BRAND STRATEGY

L’usato certificato di BMW è nuovo nella campagna di We Are Social

- # # # #

We Are Social - BMW

La curiosità di tutti gli appassionati di auto si accende quando in rete compaiono gli scatti “rubati” dei modelli prossimi al lancio: la loro attenzione si focalizza sulle linee, sulle forme e su tutti i dettagli delle nuove vetture.

Un’auto misteriosa

Un prototipo di BMW si aggira per le strade di Milano “impacchettato” da uno speciale rivestimento mimetico. Un misterioso prodotto in arrivo? Facendo leva sul linguaggio di comunicazione proprio dei nuovi modelli, We Are Social e BMW Italia raccontano come le auto del programma BMW Premium Selection restino “nuove” anche anni dopo la loro uscita, grazie al processo di controllo dei tecnici dell’azienda.

La campagna “Il Piacere di Guidare. Di nuovo.”

La campagna ha stimolato l’attenzione degli appassionati di auto sul misterioso modello camuffato e, dopo aver rivelato la vera identità della vettura in incognito, ha invitato le persone a scoprire il nuovo modo di vivere l’usato certificato dal servizio BMW.

 

 

articoli correlati

BRAND STRATEGY

BMW e Service Plan portano la Serie 8 a esplorare il Canal Grande

- # # # #

serie 8

La nuova BMW Serie 8 Coupé è molto di più di una semplice auto sportiva: conferisce al segmento lusso una nuova identità, avverando i sogni automobilistici e creando unici momenti di piacere.

Lo spettacolare spot televisivo, cuore della campagna di lancio della nuova BMW Serie 8 Coupé, ha come leitmotiv l’impatto emotivo di un’esperienza di mobilità completamente nuova. Lo spot mostra la sportiva di lusso percorrere il centro storico di Venezia. Guidando attraverso magnifici palazzi e sotto il ponte di Rialto, la nuova BMW 8 Series si fa strada lungo il Canal Grande, una via mai percorsa da un’automobile prima d’ora.

 

Il film, diretto da Daniel Wolfe e on air nelle versioni da 15, 30 e 45 secondi, racconta la storia di un giovane veneziano che scopre da bambino il suo amore per le auto in generale e per BMW in particolare. Una BMW M1 diventa il suo giocattolo preferito e un amico costruttore di barche lo introduce al fascino della tecnologia dei motori. Ma in una città in cui le barche sono l’unico mezzo di trasporto, al giovane protagonista rimane il desiderio di vivere il puro piacere di guida, che però rimane inascoltato: ecco perché lascia Venezia da adolescente e fa ritorno in città solo molti anni dopo. E ora finalmente il suo sogno d’infanzia diventa realtà: a bordo della nuova BMW Serie 8 Coupé inizia un viaggio unico attraverso i canali della sua città natale.

Lo scenario è volto a rendere vero ciò che sembrava impossibile, trasformando in realtà i sogni coltivati tanto a lungo. “I nostri modelli del segmento performance di lusso hanno come riferimento lo stile di vita di un target che vuole provare nuove esperienze e andare oltre i limiti”, spiega Uwe Dreher, Director Brand Communication BMW, BMWi e BMW M. “Offriamo a queste persone un’esperienza di mobilità che risponde alla loro idea di esclusività e lusso”.

Per consentire lo svolgimento delle riprese, le autorità di Venezia – per la prima volta nella storia della città – hanno permesso al BMW Group di realizzare una struttura che consentisse a un’automobile di muoversi avendo sullo sfondo il celebre centro storico della città. In un luogo dove gondole, vaporetti e piccoli motoscafi sono stati l’unico mezzo di trasporto per secoli, la nuova BMW Serie 8 Coupé è diventata il pioniere del piacere di guida, aprendo letteralmente le porte a un nuovo percorso. Le sensazionali scene sono state riprese in parte usando dei droni; gli spot saranno trasmessi in tutto il mondo sia su canali TV che online.

La campagna di lancio della nuova BMW Serie 8 Coupé è stata realizzata dal BMW Group in collaborazione con Service plan Campaign International. Il lancio sarà supportato da attività sui principali social media, quali Facebook, Instagram e Youtube. Sono inoltre in preparazione un video con informazioni di contesto e il racconto della città di Venezia, oltre ad un documentario del dietro le quinte dello spot della nuova BMW Serie 8 Coupé.

Attraverso il racconto spettacolare della nuova BMW Serie 8 Coupé sullo sfondo di Venezia, BMW continua la campagna ad elevata visibilità del segmento performance di lusso. I modelli in questo segmento vantano sulla livrea il simbolo recentemente ridisegnato insieme al nome completo dell’azienda Bayerischer Motoren Werke. Oltre a veicoli e servizi esclusivi, BMW sta costruendo anche un mondo esperienziale nel segmento performance di lusso che è in espansione a livello globale, andando ben oltre il solo piacere di guida grazie all’offerta di momenti unici e di ispirazione per i propri clienti di riferimento.

articoli correlati

MEDIA

Nuova campagna OOH DriveNow su pensiline digitali e tram di Milano

- # # #

DriveNow

DriveNow, il car sharing del gruppo BMW attivo a Milano con una flotta di 500 auto tra BMW e MINI, ritorna a pianificare nell’out of home della città meneghina con una campagna ADV che vede coinvolte le pensiline digitali del centro città e i tram Sirio e Sirietto.

La creatività, dal claim “Il meglio tutti i giorni”, è stata sviluppata internamente e declinata, con un formato verticale con protagonista una BMW serie 2 cabrio per le affissioni sui tram, mentre per le pensiline digitali, si è optato su due visual diversi, che vedono il modello MINI cabrio alternarsi, dinamicamente e in real time, in base alle ore del giorno, cambiando lo scenario da diurno a serale al calare del sole e viceversa.

“Per questa nuova campagna pubblicitaria – commenta Alice Colombo, Head of marketing e communication di DriveNow Italy – abbiamo puntato sull’out of home in quanto mezzo strategico per raggiungere il nostro target, grazie al grande livello di penetrazione nei pubblici di riferimento e all’integrazione con i mezzi di trasporto pubblico, che consideriamo partner fondamentale per uno sviluppo sempre maggiore della mobilità sostenibile e intermodale”.

La pianificazione attiva dalla seconda settimana di maggio è visibile su 57 postazioni digitali in tutta Milano, nonché sui tram Sirio e Sirietto delle linee 3-4-7-9-14-15-24-31.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Adglow e lead generation: bersaglio centrato per la campagna di BMW X6 su Facebook

- # # #

adglow

Il comparto Automotive si sta rivelando determinante per l’innovazione nel digital advertising: secondo le ultime rilevazioni Nielsen questo settore è secondo solo a quello alimentare per quanto riguarda gli investimenti pubblicitari, con una crescita dell’11% anno su anno. Ma non solo: si tratta di uno degli ambiti maggiormente coinvolti dalla rivoluzione digitale. In particolare le inserzioni per acquisizione contatti su Facebook stanno generando numeri importanti, riducendo al contempo i costi di acquisizione fino al 50% rispetto alle piattaforme pubblicitarie online.

La recente campagna di Lead Generation su Facebook curata da Adglow per un prodotto di alta gamma come il BMW Suv-coupé X6 (che presenta un target alto spendente abituato a fruire di un trattamento premium) rappresenta un caso di successo.  “I risultati sono stati ottimi”, spiega Alessandra Stefanizzi, Business Development Manager di Adglow, “oltre 360 test drive effettuati e 2 macchine vendute nel giro di due settimane e un incremento importante dei contatti del database del cliente, da poter utilizzare per nuove campagne di marketing”.

“L’obiettivo della campagna era quello di indurre i consumatori ad effettuare un test drive”, continua Alessandra Stefanizzi, ” quindi la sfida era raccogliere le Lead, per poi qualificarle e infine gestirle. Passaggi superati brillantemente grazie all’utilizzo del formato Lead Ads assieme alla tecnologia di Adglow che si è rivelata efficace nella trasmissione dei contatti raccolti al database aziendale in modo automatico. Il potenziale cliente già nella stessa giornata ha potuto essere contattato dal call center per prenotare un test drive”.

 

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Adglow realizza la campagna di Lead Generation su Facebook per la BMW X6

- # # # #

Adglow

Il comparto Automotive si sta rivelando determinante per l’innovazione nel digital advertising: secondo le ultime rilevazioni Nielsen questo settore è secondo solo a quello alimentare per quanto riguarda gli investimenti pubblicitari, con una crescita dell’11% anno su anno. Si tratta, in effetti, di uno degli ambiti maggiormente coinvolti dalla rivoluzione digitale. In particolare le inserzioni per acquisizione contatti su Facebook stanno generando numeri importanti, riducendo al contempo i costi di acquisizione fino al 50% rispetto alle piattaforme pubblicitarie online.

Una case history di successo che va in questa direzione è la recente campagna di Lead Generation su Facebook curata da Adglow per un prodotto di alta gamma come il Suv-coupé X6 di BMW che presenta un target alto spendente abituato a fruire di un trattamento premium.

“La campagna ha generato ottimi risultati – spiega Alessandra Stefanizzi, Business Development Manager di Adglow – oltre 360 test drive effettuati e 2 macchine vendute nel giro di due settimane e un incremento importante dei contatti del database del cliente, da poter utilizzare per nuove campagne di marketing”.

BMW, aveva l’obiettivo di promuovere la nuova X6, un’auto che racchiude sia le caratteristiche di una coupé sia quelle di un Suv. Per offrire un servizio che fosse all’altezza e andasse incontro alle aspettative di un’audience esigente, BMW ha sfruttato le potenzialità e le soluzioni offerte da Facebook.

“L’obiettivo della campagna era quello di indurre i consumatori ad effettuare un test drive – continua Alessandra Stefanizzi – quindi la sfida era raccogliere le Lead, per poi qualificarle e infine gestirle. Passaggi superati brillantemente grazie all’utilizzo del formato Lead Ads assieme alla tecnologia di Adglow che si è rivelata efficace nella trasmissione dei contatti raccolti al database aziendale in modo automatico. Il potenziale cliente già nella stessa giornata ha potuto essere contattato dal call center per prenotare un test drive”.

Non è la prima volta che Adglow realizza questo tipo di attività sui canali social: “Siamo diventati un partner importante – conclude Alessandra Stefanizzi – perché grazie al nostro servizio e alla tecnologia proprietaria permettiamo ai nostri partner di utilizzare al meglio le potenzialità dei social in base ai loro obiettivi di marketing”.

articoli correlati

AZIENDE

DriveNow e University.it lanciano la promozione “DriveNow Summer Edition”

- # # #

DriveNow e University.it

DriveNow, il servizio di car sharing frutto della joint venture tra BMW e SIXT SE, e University.it, il portale degli universitari, che aiuta gli studenti che hanno voglia di mettersi in gioco, hanno, infatti, in serbo alcune sorprese per i propri abbonati.

Con l’opzione tutto incluso, sarà possibile partire a bordo di Bmw e Mini e godersi un weekend al mare grazie ai convenienti pacchetti orari. L’unica condizione da rispettare è che l’inizio e la fine del noleggio sia all’interno dell’area operativa. La promozione DriveNow Summer Edition offre speciali pacchetti orari per tutta l’estate: 400 km in 48 ore a soli € 129 oppure, per chi ha a disposizione meno tempo, 24 ore a partire da € 89 con 200 km inclusi.

I clienti DriveNow, a partire dalla settimana del 24 luglio, potranno trovare a sorpresa in alcune auto parcheggiate a Milano dei voucher omaggio DriveNow, con in regalo un weekend di guida gratis: l’occasione perfetta per partire per l’evento organizzato da University.it a Santa Margherita Ligure il 29-30 luglio.

Lo staff di University.it sarà sul posto con 2 auto DriveNow e accoglierà i passanti regalando voucher omaggio per l’iscrizione al car sharing di BMW. Infine, nell’ambito del progetto “Las Jobas – Solo Lavori Fighi”, nato dalla collaborazione tra University.it e Ryler, primo acceleratore del lavoro giovanile qualificato, sono stati identificati e affidati a giovani professionisti alcuni lavori non convenzionali perfetti per la partnership tra DriveNow e University.it. Dai “car promenaders” ai “social influencers”, passando per la più tradizionale fotografia, sono diversi gli under 25 coinvolti in prima persona nell’iniziativa, che hanno potuto, così, unire l’utile al dilettevole.

articoli correlati

AGENZIE

BMW Group Italia conferma We Are Social come partner di comunicazione

- # # # #

We Are Social partner di BMW

Si chiude la consultazione avviata a febbraio da BMW Group Italia per la scelta di un partner di comunicazione sui brand BMW, MINI e BMW Motorrad: si aggiudica il pitch We Are Social, attualmente in carica. Da quattro anni i due player infatti collaborano nella definizione dell’approccio più efficace per i social media che hanno assunto un’importanza fondamentale come canale di comunicazione dell’azienda, diventando a tutti gli effetti un asset strategico.

“Il gruppo BMW è un cliente storico con il quale siamo orgogliosi di poter continuare a lavorare. We Are Social si è evoluta molto negli ultimi 4 anni e il mondo è cambiato, ora internet è decisamente il canale principale attraverso cui le persone formano le proprie opinioni e prendono decisioni d’acquisto rispetto al settore automotive. Siamo quindi convinti che il meglio debba ancora venire. Questa scelta conferma la nostra attitudine a coltivare rapporti di lunga durata che pensiamo siano i più proficui, sotto tutti i punti di vista. Insieme a un cliente con cui si è costruita una relazione di conoscenza e fiducia reciproca è infatti possibile aumentare la qualità del lavoro che viene svolto”, commentano Gabriele Cucinella, Stefano Maggi e Ottavio Nava, CEO di We Are Social.

articoli correlati

AZIENDE

DriveNow lancia Handshake, la novità del car sharing che dice addio al problema parcheggio

- # # # # #

Drivenow Handshake

DriveNow, car sharing frutto della joint venture tra BMW e SIXT SE, rivoluziona il mondo del car sharing con la nuova funzione Handshake, che offre agli oltre 70.000 clienti DriveNow un comodo passaggio di auto tra utenti. La nuova funzionalità non solo permette ai clienti un reale risparmio di tempo e quindi di denaro, trattandosi di un servizio che si paga al minuto, ma genera anche un effetto positivo sul traffico urbano: da un lato, infatti, si evita la lunga ricerca di posti auto, specialmente nelle aree particolarmente trafficate, e dall’altro è possibile avvantaggiarsi di una maggiore disponibilità di veicoli.

Utilizzare la nuova funzione Handshake è facilissimo. I clienti DriveNow dovranno solo inserire la destinazione desiderata direttamente dall’app e attivare l’opzione ‘Offri l’auto a destinazione’. Prerequisito per l’attivazione della nuova funzione è che la destinazione si trovi all’interno dell’area operativa. Dopo aver attivato l’opzione, l’app mostra la disponibilità del veicolo in corrispondenza della destinazione, indicando anche l’orario stimato di arrivo. Se un cliente DriveNow prenota una macchina in uso con l’opzione Handshake, l’utente alla guida riceve un messaggio sul display dell’auto e la prenotazione resta attiva per tutto il tempo necessario a raggiungere la destinazione, anche per più dei 15 minuti abituali, senza costi aggiuntivi. Una volta giunto a destinazione, il conducente seleziona ‘Consegna l’auto’ sul display del veicolo e il nuovo cliente conferma l’azione tramite app cliccando su ‘Prendi in carico’. In questo modo il noleggio precedente si conclude e inizia quello successivo.

Se il cliente che ha riservato l’auto non arriva a destinazione come concordato, non ci sono svantaggi per il conducente, che può terminare il noleggio come al solito, semplicemente parcheggiando l’auto in una delle aree sosta consentite. Inoltre, se il conducente o l’utente successivo annullano l’opzione, entrambe le parti vengono immediatamente informate. “Handshake è una novità rivoluzionaria per il car sharing”, commenta Andrea Leverano, Managing Director di DriveNow Italia. “È un accordo non vincolante tra due utenti che non pone l’obbligo di noleggiare un’auto, ma allo stesso tempo offre enormi vantaggi ai clienti: garantisce un risparmio di tempo, evitando l’estenuante ricerca di posti auto disponibili, di denaro, e aumenta la disponibilità di veicoli nelle vicinanze”. DriveNow con la nuova opzione Handshake può così garantire una distribuzione e un utilizzo più efficiente della flotta, specialmente quando la quantità di parcheggio disponibili è limitata e la richiesta elevata, segnando un traguardo importante e innovativo per il car sharing, che diviene in questo modo sempre più adeguato alle esigenze del futuro. La funzione Handshake è disponibile a Milano a partire da oggi sull’App DriveNow (per
sistemi operativi iOs e Android)

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Superbrands 2017: alla ricerca dei brand “super” per i consumatori

- # # # # #

superbrands 2017 programma

 

Superbrands, l’iniziativa che qualifica l’eccellenza dei grandi brand con il suo seal dorato e offre una piattaforma di comunicazione per valorizzarne la reputazione sul mercato, lancia oggi il programma 2017 con cui celebrerà le storie di successo di quei brand che sono riconosciuti “super” per la loro capacità di essere sempre nei cuori e nei sogni di clienti e consumatori.

Il primo passo percorso selettivo ha coinvolto il Superbrands Council, il qualificato gruppo di professionisti del marketing e della comunicazione che funge da guida e giuria al programma e che vede il prestigioso ingresso di Alberto Contri, Presidente Pubblicità Progresso, Carmine D’Arconte, Professore di Marketing all’Università Roma Tre, Valerio Di Natale, Consulente Aziendale, Remo Lucchi, Presidente di Eumetra Monterosa, Enrico Sassoon, Direttore Harvard Business Review e Pierdonato Vercellone, Presidente FERPI.

Il giudizio per “nominare” le marche che hanno le caratteristiche necessarie per l’eleggibilità tra i Superbrands 2017 è stato formulato tenendo conto dei drivers globali del sistema Superbrands, validati in oltre 90 paesi del mondo su più di 15000 brands, e degli specifici “S-factors” emersi dalla ricerca condotta da Astarea-Demoskopea per definire in dettaglio quali siano oggi in Italia i fattori vincenti per essere riconosciuti “super”.

Essere Superbrands non dipenderà però solo dal giudizio analitico dei professionisti: nel mese di marzo sarà infatti lanciata la terza edizione dei Superbrands POP Awards che avranno l’obiettivo di eleggere “le marche più amate dagli italiani” aggiudicando gli ambiti premi basati sul giudizio emozionale diretto dei consumatori (per la prima volta ci saranno premi anche per le singole categorie merceologiche).

L’insieme del giudizio professionale e di quello popolare condurrà alla selezione finale delle marche che entreranno a far parte del “Club dei Superbrands”, parteciperanno all’assegnazione del Superbrands Awards of the year (“l’Oscar della marca”) e verranno celebrate con la pubblicazione nel prestigioso volume “Superbrands, il libro delle grandi marche 2017”.

L’edizione 2016 ha visto l’adesione di 24 grandi marche e l’assegnazione del Superbrands Award of the year a BMW, del Superbrands POP Award a Amazon, del Superbrands Charity of the year a Fondazione Telethon, e del Superbrands “Passion for Branding” a Benedetto Lavino, AD di Bottega Verde.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Il car sharing DriveNow apre un programma d’affiliazione in esclusiva con zanox

- # # # # #

bmw DriveNow

DriveNow, il car sharing frutto dell’accordo tra BMW e Sixt, attivo in 11 Paesi,ha scelto zanox, il network leader in Europa nel performance marketing, come nuovo partner in esclusiva per la sua strategia d’affiliazione.
Con una flotta di veicoli di oltre 480 macchine tra BMW e Mini, e un costo del noleggio che oscilla tra i 31 e i 34 centesimi al minuto, DriveNow, volendo implementare un’attività di comunicazione digitale a tutto tondo, ha avviato una collaborazione con zanox che include tutte le soluzioni che il network mette a disposizione.

L’obbiettivo iniziale è aumentare la brand awareness del marchio, per far conoscere il servizio e attrarre nuovi iscritti.
Nei primi giorni di campagna è stata registrata una crescita esponenziale delle lead registrate, anche grazie alla speciale promo di lancio iniziata il 5 Ottobre: iscrizione al servizio gratuita e 20 minuti di guida in omaggio.
I publisher di contento, e i codici sconto, hanno dimostrato già a una settimana dal lancio ottime performance. zanox ha di recente attivato anche collaborazioni con emailer, prevedendo come prossimo step l’attivazione di publisher mobile.

“Poter annoverare DriveNow tra i nostri clienti in esclusiva segna un nuovo successo per zanox e l’espansione del nostro network, che ogni giorno collabora con aziende tecnologicamente innovative, che mirano a rispondere alle nuove esigenze degli utenti” ha commentato commenta Sheyla Biasini, Country Manager Italia di zanox. “I consumatori oggi vogliono sempre più servizi e ben si comprende quindi l’ascesa di start up o joint venture, come in questo caso, che semplificano la vita, permettendo di spostarsi, ordinare e prenotare qualsiasi cosa, da un taglio di capelli, alla spesa a una buona bottiglia di vino, con un significativo risparmio di tempo e denaro”.

articoli correlati

AZIENDE

BMW festeggia il suo centenario con il BMW Next 100 Festival, ha organizzato APP Eventi

- # # # # #

BMW festeggia il suo centenario con il BMW Next 100 Festival, ha organizzato APP Eventi

APP Eventi ha organizzato per BMW Italia il Next 100 Festival per celebrare un doppio appuntamento con un unico grande evento: i festeggiamenti per i 100 anni di storia del gruppo e il cinquantesimo anniversario di BMW in Italia. L’evento, aperto al pubblico, è stato presente dal 23 al 25 settembre presso l’autodromo di Monza dalle ore 9 alle ore 20.
APP Eventi ha seguito l’organizzazione di questo grande evento in tutte le sue fasi: ideazione, produzione e realizzazione. Parte fondamentale l’ha avuta la logistica con l’allestimento di un’area di 46 mila metri quadrati che ha compreso paddock 1 e 2, box e primo piano della struttura, parcheggi in grado di ospitare 2.350 auto e 1.800 moto. BMW Next 100 Festival coinvolge tutti i brand del Gruppo: BMW, MINI, BMW Motorrad, i loro club, fans e clienti.

I prodotti esposti sono stati circa 300 tra quelli della casa, Rolls-Royce, MINI, moto e scooter, oltre alle vetture del BMW Autoclub Italia, del Mini Federclub e le due ruote del Motorrad Federclub Italia. Inoltre sarà possibile ammirare l’avveniristica BMW i Vision Future Interaction, i8 presentata allo scorso Ces di Las Vegas a gennaio.
Ma il Next 100 Festival non era solo esposizione: BMW ha pensato di organizzare una serie di attività per questi tre giorni con un fitto programma. Ben 50 eventi si svolgeranno contemporaneamente prevedendo: test drive per tutta la gamma (nei giorni di sabato e domenica verrà aperta per l’occasione anche la celebre Sopraelevata Nord), workshop, stunt show e giri veloci in pista con piloti professionisti per provare la Mini John Cooper Works e la BMW serie M.
Uno dei momenti più importanti di questi 3 giorni è stata la conferenza stampa di venerdì 23 settembre, con la partecipazione straordinaria di Alex Zanardi che ha fatto il suo primo intervento alla stampa internazionale dopo le Paralimpiadi di quest’anno.
Domenica 25 si è tenuta, inoltre, una parata con 40 modelli di vetture da corsa che hanno fatto la storia del motorsport, dalla 328 del 1937 alla Brabham BT52 Turbo del 1983, dalla McLaren F1 GTR LE Mans del ’97 alla M3 GT2 del 2011. Non sono mancati neanche le parade: la prima con le auto storiche BMW (35 auto d’epoca sfileranno per il pubblico con dei piloti d’eccezione tra cui: Nelson Piquet, Riccardo Patrese e Roberto Ravaglia) mentre la seconda è stata dedicata al Federclub MINI Italia e al BMW Motorrad Federclub Italia (con 250 MINI e circa 2.000 motocicli in un giorno solo).
Media Partner dell’evento: Radio 105, Virgin Radio, con la diretta di Ringo, e Radio Montecarlo.
All’evento evento hanno partecipato circa 30.000 persone e poteva essere seguito sui canali social con hashtag #next100.
Hanno collaborato alla realizzazione del progetto: Andrea Binelli, owner & Project Director e Marta Marini, senior project manager and supervisor.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

BMW è il “Superbrands of the year 2016”. Amazon la marca più amata dagli italiani

- # # # #

superbrands

Superbrands, l’iniziativa che raccoglie le grandi marche per certificarne l’eccellenza e offrire un efficace elemento di valorizzazione della loro immagine sul mercato, ha celebrato ieri sera nell’Auditorium di Radio Italia l’assegnazione dei prestigiosi Superbrands Awards 2016, internazionalmente considerati gli “oscar” delle marche.
Il premio più prestigioso, il “Superbrands of the year 2016 ” è andato a BMW, la marca automobilistica tedesca che compie proprio quest’anno 100 anni di storia ricchi di successi e di continue innovazioni tecnologiche: BMW ha ottenuto valori di eccellenza in tutti i drivers (S-factors) identificati dalle ricerche condotte da Superbrands per definire cosa sia oggi una “super” marca per la gente.
Nel ritirare il riconoscimento, Salvatore Nanni, Direttore Marketing di BMW, ha commentato: “BMW Group celebra nel 2016 il proprio centenario con il motto The Next 100 Years. L’orientamento verso il futuro e la capacità di trasformazione caratterizzano da sempre la nostra immagine. Sin dalla sua fondazione nel 1916, l’azienda gioca un ruolo fondamentale sia nella definizione della mobilità sostenibile sia nella capacità di anticipare i nuovi trend. Il premio che ho l’onore di ritirare oggi testimonia il lavoro fatto in Italia e nel mondo per trasmettere questi valori e per rendere il nostro brand un punto di riferimento globale sia oggi che in futuro”.
Nel corso della cerimonia, è stato consegnato ad Amazon il “Superbrands POP Award 2016”, il premio alla “marca più amata dagli italiani” emerso dal giudizio di oltre 15000 appassionati che grazie all’invito di Superbrands e Radio Italia, hanno espresso la loro preferenza per il brand che hanno più nel cuore.
Il “Superbrands passion for branding 2016”, nato dalla volontà di celebrare la passione distintiva di chi ha saputo mettersi al servizio del brand e dei suoi valori più profondi, è stato assegnato a Benedetto Lavino, AD di Bottega Verde, per la sua capacità di tenere fede alla tradizione di famiglia del saper fare italiano facendo evolvere la marca in una dimensione di autenticità e naturalità che ha trovato ampio riscontro sul mercato.
A Fondazione Telethon è stato invece consegnato il premio “Superbrands Charity of the year 2016” per il costante impegno nella ricerca contro le malattie genetiche rare e il grande lavoro svolto in termini di branding e di comunicazione per raccogliere consensi e donazioni.
Una menzione speciale è andata a Unieuro come “Superbrands Retailer of the year 2016” per la forza con cui sta costruendo la sua muova identità di insegna specializzata con un posizionamento che combina il pragmatismo tipico della distribuzione alle emozioni della grande marca.
Sono 24 i prestigiosi brand che hanno acquisito lo status di Superbrands 2016: 3M, Alitalia, Amazon, Amplifon, Aperol, Aran Cucine, Avis, BMW, Bottega Verde, Burger King, CheBanca!, Fastweb, Fattorie Osella, Genertel, ING Direct, QVC, RE/MAX, Sandoz, SisalPay, Telethon, Tupperware, Unieuro, Vaillant, Vallè.
La serata ha permesso di fare il punto sulle nuove sfide che i brand devono affrontare: è emerso un quadro di crescente complessità che conferma la marca come elemento fondamentale nell’indirizzo delle scelte dei consum-autori, ma che richiede, sempre più insistentemente, una maggior autenticità e un impegno responsabile e sostenibile se vuole essere riconosciuta “super”.
“I Superbrands Awards premiano e qualificano quei brand che continuano a dimostrare grande passione nel costruire relazioni vere ed intense con le persone“ dichiara Sergio Tonfi, Editor Superbrands. “Le 24 marche d’eccellenza che formano l’esclusivo Club dei Superbrands condividono l’impegno quotidiano per distinguersi sul mercato con innovazione, autenticità e responsabilità, e pongono il valore di brand al centro delle proprie strategie di crescita”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

BMW affida a APP Eventi il progetto per la celebrazione del suo centenario in Italia

- # # # #

BMW affida a APP Eventi la celebrazione del centenario in Italia

APP Eventi ha vinto la gara per la celebrazione dei 100 anni di BMW nel nostro paese. Dopo una selezione che ha visto partecipare quattro agenzie, App Eventi si è aggiudicata l’organizzazione del Centenario del gruppo grazie alla sua idea creativa e alla ormai affidabilità che la contraddistingue da anni nel settore automotive.
Il grande evento per il centenario si terrà dal 23 al 25 settembre presso l’Autodromo Nazionale di Monza. Tre giorni di attività, test drive, race dove saranno presenti tutti i brand del gruppo: Motorrad, MINI e BMW. Per poter partecipare è possibile già iscriversi al portale dedicato.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

M&C Saatchi anticipa i prossimi 100 anni di BMW

- # # #

Il futuro è la nostra storia”: così recita il claim della campagna di comunicazione per i 100 anni di BMW Group Italia, firmata da M&C Saatchi. Un secolo trascorso con lo sguardo costantemente rivolto in avanti, verso un futuro che – come è stato finora – metterà al centro dei valori del brand il “piacere della guida”, comunque si trasformerà il modo di guidare. Partendo da questi elementi, M&C Saatchi ha sviluppato una campagna TV (on air dal 28 aprile), divisa in due fasi: una prima in cui con lo stile tipico dei trailer cinematografici viene annunciato l’arrivo dei prossimi 100 anni e delle tecnologie che guideranno il futuro; e una secondo che, invece, svelerà il film e con esso la BMW Vision Next100, la concept car BMW pronta per tracciare la strada dei prossimi 100 anni. La campagna si svilupperà anche sul web con una landing page dedicata, preroll You Tube e TV stack in partenza il 28 aprile. Dopo la campagna stampa su Gazzetta dello sport, questo è il secondo di una serie di appuntamenti di comunicazione, per celebrare assieme a BMW Group i suoi #NEXT100.

Credits
Creative Directors: Luca Scotto di Carlo, Vincenzo Gasbarro
Direttore creativo: Alessandro Izzillo
Copywriter: Davide Pasquale
Art Director: Fabio Lettieri
Digital Production Director: Stefania Sabbatini
Digital designer: Claudio La Ragione, Fabio Furnari
Head of Planning: Massimo Capucci
Client Service Director: Paolo Cattaneo
Account: Marco Serrao, Monik Ruffo, Antonio Guarrella
Production director: Federico Fornasari

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Amazon vince il “SuperBrands Pop Award 2016”

- # # # # #

superbrand

Superbrands, la più importante iniziativa di valorizzazione delle grandi marche, ha annunciato oggi il brand vincitore del Superbrands Pop Award 2016, il premio dedicato alla marca più amata dagli italiani, realizzato in collaborazione con Radio Italia e la partnership di CheBanca!

Dopo due settimane di votazione e la raccolta di un numero sorprendente di adesioni, più di 15.000 preferenze complessive, la classifica ha visto al primo posto Amazon, davanti a Apple e Bmw. Il brand più amato dagli italiani per il 2016 è risultato dunque Amazon: l’azienda che sta rivoluzionando il nostro modo di acquistare in tutto il mondo con la sua piattaforma di eCommerce, ha saputo conquistare anche il cuore della gente con la ricchezza della propria offerta, con la sua semplicità d’uso, con il grado di innovazione nei servizi di consegna e la costante attenzione al cliente. Al secondo posto, come già nella scorsa edizione, Apple, il brand tecnologico che ha fatto del design e dell’esperienza d’uso i propri elementi distintivi e che sta continuando a generare innovazione con un’offerta sempre più ampia di oggetti che cambiano la nostra vita. Terza Bmw, la grande marca automobilistica tedesca si riconferma Superbrands per tantissimi italiani e questo ulteriore riconoscimento celebra i primi 100 anni di una storia di grande successo e sottolinea ancora una volta la passione con cui sa conquistare le preferenze e la fedeltà degli automobilisti. Quarta in classifica e prima tra le marche italiane, Esselunga, un’eccellenza della distribuzione che ha saputo costruire un rapporto di grande fiducia coi suoi clienti e ha sviluppato un’offerta commerciale in grado di conquistare sempre più consensi. Al quinto posto, Nutella, un prodotto diventato iconico e simbolo di un’alimentazione piacevole e irresistibile, una marca capace di entrare nell’immaginario collettivo e di essere amata di generazione in generazione. Al sesto posto Samsung, la grande multinazionale coreana di elettronica che ha scalato la classifica POP (non era tra i primi brand lo scorso anno) grazie alla qualità dei suoi prodotti e alla consolidata leadership di mercato nel mondo della telefonia e dell’entertainment. Al settimo Google, il motore di ricerca che ci aiuta a risolvere molti dei nostri problemi con un’interfaccia intuitiva e i suoi preziosi algoritmi, un amico di cui ci fidiamo e che è diventato parte indispensabile delle nostre vite. Seguono, Coca Cola, la bevanda simbolo del sogno americano che da sempre porta un pizzico di felicità nelle nostre vite quotidiane, H&M, la marca di fast fashion che ha rivoluzionato le regole della moda e, al decimo posto, Mulino Bianco, il brand di biscotti più conosciuto ed apprezzato per le sue tantissime varianti di forma e gusto e l’impegno costante per una alimentazione di qualità, sana e piacevole. Una menzione speciale per Bottega Verde che conquista il premio per il brand che ha scalato più posizioni in classifica e si afferma Superbrands “best jumper” 2016.

Pur non avendo pretese di scientificità, ma anzi basandosi sul giudizio emotivo di chi ha scelto di sostenere il brand che ama di più con la propria preferenza, emergono alcune interessanti considerazioni sull’evoluzione del tema della marca:
– La rilevanza dei brand che grazie alla tecnologia ci aiutano a vivere meglio (Amazon e Google, ma anche Apple, Bmw e Samsung)
– La differenza tra brand della distribuzione (Esselunga) e dell’industria tende a sfumare
– I grandi brand che tutti hanno nel cuore (Nutella, Coca Cola, Mulino Bianco) restano saldi nell’elite delle grandi marche e continuano ad essere riferimenti per le scelte di consumo
– La presenza di H&M come unico rappresentante della moda/abbigliamento è emblematica dell’evoluzione del settore e sottolinea l’importanza della dimensione “affordability”
– Il coinvolgimento emotivo della categoria merceologica ha un effetto moltiplicatore sulle preferenze dei brand che vi appartengono (pochi i voti raccolti dal settore finanza e servizi)

La classifica finale è pubblicata sul sito di Superbrands e su quello di Radio Italia. “Siamo rimasti sorpresi di quante persone hanno voluto dimostrare la loro passione per i brand che amano esprimendo i loro voti e premiando quelli che hanno saputo costruire con loro una relazione ricca e coinvolgente”, dichiara Sergio Tonfi, Editor Superbrands. “Un brand oggi deve entrare nei cuori della gente per essere davvero super e la classifica POP celebra chi è andato al di là delle performance di prodotto o servizio per donarci emozioni ed esperienze che sono entrate per sempre nelle nostre vite”

Il “Superbrands POP Award” sarà consegnato ad Anazon nell’ambito della cerimonia di consegna dei Superbrands Awards il 23 giugno all’Auditorium di Radio Italia, l’occasione in cui saranno celebrati tutti i brand che avranno ottenuto la qualifica di Superbrands 2016.

articoli correlati