MEDIA

Clear Channel for Women: la campagna corporate dedicata a tutte le donne

- # # # # #

Clear Channel

La Business Unit Italiana di Clear Channel ha lanciato oggi, in occasione della Giornata Internazionale della Donna, una campagna corporate dedicata a tutte le donne, un modo per far sentire la propria vicinanza in un momento in cui, mai come oggi, le donne hanno bisogno di essere rispettate, comprese, valorizzate e stimate.

La campagna è on air l’8 marzo sui circuiti digitali di Clear Channel Italia: nei suoi 30 centri commerciali, sui digitotem di Milano e sugli schermi digitali “6×9” del circuito Storm.

Inoltre, Clear Channel, attraverso BikeMi – sistema di Bike sharing di Milano che gestisce dal 2008, ha organizzato insieme al Comune di Milano, un’altra iniziativa dedicata alle donne, sempre nella giornata di giovedì 8 marzo: 20 biciclette del servizio personalizzate con una grafica dedicata alla festa della donna. I primi cento users che le troveranno, si scatteranno un selfie e lo condivideranno sulla pagina Facebook di BikeMi, lo invieranno via tweet a @BikeMi o via messaggio diretto all’account Instagram @bikemi_milano, riceveranno un coupon valido per l’acquisto di un nuovo abbonamento annuale a 29€, invece di 36€, o l’eliminazione delle tariffe d’uso della giornata (se già clienti). Ma cosa più importante, ognuno di loro contribuirà in prima persona a supportare la causa dell’emancipazione femminile.

Per ogni foto ricevuta infatti, il servizio donerà 5€ a Progetto AISHA, una associazione nata a Milano nell’ambito delle attività di tipo sociale e culturale del CAIM, il Coordinamento delle Associazioni Islamiche di Milano e Monza e Brianza, che ha come missione valorizzare la figura femminile, favorendo la sua libertà di scelta, la sua indipendenza sociale ed economica.

A Verona, invece, fiocchi gialli verranno applicati su tutte le bici di Verona Bike, servizio di Bike sharing di Verona che Clear Channel gestisce dal 2012 e un rimborso di 10€ sarà fatto a tutte le donne che acquisteranno un nuovo abbonamento annuale l’8 marzo.

Alessia Luciani, HR & Communication Director così commenta la campagna: “Sono molto felice di questa campagna corporate che Clear Channel ha voluto dedicare a tutte le donne. La condizione femminile rispetto a un secolo fa è molto cambiata, a oggi le donne hanno gli stessi diritti degli uomini e giocano un ruolo importante nella società. Purtroppo l’identità non è ancora un fattore neutro e tuttora troppe donne scontano ambienti familiari e lavorativi pieni di pregiudizi e di stereotipi. L’attenzione dell’azienda a questo tema e, in generale ai temi della Diversity&Inclusion, è in questi ultimi tempi molto sentita e questa campagna ha proprio l’obiettivo di ringraziare tutte le donne di Clear Channel ed evidenziare quanto il loro contributo sia fondamentale al successo del nostro business”.

 

 

 

articoli correlati

AZIENDE

Acqua Rocchetta sceglie il circuito BikeMi di Clear Channel per lanciare la nuova promozione e la campagna ADV

- # # # # # #

campagna Rocchetta

CO.GE.DI, in collaborazione con BikeMi di Clear Channel ha lanciato il concorso a premi per la nuova promozione di Acqua Rocchetta, uno dei sei brand del Gruppo.

A partire dal 1 giugno fino al 31 luglio 2017, i consumatori che acquisteranno una confezione di Acqua Rocchetta da 6 bottiglie x 1,5L potranno partecipare al concorso e vincere 500 abbonamenti giornalieri al servizio BikeMi – Bike sharing Milano assegnati attraverso la meccanica “Instant Win”, oltre a un super premio di 2 biglietti per assistere alla finale di Miss Italia 2017.

Per partecipare al concorso “Hai voluto la bicicletta? Pedala con Rocchetta!”, sarà richiesto ai consumatori di acquistare una confezione di Acqua Rocchetta da 6 bottiglie da 1,5L e conservare lo scontrino, che dovrà necessariamente riportare la scritta “Rocchetta”, con il quale registrarsi sul sito dedicato.

In contemporanea al concorso, ispirata dal famoso claim del gruppo “Puliti dentro, Belli fuori” di Rocchetta, è partita la campagna adv che il gruppo CO.GE.DI (Compagnia Generale di Distribuzione), specializzato nel mercato delle acque minerali naturali, effervescenti e addizionate e nel settore delle bevande alla frutta e dei thé pronti da bere ha scelto di pianificare in ambito OOH utilizzando, per la prima volta, il circuito “BikeMi” di Clear Channel, con l’obiettivo di promuovere Acqua Rocchetta attraverso un mezzo dinamico ed eco-friendly in grado di coniugare visibilità, presenza e interazione con il pubblico e di spronare ad adottare uno stile di vita sano. La scelta di pianificare su questo asset è stata determinata dal fatto che, oltre a intercettare un target qualificato e in continuo movimento all’interno di Milano in modo alternativo, è anche un eccellente ed efficace tool di engagement.

Nel dettaglio, la campagna milanese per Rocchetta, on air per due mesi a partire dal 1 giugno, è così articolata:

  1.  personalizzazione di n. 600 biciclette tradizionali BikeMi con logo “Rocchetta”. Le superfici interessate all’adesivazione sono state: cover wheel, cestino e copriruota posteriore.
  2. n.250 digital display. Sono schermi digitali attivi 24 su 24 e utilizzati quotidianamente in fase di prelievo della bicicletta, passaggio obbligato per utilizzare il servizio. Lo schermo (10,4” pollici verticale) del digital display ha un’elevata qualità dell’immagine e si trova ad altezza d’uomo, questo per consentire una più facile visualizzazione del messaggio e della creatività.
  3.  n.50 flag station. Sono impianti 50×70 back-lit, posizionati sulle colonnine delle stazioni più esclusive del Bike sharing in termini di copertura delle aree nevralgiche e di aggregazione dello spostamento in città, dai luoghi di lavoro allo shopping.

Per Clear Channel, il Bike sharing non è solo un efficiente servizio di condivisione di biciclette pubbliche destinato alla collettività, ma è anche un efficace mezzo di comunicazione al quale ha dedicato, soprattutto nell’ultimo anno, molti sforzi per costruire un prodotto che davvero potesse avere sul mercato un suo valore, non solo dal punto di vista economico ma soprattutto mediatico, e che potesse accedere, sempre con discrezione ed eleganza, in tutti i luoghi della città di Milano portando contemporaneamente visibilità ed interazione.

Parte della campagna è stata immortalata anche in un video che, grazie a Rocchetta top sponsor di Miss Italia e Miren società organizzatrice del concorso di bellezza, ha avuto come protagoniste d’eccezione la vincitrice dell’edizione 2016 Rachele Risaliti (Miss Italia 2016) e altre 4 Miss (Martina Villanova – Miss Tricologica 2016, Martina Motta – Miss Lombardia 2016, Maria Grazia Portesani – Miss Tricologica 2016 e Alessia Prete – Miss Sorriso Blanx 2016) che, con la loro genuina bellezza italiana hanno arricchito e impreziosito le riprese del video, dando un tocco fresco e leggero al risultato finale della campagna Rocchetta, declinata sul circuito BikeMi di Clear Channel (vedi video).

”È con soddisfazione che abbiamo collaborato con CO.GE.DI. alla realizzazione di questa straordinaria e innovativa opportunità di comunicazione dell’OOH. Siamo certi che il circuito BikeMi, oltre a rappresentare una decisione coerente con i valori salutistici e distintivi del marchio Rocchetta, risulterà per CO.GE.DI. una scelta premiante ai fini dell’efficacia e dell’impatto della campagna. Le numerose biciclette, personalizzate con logo Rocchetta, che circoleranno per Milano nei prossimi mesi, consentiranno al Brand di condividere con la gente la vita di tutti i giorni in modo singolare ed estremamente eco-sostenibile”, ha commentato Paolo Dosi, CEO di Clear Channel Italia.

“Il Bike sharing è una delle tante “evoluzioni” della nuova economia eco-sostenibile e in Italia la bicicletta sta prendendo sempre più piede. La ragione di questo successo è ascrivibile essenzialmente all’aspetto ecologico che essa rappresenta, insieme a quello del movimento fisico, non solo come mezzo di trasporto “pulito” alternativo, ma anche come nuovo modo per vivere la città. Sono tutti aspetti che si sposano perfettamente con i valori del nostro Gruppo, motivo per cui abbiamo voluto declinare la nuova promozione di Acqua Rocchetta su questo mezzo di comunicazione alternativo che è diventato un “cult” per la città di Milano. Il circuito BikeMi di Clear Channel, oltre al fatto di essere innovativo ed eco-sostenibile, ci consente di comunicare con la gente in modo singolare e impattante dandoci la possibilità, nel contempo, di promuovere uno stile di vita dinamico che si completa con il bere frequentemente la nostra Acqua Rocchetta. Questo è il messaggio che desideriamo giunga ai Milanesi e non”, ha spiegato Patrizio Catalano Gonzaga, Direttore Marketing e Media di CO.GE.DI International Spa.

articoli correlati

AZIENDE

Toyota Yaris Hybrid e Clear Channel insieme per il primo bike sharing ibrido

- # # # # #

Toyota e Clear Channel

Toyota, con la nuova Yaris Hybrid, a BikeMi, il primo sistema di Bike sharing ibrido a Milano, gestito da Clear Channel dal 2008, lanciano un nuovo progetto di comunicazione che vedrà la nuova Toyota Yaris Hybrid in esposizione, dal 4 al 9 aprile, presso la stazione BikeMi di Bergognone – Tortona. La nuova Yaris Hybrid si presenta con un look completamente rinnovato nello stile e nel design, ed è l’unica, nel segmento B, ad offrire la tecnologia Full Hybrid più all’avanguardia.

Viaggiando per il 50% del tempo in modalità elettrica, si ha infatti la possibilità di vivere la straordinaria esperienza di guida assicurata dalla più alta tecnologia ibrida al mondo, unita ai migliori livelli di consumi ed emissioni della categoria (a partire da 75 g/km). Un’esperienza di guida davvero “contagiosa” e chi la prova non vorrà più tornare indietro. La partnership con BikeMi di Clear Channel, rientra in un progetto di più lunga durata che, nel mese di maggio e giugno, vedrà poi la brandizzazione delle stazioni di Arcivescovado e Cairoli e la personalizzazione di biciclette tradizionali e di quelle elettriche. Grazie a questa unione, l’Ibrido Toyota continuerà a “contagiare” la città di Milano per assicurare ai cittadini tutti i benefici offerti dalla sua tecnologia Full Hybrid.

Proprio l’amministrazione comunale milanese, ha deciso di garantire, anche per tutto il 2017, l’accesso gratuito nell’Area C per tutte le vetture Hybrid. Tale accesso è solo uno dei tanti vantaggi assicurati per i possessori di una vettura ibrida di Toyota in Italia. Tra le altre agevolazioni, ricordiamo infatti l’esenzione dal pagamento del bollo, il parcheggio gratuito sulle strisce blu e l’accesso, gratuito o a tariffa ridotta, nelle zone a traffico limitato delle nostre città.

articoli correlati

MEDIA

BikeMi e Clear Channel accolgono Papa Francesco. Sulle bici il logo della visita papale

- # # # # #

BikeMi di Clear Channel per Papa Francesco.

Tra le varie iniziative cittadine organizzate in onore dell’arrivo del Papa a Milano, anche BikeMi, con il supporto di Clear Channel che ne gestisce il servizio dal 2008, ha dato il suo benvenuto vestendo le stazioni con oltre 1.000 palloncini gialli e bianchi e appendendo alle bici quasi 4.000 pendagli completi di logo della visita papale.

I colori scelti sono il giallo e il bianco richiamano la bandiera del Vaticano e l’azzurro e il bianco sono un omaggio all’Argentina di papa Bergoglio. Il logo della visita papale che rappresenta delle mani in atto di benedire e richiamano le guglie del duomo di Milano, è il simbolo dell’incontro, ma anche del dono e dell’accoglienza.

Il servizio di Bike sharing di Milano ha dimostrato la sua disponibilità all’accoglienza e la sua sensibilità verso le iniziative cittadine, mettendo in campo risorse straordinarie con operatori e furgoni aggiuntivi per cercare di arginare il più possibile i disagi e garantire il servizio nella sua più totale efficienza, dando prova di essere parte integrante della comunità.

“Siamo onorati di aver contribuito con la nostra iniziativa al piano di accoglienza organizzato in onore della visita di Papa Francesco a Milano. Ci piacerebbe molto che il Papa, previo benestare della security pontificia, potesse utilizzare una nostra bicicletta per farsi una sana pedalata per le vie del centro di Milano. Non è da escludere che per la prossima visita gli faremo trovare, pronte all’uso, le “Papa” bike. Sono sicura che le apprezzerebbe moltissimo”, ha commentato Alessia Luciani, HR & Communications Director di Clear Channel Italia.

articoli correlati

MEDIA 4 GOOD

KIWI per l’8 marzo: 100 abbonamenti BikeMi gratuiti dedicati alle donne

- # # # #

KIWI

L’agenzia creativa KIWI lancia l’iniziativa 100 bici per l’8 marzo, dedicata alle donne di Milano che, nonostante i possibili disagi ai trasporti pubblici, vorranno prendere parte agli eventi che si terranno in città o semplicemente continuare a muoversi normalmente.

In occasione della Giornata Internazionale delle Donne, in più di 30 Paesi del mondo per 24 ore milioni di donne sceglieranno di non lavorare né fare acquisti, con l’obiettivo di rendere evidente il valore del loro lavoro. Lo sciopero, a cui in Italia hanno aderito diversi enti non profit e sigle sindacali, coinvolgerà inoltre i mezzi pubblici della città di Milano. Un gesto di solidarietà, quest’ultimo, che potrebbe a sua volta provocare diversi disagi alle stesse donne.

Per garantire la massima partecipazione e permettere di vivere appieno questa giornata speciale, KIWI ha quindi deciso di riservare alle donne di Milano 100 abbonamenti giornalieri gratuiti a BikeMi, il servizio di bike sharing della città. Ottenere l’abbonamento è semplice: basta commentare il post dell’operazione pubblicato sui canali social dell’agenzia, raggiungibile seguendo questo link, per ricevere privatamente un coupon digitale.

“Agilità, reattività e creatività sono gli elementi che caratterizzano il nostro approccio alla comunicazione”, afferma Giancarlo Sampietro, General Director di KIWI. “Una visione che abbiamo chiamato Freshness e che crediamo abbia molto in comune con il mondo femminile. Non solo perché le donne sanno spesso riconoscere prima di altri e afferrare al volo le migliori opportunità, ma soprattutto per la tenacia con cui ogni giorno dimostrano la loro voglia di cambiare le cose. In tutto il mondo del lavoro, compreso quello della comunicazione, il loro ruolo è fondamentale ed è giusto che ciò sia riconosciuto senza distinzioni. Insomma, sono le donne a far girare il mondo per il verso giusto e non saremo certo noi a fermarle. Anzi, siamo noi a incitarle: #GoFresh”

articoli correlati

AZIENDE

Comune di Milano e Clear Channel inaugurano il Charging Centre BikeMi. Finanzia ATM

- # # # # # #

BikeMi

È stato inaugurato ieri a Milano il nuovo Centro di Ricarica delle biciclette elettriche a pedalata assistita di BikeMi, il sistema di Bike sharing gestito da Clear Channel  dal 2008. Il centro, finanziato da ATM, si trova in via Privata Giovanni Calvino al civico 6, un numero nuovo che è stato appositamente creato per BikeMi. Si tratta di una laterale di via Messina, non lontana dal Cimitero Monumentale.

Il nuovo Charging Centre si basa su un innovativo sistema che permette di ricaricare le batterie delle bici elettriche a impatto zero per l’ambiente, attraverso l’energia solare, in una sorta di circolo virtuoso tra mobilità sostenibile ed energia rinnovabile. Sullo stabile è stato installato un impianto fotovoltaico costituito da tre generatori dotati di 280 pannelli e di 75 kWp (kilowatt per picco) con una potenza nominale per modulo di 260 Wp che sta per Watt di picco ed esprime la potenza massima erogata da un modulo in condizioni ottimali. Le celle sono in Silicio Policristallino e si sviluppano su una superficie 420 mq coprendo tutto il tetto della nuova sede operativa BikeMi. La realizzazione dell’impianto è stata possibile grazie anche a un contributo di 165.000 euro erogato da ATM.

Le batterie scariche delle e-bike in circolazione vengono quindi portate dagli operatori BikeMi presso il nuovo Charging Centre e ricaricate attraverso l’energia prodotta dai pannelli fotovoltaici presenti. Tecnicamente questa operazione avviene tramite uno “scambio sul posto” o SSP, un meccanismo che permette ai produttori di energia da fonti rinnovabili, come il fotovoltaico, di utilizzare la rete nazionale come magazzino virtuale per l’energia prodotta e non immediatamente autoconsumata per riutilizzarla in un secondo momento.
In questo modo le bici a pedalata assistita del Bike Sharing di Milano non vedono mai una spina di corrente.

La nuova sede BikeMi, oltre alla ricarica delle bici elettriche, ha anche altre funzioni nella gestione del servizio: i locali sono stati attrezzati per il ricovero, la riparazione e la pulizia delle bici, sia tradizionali, sia elettriche. Inoltre, la Sala Operativa ospita gli uffici del Centro di Controllo e l’area esterna è destinata ad accogliere i furgoni BikeMi che permettono lo smistamento dei mezzi tra le stazioni. La vicinanza della nuova sede al centro città permetterà agli operatori di ridurre i tempi di spostamento a beneficio dell’efficienza del servizio.

“Sempre più sostenibile ed efficiente il bike sharing milanese”, ha dichiarato Marco Granelli (insieme a Paolo Dosi, Amministratore Delegato di Clear Channel Italia, nella foto), Assessore alla Mobilità e Ambiente del Comune di Milano. “Questo centro di ricarica a pannelli fotovoltaici rappresenta un’innovazione di cui siamo fieri. Un investimento che i milanesi meritano dopo che in un anno hanno percorso con le bici gialle o rosse di BikeMi più di 203 volte la circonferenza della Terra con un risparmio di oltre 1 milione e 600mila chili di CO2”.

Per Clear Channel, il Bike sharing non è solo un efficiente servizio di condivisione di biciclette pubbliche destinato alla collettività, ma è anche un efficace mezzo di comunicazione al quale ha dedicato, soprattutto nell’ultimo anno, molti sforzi per costruire un prodotto che davvero potesse avere sul mercato un suo valore, non solo dal punto di vista economico ma soprattutto dal punto di vista mediatico, e che potesse accedere, sempre con discrezione ed eleganza, in tutti i luoghi della città di Milano portando contemporaneamente visibilità ed interazione.

Per dare qualche dato, riferito al 2016, sono 280 le stazioni BikeMi per un totale di 3.650 bici tradizionali e 1500 ebike. Sono 55.118 gi abbonamenti annuali e 800.192 i contatti sul web. Numeri che, naturalmente, sono destinati a crescere nel 2017.

“L’innovazione è da sempre nelle corde di Clear Channel e rappresenterà sempre più un fattore critico di successo per la nostra azienda, commenta Paolo Dosi. “Non a caso questo nostro “strategic driver” è stato allargato a tutti gli ambiti aziendali, incluso il nostro Bike sharing. Certamente la scelta del fotovoltaico non è casuale. Il fotovoltaico è sicuramente una delle principali tecnologie per la produzione di energia da fonti rinnovabili e negli ultimi anni l’Italia, non solo risulta essere all’avanguardia nell’utilizzo di questa energia pulita, ma è tornata a porsi come leader mondiale di produzione in questo ambito. Noi desideriamo andare proprio in questa direzione e continuare a contribuire, con progetti come questi, alla crescita di una cultura volta al rispetto e alla tutela dell’ambiente. Questo nuovo Charging Centre ne è la prova concreta. Oltre a essere innovativo, non produce nessun tipo di inquinamento, neanche acustico, e l’aver contribuito, come Italiani, a migliorare questa performance in ambito “green”, ci rende molto orgogliosi”.

“Ci tengo, inoltre, a ricordare che oggi, quando parliamo di BikeMi possiamo declinare il suo valore sotto duplice veste: un “medium” inteso come mezzo di trasporto e allo stesso tempo un “medium” che si pone come completo strumento pubblicitario”, continua Dosi. “Queste due caratterizzazioni del BikeMi, vanno di pari passo e l’una amplifica il valore dell’altra e viceversa. La sempre e maggiore efficienza del servizio consente di dialogare con gli advertiser in massima trasparenza e fiducia, potendo contare ogni giorno su un prodotto che soddisfi i suoi utenti. Così il Bike sharing si presenta al mercato come un mezzo particolarmente ricco di opportunità sinergiche di comunicazione. Nell’ultimo anno ci siamo sempre più dedicati a proporre questo asset senza tralasciare alcuna esigenza del mercato. Abbiamo proposto e lavorato in partnership con grandi clienti per logiche di brand awareness, anche su operazioni molto mirate. Cito alcuni brand che appartengono a merceologie totalmente diverse tra loro, dal food al finance, dall’elettronica di consumo fino ai retailer: Coca Cola, Ferrero, Walt Disney, Lavazza, Fineco, Banca Intesa, Audi, Samsung, Toyota, Wind, Vodafone, Mondo Convenienza, Original Marines, La Venaria Reale, Unicef, Pizzardi Editore, Triennale Design Museum, MoMo, LILT, San Carlo, Foodora, Beck’s, Daikin”.

Clear Channel, che ha chiuso il 2016 con una crescita “quasi” a 2 cifre affronterà il 2017 all’insegna dell’innovazione tecnologica. Già a livello internazionale sono stati lanciati i primi
strumenti di Programmatic Buying con offerta garantita per il mercato dell’advertising ed è probabile che questa innovazione arriverà anche in Italia entro la fine dell’anno. Tante le novità in cantiere che verrano svelate a breve.

articoli correlati

MEDIA

Mondo Convenienza “conquista” il centro di Milano con Clear Channel

- # # #

mondo convenienza

È on air dal 30 maggio la campagna pubblicitaria Outdoor di Mondo Convenienza, azienda italiana, diventata un’eccellenza nella grande distribuzione organizzata di mobili e complementi d’arredo per la casa, vero Category Killer nel comparto. Non a caso il pay-off del Gruppo recita “La nostra forza è il prezzo“.

Per ottimizzare il suo progetto di comunicazione esterna, l’azienda ha deciso di pianificare con la media company Clear Channel un’articolata campagna “cross media” Out-of- Home che ha interessato diversi asset della multinazionale americana, per tutto il mese di giugno, con l’obiettivo di raggiungere il proprio target in differenti e altrettanto efficaci modi. Un eccellente esempio di engagement e pianificazione multiasset. Non è la prima volta che il Gruppo si rivolge a Clear Channel per sviluppare progetti di comunicazione complessi e di grande impatto.

La dinamica campagna di Mondo Convenienza è presente a Milano negli impianti più prestigiosi della città, gli FSU scroller, scelti per la dislocazione esclusiva di elevata visibilità, che permette di coprire le zone più centrali della città. Inoltre, attraverso circuiti di poster 6×3, di Prima Pagina 6×9 e di Square Heavy 8 mq, anch’essi collocati nelle più importanti arterie cittadine, Mondo Convenienza può dire di essersi assicurata un’ottima copertura del territorio in termini di visibilità.

All’insegna della creatività e dell’innovazione, Mondo Convenienza ha, inoltre, scelto di utilizzare BikeMi, il Bike sharing di Milano, gestito dal 2008 da Clear Channel che, oltre a svolgere una funzione di pubblica utilità nel massimo rispetto dell’ambiente, si presta a promuovere il prodotto con ridotto impatto strutturale, senza essere invasivo. La novità assoluta di questa campagna è rappresentata proprio dalla scelta di utilizzare, per la prima volta, il sistema di Bike sharing di Milano, andando a personalizzare una corposa flotta di 600 biciclette elettriche, in circolazione in questi giorni per la città meneghina con i colori bianco e rosso di Mondo Convenienza, oltre a 3 stazioni BikeMi in versione “Total Look”.

La campagna veicolata sul Bike sharing sarà, inoltre, integrata anche da un’originale attività btl che si svolgerà su centralissime stazioni BikeMi personalizzate (Piazza Duomo, Piazza San Babila e via Torino) con la presenza di hostess di Mondo Convenienza, a bordo di biciclette elettriche personalizzate, per promuovere gli showroom lombardi del Gruppo.
Oltre che sui circuiti cittadini di Milano, la campagna è stata declinata anche sull’asset autostradale, sempre gestito dalla multinazionale Clear Channel, interessando le stazioni di servizio autostradali delle tratte Torino-Milano, Milano-Brescia, Milano-Bologna e Milano Laghi. in aggiunta ai formati più classici, quali gli FSU e i poster, Clear Channel ha pianificato la campagna anche sull’esclusiva Torre di Brianza Nord, l’impianto più significativo all’interno delle aree di servizio, con un formato maxi di mt. 5×16, che grazie al suo orientamento verticale, garantisce un forte impatto visivo e aumenta le potenzialità espressive del soggetto pubblicitario, esaltandone il messaggio.

 

 

articoli correlati

MEDIA

Clear Channel inaugura “Junior BikeMi”; la presentazione in Piazza Castello

- # # # # #

BikeMi inaugura il nuovo servizio BikeMi Junior

Lo scorso settembre in Piazza Castello sono state fatte le prove generali per il nuovo servizio di BikeMi dedicato ai più piccoli: il progetto era partito in sordina con 21 biciclette, messe gratuitamente a disposizione di tutti i bimbi di età compresa tra i 6 e i 10 anni che in quell’occasione si sono divertiti a provarle all’interno del Parco Sempione.

Il servizio piacque moltissimo, anche agli adulti che avevano accompagnato i loro bimbi, e questo ha incoraggiato e spronato ancor di più Clear Channel, che dal 2008 è gestore di BikeMi, a sviluppare e brevettare il progetto, insieme al Comune di Milano, facendolo diventare un vero e proprio network di stazioni, integrato al resto del sistema di Bike sharing milanese. Un software specificamente studiato permetterà il prelievo in contemporanea di una bici per adulti e fino a tre bici per bambini.

Il servizio Junior BikeMi, che vivrà una fase sperimentale fino ad ottobre, è completamente finanziato da Clear Channel e parte così composto: 11 stazioni con 60 mini-biciclette, collocate nei 5 principali parchi di Milano che vanno ad integrare le normali stazioni di Bike sharing per adulti con moduli su misura concepiti per ospitare le mini-bici. Questo rappresenta il primo sistema di Bike sharing integrato, in Italia e nel mondo, per utenti adulti e minori.

 

Di seguito, i 5 parchi coinvolti nel progetto Junior BikeMi:
⦁ Parco Sempione
⦁ Giardini Indro Montanelli
⦁ Parco delle Basiliche
⦁ Parco Don Giussani
⦁ Parco Ravizza

 

Le stazioni BikeMi attrezzate per lo Junior:
⦁ 263 Castello
⦁ 99 Arco della Pace 1 – Bertani
⦁ 33 Triennale – Alemagna
⦁ 101 Gadio – Paleocopa
⦁ 59 Palestro 2
⦁ 56 Bastioni di P.ta Venezia
⦁ 32 Manin
⦁ 12 San Lorenzo – Colonne
⦁ 54 Sant’Eustorgio – Ticinese
⦁ 161 Coni Zugna – Solari
⦁ 81 Bocconi 2 – Bach

 

Alcune info sul funzionamento delle mini-bici:
⦁ si utilizza la card BikeMi o si digitano i codici di prelievo sul Digital della stazione
⦁ si seleziona una (o più) mini-bici da prelevare (max 3 mini-bici per adulto). Per ogni mini-bici è necessario passare la tessera o digitare nuovamente i codici.
L’abbonato può anche decidere di prelevare solo le biciclette per bambini, senza prendere quella per adulto.

 

Il CEO di Clear Channel Italia, Paolo Dosi, così commenta: “È proprio il caso di dire che Milano sta acquisendo una connotazione che la fa apparire, sempre più, come la città dei record. L’anno scorso, ai primi di Maggio, abbiamo inaugurato il primo servizio di Bike sharing al mondo di integrazione fra biciclette tradizionali ed elettriche. Oggi, si dà il via al primo sistema di Bike sharing, in Italia e nel mondo, integrato per utenti adulti e minori. Tutto ciò mi rende particolarmente orgoglioso per come si sta sviluppando questo progetto. Colgo l’occasione per ringraziare, in primis, il Comune di Milano per continuare a supportarci in questo percorso finalizzato a fare della città meneghina una Smart City, capace di competere a livello mondiale e, poi, lo sponsor Pizzardi per aver visto in questo mezzo di trasporto un impareggiabile asset di comunicazione per veicolare messaggi dal forte impatto sociale”.
“È un progetto di cui siamo particolarmente orgogliosi” ha sottolineato l’Assessore alla Mobilità e Ambiente Pierfrancesco Maran, “non solo perché Milano ancora una volta si conferma la città in cui le cose accadono prima che nelle altre, ma anche perché il nuovo servizio consente ai più piccoli di avvicinarsi alle caratteristiche e ai vantaggi della sharing mobility e scoprire in famiglia la bicicletta”.

articoli correlati

MEDIA

Clear Channel festeggia l’8 marzo “infiocchettando” BikeMi

- # # # # #

Clear Channel

Come ogni anno, diverse sono state le iniziative che hanno festeggiato l’8 marzo, la giornata internazionale della donna. Anche Clear Channel, attraverso BikeMi, il sistema di Bike sharing di Milano che la multinazionale americana gestisce dal 2008, ha voluto onorare questa Festa riempendo la città di giallissimi nastri che hanno scorrazzato per il centro meneghino e la sua periferia, saldamente annodati sulle bici gialle, a significare che l’8 marzo più che un giorno di festa è una celebrazione che vuole ricordare le battaglie che hanno dovuto combattere le grandi donne del passato che sono riuscite ad ottenere tutti i diritti che le donne moderne di oggi danno per scontati: diritto di voto, uguaglianza sul lavoro, parità tra i sessi.

Inoltre, in questo giorno, c’era una sorpresa sulle pagine Social di BikeMi (Twitter e Facebook): è stato caricato un video dedicato alle donne afghane. Il tutto è nato dall’iniziativa mondiale “Bike the Nobel”, alla quale BikeMi ha aderito, lanciata dalla trasmissione radiofonica di Radio Rai2 Caterpillar con la quale si proponeva la candidatura al premio Nobel per la Pace della squadra femminile di ciclismo dell’Afghanistan, l’unica in questo paese, che alla faccia dei tabù e pregiudizi locali, semplicemente praticando questo sport, lancia ogni volta un importante messaggio contro le discriminazioni femminili.

Per l’occasione è stata data la possibilità a tutte le donne, nella giornata dell’8 marzo, di sottoscrivere un abbonamento annuale a BikeMi al prezzo speciale di 26 euro anziché 36.

articoli correlati

MEDIA 4 GOOD

LILT attiva una partnership con BikeMi per la prevenzione oncologica

- # # # #

LILT

Si apre domenica 13 marzo la quindicesima edizione della Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica, promossa dalla LILT – Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori – che avrà come obiettivo quello di diffondere, tramite una serie di iniziative, organizzate in favore della cittadinanza, la cultura della prevenzione e della diagnosi precoce per sensibilizzare la gente sull’importanza dell’attività fisica e di un’alimentazione corretta.

Al fine di incoraggiare “il movimento” come presupposto imprescindibile per condurre uno stile di vita corretto e salutare, quest’anno, la LILT ha attivato una partnership con BikeMi, il servizio di bike sharing di Milano, gestito in esclusiva da Clear Channel Italia dal 2008, che promuove l’utilizzo della bici condivise con 275 stazioni sparse per la città e 4650 bici in circolazione di cui 1000 a pedalata assistita.

La partnership prevede, da parte di Clear Channel, un contributo di euro 10 per ogni abbonamento annuale venduto oltre all’intero incasso degli abbonamenti giornalieri venduti dal 13 al 21 marzo che saranno totalmente devoluti alla LILT. Inoltre, l’Associazione Lega Italiana contro i Tumori ha voluto comunicare l’iniziativa, per tutto il mese di marzo, in un modo insolito e originale brandizzando alcune stazioni di BikeMi con il floor graphic e personalizzando le sue flag station e i digital monitor.

“La nostra Associazione non si stancherà mai di sottolineare l’importanza delle attività di prevenzione e diagnosi precoce nella lotta contro i tumori”, dichiara il Professor Marco Alloisio, Presidente della Lilt di Milano. Secondo i recenti dati statistici presentati dall’Associazione italiana registri tumori (AIRTUM), nell’ultimo anno sono state diagnosticate 363.300 nuove neoplasie, per un equivalente di circa 1.000 persone al giorno. Anche noi siamo sempre in “movimento” e ne sono la testimonianza i circa 1.000 incontri di informazione organizzati per la promozione degli stili di vita salutari e le 115.868 visite ed esami di diagnosi precoce effettuate nel 2015 presso gli Spazi Prevenzione, le aziende e gli enti che ne hanno fatto richiesta. Tornando a oggi – continua il Prof. Marco Alloisio – mi fa molto piacere questa collaborazione con BikeMi, un nuovo e, speriamo, futuro partner al nostro fianco. Sono sicuro che insieme potremo fare sempre di più per la salute dei nostri cittadini”.

“Sosteniamo con convinzione l’iniziativa della Lilt”, sottolinea l’assessore alla Mobilità e Ambiente Pierfrancesco Maran. “Con BikeMi vogliamo promuovere uno stile di vita sano, che alla buona alimentazione affianca l’esercizio fisico. Pedalare fa bene alla salute e il bike sharing consente a tutti i cittadini che si recano a scuola o a lavoro in bici di potersi esercitare ogni giorno a un costo praticamente simbolico”.

Paolo Dosi, CEO di Clear Channel Italia così commenta la partnership con la LILT: “Siamo felici di partecipare in modo attivo e concreto alla Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica e ringraziamo la LILT per averci offerto questa opportunità, insieme al Comune di Milano, perché l’impegno sociale rappresenta per noi un valore fondamentale nella nostra mission aziendale che, grazie ai ns. sistemi di Bike sharing e ai ns. networks, si concretizza, di anno in anno, in diverse iniziative benefiche di CSR a sostegno della salute e del benessere della gente. Siamo convinti che una comunicazione efficace e di qualità possa contribuire, in modo significativo e determinante, a diffondere e a sviluppare nella gente la cultura della prevenzione come stile di vita”.

articoli correlati

MEDIA

Mipharm sponsorizza BikeMi in occasione di Expo 2015

- # # #

Mipharm, azienda farmaceutica italiana nota per i suoi “High Quality Generics“, ha deciso di sponsorizzare, nel corso di Expo 2015, un importante progetto nell’ambito di BikeMi, il sistema di Bike sharing gestito da Clear Channel.

Il progetto di Mipharm prende forma in vari step, in ognuno dei quali vede Mipharm come la vera protagonista. Come primo step, è stata creata una tensostruttura di forte impatto – dim.35×10 mt. – realizzata da Clear Channel e affissa sulla parete del magazzino di Mipharm riportante un claim che richiama i valori dell’azienda farmaceutica, desiderosa di legare la propria immagine a concetti di sostenibilità e tutela dell’ambiente; “Da oggi è anche Elettrico. Fa bene alla salute e rispetta l’ambiente”.
In un secondo step, Mipharm sponsorizza, per tre mesi, una top station di BikeMi, posizionata nel cuore di Milano, in Piazza Meda e acquista 300 abbonamenti annuali di BikeMi, confezionati con Welcome Box e card personalizzata da omaggiare ai propri clienti con un’impronta farmaceutica, sotto forma di scatola di farmaci completa di “bugiardino” per raccontare l’idea di Mipharm.

“Siamo davvero molto entusiasti di come Mipharm abbia potuto interpretare al meglio questa attività di comunicazione per mezzo del BikeMi”, commenta Pierpaolo Nave, Marketing & Strategy Director di Clear Channel Italia, “finalizzando, per la prima volta sul prodotto in oggetto, un progetto di comunicazione pubblicitaria sul proprio marchio attraverso due azioni: la prima rivolta in modo molto preciso al mondo del BTB, omaggiando ai propri Clienti l’opportunità di vivere l’esperienza del BikeMi e tutti i suoi valori, per mezzo di abbonamenti annuali; la seconda, invece, rivolta anche al consumo attraverso la personalizzazione di una stazione BikeMi, ritenuta, per la sua posizione, strategica per il forte passaggio di clienti ed allo stesso tempo localizzata su un target più esteso nella logica consumer. Ancora una volta siamo contenti come logiche di brand awareness, associate a finalità più tese alla natura del prodotto, possano non solo coesistere ma essere avvalorate da una sponsorizzazione nell’ambito del Bike sharing”.

articoli correlati

MEDIA

Clear Channel lancia la promozione BikeMi per EXPO

- # # # #

Sono passati poco più di 3 mesi da quando la città di Milano ha visto nascere il primo sistema di bike sharing integrato al mondo, un orgoglio tutto italiano, voluto proprio nell’anno in cui si svolge un evento unico nel suo genere, Expo Milano 2015.

I numeri che riguardano il servizio sono un esempio tangibile del grande consenso pubblico nei confronti di questo mezzo di trasporto ecologico e dinamico, evidenziato ancor più dal record di utilizzi registrato proprio in questi mesi: più di 10 milioni di utilizzi dalla partenza del servizio, nel dicembre 2008, e un incremento della media giornaliera, con punte di 12.000 e anche 15.000 prelievi in un solo giorno.

Clear Channel, gestore del servizio, ha lanciato un’offerta imperdibile, riservata alle nuove iscrizioni a BikeMi effettuate sul sito www.bikemi.it.

Nella pagina dedicata ai nuovi abbonati, è infatti possibile selezionare la promozione Abbonamento Annuale + Expo a soli € 39,90. La promozione prevede l’iscrizione al servizio di bike sharing per un anno e un biglietto d’ingresso a Expo. BikeMi ha pensato anche a turisti e utenti occasionali. Oltre all’abbonamento annuale si potrà infatti scegliere tra: Abbonamento Settimanale + Expo a soli € 23,90 e Abbonamento Giornaliero + Expo a soli € 19,90.

articoli correlati

AZIENDE

Nexive e il Comune di Milano presentano le nuove mappe della Milano ciclabile

- # # # # #

Il Comune di Milano e Nexive hanno presentato oggi due nuove mappe della Milano a misura di bicicletta. La prima disegna la rete ciclabile di tutta Milano, la seconda, tascabile, delinea gli itinerari per raggiungere Expo dal centro.

Da piazza San Marco alla Ciclovia della Martesana, da Melchiorre Gioia all’Arco della Pace, dalla Centrale al Duomo, da Affori a Garibaldi, da Porta Romana all’Abazia di Chiaravalle, la mappa di “Milano in Bicicletta”, stampata in 30.000 copie bilingue e scaricabile qui, riporta preziose informazioni sulle piste ciclabili (differenziandole in bidirezionali, monodirezionali e percorsi nei parchi), segnala le stazioni del bike sharing, indica dove trovare artigiani e negozi specializzati per riparazioni e vendite, propone itinerari cicloturistici e ricorda alcune regole di comportamento per la sicurezza stradale.

La mappa tascabile è distribuita in 200.000 copie bilingue e scaricabile qui, delinea i due itinerari possibili per raggiungere l’Expo dal centro città, evidenziando anche in questo caso le stazioni di BikeMi presenti lungo il tragitto.

Le due mappe sono state distribuite presso gli infopoint del Comune di Milano e di EXPO, i musei comunali, le sedi di Confcommercio e Assolombarda, i consigli di zona, le principali ciclofficine, i rivenditori di bici e le associazioni di ciclisti urbani.

E’ inoltre in corso la posa di 750 nuove rastrelliere in tutta la città: da marzo ad oggi ne sono state posate circa 350, tra Cascina Merlata, Foro Bonaparte, Corso Garibaldi, viale Monza, via Pisacane, piazzale Istria, viale dell’Innovazione, via Filzi, piazza Meda. Un altro centinaio, tra Affori, Corso Lodi, via dell’Arcadia, via Pini, viale Zara, via Padova, Gioa, saranno posate entro l’estate. Infine le stazioni di BikeMi, il servizio di bike sharing che a oggi può contare su una flotta di 4600 biciclette tra tradizionali e a pedalata assistita, hanno raggiunto quota 251, con le aperture, proprio oggi, di Piazzale Lotto, Accursio-Portello e Marussing-Castelvetro.

articoli correlati

AZIENDE

E-BikeMi, il servizio di bike sharing di Milano, si arricchisce di 1000 nuove bici elettriche

- # # # #

Centinaia di milanesi hanno festeggiato, con una cyclo parade collettiva, l’arrivo delle nuove bici elettriche di BikeMi, sistema di Bike sharing di Milano gestito dalla multinazionale americana Clear Channel dal 2008. Sono infatti disponibili per le strade di Milano le 1.000 biciclette a pedalata assistita che si aggiungono alle 3.650 tradizionali già in uso, trasformando Milano nella prima città al mondo ad avere un sistema di Bike sharing integrato. L’arrivo di E-BikeMi lascia invariato il sistema di prelievo ed utilizzo delle bici e questo spiega la scelta del claim “stessa stazione doppio servizio” che Clear Channel ha pensato per promuovere il nuovo servizio.

Un progetto innovativo ideato e gestito in esclusiva da Clear Channel, fortemente voluto e promosso dal Comune di Milano e da ATM, e realizzato grazie al contributo di circa 4 milioni di euro del Ministero dell’Ambiente.

Il corteo ciclistico è partito dal piazzale della Stazione Centrale ed è giunto in Piazza Duomo, cuore pulsante della città meneghina e luogo storico dei milanesi per le celebrazioni importanti, dove hanno dato il benvenuto alle nuove bici il Sottosegretario all’Ambiente Barbara Degani, l’assessore alla Mobilità e Ambiente Pierfrancesco Maran, arrivato in bici insieme ai cittadini e al CEO di Clear Channel Italia Paolo Dosi.

Tutto il numeroso gruppo di ciclisti, di rosso vestito (il colore delle nuove biciclette) è stato scortato lungo il tragitto da 5 moto messe a disposizione da Kawasaki, Ducati e CRS, presenti alla cyclo parade su richiesta del partner di Clear Channel, Motomorphosis, associazione culturale che ha come scopo la sensibilizzazione sociale sui temi della sicurezza, educazione e mobilità stradale. Durante l’evento è stata esposta da Motomorphosis, in piazza Duomo, una moto completamente autografata da personaggi famosi. Con l’occasione, nuove firme si sono aggiunte, quella del Sottosegretario all’Ambiente, dell’assessore alla Mobilità e Ambiente di Milano e del CEO di Clear Channel Italia.

Così è stata mantenuta la promessa di far partire la terza fase del Bike sharing con l’apertura dell’Expo, insieme allo sbarco in città delle bici elettriche.

Oltre alle biciclette elettriche, stanno arrivando 70 nuove stazioni. Di queste, 44 saranno installate lungo il tragitto che collega il centro con il sito di Expo, per poi essere ricollocate in altre zone della città al termine dell’evento.
Altre novità riguardano l’apertura dei profili social di BikeMi, il lancio dell’applicazione mobile che consente di abbonarsi e di verificare la disponibilità di bici o stalli liberi presso le stazioni più vicine e il rinnovo del sito web, con l’aggiunta di nuove funzionalità.

Intanto BikeMi ha raggiunto nuovi record: ad oggi sono 33.500 gli abbonamenti annuali attivi. Dall’inizio del 2015 sono già 5.252 quelli sottoscritti, il 19% in più rispetto allo stesso periodo del 2014, quando gli annuali acquistati erano stati 4.419. In crescita anche la media degli utilizzi: se in totale nel 2014 gli utilizzi totali delle bici in condivisione sono stati 2.421.802, nei 4 mesi del 2015 si sono registrati 802.783 prelievi, il 15% in più rispetto alla stesso periodo dell’anno precedente.

Il CEO di Clear Channel Italia, Paolo Dosi così commenta: “Oggi non posso che essere particolarmente orgoglioso di veder realizzato quello che 20 mesi fa sembrava un sogno azzardato, troppo ambizioso. Quando si portano a termine progetti complessi ed innovativi come questo, ti rendi conto che la differenza la fanno le persone. In questo progetto, molti di noi hanno dato un valido e importante contributo, ma senza, Sergio Verrecchia e Giuseppe Mistretta, che rispettivamente, guidano e gestiscono operativamente la Bike sharing division di Clear Channel Italia, questo piccolo grande esempio di un progetto ideato e implementato in Italia, non sarebbe stato realizzato. In questi giorni, a Milano si respira un’aria di ritrovata fiducia e moderato ottimismo…e mi piace pensare che questo progetto rafforzi questi sentimenti, che sono essenziali per poter innescare un circolo virtuoso per il nostro Paese. Milano è la prima città al mondo ad avere un sistema integrato di bike sharing, che per i prossimi sei mesi faciliterà l’accesso all’area Expo, ma che da subito consentirà ai milanesi e a tutti i turisti di poter agganciare le “rosse elettriche” accanto alle “gialle tradizionali”.
Un sistema pratico, efficiente e veramente ecosostenibile che sta anche diventando un impareggiabile asset di comunicazione…vediamo in questi giorni l’impatto delle bici sponsorizzate Coca-Cola. Per i Brand che vogliono non solo affermarsi, ma anche sentirsi partner della città di Milano, che per i prossimi sei mesi avrà una visibilità mondiale, e dare un concreto supporto affinché la città meneghina diventi sempre più una “Smart City”, non vi è opportunità migliore di quella che nasce dal essere “Sponsor” di questo sistema di trasporto pubblico”.

articoli correlati

MEDIA

Clear Channel presenta l’e-bike sharing a Milano e cresce a due cifre nei primi tre mesi

- # # # # # # #

È stato presentato stamattina a Palazzo Marino il primo esempio di Bike sharing al mondo che integra biciclette tradizionali ed elettriche, “un sistema unico per grandezza, complessità ed innovazione”, come ha sottolineato il sindaco di Milano Giuliano Pisapia, presenta all’incontro con la stampa insieme a Silvia Velo, Sottosegretario al Ministero dell’Ambiente, Pierfrancesco Maran, Assessore alla Mobilità del Comune di Milano e Paolo Dosi, CEO di Clear Channel Italia.

Fortemente voluto dall’Amministrazione Comunale e da ATM, il sistema sarà lanciato in occasione di EXPO 2015, grazie al finanziamento stanziato dal Ministero dell’Ambiente, ed è un progetto ideato e gestito in esclusiva da Clear Channel.
Settanta nuove stazioni e 1.000 nuove biciclette a pedalata assistita collegheranno il centro di Milano con i padiglioni del polo fieristico per tutta la durata dell’Esposizione Universale: un’integrazione che si aggiunge al sistema tradizionale attualmente in essere di 215 stazioni e 3.650 bici.

Chiunque si abboni a BikeMi avrà la possibilità di utilizzare sia la bici tradizionale che quella elettrica presso tutte le stazioni, attuali e nuove, dislocate nel territorio milanese.

“Il Bike sharing rappresenta un esempio virtuoso e significativo di come Pubblico e Privato possono collaborare in piena sintonia e unità d’intenti”, ha commentato Paolo Dosi, “con obiettivi condivisi e in una logica di partnership. Clear Channel, in quanto Media Company, considera il Bike sharing un efficacissimo mezzo di comunicazione in termini di visibilità perché è in grado di offrire, a qualsiasi brand, delle opportunità incredibili volte a promuovere e affermare il proprio prodotto in modo innovativo e attraverso una comunicazione veramente impattante”.
A latere della conferenza stampa, Dosi ha rilasciato una sintetica analisi del primo trimestre 2015 di Clear Channel: “Come confermano i dati Nielsen, l’OOH è un comparto che mostra un rilevante segno più; Clear Channel sta facendo meglio del mercato. Non posso ancora dare cifre precise, ma posso già affermare che nei primi tra mesi dell’anno stiamo crescendo in doppia cifra, con una first digit più vicino al due che all’uno”.
“Tra le altre novità figura, dopo la nostra acquisizione degli asset digitali di 10 centri commerciali da Exterion Media, la prossima espansione in tale ambito, per arrivare a costruire un network di 35 centri, nell’ottica di garantire agli inserzionisti opzioni e aree di copertura”, ha concluso il CEO. “Inoltre segnalo con piacere l’accordo per gli spazi sugli orologi pubblici di Milano, un mezzo locale per eccellenza ma con una “storia” di rilievo alle spalle. Altre iniziative, di cui al momento non posso divulgare dettagli, vedranno a breve una nostra espansione nel settore degli aeroporti, uno sviluppo che ribadisce la focalizzazione sul nostro core, i media digitali”.

articoli correlati