MEDIA 4 GOOD

Clear Channel International sostiene le Nazioni Unite con i suoi network digitali premium

- # # # #

Clear Channel

Clear Channel International (CCI) ha stretto una partnership con le Nazioni Unite (ONU) mettendo a diposizione i suoi network digitali premium (DOOH), selezionati in tutto il mondo in ben 16 mercati, sui quali è stata declinata, il mese scorso, la campagna umanitaria globale dell’ONU, denominata #NotATarget. L’obiettivo della campagna era quello di rivolgersi ai civili per sensibilizzarli sulle vittime dei conflitti bellici.

Riconoscendo le potenzialità del DOOH in termini di portata di reach e di targetizzazione dell’audience, VML, agenzia di global marketing e advertising, ha collaborato con Clear Channel International per amplificare la campagna di comunicazione contestualizzando i messaggi in maniera creativa, declinandoli in location diverse e seguendo linee guide volte a migliorare l’efficacia della campagna.

Per tutta la durata della campagna #NotATarget, gli schermi DOOH di Clear Channel International hanno ospitato una serie di soggetti creativi realizzati per l’ONU, di grande impatto emotivo e provocatori che inducono a riflettere, trasmessi in tempo reale sugli impianti di arredo urbano di alcune delle più importanti città nonché capitali europee.

Oltre a questi messaggi visualizzati in sequenza, sono stati proiettati, su uno schermo di Clear Channel International in Time Square (New York), video e fotografie contenenti gli elementi principali della campagna #NotATarget dell’ONU, nonché video registrati da utenti mediante la funzione “Facebook camera effect”.

La campagna è stata pianificata in diversi Paesi: Regno Unito, Italia, Belgio, Paesi Bassi, Svizzera, Svezia, Norvegia, Finlandia, Danimarca, Messico, Brasile, Cile e Perù.

“Quest’anno, la nostra campagna si è prefissata di aiutare le persone a capire che possono avere un ruolo nel determinare un cambiamento radicale nel mondo e che la loro voce è importante”, ha affermato Amanda Pitt, Direttore della Comunicazione dell’Ufficio delle Nazioni Unite per gli Affari Umanitari. “Per conseguire tale obiettivo, dobbiamo raggiungere audience e luoghi dove i nostri messaggi possono essere di forte impatto. Clear Channel International ci ha offerto, grazie ai suoi network, un’importante presenza digitale out-of-home globale oltre all’esperienza necessaria per realizzare una campagna così mirata. Siamo molto grati per la generosa donazione che ha reso possibile tutto questo”.

Per la pianificazione della campagna, Clear Channel International ha messo a disposizione impianti di diverse tipologie e formati: dai cartelloni digitali statici ai grandi schermi, a seguire mega schermi, cartelloni digitali video e, infine, strutture pubblicitarie aeroportuali.

Clear Channel International ha anche supportato VML, che ha sviluppato il concept dei soggetti creativi, fornendo alla campagna dell’ONU consulenze specializzate su come creare una advertising Outdoor di impatto attraverso un contestuale posizionamento, capace di raggiungere la giusta audience, tenendo conto della tempistica della campagna e dei mercati targettizzati. A tal fine, sono stati fondamentali gli strumenti di analisi e i dati sulle audience di Clear Channel International.

“Messaggi provocatori abbinati a immagini di grande impatto sono sempre stati fondamentali per il successo di una campagna OOH”, ha spiegato William Eccleshare, Presidente & CEO, Clear Channel International. “La campagna dell’ONU è risultata così efficace proprio perché ha fatto proprie tali caratteristiche. Siamo fieri di aver potuto mettere a disposizione i nostri spazi pubblicitari digitali e le nostre tecnologie all’avanguardia per aiutare la campagna a raggiungere il maggior numero di persone possibile. Speriamo così di aver potuto contribuire alla sua mission, ossia rendere il mondo un luogo migliore e più sicuro”.

Il supporto offerto alla campagna da Clear Channel International rientra nel continuo impegno profuso dalla società per sostenere cause e attività benefiche locali nei propri mercati di riferimento.

articoli correlati