BRAND STRATEGY

Alcatel Lucent Enterprise insieme a Bebit per il progetto social di Rainbow

- # # # #

alcatel lucent botto ezio

Bebit, la Digital Creative Company, affianca Alcatel Lucent Entrerprise in un nuovo progetto di comunicazione. Insieme a Libera Brand Building e MagicBox Events, Bebit fa parte di un unico gruppo specializzato nell’elevare al massimo il valore della marca.

“La strategia di comunicazione social di Rainbow è un progetto creato per sostenere l’innovativo servizio di Alcatel-Lucent Enterprise – dichiara Roberto Botto, CEO & Founder di Bebit – Un sistema dedicato alle aziende che permette ai dipendenti di scambiarsi informazioni, file, effettuare chiamate voce e video e fare chat in tempo reale senza, però, interferenze della vita lavorativa in quella privata. I contenuti sono totalmente al sicuro grazie all’utilizzo di dati criptati. Il plusvalore che rende Rainbow un prodotto di punta, sul quale Alcatel-Lucent Enterprise crede e investe, è la sua compatibilità con tutte le tecnologie.”

La campagna è pensata per l’Italia in ambiente social e ha come canale principale Facebook.

“Bebit – continua Roberto Botto – ha ideato una strategia editoriale destinata ad arricchire i contenuti del canale social Alcatel-Lucent Enterprise. Una content creation rivolta a promuovere il servizio, mettendone in luce i punti di forza, verso i diversi target di riferimento (sanità, banche, istituzioni, aziende)”

 

articoli correlati

AZIENDE

Online il nuovo sito di Adecco Group, firma Bebit

- # # # # #

Roberto Botto, CEO & Founder di Bebit

Bebit, digital creative company, ha curato il restyling del sito di Adecco Group, azienda leader nella fornitura di HR solutions. Insieme a Libera Brand Building e MagicBox Events, Bebit fa parte di un unico gruppo specializzato nell’elevare al massimo il valore della marca.

“Essere partner di Adecco Group in un momento così importante per il riposizionamento del brand a livello mondiale è una sfida impegnativa e affascinante2 afferma Roberto Botto, CEO & Founder di Bebit. “Il restyling del sito è uno step primario a livello strategico, in quanto costituisce una vetrina indispensabile per esplicitare il nuovo sguardo internazionale dell’azienda. Il Gruppo Adecco è già un marchio leader nel mondo del lavoro, ma oggi diventa un player sempre più globale in termini di HR solution, poiché riunisce all’interno di un unico Gruppo altri marchi specializzati in diversi settori del mercato come Adecco, Spring Professional, Banedoch & Clark, Lee Hecht Harrison, Euro Engineering e Modis. Nel riprogettare il sito abbiamo deciso di creare una vera e propria piattaforma che permette al Gruppo Adecco di relazionarsi con i decision makers di tutto il mondo. Abbiamo dato grande rilevanza al lavoro inteso come valore e alla vision che il Gruppo Adecco è in grado di offrire. Il concetto è chiaro: le economie e la società crescono solo quando al lavoro viene permesso di crescere: significa dare opportunità d’impiego ai singoli individui, garantire alle organizzazioni risorse umane e infrastrutture all’altezza, sostenere i governi con intuizioni e analisi”.

articoli correlati

AGENZIE

A Bebit la gestione social di Adecco Group

- # # # # #

Bebit

Bebit sviluppa l’identità social delle società che fanno parte di Adecco Group. Insieme a Libera Brand Building e MagicBox Events, Bebit fa parte di un unico gruppo specializzato nell’elevare al massimo il valore della marca.

“Creare una strategia social per il brand Adecco Group e per ciascuna delle realtà contenute al suo interno è un progetto importante e di grande respiro. A livello di brand awareness e reputation sarà un lavoro che opererà sia in verticale che in orizzontale: da una parte svilupperemo l’identità di player come Adecco, Spring Professional, Banedoch & Clark e Modis, dall’altra porteremo avanti la visione del Gruppo, che vuole affermarsi sempre più come interprete del cambiamento della società e punto di riferimento per aziende e istituzioni in materia di HR solution”, ha affermato Roberto Botto, CEO & Founder di Bebit.

“Avere la possibilità di lavorare in modo capillare su tutte le società del gruppo, oltre che sul brand stesso Adecco Group, ci permette di agire in profondità sulla personalità social della marca. Il nostro team di analisti, content manager e digital art directors è già all’opera nella progettazione e realizzazione delle strategie editoriali, per creare interazione con la fan base e word of mouth sulle iniziative. A questo proposito, tra i nostri obiettivi c’è anche quello di creare engagement intorno a importanti progetti trasversali come CEO for One Month, il contest del global project Way To Work, che darà l’opportunità a uncandidato di affiancare per un intero mese Andrea Malacrida, AD di Adecco Group in Italia, per entrare nel mondo del lavoro e avviare la propria carriera professionale”, ha concluso Botto.

articoli correlati

AGENZIE

Nel 2016 il Gruppo Libera Brand Building cresce a tre cifre e supera i 4 milioni di ricavi

- # # #

libera brand building

Il Gruppo Libera Brand Building, holding di comunicazione con sedi a Torino e Milano, chiude il 2016 con numeri che superano largamente il target ipotizzato a inizio anno, registrando una crescita del 100% rispetto al 2015, che si traduce in oltre 4 milioni di ricavi bei dodici mesi.

Un risultato che è frutto soprattutto di una svolta strategica  iniziata nel 2014, anno in cui il gruppo ha avviato una diversificazione della propria offerta. Libera Brand Building, società di branding, comunicazione e advertising, si è trasformata in Holding dando vita a due nuove aziende: Bebit Srl, la creative digital company del Gruppo, e MagicBox Events Srl, società attiva nel campo degli eventi e della brand activation.

Un elemento che che in questo periodo ha contribuito ad attrarre i nostri clienti, inoltre, è stato il deciso accento posto sulla cross medialità. Big player nazionali e multinazionali, quali Puma, Ariston Thermo, Diageo (con i brand Guinness e Unicum), Ceres, Coop, Carrefour, UnipolSai, Adecco, hanno apprezzato l’offerta integrata delle tre Società, Libera Brand Building, Bebit e Magic Box, trovando in un unico interlocutore la risposta alle proprie esigenze di comunicazione multicanale. Nel Gruppo Libera tutti i progetti vengono affrontati da un team di lavoro multidisciplinare: ciò permette di creare delle strategie coerenti e consistenti per tutti i touchpoint del piano di comunicazione: dal branding all’advertising, dal digital agli eventi.Ulteriori elementi chiave del successo, infine, sono stati la ricerca e la valorizzazione del talento: in ogni società sono stati selezionati importanti professionisti che hanno contribuito a dare valore al Gruppo che, oggi, può contare su un team di oltre 40 specialisti che garantiscono un elevato livello di qualità dei progetti.

“Lo spirito di gruppo, l’amore per il nostro lavoro e per i nostri clienti, la ricerca della semplicità e la capacità di amalgamare un numero così elevato di talenti”, ha confermato Roberto Botto, CEO e Founder del Gruppo Libera Brand Building (nella foto). “sono gli elementi che hanno contribuito al raggiungimento dei risultati 2016 e a mettere le basi per un 2017 di ulteriore crescita”

Il nuovo assetto aziendale può contare anche su una nuova sede a Torino, un grande Hangar della creatività nello storico Cortile del Maglio che offrirà ai talenti opportunità di espressione e nuove prospettive. E le novità non accennano a fermarsi: sono in fase di sviluppo due nuovi progetti in ambito digital e l’ampliamento della sede di Milano.

articoli correlati

AZIENDE

Novacoop lancia la food experience di Coop “Fiorfood”, il progetto è curato da Bebit

- # # # # # #

Logo di Bebit che cura il lancio del concept store di Coop

Novacoop affida a Bebit il progetto web “Fiorfood“, la nuova food experience di Coop. “Il nostro obiettivo è offrire agli utenti il sogno di un’esperienza enogastronomica a 360°” afferma Roberto Botto, Direttore Clienti di Bebit. “‘Fiorfood, cibo ed emozioni’ è un progetto innovativo che ci ha entusiasmato dal primo istante: un nuovo modello di store interpretato come luogo in cui coltivare la socialità, assistere a una conferenza o alla presentazione di un libro, fare la spesa e degustare cibi eccellenti preparati sul momento. Un contenitore che il nostro team, in collaborazione con la Community e social media manager di Novacoop Monica Di Martino, svilupperà sul piano digital, dando vita al website e curando il lancio della comunicazione sui social network”.
“Non solo cibo, ma anche approfondimento, apprendimento, sperimentazione, emozione” prosegue Enrico Chiadò Rana, Direttore Creativo di Bebit. “Un incarico che ci dà l’opportunità di arricchire la nostra expertise nel settore food, con un bigplayer italiano del calibro di Coop. Website e pagina social diventeranno la voce e la vetrina di uno store che si propone come centro di innovazione nel rapporto tra consumatore e consumo”.
“Lo sviluppo digital farà da booster per la promozione del format Fiorfood” conclude Roberto Botto. “La strategia ideata da Bebit lavorerà per presentare agli utenti un concetto democratico e accessibile di eccellenza gastronomica, coerente con i valori del brand Coop, in grado di avvicinare il consumatore alla ristorazione di qualità e alla storia dei prodotti. Il primo punto vendita Fiorfood è nato a Torino, nel contesto suggestivo della Galleria San Federico, dove si integra con uno spazio dedicato ad una proposta qualificata di Librerie Coop”. Bebit fa parte dello stesso Gruppo di comunicazione in cui rientrano anche Libera Brand Building e Magic Box Events.

articoli correlati

MOBILE

Nasce Tweetbit, l’app che intercetta i tweet

- # # # # #

Che fine fanno i milioni di cinguettii che vengono lanciati ogni giorno sulla Rete? Bebit, la Digital Consulting Agency con sede a Torino, cerca di dare la risposta lanciando Tweetbit, un nuovo software che ricerca i tweet e interagisce con gli utenti one-to-one.

“La risposta è semplice – afferma Stefano Lieto, Business Director – Per utilizzare una metafora, finiscono al di là dell’atmosfera, dove non c’è ossigeno, dove non c’è suono. La maggior parte di questi rimane inascoltata. Da qui l’idea di intercettarli, ascoltarli e restituirgli un contenuto. È così che funziona TWEETBIT.”

Si tratta di un’app robot che, definito un trend #, interroga n° mila volte la piattaforma Twitter in cerca dei tweet correlati. Una volta intercettato il tweet, l’app risponde all’utente che lo ha creato rimandando a una url, dietro la quale si possono celare svariati contenuti: landing page per profilare gli utenti, coupon, video promozionali, advergame, pagine informative e così via.

“TWEETBIT, oltre ai servizi che offre, rappresenta un’alternativa davvero interessante al social paid adv – prosegue Lieto – poiché lavora a performance e permette di strutturare le campagne con logica PPL (Pay per lead). In pratica, paghi solo se l’utente clicca sul tuo retweet. Per colpire un pubblico sempre più istruito lo devi sorprendere, e TWEETBIT nasce proprio con questo scopo.”

Dopo una prima fase sperimentale, TWEETBIT ha ottenuto il benestare del colosso Twitter, a cui verranno segnalate le campagne e con cui si definiranno di volta in volta i trends per tutte le aziende che vorranno premiare i propri follower.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Libera e Bebit firmano la strategia di comunicazione del luxury living di Manzoni 44

- # # # # #

“Incrementare il nostro know how nel settore luxury, dopo una lunga expertise maturata nel mondo dei gioielli e degli orologi d’alta gamma, è sicuramente un’opportunità molto interessante” afferma Roberto Botto, Direttore Clienti di LIBERA. “L’obiettivo dell’incarico è promuovere la vendita dei prestigiosi appartamenti di Manzoni 44, immobile situato nel cuore del quadrilatero d’oro della moda, intercettando un target di investitori italiani e stranieri, con un focus sul mercato russo”.

“La strategia di Brand Building che abbiamo realizzato” prosegue Botto. “Parte dalla creazione del posizionamento Milano around your home. Il concept trasferisce i valori identificativi di Manzoni 44, strettamente legati alla posizione esclusiva all’interno della città, individuando in Fashion, Taste, Art e Pleasure le 4 icone che caratterizzano il luogo e sono espressione del più alto vivere milanese”.
“È sempre un grande stimolo quando abbiamo l’opportunità di lavorare in profondità con il brand” interviene Enrico Chiadò Rana, Direttore Creativo di LIBERA. “Il nostro team ha sviluppato l’immagine della marca sotto ogni aspetto, riportando i valori del brand su logo, brochure e campagna di comunicazione con l’obiettivo di consolidare la percezione di prestigio di Manzoni 44. Per la campagna abbiamo dato vita a un key visual di forte impatto, trasformando l’immobile in un accessorio d’alta moda, esprimendo l’essenza più autentica e rappresentativa che rende Milano un simbolo di eleganza conosciuto in tutto il mondo.”
Prosegue l’intervento Stefano Lieto, Digital Business Director & COO di BEBIT, la Digital Consulting Unit del Gruppo LIBERA incaricata di sviluppare la strategia online. “Realizzando piattaforme di comunicazione multicanale abbiamo l’opportunità di dare vita a progetti di grande respiro. E questo è sicuramente un plus non indifferente per il concept creativo che andiamo a diffondere. Abbiamo sviluppato il claim “Milano around your home” in linguaggio digital, traducendolo in un website responsive in 3 lingue: italiano, inglese, russo. A supporto, una campagna banner internazionale e azioni di direct e-mail marketing. Bebit porta con semplicità e immediatezza il mercato del real estate luxury sul digitale.”
La pianificazione è stata curata dal reparto media di LIBERA e prevede una presenza internazionale. Sul mercato italiano, flight sui principali quotidiani nazionali e su Architectural Digest, newsletter sull’importante piattaforma Pambianco Daily e redazionali su pambianconews.com. Sul mercato russo, banner su kommersant.ru – il maggiore business newspaper nazionale – e premium article su admagazine.ru. Su entrambi i mercati sono state attivate DEM profilate su un top target di manager e imprenditori.

articoli correlati

AGENZIE

Libera lancia Bebit, la digital consulting agency

- # # #

“È un momento importante e di grande entusiasmo per Libera“, spiegano Roberto Botto, Partner e Direttore Clienti, ed Enrico Chiadò Rana, Partner e Direttore Creativo “Dopo un profondo lavoro di analisi e scouting abbiamo dato vita a Bebit, una società indipendente formata da professionisti nati e vissuti in questo settore, in grado di offrire alle aziende un know-how solido, grande creatività e una visione strategica in linea con le più moderne tendenze digitali”,

Al timone di Bebit, con il ruolo di Business Director, c’è Stefano Lieto, manager con un’esperienza decennale nel tessuto milanese in alcune delle più importanti agenzie digitali, che sottolinea: “Siamo la prima Digital Consulting Agency perché uniamo lo sviluppo di un’ampia gamma di soluzioni 2.0 a un servizio consulenziale che lavora in profondità: collaboriamo a stretto contatto con il management, assistiamo l’azienda dall’interno e ne assorbiamo punti di forza e problematiche, pianificando strategia e digital vision su misura delle necessità aziendali.”
“Possiamo definirlo un approccio consulenziale totale”, prosegue “Ed è proprio questa completezza d’offerta, fortemente innovativa per il panorama italiano, che ci ha permesso di catalizzare fin da subito l’interesse del mercato: il nostro esordio nella comunicazione digitale si è distinto per l’avvio di collaborazioni con clienti prestigiosi del mondo assicurativo, del lusso, del settore immobiliare e delle HR.” La nostra essenza”, è la conclusione di Lieto, “è ben riassunta nel nostro concept “To be or not to be, Bebit is the answer”. Che siano già presenti o meno sul digitale, affianchiamo i nostri clienti in un processo di assessment e ridefinizione dei modelli di business, condividendo ogni singolo aspetto legato alle loro esigenze, ai loro obiettivi. Insieme a Libera, inoltre, possiamo sviluppare strategie di marketing crossmediali, creando touchpoints in grado di soddisfare l’esperienza di accesso e di acquisto dei nuovi consumatori digitali.”
La Digital Consulting Agency è on-line con il nuovo sito www.bebit.it e una comunicazione integrata con le principali piattaforme social.

articoli correlati