BRAND STRATEGY

Da domenica prende il via la campagna Sorgenia, ancora con Bebe Vio. Firma RED

- # # # # # #

sorgenia

Il bilancio 2017 di Sorgenia mostra numeri molto positivi: un Ebitda di 161 milioni di euro, in crescita del 30% rispetto al 2016, mentre è triplicato l’utile netto che ha raggiunto 44 milioni di euro (quasi il triplo dell’anno scorso). In drastico calo anche l’indebitamento finanziario netto, sceso a 715 milioni di euro dai 1.710 milioni di euro del marzo 2015, inizio della ristrutturazione.

“In meno di tre anni dal cambio di proprietà, Sorgenia è stata trasformata e rilanciata”, ha commentato il CEO Gianfilippo Mancini. “Questa trasformazione ha fatto bene ai conti e ci consente ora di essere protagonisti in un mercato che sta cambiando in modo sostanziale e veloce. Sono particolarmente soddisfatto perché il rilancio di Sorgenia rappresenta un successo sia per le banche che la hanno finanziata e supportata in questi anni difficili, sia per i cittadini e le imprese italiane, che possono ora contare su un operatore fortemente innovativo e competitivo per soddisfare i propri fabbisogni di energia”.

I clienti “digitali” di Sorgenia beneficiano dell’offerta più vantaggiosa sul mercato, che alleggerisce le bollette eliminando tutti i costi di intermediazione. Benefici che potranno essere estesi a milioni di cittadini con la fine del regime di maggior tutela, prevista dal luglio 2019. Un indirizzo che si trasferisce nell’attività quotidiana, caratterizzata dall’assenza di insistenti call center e di agenzie deputate alla vendita a ogni costo.

“Tutti i nostri clienti sono reclutati proattivamente tramite il nostri servizi digitali, che si tratti di app, web o telefono”, ha spiegato Simone Lo Nostro, ICT & Market Director di Sorgenia. “Questo non solo per abbattere i relativi costi, ma soprattutto per evitare il rischio di dar vita a un “assedio” al cliente prospect”. Una scelta che si è rivelata vincente, con l’obiettivo di raggiungere i 100.000 nuovi clienti “totalmente digitali” alla fine del 2018.

Dal 13 maggio ha preso inoltre il via la nuova campagna di comunicazione. Ancora una volta, protagonista (e lo sarà fino al 2020) è la campionessa paralimpica di scherma Bebe Vio, per raccontare la visione del futuro della “digital energy company”, che ribadisce il posizionamento di Sergenia come “Your Next Energy”, arrivando a dichiarare che “domani è una figata”. Si tratta di una visione che mette al centro l’uomo, l’evoluzione sociale, l’ambiente.

La location scelta è il Palazzo delle Scintille, a Milano, per la prima volta utilizzato per uno spot. Un gioiello architettonico ispirato alle fiere di Lipsia, Vienna e Lione, risale agli anni Venti del secolo scorso, quando Milano faceva i primi passi verso la realizzazione di una Città dello sport.

La creatività della campagna è dell’agenzia RED Robiglio&Dematteis, confermata, come la gestione del media, affidato a TaylorMade Media. La gestione dei social è invece in mano ad Hdrà (You & Web).

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Toyota e T&P Italia, online il social content “Un Mondo Sbagliato” con Bebe Vio

- # # #

Bebe Vio, Toyota, T&P Italia

Prosegue la collaborazione tra Bebe Vio e Toyota per celebrare la partnership globale dell’azienda con il Comitato Olimpico e Paralimpico Internazionale che supporta il nuovo percorso intrapreso dal brand, pronto a evolversi da casa automobilistica a Global Mobility Brand.

Dal 4 marzo, giorno del compleanno della schermitrice veneta, è online sui canali social di Toyota Italia “Un Mondo Sbagliato”, il nuovo social content ideato da The & Partnership Italia per celebrare gli imminenti Giochi Paralimpici di PyeongChang, che saranno inaugurati giovedì 8 marzo, a poca distanza dalle Olimpiadi Invernali conclusesi lo scorso 25 febbraio. Il digital film sviluppa il messaggio già introdotto nella campagna “As I Really Am”, anch’essa parte del format internazionale Start Your Impossible e incentrata sulla straordinaria personalità della campionessa Bebe Vio: l’atleta questa volta racconta quanto sia difficile per lei vivere in un mondo pensato per chi è diverso da lei. Ma nulla è in realtà come sembra.

 

 

Credits
Agency: The&Partnership Italia
Business Director: Cristiano Casassa Mont
Planning Director: Erwin Corio Flores
Creative Director: Fabrizio Caperna
Creative Team: Giambattista Menna, Roberto Ottolino,
Eugenio Chiapparelli, Luca Scarponi
Account Team: Marco Marinucci, Paola Giordo, Serena Giovinazzo
Agency Producer: Cecilia Barberis
Project Manager: Federica Pasculli
Production Company: Filmmaster Productions

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Sorgenia conferma Bebe Vio come testimonial fino al 2020

- # # #

Bebe Vio - Sorgenia

È stato firmato oggi il nuovo accordo che conferma Bebe Vio come testimonial delle campagne di comunicazione di Sorgenia fino al 2020.

Nella nuova sede dell’azienda, la campionessa paralimpica e l’Amministratore Delegato di Sorgenia, Gianfilippo Mancini, hanno siglato la partnership che vedrà per altri tre anni Bebe Vio quale volto e immagine dell’energia nuova e dell’approccio digitale di cui l’azienda si fa promotrice. Un’energia che si può produrre e usare in modo veloce, pulito, sostenibile, responsabile e anche conveniente.

“Alla base di questo accordo c’è una comunanza di valori con Bebe Vio, una visione comune sintetizzata nel claim della prima campagna “Non conta quanto è difficile la sfida, conta l’energia che ci metti”. Crediamo che una società come Sorgenia, che ha superato anni difficili e ora affronta più forte che mai le sfide di domani, ha il dovere e il diritto di affermare la propria visione del mondo. Bebe ci affiancherà in questa nuova ed emozionante avventura”, ha commentato Gianfilippo Mancini.

Gli investimenti in pianificazione media saranno dello stesso ordine di grandezza dello scorso anno. Offline la televisione occuperà una quota significativa di questo budget, con una pianificazione mirata su canali e programmi affini a un target socio-demografico evoluto. Bebe sarà inoltre presente in modo organico sulle digital e social properties aziendali, spazi dove viene coltivato il dialogo con i clienti e le persone interessate a Sorgenia e ai suoi valori.

Sorgenia proseguirà poi con l’attuale pianificazione web: una presenza always on, basata su una profilazione mirata, tesa a spiegare i vantaggi dell’offerta Next Energy e a guidare in modo consapevole sempre più digital people verso la piattaforma di sottoscrizione.

LGS SportLab, agenzia specializzata nella gestione dei diritti di immagine, del marketing e della comunicazione in ambito sportivo, curerà la relazione dell’atleta con l’azienda.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Bebe Vio protagonista del nuovo film Toyota ideato da T&P Italia e prodotto da Filmmaster

- # # # #

Toyota Bebe Vio

È on air dal 28 gennaio “As I Really Am“, la nuova campagna integrata di Toyota che celebra la partnership globale dell’azienda con il Comitato Olimpico e Paralimpico Internazionale.

La collaborazione si estenderà per otto anni, coprendo diverse edizioni consecutive dei Giochi: PyeongChang 2018, Tokyo 2020, Pechino 2022, Parigi 2024.

I Giochi Olimpici e Paralimpici celebrano il movimento umano in ogni sua possibilità di espressione e invitano a superare ogni volta se stessi per migliorare il proprio risultato: valori che coincidono con il nuovo percorso intrapreso dal brand, pronto a evolversi da casa automobilistica a Global Mobility Brand. Toyota ha scelto di affidarsi al volto e al carisma della schermitrice paralimpica Bebe Vio.

La campagna, pianificata su tv, digital e piattaforme social, si inserisce nel format internazionale Start Your Impossible: un invito a vivere al massimo il proprio potenziale, superando ogni limite apparente per raggiungere la piena realizzazione di sé. “As I Really Am” è la prima campagna integrata interamente concepita, realizzata e pianificata da T&P Italia.

 

 

La produzione è stata affidata a Filmmaster Productions, per la regia dello svedese Philippe Tempelman. Il brano originale che accompagna il film, intitolato “Il sogno di Beatrice”, è stato composto appositamente dal musicista scandinavo Håkan Eriksson.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Sorgenia e Bebe Vio ancora insieme per il nuovo atto della campagna dedicata all’energia

- # # #

Bebe Vio con Sorgenia

In contemporanea con i Mondiali Paralimpici di scherma a Roma, dove ha conquistato l’oro nel fioretto, Bebe Vio sarà protagonista insieme a Sorgenia dal 12 novembre con il nuovo video adv pianificato in tv e online per quattro settimane. Lo spot è il “secondo atto” della campagna “Quello che conta è l’energia che ci metti“, con Bebe Vio che ha sposato l’immagine innovativa e full digital di Sorgenia.

“Cambia. Supera le vecchie abitudini, e scegli un futuro migliore. Tutto quello di cui hai bisogno è un’energia nuova e vedrai che la vita è una figata”. Il nuovo spot del brand inizia con queste parole pronunciate dalla voce di Bebe Vio, che proprio l’altro ieri a Roma ha nuovamente vinto l’oro ai Campionati del Mondo di scherma. È una esortazione della campionessa a guidare con determinazione il proprio futuro e a decidere della propria vita. Simile a quella di un “angelo custode” la voce di Bebe affianca e ispira la protagonista, una giovane manager che sceglie di seguire i propri sogni e, con coraggio, costruire un futuro diverso. Due destini che alla fine si incrociano quando la donna grazie alla sua nuova vita incontra proprio Bebe Vio e, insieme, ricordano che “quello che conta è l’energia che ci metti”.

Su una colonna sonora dal titolo evocativo (“Try”, grande successo di Pink) emerge il concetto di come l’esperienza di Bebe Vio, modello positivo di sportiva e di donna, possa ispirare ognuno di noi a fare scelte che ci possono portare oltre la “gabbia” delle nostre abitudini e della consuetudine.

“Siamo felici di proseguire la nostra collaborazione con Bebe Vio. Un sodalizio nato sulle affinità che ci legano e che si rafforzano in questo nuovo spot” afferma Gianfilippo Mancini, Amministratore Delegato di Sorgenia. “Bebe ci ricorda che inseguire i nostri sogni rende la vita migliore. Per noi questo significa fare in modo che l’energia che utilizziamo sia molto più sostenibile, conveniente, semplice e personalizzata. Questo spot è dunque l’occasione per invitare gli italiani a superare la forza delle abitudini, a cambiare fornitore per scegliere la convenienza e la semplicità dell’offerta full digital di Sorgenia. Anche pensando a quando, a metà 2019, il nostro mercato sarà completamente liberalizzato e oltre 20 milioni di famiglie saranno chiamate a scegliere chi dovrà dare loro luce e gas”.

La pianificazione è focalizzata sulla televisione, con particolare attenzione ai canali tematici e satellitari nonché ai programmi di informazione, cinema e sport particolarmente affini al target di riferimento. Sul web la campagna è presente con video e formati innovativi, sui principali quotidiani d’informazione, sui portali delle emittenti televisive e su YouTube. La creatività è dell’agenzia RED Robiglio&Dematteis, la pianificazione media di TMM Media. La produzione è stata curata da Mercurio con la regia dei Samen. LGS SportLab – agenzia specializzata nella gestione dei diritti di immagine, del marketing e della comunicazione in ambito sportivo – ha curato la relazione dell’atleta con l’azienda.

Credits
Agenzia: RED Robiglio&Dematteis
Creatività: team creativo RED dedicato a Sorgenia
Planning & Coordination: Teresita Vanotti
Tv Producer: Alessio Zazzera
CDP: Mercurio Cinematografica
Regia: Samen (Ludovico Galletti e Sami Schinaia)
DOP: Luca Esposito
1AD: Ivan Furlan
Executive Producer: Francesco Pistorio
Producer: Victoria Rabbogliatti
Direttore di produzione: Pina Salmoiraghi
Scenografia: Rita di Marco
Stylist: Diamante Cavalli
Fotografia: Luca Esposito
Post audio e video: Peperoncino Studio
Musica: “Try”, versione originale di Pink

 

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Hip Hop Watches torna in tv e sul web con una nuova serie firmata da KIWI. Protagonista Bebe Vio

- # # #

Hip Hop Watches

#SerialDreamers – il tempo è dalla parte di chi sogna è lo storytelling made in KIWI sviluppato per Hip Hop Watches. La serie dedicata ai sognatori è interpretata da Bebe Vio ora designer della capsule collection Hip Hop DREAM STRONG.

LIVE LIGHT DREAM STRONG, il titolo scelto da KIWI per questo nuovo capitolo della serie, che porta per la prima volta in TV il concept #SerialDreamers – il tempo è dalla parte di chi sogna con uno spot in programmazione anche durante “La vita è una figata”, trasmissione condotta dalla stessa atleta. Nello spot, una grintosa Bebe si muove veloce come in pedana. Tira, schiva, affonda. Ma i suoi movimenti non incontrano un avversario: sferrando colpi di colore su una grande tela, Bebe dà invece vita a una perfomance di leggerezza e positività.

Lo spot, diffuso anche sul web, lancia una campagna integrata a tuttotondo firmata interamente KIWI. Su hiphopwatches.it, oltre ai contributi dei precedenti testimonial, è già online un’intera sezione riservata ai video doc con cui Bebe ha voluto raccontare aspetti inediti della sua personalità. Insieme allo spot tv e web, il sito dedicato e un piano di contenuti social, completa l’operazione il concorso DREAM STRONG. Su dreamstrong.it Hip Hop mette in palio gli orologi della capsule by Bebe Vio e una Dream Card da 1000€ da investire sui propri sogni.

Per partecipare basta condividere la propria TO DREAM LIST, cioè una lista di tre sogni che si vorrebbero realizzare con all’eventuale vincita.

“Crediamo che #SerialDreamers, il tempo è dalla parte di chi sogna possa definirsi un format ormai consolidato, che da un anno riesce a raccontare i retroscena delle vite di sognatori d’eccezione, comunicando di volta in volta un messaggio diverso ma coerente con il concept originale: se credi in un sogno e vivi ogni secondo del tuo tempo a inseguirlo, il tempo stesso saprà sempre ripagarti”, ha spiegato Leonardo Bonaccorso, copywriter di KIWI.

“Per noi è stato un grande riconoscimento poter aggiungere alle storie di Hip Hop quella di un’instancabile sognatrice come Bebe Vio. Durante i giorni di shooting, è stato impossibile rimanere estranei alla sua carica”,  ha aggiunto Alessandra Versaci, Account Director.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

J. Walter Thompson svela con Bebe Vio i segreti della filiera Barilla

- # # # #

Barilla con Bebe Vio

Bebe Vio sarà l’inviata speciale sul campo e negli stabilimenti Barilla in una serie di puntate sulla piattaforma Guardatustesso.it.

Forte della sua spontaneità e della sua irriverente simpatia, Bebe intervisterà gli esperti Barilla per soddisfare tutte le curiosità sulla pasta e sui sughi dell’azienda di Parma: da dove viene il grano utilizzato? Che cos’è la miscela di grani? È vero che il pomodoro dei sughi è italiano? Queste e altre domande troveranno risposta dalla viva voce dei protagonisti della filiera.

Le puntate saranno visibili a partire dall’1 ottobre in una sezione appositamente creata di Guardatustesso.it ed è prevista una programmazione videonetwork a supporto curata da OMD.

CREDITS

CEO & Chief Creative Officer: Sergio Rodriguez
Senior Copywriter: Maurizio Cappelletti
Senior Art Director: Angelo Marino
Client Service Director: Valentina Salice
Account Supervisor: Monica Lomazzi
Senior Account Executive: Matteo Piagno
Junior Account: Luca Andreose
Digital Strategist: Valentina Lillo
Agency Producer: Alberto Carloni
Casa di Produzione: Basement
Regia: Vittorio Bonaffini

articoli correlati

MEDIA 4 GOOD

Fondazione Vodafone: nasce OSO – Ogni Sport Oltre, la community per gli atleti con disabilità

- # # # #

Fondazione Vodafone: al via oso – ogni sport oltre

Fondazione Vodafone lancia OSO – Ogni Sport Oltre, la prima comunità digitale aperta a tutti per avvicinare le persone con disabilità allo sport.

La presentazione di OSO si è tenuta oggi a Roma, nella cornice della Sala della Scherma del CONI, alla presenza del Presidente CONI Giovanni Malagò, del Presidente del CIP Luca Pancalli, dell’Amministratore delegato di Vodafone Italia Aldo Bisio, e del Presidente di Fondazione Vodafone Italia Enrico Resmini. Hanno inviato un messaggio di partecipazione e di sostegno il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin e il Ministro per lo Sport Luca Lotti. Sono intervenuti con la loro testimonianza gli atleti paralimpici Alex Zanardi, già Presidente di Fondazione Vodafone Italia, e Bebe Vio.

OSO – Ogni Sport Oltre è la prima piattaforma digitale che mette in rete tutte le informazioni utili a chi vuole praticare sport in Italia e creare una comunità di utenti fra persone con disabilità, le famiglie, gli istruttori e i professionisti sportivi e tutti coloro che sono appassionati di sport, veicolando un modello inclusivo di partecipazione, perché lo sport sia davvero un’opportunità per tutti.

L’obiettivo di Fondazione Vodafone è quello di aumentare in modo significativo il numero delle persone con disabilità che praticano una disciplina sportiva, creando uno strumento pratico, digitale e fruibile per mettere a sistema tutte le realtà che si occupano di sport e disabilità attraverso la piattaforma ognisportoltre.it e la App OSO, disponibile per Android e iOS.

Una piazza virtuale suddivisa in sezioni con una parte informativa di news, approfondimenti e storie, una sezione di geolocalizzazione delle strutture accessibili filtrati per sport e tipologia di disabilità cui si rivolgono, una community in cui condividere le proprie storie, leggere le testimonianze e cercare professionisti e tecnici che possano supportare la propria preparazione, una sezione dedicata ai progetti delle associazioni che lavorano sul territorio, e un marketplace in cui scambiare e acquistare attrezzature e ausili per la pratica sportiva.

La piattaforma OSO – Ogni Sport Oltre, che ospita già i circa 40 progetti nazionali e locali selezionati attraverso il bando da 1,9 milioni di euro (concluso a maggio 2017), è aperta a tutte le associazioni che vogliono far conoscere il proprio progetto, e accedere ad una raccolta fondi da parte degli utenti della community. Il crowdfunding è supportato da Eppela.

Gli 11 progetti nazionali risultati vincitori del bando sono: Lo Sport e non solo dell’A.S.D. Onlus Sa.Spo, Con il BASS lo snowboard è per tutti di Antenne Handicap Vda Onlus, Baskin: la terza via di Associazione Baskin, Insuperiamoci 2017/2018 dell’A.S.D. Total Sport, Sportability Italy della Cooperativa Sociale Download – Albergo Etico Onlus, Rowing for All della Federazione Italiana Canottaggio, Campionato Regionale Interscolastico di Calcio Balilla integrato della Federazione paralimpica italiana Calcio Balilla, Tuffiamoci della Federazione Italiana Sport Disabilità Intellettiva Relazionale, Summer Camp AITA di Progetto AITA Onlus, Saling for All di Spazio Vita Niguarda Cooperativa Sociale Onlus e Poseidon 2.0 di vEyes Onlus.

I 28 progetti con impatto locale che si sono aggiudicati il finanziamento in modalità crowdfunding nella piattaforma OSO – Ogni Sport Oltre, cui Fondazione Vodafone Italia contribuirà raddoppiando gli importi donati al raggiungimento del 50% del totale richiesto, sono disponibili al link.

Fondazione Vodafone ha selezionato inoltre altri quattro progetti, per il loro forte impatto di sensibilizzazione verso l’integrazione e la diffusione della pratica sportiva soprattutto verso il mondo dei giovani e delle scuole.

  1. Games for Inclusion di A.S.D. Special Olympics Italia Onlus che propone percorsi educativi rivolti alle scuole per studenti con disabilità intellettivo-relazionale;
  2. Route 22, della A.D.S Progetto 22 che documenterà il viaggio in nord Europa di Andrea Devicenzi Massimo Spagnoli, entrambi atleti con disabilità, attraverso un documentario che sarà raccontato sulla piattaforma di OSO e attraverso la divulgazione in più di 100 scuole medie e superiori;
  3. Obiettivo 3, il progetto promosso da Alex Zanardi per identificare atleti motivati a farsi guidare e allenare per arrivare ai Giochi Paralimpici di Tokyo 2020;
  4. Giochi Senza Barriere Roma 2017, organizzato dall’Associazione art4sport ONLUS nata dalla storia di Bebe Vio, per promuovere lo sport paralimpico e l’integrazione fra bambini disabili e normodotati;

Il progetto è stato realizzato in collaborazione con il CIP – Il Comitato Italiano Paralimpico. I principali Partner di Oso – Ogni Sport Oltre, ad oggi sono Huawei Italia e Fondazione CON IL SUD, che hanno abbracciato la causa di Fondazione Vodafone, sostenendo il progetto e contribuendo a fare rete per la creazione di questa comunità digitale.

articoli correlati

AZIENDE

Al via la fase finale di #MetticiEnergia, video contest di Sorgenia presieduto da Bebe Vio

- # # # # #

campagna Sorgenia

Un concorso tra videomaker di tutto il mondo per raccontare l’energia nei modi più originali e innovativi. È questa l’idea del video contest #MetticiEnergia, lanciato da Sorgenia in collaborazione con la piattaforma di video crowd sourcing Userfarm.

Una giuria di esperti – presieduta dalla campionessa Bebe Vio, testimonial di Sorgenia – ha individuato, tra i cento lavori arrivati, i trenta più interessanti che hanno saputo rispondere nel modo più originale alla domanda “Dove metti energia?”. Si tratta di video provenienti da quattrordici Paesi, realizzati da giovani videomaker di età compresa tra i 21 e i 30 anni, che hanno re-interpretato in maniera personale il concetto di energia. Tra i trenta video preselezionati, visibili sui canali Facebook, Twitter e Instagram di Sorgenia, saranno scelti i dieci vincitori, proclamati a colpi di like dagli utenti dei social e con il voto delle giuria composta da esperti di comunicazione e rappresentanti dell’azienda: Riccardo Robiglio fondatore dell’agenzia Red, Francesco Pistorio produttore della casa di produzione Mercurio, Simone Lo Nostro e Miriam Frigerio rispettivamente Direttore Mercato & Ict e Brand & Communication Manager di Sorgenia.

“È stato molto divertente, ma anche molto difficile” racconta Bebe Vio. “I video erano veramente tanti e tutti sorprendenti per creatività e simpatia. Non è stato semplice doverne scegliere solo trenta. Per fortuna, nella selezione dei dieci vincitori saremo aiutati dagli utenti dei social network”. I vincitori si aggiudicano un compenso per la realizzazione del video e la visibilità nella gallery #MetticiEnergia sulle property di Sorgenia; gli altri, invece, vincono un anno di musica gratis su Deezer. “È stato entusiasmante vedere, grazie a questo contest, come giovani e appassionati di videomaking da diversi paesi del mondo abbiano interpretato il concetto di energia, così immateriale ma sempre presente nelle nostre vite, con l’intento di darne una lettura inconsueta e talvolta nuova” ha affermato Simone Lo Nostro, Direttore Mercato & ICT di Sorgenia. “Siamo molto soddisfatti per i contributi raccolti che abbiamo reso disponibili sui nostri social, inaugurando anche il nuovo canale Instagram di Sorgenia”. “Questo progetto parla di valori e di passione, dell’energia pura che le persone sono in grado di mettere in ciò che fanno. La crowd di Userfarm ha saputo intercettare e creare storie bellissime, autentiche, calde. Una scelta ideale per un’azienda che vuole coinvolgere le persone nel proprio mondo di marca”, aggiunge Anna Cappellini, Head of Strategy di Userfarm.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Sorgenia: oltre 3 milioni di views per la campagna e il “YouTube Ads Leaderboard”

- # # # # # #

campagna Sorgenia

La campagna di Sorgenia con protagonista la campionessa paralimpica Bebe Vio si è aggiudicata il “YouTube Ads Leaderboard” di aprile, per aver raggiunto (in un solo mese dal lancio) oltre 3 milioni di visualizzazioni.

“Non conta quanto è difficile la sfida, conta l’energia che ci metti!” è il claim dell’adv che è risultato essere tra i più popolari nel mese. I parametri per determinare i vincitori sono oggettivi e si basano sul numero totale di visualizzazioni in Italia, la visibilità organica e la percentuale media di visualizzazioni. I tre soggetti hanno ottenuto un view through rate del 30%, ben al di sopra dei benchmark di riferimento.
La campagna racconta in modo sorprendente ed emozionante la possibilità di scegliere come usare la propria energia nelle sfide di ogni giorno. Per farlo l’agenzia creativa, RED Robiglio&Dematteis ha creato tre soggetti che, attraverso scene di vita quotidiana della campionessa, coinvolgono lo spettatore.

“È motivo di grande soddisfazione e orgoglio per noi esserci aggiudicati lo “YouTubeAds Leaderboard” con la nostra campagna. Siamo un operatore piccolo rispetto ai colossi che come noi si sono aggiudicati questo prestigioso premio, ma la nostra grande passione e lo spirito e il coinvolgimento che hanno animato il nostro team lungo tutto il percorso fatto per lanciare il nostro spot, ci hanno sicuramente aiutato a competere con questi grandi player del mondo dell’ADV.
Per altro mi risulta che sia la prima volta in Italia che un operatore del mondo dell’energia riesce ad aggiudicarsi un simile riconoscimento e la cosa, va da sé, ci rende ancora più fieri.
Evidentemente la nostra straordinaria testimonial Bebe Vio, che continua a fare incetta di premi e allori in ogni contesto, ci ha trasmesso un po’ della sua forza a fame di vittoria. Questo riconoscimento inoltre rafforza la nostra convinzione che la continua ricerca di un modo nuovo di comunicare e rapportarci con i clienti, privilegiando il valore dei messaggi e la qualità customer experience digitale, sia la strada giusta per essere protagonisti nel mercato di oggi e soprattutto di domani”, ha commentato Simone Lo Nostro, Direttore Mercato & ICT di Sorgenia.

“I complimenti li meritano soprattutto le persone di Sorgenia. Hanno avuto il coraggio di sfidare il mercato con un testimonial a suo modo provocatorio, con un trattamento visivo forte, e raccontando l’energia come un valore umano prima che un servizio e dunque creando massima condivisione in rete. Un coraggio e una determinazione che riflettono il modo in cui Sorgenia è cambiata proponendo un modello di relazione con le persone totalmente nuovo, evoluto, al passo con quello che succede nei Paesi più moderni dove il mercato libero dell’energia è molto più sviluppato”, hanno commentato Robiglio e Dematteis.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Bebe Vio incontra le Pink Runners di Schüco Italia

- # # # #

Bebe Vio incontra le Pink Runners di Schüco Italia

In occasione della Pink Run, la corsa non competitiva a scopo benefico a cui hanno preso parte 35 dipendenti della padovana Schüco Italia, Bebe Vio ha incontrato le Pink Runners Schüco. Una sorpresa volta a sostenere l’impegno e la passione delle partecipanti, nonché una testimonianza di rilievo per valorizzare i benefici di uno stile di vita sportivo come antidoto alle conseguenze della sedentarietà e come momento di condivisione extra lavorativo.

“Il gruppo delle Pink Runners Schüco è nato da qualche anno, quando un piccolo numero di nostre dipendenti ha iniziato a prendere parte alla corsa non competitiva riservata esclusivamente alle donne. Quest’anno abbiamo deciso di contribuire concretamente all’iniziativa che, oltre ad avere finalità benefiche in favore di associazioni Onlus che operano nel territorio, ben si inserisce nel contesto dei valori aziendali legati allo Sport. L’azienda infatti promuove la sana attività sportiva dei collaboratori non solo a vantaggio della salute della persona, ma anche come momento di condivisione post lavoro. L’entusiasmo delle Pink Runners Schüco, negli anni, ha portato alla crescita graduale del gruppo, tanto che quest’anno hanno preso parte alla manifestazione ben 35 dipendenti, a cui abbiamo voluto organizzare una sorpresa per infondere loro un’ulteriore carica di energia”, ha spiegato l’ing. Roberto Brovazzo, Direttore Generale Schüco Italia.

Per sostenere la passione e l’impegno delle proprie Pink Runners, infatti, Schüco Italia ha organizzato loro un incontro a sorpresa con la schermitrice Bebe Vio, oro ai Giochi paraolimpici di Rio de Janeiro 2016 e soprattutto testimonianza emblematica di come,  con la giusta dose di volontà, grinta e competitività, qualsiasi traguardo possa essere raggiunto e qualsiasi limite superato. Grande sostenitrice del lavoro di squadra e dell’eccellenza in senso lato, l’atleta ha trasmesso a tutte le donne presenti una grande carica di positività, esortandole non solo a coltivare e condividere le proprie passioni sportive, ma anche a dare sempre il massimo nell’ottica di migliorare continuamente le proprie performance in ogni aspetto della vita.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

RED Robiglio&Dematteis e TMM Media firmano la nuova campagna di Sorgenia. On air dal 26 marzo in tv e su stampa

- # # # # # #

campagna Sorgenia

“Non conta quanto è difficile la sfida, conta l’energia che ci metti!”. Questo è il claim della nuova campagna di Sorgenia che ha scelto la campionessa paralimpica Bebe Vio come propria testimonial, sarà on air da domenica 26 marzo.

In tutta la creatività i concetti di energia e sfida sono centrali e strettamente correlati a quello di scelta con cui l’azienda, lo scorso luglio, ha presentato la propria innovativa offerta per le famiglie e il nuovo posizionamento sintetizzato nel pay off “Your Next Energy”.

Lo spot andrà in onda secondo la programmazione più affine al target di riferimento su canali dei circuiti Rai, Publitalia, Digitalia, Cairo, Sky, Discovery e Class. La campagna è completata da due soggetti stampa, pianificati sui più diffusi quotidiani italiani: Corriere della Sera, La Repubblica, La Stampa, Il Sole 24 Ore, Il Messaggero, MF.

Ad aprile comincerà la pianificazione sul web con alcuni soggetti ad hoc; è prevista nei mesi a seguire una pianificazione radio rivolta al target delle piccole imprese e delle partite iva, con la voce di Bebe Vio che farà da filo conduttore.

La creatività è curata dall’agenzia RED Robiglio&Dematteis. La pianificazione media è di TMM Media. La produzione è stata curata da Mercurio con la regia dei Samen, entrambi confermati dopo la collaborazione positiva dell’estate 2016. LGS SportLab – agenzia specializzata nella gestione dei diritti di immagine, del marketing e della comunicazione in ambito sportivo – ha curato la relazione dell’atleta con l’azienda.

“Bebe rappresenta l’energia, la positività, la capacità di affrontare le sfide grandi e piccole della vita. Ma, al contempo, è una giovane donna la cui quotidianità è fatta di tecnologia, innovazione, divertimento e passione. Oltre a essere un’atleta straordinaria che ha realizzato, con la propria vittoria alle Paralimpiadi di Rio, una grande impresa. La versatilità di Bebe, la sua innata simpatia e la sua capacità di comunicare ne fanno la testimonial perfetta, in grado di parlare a tutti i target di Sorgenia: da quello corporate, a quello business sino ad arrivare ai clienti residenziali cui è destinata la nostra offerta digitale”, ha spiegato Gianfilippo Mancini, Ad di Sorgenia.

Nel film per la tv emerge l’immagine di Bebe Vio atleta: dapprima appare una figura in movimento in lontananza, all’interno di una palestra. L’inquadratura si stringe e suggerisce l’idea che non si tratti di una sportiva qualunque; si svela per un istante il volto di Bebe in allenamento. Compaiono in rapida sequenza le immagini che ripercorrono le sue vittorie e la sua contagiosa esultanza. Poi la scena torna in palestra. Bebe ferma, calma, in primo piano; ha terminato gli allenamenti, guarda nella macchina da presa raccontando, con la sua esperienza, come si diventa campioni nello sport e nella vita: con energia.

Credits:

Executive Producer: Francesco Pistorio
Producer: Victoria Rabbogliatti
Regia: SAMEN
Dop: Mauro Chiarello
Direttore di produzione: Pina Salmoiraghi
Scenografa: Rita di Marco
Costumista: Diamante Cavalli
Aiuto Regista: Alessandro Trovò
Post Produzione audio/video: Peperoncino

 

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Rinnovo a 360° per il programma autonomy di FCA. Leo Burnett e Arc firmano il progetto

- # # # # # #

il programma Autonomy di FCA

Il programma Autonomy di FCA si rinnova completamente presentando nuove testimonial, sito aggiornato e offerte commerciali più vantaggiose.

Tre iniziative importanti, che ben illustrano lo spirito con cui il programma Autonomy dal 1995 pensa ogni giorno alle persone con ridotte capacità motorie, sia attraverso allestimenti speciali per le auto del gruppo FCA, sia attraverso la sponsorizzazione di eventi sportivi e di attività innovative. Alla base dell’iniziativa vi è l’idea che garantire la mobilità a tutti sia un grande obiettivo morale e civile e un fondamentale presupposto dello sviluppo economico e culturale della società moderna: per le persone con disabilità il ritorno alla guida segna uno dei passi più rilevanti al rientro nella vita di ogni giorno.

Il sito Autonomy si rinnova per offrire alle persone una nuova esperienza di navigazione, semplice e al tempo stesso coinvolgente. Innanzitutto è stata individuata un’identità di marca distintiva per caratterizzare la presenza in rete di Autonomy, a partire dal logo con il segno grafico del cerchio. Si è poi scelto di raccontare il programma speciale di FCA e i suoi servizi attraverso un approccio umano ed emozionale, ispirato ai più attuali trend di web design: pagine a scorrimento verticale, grandi immagini, grafica pulita e minimale che permette di mettere in evidenza in modo chiaro ed esplicativo le possibili azioni all’interno del sito. Soprattutto, il sito è stato progettato per essere accessibile, comprensibile e fruibile da tutti gli utenti, indipendentemente dai dispositivi utilizzati, comprese le diverse tecnologie “assistive”, anche tramite l’impostazione di preferenze riguardanti colori, dimensioni, caratteri e suoni.

Autonomy presenta tre nuove testimonial, tre atlete che rappresentano al meglio lo spirito di libertà e impegno promosso dal programma: Bebe Vio, Martina Caironi e Manuela Migliaccio. Grazie a loro, la comunicazione di Autonomy effettua una vera e propria svolta e affronta la disabilità con simpatia, ironia e anche la leggerezza di tre ragazze belle e autentiche che sanno parlare lo stesso linguaggio di tutti i giovani. Sono loro le protagoniste della nuova campagna di comunicazione ideata dall’agenzia Leo Burnett per stampa e web.

Ogni ragazza è ritratta dal fotografo di fama internazionale Dirk Vogel, con tre differenti soggetti: con un suggestivo primissimo piano del loro volto, l’immagine è abbellita da divertenti emoticon che riassumono i traguardi raggiunti finora e il loro impegno quotidiano per migliorare le proprie prestazioni. Il tutto sottolineato dal claim “Ho solo scaldato i motori” che ne preannuncia la volontà a conquistare nuovi podi internazionali. Del resto, Bebe Vio è campionessa paralimpica e mondiale in carica di fioretto individuale, Martina Caironi è campionessa paralimpica sui 100 metri piani ai giochi di Londra 2012 e Rio 2016. La stessa determinazione anima Manuela Migliaccio che a giugno 2016 ha siglato il record mondiale di camminata con l’aiuto di un esoscheletro bionico: quindici chilometri sul lungomare di Rimini, in sette ore e trenta minuti. Insomma, sono tre ragazze che hanno affrontato grandi sfide ma che sfidano il futuro con determinazione, fascino e ironia.

Fino al 30 giugno, tutti i clienti appartenenti alla categoria “Autonomy” che acquisteranno una vettura o un veicolo commerciale FCA riceveranno “Maximum Care” compreso nel prezzo, cioè due anni di garanzia aggiuntiva rispetto a quella convenzionale del costruttore, per un totale di 4 anni complessivi. La garanzia sarà valida fino al quarto anno dalla data di prima immatricolazione o fino a 60 mila chilometri di percorrenza, cessando al raggiungimento di uno di questi limiti.

Maximum Care è così un motivo in più per apprezzare l’intera gamma di veicoli FCA (dei marchi Fiat, Lancia, Alfa Romeo, Abarth, Jeep e Fiat Professional) che può essere allestita con speciali dispositivi seguendo i criteri sviluppati da Autonomy. Si tratta di soluzioni semplici da installare perfettamente integrate nell’abitacolo senza compromettere ergonomia, abitabilità, comfort e sicurezza della vettura. Si affiancano ai comandi di serie consentendo così la guida anche a persone senza difficoltà motorie. Inoltre, si possono smontare facilmente e offrono quindi il vantaggio di poter rivendere l’auto sia attrezzata sia come una vettura normale.

Agenzia: Leo Burnett Italia
Executive Creative Directors: Alessandro Antonini e Francesco Bozza
Group Creative Director: Davide Boscacci
Creative Director: Antonella Comoglio
Art Director: Isabella Ferraris
Copy Writer: Antonella Comoglio
Account Director: Romana Ambrogini
Account Executive: Ludovica Meo
Art Buyer: Laura Nadalutti
Fotografo: Dirk Vogel

Per sito web:
Agenzia: Arc
Managing Director: Stelio Spadaro
Creative Director: Fabiana Dinoi
Technical Director: Gianluca Mori
Project Manager: Claudia Olivieri e Katia Cassetta
Content Manager: Barbara Berardi
Art Director: Elisa Carpenè
Front End Developers: Alessandro Giua
Back End Developers: Marco Carrodano

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Bebe Vio e Sorgenia all’insegna dell’energia: presentata a Milano la nuova campagna

- # # # # # #

Bebe Vio

“Quello che conta è l’energia che ci metti”, e Bebe Vio, campionessa paralimpica di scherma, rappresenta perfettamente lo spirito della nuova campagna di Sorgenia. Presentata questa mattina a Milano, la nuova campagna del brand mette al centro l’energia come forza per affrontare al meglio la vita di tutti i giorni, per vincere le sfide che la quotidianità ci mette davanti. Come sottolinea la stessa campionessa, raccontando perchè, tra le tante proposte per diventare testimonial, abbia scelto proprio Sorgenia: “Io e Sorgenia abbiamo avuto una storia simile, dopo la nascita abbiamo avuto diverse difficoltà e periodi complicati, ma anche una voglia incredibile di ripartire e di affrontare tutte le sfide”.
“Bebe Vio è un ragazza straordinaria che tutti gli Italiani hanno imparato a conoscere e ad amare” ribadisce Gianfilippo Mancini, AD di Sorgenia. “Quando abbiamo pensato a lei come nostra testimonial, due mesi fa, l’idea ci ha immediatamente entusiasmato. Bebe porta con sé una straordinaria energia positiva ed è riuscita a costruire una relazione speciale con il suo pubblico grazie ai suoi valori sportivi e umani a partire dalla sua innata spontaneità. Cercavamo una testimonial della nuova Sorgenia che fosse forte, simpatica e nativa digitale. Bebe incarna i valori in cui crediamo e siamo molto orgogliosi che anche lei abbia sposato il nostro progetto”. Energia e sfida sono le due parole chiave della nuova campagna, che partirà il 26 marzo: si tratta di una dichiarazione d’impegno rispetto al futuro, che si integra e arricchisce il pay off “Your next energy”, scelto dall’azienda lo scorso luglio in coincidenza del lancio della propria innovativa offerta per le famiglie.

La creatività è dell’agenzia RED Robiglio&Dematteis, la pianificazione media di TMM Media.  La produzione è stata curata da Mercurio con la regia dei Samen, entrambi confermati dopo la collaborazione positiva dell’estate 2016. LGS SportLab – agenzia specializzata nella gestione dei diritti di immagine, del marketing e della comunicazione in ambito sportivo – ha curato la relazione dell’atleta con l’azienda. “Il cuore della nostra comunicazione rimane comunque il digital” afferma Simone Lo Nostro, Market & ICT Manager dell’azienda. “Per questa volta ci siamo concetrati anche sul mezzo televisivo perchè Bebe Vio è un testimonial straordinario, che richiedeva quindi un nostro impegno sia dal punto di vista economico che di sforzi verso la tv. Tuttavia le nostre corde rimangono connesse al digitale, dove pubblicheremo display e video (sia spot che backstage) della campagna. La campagna partirà il 26 marzo e rimarrà on air per circa 5-6 settimane, in cui oltre al digitale e alla tv la campagna verrà splittata sui quotidiani (sportivi soprattutto, vista l’importanza del nostro testimonial) e sulla radio”. Sull’azienda: “L’azienda conta oggi circa 200mila clienti, 100mila a partita IVA e 100mila residenziali. Se prima contavamo di aumentare ogni 12 mesi di circa 100mila clienti, oggi, insieme a Bebe Vio, siamo sicuri di riuscirci”. Concludendo, il manager ricorda come “dal 2015 la società ha una nuova compagine azionaria, composta dalle prime cinque; dopo alcuni anni di difficoltà, nel 2016, l’azienda ha conseguito una generazione di cassa di oltre 100 milioni di euro”.

articoli correlati

MEDIA

Le buone notizie e 22 grandi firme protagonisti del nuovo numero di Wired; in copertina Bebe Vio

- # # # #

In edicola il nuovo numero di Wired

Dopo la nuova bellezza, le buone notizie e chi ci fa capire che il mondo di oggi è il migliore in cui si possa vivere. È in edicola il nuovo numero del trimestrale di Wired, edito da Condé Nast. Come spiega il direttore Federico Ferrazza nel suo editoriale, questa edizione del bookazine è dedicata “alle buone notizie e ai loro ambasciatori. Viviamo in un mondo migliore, ma non ce ne rendiamo conto. Se infatti dicessimo che «il mondo sta meglio rispetto a vent’anni fa», solo una minoranza crederebbe a questa affermazione. Eppure le cose stanno proprio così. Lo dicono i numeri su scala mondiale. Basti pensare che nel 1970 il 60% delle persone viveva sotto la soglia di povertà, nel 2015 il dato è sceso al 9,6%”.

Introdotte da un prologo del presidente uscente degli Stati Uniti Barack Obama, 22 grandi firme ci mostrano con le loro parole e con le loro imprese quanto il mondo di oggi sia il migliore in cui si possa vivere. Partendo dalla forza di volontà della campionessa paralimpica Bebe Vio, alla quale è dedicata la copertina, questi gli altri protagonisti del numero: Ilaria Capua, virologa ed ex deputata; Riccardo Sabatini, scienziato e imprenditore; Kerry Kennedy, scrittrice e attivista; Björk, musicista; Sheryl Sandberg, numero due di Facebook; Giorgio Chiellini, calciatore della Juventus; Jan Fabre, artista visivo e coreografo; Satya Nadella, ceo di Microsoft; Joi Ito, venture capitalist; Vittorio Storaro, direttore della fotografia premio Oscar; Elon Musk, fondatore di Tesla e SpaceX; Mark Zuckerberg, ceo di Facebook; Al Gore, ex vice presidente degli Usa e premio Nobel per la pace; Vincenzo Balzani, scienziato accademico dei Lincei; André Borschberg, pilota di Solar Impulse; Paolo Nespoli, astronauta e maggiore dell’Esercito; Franco Malerba, primo italiano nello Spazio; Luca Parmitano, astronauta e pilota dell’Aeronautica; Samantha Cristoforetti, astronauta e pilota militare; Maurizio Cheli, astronauta e imprenditore; Umberto Guidoni, astronauta e astrofisico; Roberto Vittori, astronauta e generale di Brigata aerea.

Al tema delle buone notizie, è dedicata anche un’intera sezione del sito di Wired Italia, con le 100 good news che hanno caratterizzato il 2016 e che influenzeranno il 2017.

articoli correlati