AZIENDE

Puma e Blue 449 festeggiano i 20 anni di carriera di Gigi Buffon

- # # #

Puma e Blue 449 celebrano i 20 anni di carriera di Buffon

Puma, in occasione dei 20 anni di carriera di uno dei suoi testimonial, Gianluigi Buffon, ha affidato a Blue 449 l’ideazione di un nuovo progetto di comunicazione, un’occasione unica che ha coinciso con il lancio della nuova divisa azzurra in vista dell’augurata partecipazione dell’Italia ai Mondiali 2018. Il progetto è stato realizzato dall’agenzia in stretta collaborazione con il brand e la redazione giornalistica di SportNetwork guidata da Valerio Gaviglia (Direttore Area Quotidiani). Un “virtual team” creato nell’ottica di condivisione e spirito Open Source che ha avuto come finalità la produzione di contenuti ad-hoc editoriali e creativi, declinati su tutte le piattaforme (stampa, web e social network).

Nell’attesa di vedere Buffon toccare il record storico di presenza ai Mondiali che sarebbe confermato con la partecipazione dell’Italia a Russia 2018, Puma e FIGC hanno omaggiato il giocatore offrendogli in via del tutto eccezionale la possibilità di indossare la maglia di colore azzurro durante la partita del 6 ottobre Italia-Macedonia (ne abbiamo parlato qui). Nello stesso incontro gli altri giocatori hanno vestito di bianco per consentire al capitano di debuttare con quel colore speciale. L’evento ha rappresentato il contesto ideale per presentare la nuova maglia rafforzando il concetto di italianità e di appartenenza al Tricolore che essa vuole simboleggiare per tutti i tifosi. Il nuovo look è stato poi vestito dalla squadra al completo il 9 ottobre nella partita contro l’Albania.

L’attività ha visto il coinvolgimento del famoso gruppo di artisti olandesi Kamp Seedorf per la realizzazione di alcuni murales dipinti in notturna in onore del calciatore. In ciascuna delle città dove il portiere ha giocato o giocherà una Coppa del Mondo (Parigi, Tokyo, Berlino, Johannesburg, Rio e Mosca) è stato affrescato un murales che lo ritrae nella nuova divisa azzurra con il logo PUMA. L’ultima opera a essere svelata lo scorso 5 ottobre, con la partecipazione di Buffon, è stata quella di Torino. Contestualmente al progetto di Kamp Seedorf, Blue 449, in collaborazione con la redazione di SportNetwork, ha realizzato specifici contenuti editoriali sui Mondiali a cui Buffon ha partecipato. Dal 3 al 5 ottobre, seguendo l’ordine di apparizione dei murales, sono stati pubblicati sulle testate Corriere dello Sport e TuttoSport alcuni articoli dedicati ai Mondiali giocati dal portiere in quelle città. I contenuti degli articoli sono stati proposti anche sulle piattaforme digitali della redazione.

“È stata una grande opportunità per realizzare un uso creativo e non convenzionale dei media” ha dichiarato Andrea Di Fonzo, CEO di Blue 449 Italy. “in pieno stile Blue 449, centrato sul modello Open Source e in una nuova modalità di interpretarci agenzia media. Ma soprattutto è stato un onore poter lavorare con il miglior portiere al mondo, e con un global brand come PUMA che ha il coraggio di sperimentare nuove forme di comunicazione”.
“In the fast changing world of consumer behavior and media, one thing remains constantly key… a human interface between the agency and client. It was even more crucial in this project from the initial concept to the evolving circumstances in the execution”, ha commentato Terence Parris, Head of Brand Sponsorship Activation Sports Marketing Puma.

L’attività ha avuto anche uno sviluppo social con la realizzazione di contenuti ad hoc veicolati su Facebook e Twitter il cui successo in termini di buzz online è stato costantemente monitorato tramite le social platforms di Publicis Media. Dal primo al 16 ottobre GianluigiBuffon e Pumafootball sono stati tra gli account più citati su Instagram, mentre Azzurri e Nazionale sono stati tra i trend topic più utilizzati sulla piattaforma. Il progetto ha inoltre visto il coinvolgimento spontaneo di blog di settore.

articoli correlati

MEDIA

Blue 449 presenta il suo approccio alla radio e crea la figura dell’Experience Architect

- # # # #

Blue 449

Qual è il media che può avere lo sviluppo più interessante nei prossimi anni? “La radio”, risponde secco Andrea Di Fonzo, CEO di Blue 449. O meglio, precisa “Il suono distribuito, perché oggi non dobbiamo più pensare alla radio come quello strumento che riceve onde, ma dobbiamo parlare di device che permettono l’accesso a contenuti sonori”.

Da quando è nata, la radio ha avuto un compagno inseparabile, la pubblicità. Sin dal 1922 quando Queensboro investì 50$ per 10 minuti di messaggio pubblicitario per vendere appartamenti nel Queens, a New York. Ma oggi, a circa 100 anni di distanza, tutto è cambiato velocemente, o meglio è cambiato velocemente negli ultimi 5-10 anni e siamo alle porte della riscoperta di un mezzo di comunicazione straordinario.

Oggi non parliamo più di radio, ma di radio unita a streaming via web, di web radio, di platform come Spotify, Deezer, Pandora, solo per citarne alcune. Ecco perché serve un approccio nuovo. Un approccio che sfrutti le tecnologie e che permetta di targettizzare al meglio, lavorando in maniera programmatica anche su questo media, o meglio su questo insieme di media.

Per questo Blue 449, la nuova media agency di Publicis Media, ha deciso di rivoluzionare l’uso advertising del mezzo partendo dalle persone e dal modo di approcciarle, creando la figura dell’Experience Architect.

“Siamo andati oltre l’eliminazione della divisione tra planner off e planner on; ci siamo messi a lavorare dalla parte dell’utente, seguendo la forma di consumo di contenuto. E abbiamo preso il suono, le parole, la musica come forma di espressione del contenuto a prescindere da come questo venga distribuito, che sia su via “onde radio FM” o via streaming. E per farlo abbiamo creato la figura dell’Experience Architect. Un esperto di consumo del contenuto sonoro, della distribuzione sui media differenti, sui device differenti, capace di capire come l’advertising si inserisca in questa esperienza”.

Una decisione che sposa quella di approcciare questo mondo al 100% in programmatic, senza compromessi. Le ricerche più recenti di IDC parlano di un volume di investimenti su “radio” in programmatic superiore ai 660 milioni di euro, in crescita di oltre il 350%. Una grande opportunità per gli investitori pubblicitari, che richiede però un approccio e uno schema di lavoro diverso, come quello messo in campo da Blue 449.

“Siamo già attivi e pronti a fornire pianificazioni sul nuovo mondo sound, integrato, cross mediale e cross device; abbiamo partnership in essere con Spotify, Deezer, Pandora, MAX – Mediamond Audio Exchange e con Il Sole 24 Ore – WebSystem”.

Anche al mondo “sound” Blue 449 applicherà i 3 asset del proprio modello di lavoro basato su:
– Cross-device Marketing – andando oltre al concetto di crossmedialità e centrandosi sulla “forma di contenuto”.
– Neuromarketing – grazie alla piattaforma in house e il Laboratorio di Neuroscienze Applicate coordinato dal Prof. Gallucci.
– Marketing Automation, basato sul concetto IfThisThanThat, sul modello proprietario denominato Consumer Hotness Grade.

“Essere agili e avere uno spirito di startup è per noi un vantaggio competitivo” – conclude Andrea Di Fonzo – “e il bilancio dei miei primi 100 giorni è incredibilmente positivo per quanto stiamo già riuscendo a mettere in campo in termini di innovazione e approccio per creare veramente un’agenzia nuova e differente nel panorama italiano”.

articoli correlati

MEDIA

Publicis Media contro l’adfraud: accordo con Google e intervento diretto per la brand safety

- # # # # # # # #

publicis media

Alla luce degli eventi di questi giorni che hanno visto casi di erogazione di banner di investitori pubblicitari su Youtube e Google Display Network (GDN) in presenza di contenuti inopportuni, in primis legati al terrorismo internazionale, Publicis Media, insieme alle agenzie parte del Gruppo (Zenith, Starcom, Blue 449, Mediavest|Spark e Performics) si sono attivate con Google perché quest’ultimo metta in atto azioni concrete al fine di garantire la brand safety degli advertiser.
Sono arrivati i primi risultati: Google ha implementato con effetto immediato alcune azioni, assumendo una
posizione più rigida riguardo ai contenuti dispregiativi e offensivi, attraverso l’applicazione di una serie di filtri che preverranno la visione degli ads affiancata a contenuti che possano essere offensivi, riguardanti età, religione, razza, orientamento sessuale, identità e nazionalità.
Google ha garantito di continuare nella propria azione, aumentando il livello di servizio e gli strumenti a tutela degli investitori utilizzando algoritmi di machine learning per migliorare la targetizzazione dei video, oltre a impegnarsi a rimuovere questi ultimi entro 2 ore dal reporting nel caso vengano associati a contenuti inappropriati.
Publicis Media mantiene quindi aperto il dialogo con Google, attendendosi piena collaborazione.
Nel frattempo, per garantire maggiormente gli investitori pubblicitari, Publicis Media ha deciso di lanciare un’operazione su larga scala a favore della brand safety e contro l’adfraud.
Tutte le agenzie del Gruppo attiveranno per i propri clienti un servizio brand safety e anti adfraud, sviluppato in partnership con alcune piattaforme tecnologiche, su tutte le campagne gestite.
Il servizio in questione non solo attiverà funzioni di brand safety sfruttando il blacklisting, ma aggiungerà un servizio di keyword sensitive e di controllo semantico con aggiornamento giornaliero dei topic ritenuti unsafe.
A questo si unisce il controllo di tutto il traffico non umano, per combattere i fenomeni di adfraud, e il non in-geo traffic. Non da ultimo, il servizio includerà di default il tracking della viewability, con l’obiettivo di garantire erogazioni di qualità.
“La trasparenza ed un uso corretto delle tecnologie permettono di massimizzare l’efficacia del digitale, controllando eventuali problemi ed evitando rischi” dichiara Andrea Di Fonzo, CEO di Blue 449.
“La sicurezza e la protezione del brand sono priorità assolute in ogni forma di comunicazione, non solo digital” continua Luca Cavalli, CEO di Zenith. “La soluzione che proponiamo testimonia il nostro impegno a garantire ai nostri clienti il massimo livello di servizio a tutela e valorizzazione dei loro brand”.
“La nostra responsabilità come Gruppo è quella di lavorare con tutti i player del settore, Google incluso”, conclude Vita Piccinini, CEO di Starcom, “per garantire livelli di safety sempre maggiori, e i nostri clienti devono ricevere da noi un servizio che vada oltre e che in maniera neutrale e trasparente garantisca investimenti sicuri”.

articoli correlati

AGENZIE

Blue 449: nuovo CEO, posizionamento aggressivo e filosofia Open Source

- # #

blue 449

Fortemente connotata dalla propria startup culture, Blue 449, brand di Publicis Media, centra il suo statement nel costruire una “Open Source Media Agency”. Con un team di 1.200 persone, nata dalle radici di Optimedia e dall’acquisizione di due importanti agenzie in UK e Australia, Blue 449 si presenta come il nuovo network all’interno del mondo Publicis Media, con 30 sedi attive entro fine 2017 e un parco clienti di tutto rispetto, tra i quali Ferrero, Richemont, Puma, Disneyland Paris e Clarins.

In Italia l’agenzia – con un team di 45 persone – e ora guidata da Andrea Di Fonzo (nella foto) nel ruolo di CEO.
Blue 449 si posiziona come punto di incontro tra tecnologia e contenuti, tra scientificità matematica e idee creative.
Quattro sono gli asset chiave dell’agenzia:
Blue Core – i servizi media centric,
The Opensource Academy – il modello di knowledge sharing rivolto ai clienti,
The Blue Collective – il modello collaborativo per costruire team “virtuali” al servizio del cliente,
Business Transformation – il layer di consulenza ai clienti.
Blue 449 vuole proporre un modello sostanzialmente diverso dalle agenzie media esistenti, partendo dal modello di business del cliente, valutando l’impatto dei cambiamenti nei comportamenti dei consumatori e definendo la strategia di comunicazione in grado di migliorare i risultati del cliente.
Forte dell’esperienza sviluppata con Ferrero nelle attività di coordinamento internazionale, l’agenzia guarda anche a quei brand italiani che hanno esigenza di coordinare la propria comunicazione e attività a livello globale.
“Sicuramente” – dichiara Di Fonzo – “Puntiamo a costruire un’agenzia agile, positiva, aperta, con un approccio disruptive, coraggioso, digitale e centrato su dati e tecnologia – forti della solidità data da Publicis Media – in grado di costruire insight in modo non convenzionale”.
Blue 449, proprio perché centrata sul modello open source, non si propone come un’agenzia all-in, ma pone al centro il proprio processo “Blue collective” per dare ai clienti le migliori soluzioni in modo rapido e con un approccio coerente alle esigenze di business dei brand. Grazie all’esperienza internazionale e ad alcune collaborazioni in Italia con startup e Università, Blue 449 è già in grado di dare ai propri clienti soluzioni di analisi e modelli proattivi per il business basati su intelligenza artificiale e tecnologia.
“Il 2017 sarà focalizzato sul new business, verso aziende e brand dinamici che cercano una risposta smart, rapida e innovativa alla comunicazione, adatta alle trasformazioni in corso” – conclude Di Fonzo “e sull’ampliamento del team con la ricerca di giovani talenti, ricerca che non seguirà gli schemi tradizionali. Ne è l’esempio il recente inserimento di talenti dal mondo media platform e biddable all’interno del team strategico”

articoli correlati

AGENZIE

Blue 449 apre a Dubai la prima sede del network in medio oriente

- # # #

Blue 449

Blue 449, parte di ZenithOptimedia Group, ha aperto la propria ottava sede col lancio dell’agenzia negli Emirati Arabi Uniti. Con sede principale a Londra, il nuovo network – lanciato a marzo 2015 – ha aperto i propri uffici in Regno Unito, Francia, Italia, Australia, Germania, Belgio, Spagna ed Emirati Arabi.

Il nuovo city hub emiratino ha base a Dubai e sarà guidata da CV Suvi, che assumerà il ruolo di Managing Director di Blue 449 MENA. Suvi riporterà a Firas El Zein, CEO di Zenith MENA.

Blue 449 avrà 17 city hub entro la fine del suo primo anno di attività e, dalle sue sedi, collabora operativamente con gli altri brand di ZenithOptimedia: Zenith, Optimedia, Performics, Newcast, Moxie e Ninah. Blue 449 gode anche dell’accesso all’ampia gamma di servizi forniti da Publicis Groupe e VivaKi – il tutto all’interno di una nuova architettura per i clienti, chiamata “Open Source”.

Le relazioni coi partner media, tecnologici e creativi sono costruite proprio su un approccio collaborativo e “Open Source”. Queste stesse relazioni svolgono anche un ruolo importante nell’approccio alla pianificazione tipico del nuovo network e nelle sue risposte alle sfide dell’economia digitale.

Andras Vigh, Global CEO di Blue 449 (nella foto), ha dichiarato: “Siamo molto orgogliosi di aprire gli uffici di Blue 449 qui a Dubai: si tratta di un passo significativo nella creazione del network. Questa prima sede in medio oriente fa proseguire la nostra espansione e ci permette di sviluppare ulteriormente l’approccio alle comunicazioni tipico della nostra agenzia, che si differenzia nettamente dalle proposte attualmente sul mercato. Come agenzia Open Source, il nuovo hub stringerà relazioni di un’ampia schiera di partner protesi al futuro, coi quali sarà entusiasmante lavorare per trasformare in realtà il nostro innovativo approccio alle comunicazioni”.

 

articoli correlati

AGENZIE

Blue 449 sempre più globale apre anche in Spagna

- # # # # #

Andras Vigh Blue 449

Col l’agenzia in Spagna, Blue 449, parte di ZenithOptimedia Group, ha aperto la sua settima sede dal lancio nel marzo dello scorso anno e dal  contestuale avvio delle attività in Regno Unito, Francia, Italia, Australia e Belgio.

In Spagna Blue 449 sarà guidata dal managing director Carlos Casado e sarà supportata da Adam Hemming, che assume il ruolo di general manager. Carlos Casado è entrato in ZenithOptimedia nel 2002 come new business manager ed è stato responsabile del lancio di Newcast, la divisione di ZenithOptimedia specializzata in branded content, in Spagna. Adam Hemming, invece, arriva da ZenithOptimedia Singapore, che ha guidato negli ultimi sei anni.

“Siamo di fronte a uno sviluppo entusiasmante della comunicazione sui media”, commenta Carlos Casado. “Blue 449 sarà un network dinamico e costruito su più hub, che trae beneficio da tutte le risorse di ZenithOptimedia Group e Publicis Groupe”.

Blue 449 Spagna avrà sede a Madrid, negli uffici di Zenith Media e Optimedia, e lavorerà a stretto contatto con tutte le unit specializzate di entrambe le società, con clienti globali come Clarins, Disneyland Paris, Puma, Polo Ralph Lauren e BASF.

Contando su 17 city hub entro la fine del suo primo anno di attività, Blue 449 collabora operativamente con gli altri brand di ZenithOptimedia, inclusi Performics, Newcast e Ninah, avvalendosi anche dell’accesso all’ampia gamma di servizi forniti da Publicis Groupe e VivaKi, il tutto all’interno di una nuova architettura per i clienti, chiamata “Open Source”.
“Il mondo non ha bisogno di un’altra agenzia media globale”, spiega Andras Vigh (nella foto), global CEO di Blue 449, “Ciò di cui ha bisogno è una nuova fonte d’energia per i clienti che vogliono rompere con le tradizioni. Blue 449 è la concretizzazione di mentalità e pensiero visionari, in grado di rivoluzionare radicalmente il mercato”.

Il modo di agire collaborativo e “Open Source” dà infatti forma anche alle relazioni di Blue 449 con i partner media e tecnologici, oltre ad influenzare l’approccio del network alla pianificazione e le sue risposte alle sfide dell’economia digitale.

articoli correlati

AGENZIE

Blue 449 sbarca in Belgio e rafforza il global team

- # # #

Blue 449 (nella foto il CEO Global Andras Vigh), parte di ZenithOptimedia Group, ha aperto il proprio sesto ufficio lanciando l’agenzia in Belgio: un’apertura che fa seguito al lancio globale di Blue 449 in marzo e all’avvio delle attività in Regno Unito, Francia, Italia, Germania e Australia.

Blue 449 Belgio, organizzata in un team di 10 persone, ha sede a Bruxelles ed è guidata dal managing director Sascha Van der Borght, che è stato precedentemente client services director in ZenithOptimedia Belgio.

Blue 449, che avrà 17 city hub entro la fine del suo primo anno di attività, collabora operativamente con gli altri brand di ZenithOptimedia: Zenith, Optimedia, Performics, Newcast, Moxie e Ninah, godendo anche dell’accesso all’ampia gamma di servizi forniti da Publicis Groupe e VivaKi – il tutto all’interno di una nuova architettura per i clienti, chiamata “Open Source”. Il modo di agire collaborativo e “Open Source” dà forma anche alle relazioni di Blue 449 con i partner media e tecnologici, oltre ad influenzare l’approccio del network alla pianificazione e all’economia digitale.

Blue 449 ha inoltre potenziato il proprio team centrale a Londra con due nuove nomine a livello globale: Nadine Young entrata a far parte del network come Global Head of Strategy, mentre Estelle Carrasco ha assunto il ruolo di Global Head of Data & Insights.
Entrambe riporteranno a James Shoreland, Global Managing Director, e giocheranno un ruolo fondamentale nello sviluppare l’approccio Open Source alle comunicazioni adottato dal network.

Nadine Young arriva in Blue 449 da Vizeum New York, dove era Chief Strategy Officer, e avrà la responsabilità di guidare il pensiero strategico dell’agenzia, gestendo un team di senior strategist.
Estelle Carrasco – come suggerisce il suo job title – darà invece il suo supporto nell’applicare l’approccio di Blue 449 lavorando con i brand e sviluppando la loro data strategy attraverso una serie di discipline: tecnologie e strumenti, generazione di insight, orchestrazione delle comunicazioni, misurazione dell’efficacia e ottimizzazione del ritorno sull’investimento.

articoli correlati

AGENZIE

Blue 449 vince l’incarico media per la campagna globale corporate image di BASF

- # # #

A seguito di una gara cui hanno preso parte quattro agenzie, Blue 449 è la nuova agenzia media che gestirà la campagna globale di corporate image di BASF. Si tratta della prima vittoria globale per Blue 449, la Open Source Media Agency lanciata da ZenithOptimedia nel corso del 2015.

L’incarico, effettivo dal primo ottobre, vedrà Blue 449 gestire tutte le attività di comunicazione sui mezzi paid in un totale di 18 mercati. L’attività darà supporto all’evoluzione della campagna “We Are Chemistry”, iniziata nel 2010, e vedrà Blue 449 fornire un intero ventaglio di servizi integrati sui paid media secondo il suo approccio Open Source.

BASF è il più grande produttore chimico al mondo e ha la propria sede generale a Ludwigshafen, in Germania. Il gruppo BASF include società sussidiarie e joint venture in più di 80 paesi, operando in sei siti di produzione integrati e altri 390 siti di produzione in Europa, Asia, Australia, nelle Americhe e in Africa, con clienti in oltre 200 paesi e fornendo prodotti a una gran varietà di settori.

Anja Herb, Direttore Brand Strategy & Implementation di BASF, ha dichiarato: “Il modo di lavorare di Blue 449 combacia con la nostra ambizione di allineare con maggior precisione le nostre decisioni media e le nostre decisioni di business, guardando al futuro e stabilendo un nuovo modo di lavorare basato sul talento, la tecnologia e la trasparenza. La proposta di Blue 449 è unica e si distingue per il suo nuovo approccio alle sfide che il settore della comunicazione affronta al giorno d’oggi”.

James Shoreland, Global Managing Director di Blue 449 (nella foto), ha commentato: “Siamo di fronte ad un incarico significativo e simbolico perché incarna i cambiamenti che stanno avendo luogo in entrambi i nostri settori. L’industria chimica guarda al contempo le possibilità e le sfide tipiche di un’era di trasparenza e disponibilità d’informazione senza precedenti. Il nostro modo di lavorare innovativo e Open Source, d’altro lato, è perfetto per affrontare queste sfide e creare vantaggio competitivo per BASF.”

articoli correlati

AGENZIE

In Germania apre la quinta sede del network Blue 449

- # #

Blue 449, parte di ZenithOptimedia Group, sbarca in Germania con l’apertura della quinta sede del network. Il network è già presente coi propri uffici in Regno Unito, Francia, Italia, Australia.

Blue 449 Germania ha sede a Düsseldorf e sarà guidata da Michael Marzahn, che assumerà il ruolo di managing director in aggiunta all’attuale posizione di MD Optimedia Germania. Michael Marzahn riporterà a Petra Gnauert, CEO di Zenith e Optimedia in Germania, e sarà supportato in Optimedia da Marco Dörper, che passa da Executive Managing Director – Zenith Germany a MD Optimedia Germania.

Blue 449 sarà presente in 17 città entro la fine di quest’anno e lavorerà in collaborazione con gli altri brand di ZenithOptimedia: Zenith, Optimedia, Performics, Newcast, Moxie e Ninah. Il nuovo network godrà anche dell’accesso all’ampio spettro di servizi all’interno di Publicis Groupe e VivaKi, il tutto all’interno di una nuova architettura per i clienti chiamata “Open Source”. I modi di lavorare collaborativi e Open Source daranno forma anche alle relazioni di Blue 449 coi partner media, tecnologici e creativi, oltre ad influenzare l’approccio del network al planning e la sua capacità di risposta alla nuova economia digitale.

Michael Marzahn, MD Blue 449 Germania, ha commentato: “Siamo straordinariamente entusiasti del lancio di Blue 449 in Germania. L’approccio al planning altamente integrato e l’architettura delle partnership Open Source ci permetteranno di lavorare con maggiore efficacia al punto d’incontro fra mezzi di comunicazione, contenuto, dati e tecnologia.”

Sebastian Danet, Global Chairman di Blue 449, ha dichiarato: “Siamo procedendo con grande rapidità nel rollout del network Blue 449. Il lancio dell’agenzia in Germania ci mette nella posizione di offrire ai clienti un approccio alla comunicazione veramente innovativo e su misura, in un mercato europeo di enorme importanza.”

articoli correlati