. “Il primo livello di partecipazione è la conversazione con i lettori. Il secondo livello di partecipazione è la co-creazione dei contenuti. Ogni qual volta Donna Moderna chiede agli utenti di trasformarsi in contributor, ottiene una risposta eccezionale. Il terzo livello di partecipazione è l’offerta di servizi. Noi che siamo nati come un giornale di servizio, nell’era digitale troviamo la nostra massima realizzazione nell’offrire servizi concreti, come i corsi online della digital school. Ecco come un brand, nato di carta, diventa profondamente digitale. Tutto ciò è reso possibile grazie ad un’organizzazione basata sulla ‘responsabilità personale’”, ha concluso Monfreda.
Al centro di questo rinnovamento anche una lettura dell’attualità al femminile: un nuovo approccio che coinvolge il magazine, il web, i social, la tv e gli eventi, abbracciando in modo circolare il brand.
Le tre sezioni del magazine

Il nuovo giornale, in edicola da domani, sarà articolato in tre sezioni:
– Cosa succede: mette in evidenza i contenuti di attualità partendo dall’’’emozione del fatto’. I lettori potranno cosi essere aggiornati sulle notizie che la redazione seleziona di settimana in settimana.

– Moda e Bellezza: protagoniste di questa sezione sono le ‘donne vere’, attraverso il servizio a loro dedicato ma non solo: troveranno spazio le rubriche con consigli di moda e make up e i nuovi trend beauty che le lettrici potranno seguire.

– Posso aiutarti: è la sezione improntata al facilitare la vita alle donne. Le lettrici troveranno infatti temi che spaziano dalla cucina, al benessere, dall’arredo ai suggerimenti che stimolano la curiosità e l’interesse del pubblico.
La grafica e il nuovo logo

Anche livello grafico sono stati apportati alcuni cambiamenti per esprimere le due connotazioni del magazine: l’essere femminile ed essere un giornale che ‘facilita la vita’. “Femminile” significa parlare una lingua molto più complessa e poliedrica, in un equilibrio tra serietà ed eleganza. E il progetto grafico per Donna Moderna cerca proprio di fare questo, sganciandosi da stereotipi per trovare una chiave di linearità e stimolo visivo, in una cornice che non sia mai di un’eleganza ingessata”. Questo è il pensiero del nuovo art director Luca Pitoni che continua: “Essere un magazine che ‘facilita la vita’, significa essere raffinati nelle idee e contemporaneamente semplici nel loro racconto”.
La grafica diventa uniforme e lineare, pulita e colorata. Una sola font caratterizza tutti i prodotti di Donna Moderna, cosi da comunicare chiarezza, immediatezza, unicità, riconoscibilità. L’idea è di semplificare ciò che viene scritto, anche e soprattutto attraverso occhielli, strilli ed emoticons che evidenziano concetti importanti.
Cambia anche il logo che ora è più pieno e tondo. La D di Donna Moderna diventa un marchio che sarà declinato su tutti i canali.
Web e social

Donnamoderna.com, che conta 4,7 milioni di utenti unici (Audiweb View febbraio 2016) e oltre 432.000 follower su Twitter e 494.000 fan su Facebook, inaugura inoltre, in occasione del rinnovamento del brand, un canale attualità tutto al femminile, dedicato alla cronaca e alle storie che ruotano intorno al mondo delle donne: in questa sezione verranno spiegati in maniera chiara i principali fatti di attualità e verranno raccolti i commenti di oltre 50 opinionisti. Da qui prenderà vita la newsletter quotidiana Un caffè con Donna Moderna, inviata nelle prime ore della mattinata, con il riassunto delle tre cose da sapere ogni giorno per sostenere una conversazione o per farsi un opinione sui fatti del mondo.
A partire da oggi Donna Moderna aprirà inoltre un “channel” sull’app di messaggistica istantanea Telegram, grazie al quale si potrà essere aggiornati all’interno dell’applicazione sui più interessanti temi di attualità al femminile segnalati dal brand anche con link agli articoli pubblicati online.
TV

Donna Moderna da questa settimana parlerà ogni martedì di attualità al femminile anche a Mattino 5, il programma in onda su Canale 5 dalle ore 9 alle ore 11.00, in cui interverranno i giornalisti della redazione.
Partirà inoltre il prossimo autunno la nuova edizione di Donna Moderna Live, il programma di La5 che ha avuto grande successo nella precedente stagione. Ogni giorno i volti e i coach di Donna Moderna terranno compagnia al pubblico coinvolgendolo in tutorial parlando di benessere, beauty, cucina,casa e moda.
Nuova campagna di comunicazione

A sostegno del rebranding di Donna Moderna è stata realizzata una campagna di comunicazione da Hi! Mullenlowe pianificata su stampa, web e canali social.
Lo spot tv è sviluppato e prodotto da Magnolia con la regia di Mattia Molinari. Girato a Milano, il video si muove davanti e dietro allo schermo, prima e dopo la notizia, tra le donne che stanno al di qua e al di là della pagina del giornale. In un continuo incrocio di protagonisti e piani narrativi si scopre si scopre come ”Donna Moderna sia sempre connessa con le notizie e i trend del momento e con le proprie lettrici” attraverso tutti i canali della piattaforma.

articoli correlati

MEDIA

Nasce Gazzetta Tv, in onda dal 26 febbraio sul canale 59 del digitale terrestre

- # # # # #

La Gazzetta dello Sport ha presentato oggi la sua televisione, GazzettaTv, in onda da giovedì 26 febbraio sul canale 59 del digitale terrestre e diretta da Andrea Monti. La presentazione è avvenuta in via Rizzoli a Milano, dove da due mesi ha sede La Gazzetta dello Sport nella nuova redazione integrata.

GazzettaTv si avvarrà di una redazione dedicata, guidata da Claudio Arrigoni, in stretta collaborazione con il quotidiano, il sito Gazzetta.it e la squadra di inviati e firme: tra i conduttori di GazzettaTv figureranno nomi ben noti ai lettori della rosea, come Paolo Condò, Andrea Di Caro, Luigi Garlando, Carlo Laudisa, Nino Morici.

Spiega il direttore Andrea Monti: “Con il canale tv La Gazzetta dello Sport completa il suo sistema multimediale e si pone all’avanguardia in Italia e, a livello sportivo, nel mondo. Il nuovo giornalismo troverà qui un grande laboratorio, con carta, web e televisione che dialogheranno per offrire la migliore informazione agli appassionati di sport. Non potremmo fare una tv senza il concorso pieno e attivo del giornale, delle sue firme, dei suoi inviati, che ogni giorno lavoreranno insieme ai colleghi della tv e a quelli del web”.

Come annunciato a fine gennaio, GazzettaTv sarà edita da Digital Factory, società partecipata al 60% da Digicast, integralmente controllata da RCS MediaGroup, e al 40% da DeA 59 del gruppo De Agostini, titolare dell’autorizzazione per la trasmissione sul canale.
Presidente di Digital Factory è Pierfrancesco Gherardi, managing director Digital De Agostini; amministratore delegato di Digital Factory è Francesco Carione, direttore della divisione Gazzetta di RCS MediaGroup e dell’area video di RCS.

Dichiara Francesco Carione: “GazzettaTv arricchisce ulteriormente il percorso strategico di innovazione del sistema Gazzetta. La televisione è un nuovo grande progetto, nel quale l’editore ha creduto pur in una fase non semplice per il settore editoriale. Con GazzettaTv completiamo un’annata di iniziative di successo: il nuovo sito, la app Gazzetta Gold, il rinnovamento del giornale cartaceo, il trasloco nella redazione integrata. GazzettaTv nasce multimediale, cogliendo tutte le opportunità offerte dall’integrazione elevata del nostro sistema.”

“De Agostini Editore partecipa alla joint venture con RCS apportando un asset esistente nel gruppo, la numerazione 59 sul digitale terrestre. Affiancare uno dei brand più prestigiosi, amati e in grado di accentrare passioni nell’editoria italiana, ci è parsa la migliore opportunità di valorizzare il nostro asset. Per noi si tratta di una partecipazione finanziaria, realizzata in un contesto in cui abbiamo attività industriali come i canali televisivi, soprattutto per ragazzi, e capacità di produzione di contenuti per i media. Crediamo che la costituzione di alleanze strategiche e commerciali sia un driver chiave per migliorare la nostra posizione competitiva”, dichiara Pierfrancesco Gherardi.

Grazie alla partnership commerciale con Infront Sports & Media, GazzettaTv avrà accesso agli highlights delle principali competizioni sportive nazionali e internazionali. Infront supporterà inoltre il canale con la fornitura dei servizi tecnici, produttivi, di post-produzione e di emissione.

Per la supervisione artistica e le scelte scenografiche caratteristiche del canale, GazzettaTv si è affidata a StandByMe, che firma la produzione esecutiva di una serie di format, come Bomber, l’annata migliore di un grande calciatore del presente o del passato, e Condò Confidential, esclusive interviste a grandi personaggi non solo su temi di sport, per far emergere e conoscere al pubblico il lato meno noto dei diversi campioni.
Simona Ercolani, ceo e direttore creativo di Stand by Me, commenta: “Stand by Me è particolarmente orgogliosa di questo progetto che mette insieme la nostra passione per lo storytelling e quella per lo sport. Collaborare alla nascita di un canale è un lavoro particolarmente coinvolgente: abbiamo iniziato sin dal primo giorno a coinvolgere professionalità del mondo della tv come il regista Stefano Vicario, la scenografa Chiara Castelli e il direttore della fotografia Ivan Pierri, un team che ha lavorato nelle più grandi produzioni televisive di successo. Siamo certi che sarà un’avventura piena di emozioni”.

GazzettaTv ha affidato la vendita degli spazi pubblicitari alla concessionaria Prs.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Toys Center lancia, con Triboo Digitale, il nuovo progetto ecommerce multicanale

- # # # # #

Toys Center, catena italiana di giocattoli e prodotti per la cura dei bimbi, presenta il nuovo progetto di ecommerce ideato all’insegna dell’omnicanalità. Fulcro del progetto è il nuovo sito, che propone oltre 4.000 giocattoli, libri, CD musicali e DVD, oltre ad accessori per la scuola cartoleria e colouring, facilmente ricercabili per età, genere, prezzo, marca e personaggio preferito. L’integrazione con i punti vendita è garantita dalla possibilità di ritirare la merce gratuitamente nei punti di vendita distribuiti su tutto il territorio italiano, opportunità che facilita il consumatore secondo il concetto di click & collect.

“Il web e il social offrono l’opportunità di rafforzare e valorizzare la nostra presenza e visibilità sul mercato”, ha affermato Cristiano Flamigni, Direttore Vendite e Responsabile Web & Digital di Toys Center. “Rappresentiamo il più semplice ponte fra produttori e consumatori, ponendoci come vero e proprio contenitore multimediale con il quale informare al meglio i responsabili d’acquisto, ovvero i genitori”.

Triboo Digitale, ecommerce company, è il partner cui Toys Center ha affidato la realizzazione e la gestione in outsourcing del nuovo store online. Più in particolare, a Triboo Digitale spetterà la gestione del negozio virtuale, dei pagamenti e dei servizi di Customer Care.

“L’eCommerce, per una catena con molti punti vendita sul territorio, rappresenta una grande opportunità”, ha dichiarato Alessio Barbati, Chief eCommerce Officer di Triboo Digitale. “Adottando una strategia di integrazione intelligente e delle politiche commerciali innovative, è possibile massimizzare il ritorno di business soddisfacendo al tempo stesso diverse tipologie di clienti. Aprire lo store, di per sé, è una condizione necessaria ma non sufficiente, il nostro contributo nella gestione del negozio virtuale consisterà sia nell’ordinaria amministrazione che nel supporto all’individuazione e alla gestione della strategia commerciale più opportuna”.

Il progetto, che ruota intorno al sito, comprende inoltre una app e la pagina Facebook dedicata dove si svolge l’operazione “gli imperdibili di Toys Center”: i giocattoli di punta vengono presentati con dei video messaggi dagli store manager della catena.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Nasce il canale YouTube di Dompè, la biofarmaceutica si fa social

- # # # # # #

Dompè, azienda biofarmaceutica italiana, apre il suo canale ufficiale YouTube: dopo il lancio dei portali Dompe.com e Dompetrials.com nel 2014, l’azienda sceglie di proseguire il percorso verso l’innovazione sul web inaugurando una vera e propria “finestra digitale” sulla realtà aziendale.

Sul canale si incontrano le varie anime della società biotech italiana focalizzata sullo sviluppo di soluzioni terapeutiche innovative per malattie rare, spesso orfane di cura.
La scelta della piattaforma di social video più utilizzata al mondo non è casuale: secondo Cisco, il traffico video su rete globale raggiungerà il 69 per cento entro il 2018, e YouTube è già il secondo motore di ricerca più utilizzato e il terzo sito più visitato al mondo, dopo Google e Facebook.
E proprio il linguaggio video rappresenta la naturale evoluzione comunicativa di un’azienda che guarda al processo di innovazione e internazionalizzazione come asset strategici del proprio percorso. Sul canale, una serie di playlist hanno il compito di guidare l’utente garantendo l’estrema fruibilità dei contenuti video, suddivisi in base ai diversi ambiti di attività. Si spazia quindi dall’R&D di Dompé, con focus sulle ricerche in corso in aree quali l’oftalmologia, l’oncologia, la diabetologia e il trapianto d’organo, e interviste a margine di congressi ed eventi stampa; per proseguire con video dedicati alle iniziative Corporate fino ad arrivare ai progetti di Responsabilità sociale d’Impresa.
“In un mondo che cambia rapidamente la concezione stessa di significati quali spazio geografico e possibilità di interconnessione, la comunicazione non può non trovare soluzioni all’avanguardia. Con il lancio del nostro canale su YouTube abbiamo voluto dare un altro segnale forte della nostra presenza sul campo dell’innovazione digitale, a livello globale” – spiega Eugenio Aringhieri, Amministratore Delegato Dompé. Una scelta che si inserisce pienamente nella nostra strategia di Ricerca&Sviluppo e internazionalizzazione e che ci auguriamo possa offrire un’opportunità in più per chi vuole conoscere da vicino la realtà di un’azienda che punta a rendere disponibili nuove soluzioni in aree di salute ad alta domanda terapeutica, quali l’oftalmologia, l’oncologia il diabete e il trapianto d’organo”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Peroni lancia il proprio profilo YouTube: un canale per raccontare i propri valori

- # # # # #

Peroni decide di ampliare il proprio lato social: dopo Twitter e LinkedIn, l’azienda italiana lancia il proprio canale ufficiale YouTube, dedicato ai propri stakeholder e ai propri follower.
La presenza di Birra Peroni su Youtube costituisce un altro importante passo dell’azienda nei confronti degli appassionati della famosa birra italiana, che potranno così seguire da vicino tutte le iniziative e i progetti promossi.
In questo nuovo canale l’azienda avrà un ulteriore possibilità di veicolare e trasmettere i propri valori e le proprie priorità, attraverso i momenti più importanti della sua attività, dall’impegno verso uno sviluppo sostenibile, alla promozione di un consumo responsabile di alcol, fino al supporto al territorio e alle comunità locali, a completare un piano di digital corporate communications, realizzato in collaborazione con Nimai.
Il canale racconterà una storia di qualità, di rapporto con il territorio e l’ambiente e di attenzione verso i propri dipendenti, i clienti, i consumatori e la comunità.

articoli correlati

MEDIA

FOCUS cambia look e rinnova la propria offerta di contenuti

- # # # # # #

Focus, il canale del gruppo Discovery Italia dedicato alla conoscenza e alla curiosità, si rinnova: a partire da oggi svelerà una nuova on air identity e nuovi contenuti in esclusiva. Obiettivo del refresh è rinnovare e rafforzare la brand proposition offrendo un’immagine coerente e in linea con i nuovi obiettivi di canale lanciati dalla nuova proposta editoriale che punta a consolidare la propria crescita (a settembre Focus ha registrato una media di 57.600 amr e lo 0.6% share, crescendo del +22% anno su anno). Punto di riferimento per il target maschile 25-54 anni, Focus mira ora ad allargare la propria audience coinvolgendo l’intera famiglia alla scoperta di storia, scienza e mistero. La tagline di canale “Accendi la  curiosità” infatti nasce con un obiettivo di ampia portata: stimolare la curiosità e la conoscenza, e intrattenere un’audience attenta e appassionata.

Dal punto di vista editoriale, il canale si arricchisce di nuovi generi: l’Ingegneria – mai andata in onda su  Focus – e il Medical sono infatti tra le novità a livello di contenuti del canale che manterrà i propri generi chiave – spazio, storia, mistero, wild life – ampliandoli e potenziandoli. Prime tv esclusive (prime tv assolute e prime tv per il free-to-air), nuovi titoli e serate-evento legate alla storia e all’attualità (ad es. il recupero del relitto della Costa Concordia), ma anche eventi in cross con altri canali del portfolio Discovery Italia, caratterizzeranno sempre più la programmazione di Focus. La prima serata-evento in cross sarà con DMAX: il 31 ottobre Dmax trasmetterà River Monsters 4 alle 21.20, a seguire Focus, trasmetterà Sirene: il mistero svelato alle 22:10, lo speciale dal taglio mystery record d’ascolti in tutto il mondo. Tra le altre novità del canale a partire da ottobre: The Unexplained Files, Città a raggi x, Le Profezie della Fantascienza e Morgan Freeman Science Show e molto altro.

La nuova grafica, che accompagna il recente restyling del magazine edito da Gruner+Jahr/Mondadori, si adatta al nuovo profilo editoriale del canale. Gli elementi grafici on air sono tematizzati e dominati da immagini spettacolari, suggestive e di ampio respiro all’interno delle quali gioca un ruolo da protagonista la presenza del brand, che si svela al centro della scena accompagnato da un audiologo, un jingle accattivante. Da oggi saranno on air gli idents dedicati all’ingegneria, alla società/attualità, alla wild life e allo spazio e vi sarà poi una seconda fase dell’introduzione di nuovi elementi a partire da novembre.

Marinella Soldi, Amministratore Delegato Discovery Italia, dichiara: “Il brand refresh di Focus nasce dall’esigenza di comunicare al nostro pubblico il nuovo corso del canale, oggi arricchito nella propria offerta editoriale a seguito della sua crescente integrazione all’interno dell’offerta Discovery. Grazie alla nuova visual identity e a nuovi contenuti Focus acquisisce un profilo distintivo e complementare agli altri network del portfolio, a dimostrazione di quanto il gruppo stia investendo e creda nelle potenzialità del canale”.

articoli correlati

MEDIA

FOX lancia FOX Lovers

- # # # # #

Per celebrare il rapporto unico e speciale che il pubblico instaura quotidianamente con il canale FOX, Fox International Channels Italy ha creato una divertente e originale iniziativa online dedicata a tutti i suoi fan. Il concorso FOX Lovers, che nasce come naturale evoluzione della campagna di branding I LOVE FOX, chiede a tutti gli utenti di dimostrare il proprio amore per le serie e i personaggi che ogni giorno decretano il successo del canale.

Dal 15 aprile al 15 giugno, tutti i “lovers” di FOX potranno registrarsi al sito Foxtv.it per accedere al concorso e raccontare la propria passione per Glee, The Walking Dead, C’era una volta, I Simpson e la nuovissima  Da Vinci’s Demons. Condividendo sui social network video e articoli sui protagonisti delle serie in onda su FOX, e commentando ed esprimendo le proprie preferenze, gli utenti conquisteranno dei badge virtuali che daranno loro la possibilità di accumulare punti per vincere i premi in palio, tra cui un Tablet Microsoft Surface e tanti oggetti ispirati alla principali serie FOX, dai videogiochi di The Walking Dead alle t-shirt di C’era una volta, fino ai gadget di Da Vinci’s Demons.

FOX Lovers sarà promossa sui canali di Fox International Channels su Sky con uno spot tv da 30” e degli elevator grafici in onda su tutte le serie coinvolte nel concorso.

articoli correlati