AZIENDE

Riparte B Heroes, programma di valorizzazione delle startup. Intesa Sanpaolo è main partner

- # # # # #

b heroes

B Heroes è un percorso di accelerazione, della durata di circa 8 mesi, rivolto ad aziende ad alto contenuto di innovazione con sede operativa in Italia. Il programma, ideato da lm foundation – fondazione nata dalla volontà di Fabio Cannavale di promuovere lo sviluppo sostenibile – è volto a favorire la crescita del tessuto imprenditoriale e l’innovazione nei nuovi business grazie a sostegno formativo, empowerment, accesso a finanziatori e supporto nella promozione e comunicazione.

Il programma è rivolto in particolare a giovani imprenditori per fornire sostegno finanziario, cultura imprenditoriale e visibilità, oltre ad aprire il mondo delle imprese tradizionali alla open innovation, favorendo l’interscambio tra “nuovi” e “vecchi” imprenditori.

“Siamo felici di annunciare l’avvio della nuova edizione di B Heroes”, afferma Fabio Cannavale, ideatore di B Heroes. “Anche quest’anno aziende affermate e imprenditori di successo metteranno a disposizione il proprio tempo e la propria expertise per il programma di accelerazione che nel 2018 ha aiutato a crescere alcune tra le migliori start up italiane che hanno raccolto complessivamente finanziamenti per oltre 20 milioni di euro. Per la realizzazione di questo grande successo è stato determinante il supporto del main partner, Intesa Sanpaolo, che ha attivamente sostenuto il progetto permettendone la realizzazione”.

“Investimenti, innovazione e cultura digitale rappresentano importanti acceleratori dell’economia reale e hanno contribuito a portare le aziende fuori dalla crisi favorendo il loro rilancio. Il nostro sostegno a B Heroes per il secondo anno consecutivo testimonia la volontà del Gruppo di dare impulso ai percorsi di innovazione e di eccellenza per favorire la crescita del Paese, mettendo a confronto le idee di impresa con i manager di aziende strutturate più innovative. Con B Heroes l’anno scorso abbiamo fatto un grande lavoro di squadra e abbiamo dimostrato di avere a cuore la crescita di questo paese, supportando una iniziativa che ha in sè la vocazione del sogno. Dietro le startup, infatti, ci sono giovani imprenditori con un sogno da realizzare e siamo orgogliosi di poterli accompagnare in un percorso di crescita che ci pone come solido riferimento per quanti credono nelle opportunità di networking”, commenta Stefano Barrese, Responsabile della divisione Banca dei Territori di Intesa Sanpaolo.

Le tappe del roadshow

A partire dal 9 ottobre inizierà il roadshow del progetto in location selezionate e innovative. La prima tappa è prevista a Milano, presso Cariplo Factory: l’hub di open innovation, CSR e talent management creato da Fondazione Cariplo. Gli eventi territoriali, nel corso dei quali verranno svolte le prime selezioni delle startup candidate, si protrarranno fino alla fine di novembre coprendo l’intero territorio nazionale. Le selezioni saranno svolte in relazione alle migliori capacità di sviluppo imprenditoriale e valorizzazione delle competenze.

Le imprese selezionate potranno accedere a un percorso di formazione, coaching e accelerazione durante il quale verranno effettuate eliminazioni che porteranno all’individuazione dei
migliori partecipanti.

Come la passata edizione, B Heroes sarà raccontato attraverso un format televisivo che si concluderà con la proclamazione dell’impresa vincitrice, la cui idea imprenditoriale potrà essere supportata da un investimento minimo di € 500.000.

Candidature aperte fino al 31 ottobre

Per partecipare alle selezioni, le startup interessate devono accedere al sito Bheroes.it. Per candidarsi devono garantire i seguenti requisiti: operare in Italia, proporre innovazione di
prodotto, di servizio, di processo, di modello di business ed essere pronte per attivarsi sul mercato.

Le candidature sono aperte fino al 31 ottobre. In questa prima fase di avvio, sono già 500 le start up candidate con una provenienza diversificata su tutto il territorio nazionale. Lo scorso anno 542 startup hanno inviato domanda per partecipare al progetto. Delle 250 incontrate, 12 sono state selezionate per partecipare al processo di accelerazione in un’operazione che ha coinvolto 130 mentor – tra imprenditori, manager e innovatori italiani di successo – e portato all’assegnazione di un investimento finale di 800.000 Euro.

I Partner  del progetto

Main partnerIntesa Sanpaolo, gruppo bancario leader in Italia e impegnato in prima fila per l’innovazione e la crescita del sistema imprenditoriale del Paese, sostiene attivamente il progetto
permettendone la realizzazione e coinvolgendo territori, imprenditori e il proprio Innovation Center che coerentemente con la propria missione di fungere da motore di una nuova economia del Paese, metterà a disposizione di alcune start up selezionate dei premi consistenti in percorsi di professionalizzazione orientati allo scale up internazionale.

Partner della selezioneBoost Heroes società di partecipazioni promossa da Fabio Cannavale con più di 50 soci, che ha già investito in oltre 70 startup negli ultimi 3 anni. Boost Heroes garantisce il percorso di selezione.

Partner tecnicoCariplo Factory è l’hub di open innovation, CSR e talent management creato da Fondazione Cariplo con l’obiettivo di supportare la crescita delle imprese innovative più promettenti. Cariplo Factory collabora con B Heroes mettendo a disposizione delle start up, coach e
mentor.

Partner tecnico della selezioneGELLIFY è la prima piattaforma di innovazione B2B in grado di connettere le start-up software digital alle aziende tradizionali. GELLIFY garantisce accesso a investimenti, competenze e network, fattori chiave che abilitano la crescita delle start-up.

Partner che ospiteranno le tappe di selezione territoriali già confermati: Cariplo Factory, Talent Garden e Copernico a Milano, TTG Travel Experience a Rimini, Fondazione Università ca’ Foscari a Venezia, Intesa Sanpaolo Innovation Center a Torino, Intesa Sanpaolo Innovation Hub a Napoli, ComoNExT Innovation Hub a Como, LVenture Group a Roma, Nana Bianca a Firenze, Fondazione Golinelli a Bologna, Trentino Sviluppo a Rovereto, Impact Hub a Bari.

articoli correlati

AZIENDE

B Heroes, al via il programma TV e la campagna di comunicazione digitale firmata YAM112003

- # # # # #

B Heroes

Stanno lavorando da oltre un mese insieme ai migliori imprenditori di nuova generazione e ai manager delle aziende più innovative in Italia le 32 startup protagoniste delle prime due puntate di B Heroes, in onda sul canale NOVE di Discovery Italia il 9 e 16 marzo alle ore 23.00, prodotto da YAM112003.

Aziende attive da poco sul mercato, selezionate per far parte del programma B Heroes, il progetto promosso dal presidente della lm foundation, Fabio Cannavale – imprenditore nel mondo dell’innovazione e CEO di lastminute.com Group – con Intesa Sanpaolo per sostenere le migliori startup italiane favorendone la crescita e lo sviluppo.

Le 32 startup, suddivise in 4 categorie – Consumer Product , Business Innovation, Lifestyle, Sharing & Social guidate da 4 Supercoach: Ugo Parodi Giusino (Mosaicoon), Luca Ferrari (Bending Spoon), Gian Luca Comandini (You&Web), Davide Dattoli (Talent Garden) – hanno risposto alle domande e hanno dovuto sostenere la validità dei loro progetti imprenditoriali di fronte a un panel di imprenditori e manager di grande valore tra i quali Stefano Barrese, Responsabile Divisione Banca dei Territori di Intesa Sanpaolo; Silvia Candiani, AD di Microsoft Italia; Fabio Cannavale, Founder e CEO di lastminute.com Group; Laurent Foata, Managing Director Ardian Growth.

“In queste prime settimane siamo entrati nel merito di ciascuna idea badando soprattutto alla qualità degli imprenditori e alla loro capacità di rispondere agli stimoli e di sfruttare le opportunità. Con la messa in onda del programma vogliamo portare a conoscenza di un pubblico più ampio quali sono i passaggi, le difficoltà e le sfide di essere imprenditori. In Italia, è particolarmente importante valorizzare la capacità di cogliere gli insegnamenti e le opportunità create dagli errori di percorso: un requisito essenziale per chiunque voglia fare innovazione”, afferma Fabio Cannavale.

“Sbagliando si impara, a volte scoprendo qualcosa di inatteso e importante”, dichiara Stefano Barrese. “Cerchiamo nelle startup questo spirito pionieristico e di avanguardia, per condividere un percorso di scoperta e sviluppo e per incoraggiare gli imprenditori a non fermarsi se credono nella propria idea. L’impresa è per natura faticosa e sfidante, l’imprenditore è chi ci mette il coraggio e la fiducia e Intesa Sanpaolo vuole essere il partner fidato per supportare le startup, l’innovazione e la crescita del Paese”.

Intesa Sanpaolo, main partner dell’operazione,  sostiene attivamente la realizzazione di questo progetto coinvolgendo territori, imprenditori e il proprio Innovation Center, da sempre impegnato in programmi di accelerazione per startup e di open innovation.

Nella prima puntata saranno protagoniste le categorie Consumer Product e Business Innovation. La prima vede protagonisti giovani imprenditori, uomini e donne con idee destinate a influire sui nostri consumi, come poter far lavare la macchina sotto casa, vendere o comprare un appartamento senza l’intermediazione delle agenzie immobiliari, ma anche imparare rapidamente a studiare la chitarra o comprare un’auto usata sul web. La categoria Business Innovation è invece dedicata alle startup che rivolgono i propri prodotti e servizi ad altre aziende, ad esempio per applicare nuovi modelli di business, agli allevamenti, al settore dell’aviazione business, alla gestione delle spesa fiscali e al risparmio personale.

Al termine della puntata del 9 marzo e del 16 marzo si conosceranno le prime 12 startup che accederanno alla fase successiva in onda a maggio sempre sul NOVE e che si avvicineranno alla possibilità di ricevere un investimento di 800.000 euro.

Al tema dell’errore il 14 marzo a Milano, B Heroes dedica un evento aperto al pubblico: “B Heroes – Talks Imparare dagli errori: il percorso dell’innovazione. Innovatori di successo raccontano i loro fallimenti”. L’appuntamento vede coinvolti 15 tra imprenditori, manager e professionisti di diversi ambiti e attività che racconteranno, in prima persona, i propri errori, le riflessioni e le opportunità generate dagli stessi. L’appuntamento è presso Cariplo Factory/BASE, in Via Bergognone 34 dalle 15.30 alle 19.30.

Il percorso di B Heroes è inoltre raccontato attraverso un ampio piano di comunicazione digitale curato da YAM112003, attraverso il sito www.bheroes.it e i canali social dedicati (Facebook, Instagram, Twitter, YouTube e LinkedIn).

B Heroes è sostenuto da ulteriori partner tra le migliori aziende legate al business innovativo Amazon Web Service, BIP – Business Integration Partners, BonelliErede, Contactlab, Endevor Italia, Facebook, Google, House264, Mamacrowd, Microsoft, Sketchin, Seri Jakala, Vidiemme, che hanno messo a disposizione delle startup selezionate pacchetti di servizi per sviluppare sia il business che le proprie competenze.

articoli correlati

AZIENDE

Facebook e Google parte del progetto B Heroes, dedicato alle start up italiane più innovative

- # # # #

B Heroes

Con l’adesione di Facebook e Google al progetto promosso da Fabio Cannavale (imprenditore nel mondo dell’innovazione e CEO di lastminute.com Group) B Heroes può contare sulle migliori imprese innovative presenti in Italia per sviluppare il suo programma che ha come obiettivo di sostenere le migliori start up italiane favorendone la crescita e promuovendo una maggiore cultura d’impresa.

Si sono infatti riunite intorno al progetto un gruppo di aziende e di società di primo piano che permetteranno di offrire alle start up selezionate attraverso il tour che sta attraversando tutta l’Italia in questi giorni, un supporto completo di competenze altamente qualificate. Le partnership sono state sviluppate, infatti, con un criterio di estrema funzionalità e supporto concreto al progetto che pone al centro il tema della formazione dei nuovi imprenditori.
Grazie al supporto offerto dai partner si potrà offrire alle aziende che parteciperanno un ventaglio molto ampio di servizi e consulenze gratuite durante la fase di accelerazione: dal supporto sulle tematiche legali, alla comunicazione, dal digital advertising alla consulenza strategica

articoli correlati

AZIENDE

Nasce B Heroes il progetto realizzato da Fabio Cannavale con Intesa Sanpaolo e Discovery

- # # # # #

B Heroes

B Heroes, il progetto promosso da lm foundation, nasce da un’idea di Fabio Cannavale (imprenditore nel mondo dell’innovazione e CEO di lastminute.com Group) ed è realizzato in collaborazione con Intesa Sanpaolo e Discovery Italia.
Il progetto vuole favorire la crescita del tessuto imprenditoriale italiano, sostenendo aziende innovative nelle prime fasi di sviluppo e promuovendo una cultura d’impresa attenta alla sostenibilità ed all’impatto sociale.

B Heroes vuole inoltre, fare education sul tema, coinvolgendo un pubblico più ampio, anche grazie all’utilizzo dello strumento televisivo.
L’idea nasce dalla constatazione di quanto in Italia sia difficile il riconoscimento delle nuove imprese.
B Heroes pone al centro il tema della formazione dei nuovi imprenditori che si realizza per la prima volta attraverso un confronto diretto tra imprenditori nuovi e tradizionali, che potranno essere stimolati da idee e approcci innovativi.

“Voglio condividere l’esperienza della mia generazione di imprenditori, che ha imparato a innovare studiando e vivendo all’estero. La differenza tra la situazione italiana e quella di altri paesi non è nel numero di imprese che nascono, ma nella capacità del mondo imprenditoriale di collaborare e fare sistema, delle imprese tradizionali di investire in start up per innovarsi. Oggi chi vuol fare l’imprenditore in Italia rischia di essere un eroe solitario, per questo vogliamo creare un ambiente collaborativo in cui le idee e i talenti di ciascuno possano svilupparsi per il bene di tutti”, ha affermato Fabio Cannavale.

Ulteriori temi chiave promossi da B Heroes sono l’impatto sociale e la sostenibilità ambientale, requisiti oggi irrinunciabili per ogni tipo d’impresa e dei quali si terrà conto nelle fasi di selezione.
Durante il percorso le start-up avranno la possibilità di accedere a dei Boost Camp esclusivi dove si confronteranno tra loro e potranno usufruire di mentor d’eccezione in una dinamica peer to peer. I Boost Camp sono la maggiore innovazione di B Heroes, un’opportunità unica per i nuovi imprenditori per presentarsi ad aziende già consolidate e di successo ed avere suggerimenti e consigli preziosi per far crescere il proprio business. Per le aziende già affermate, sarà invece un modo per entrare in contatto con le novità più interessanti del panorama delle start-up italiane.

Intesa Sanpaolo sostiene attivamente il progetto permettendone la realizzazione e coinvolgendo i territori e gli imprenditori. La scelta finale della migliore start up avverrà inoltre nell’ambito di un evento promosso proprio da Intesa Sanpaolo, al quale prenderanno parte le imprese italiane più dinamiche e innovative.

Discovery Italia garantirà la copertura televisiva dell’iniziativa con la realizzazione di 5 puntate in onda su NOVE (tasto 9 del telecomando). Il progetto vedrà anche il supporto di Endeavor Italia, parte di Endeavor Global, associazione no-profit che aiuta gli ecosistemi imprenditoriali a maturare e migliorare.
È possibile partecipare alla selezione compilando il form sul sito.

articoli correlati