AZIENDE

Facebook annuncia l’esordio dell’AR nel news feed: AR Market punta sul marketplace

- # # # #

ar market

Pochi giorni fa, Facebook ha annunciato che inizierà a testare annunci pubblicitari in realtà aumentata nel news feed, inizialmente negli Stati Uniti. Grazie alla Realtà Aumentata, le pubblicità su Facebook assomiglieranno a dei camerini virtuali, consentendo agli utenti di provare e indossare i prodotti pubblicizzati interagendo con le versioni digitali di accessori di moda, cosmetici e mobili.  La startup AR Market è già attiva nel mercato della Realtà Aumentata e vuole proporsi come protagonista con la creazione del primo marketplace dell’augmented reality, unico nel suo genere, che consente di approcciare il mercato AR in una modalità del tutto innovativa.

Il marketplace di AR Market raccoglie in un’unica applicazione molteplici brand con vetrine personalizzate per ogni tipo di esperienza dal marketing all’intrattenimento, alla didattica, cultura, medicina, industria, fino alla vendita. La startup consente a tutti gli utenti, fruitori di Realtà aumentata, di non scaricare infinite applicazioni diverse ma di trovarle tutte all’interno di un’unica app. Alla tecnologia, si unisce anche lo sviluppo di contenuti per gli utenti finali, per una “customer experience” coinvolgente e sorprendente.

Per il suo carattere innovativo e distintivo, AR Market è stata selezionata tra diverse migliaia di Startup innovative come unica rappresentante italiana nel settore della Realtà Aumentata, partecipando come Alpha all’evento “RISE 2018” di Hong Kong, una tra le più grandi conference tecnologiche al mondo. Dal 7 Luglio 2018 inoltre AR Market ha lanciato la campagna crowdfunding fornendo a tutti i potenziali investitori l’opportunità unica di diventare protagonisti in un mercato con potenzialità straordinarie, come dimostra l’interesse di FB a riguardo.

articoli correlati

AZIENDE

L’AR sbarca in 15 aziende: al via i workshop organizzato da Imille

- # # # # #

imille workshop

È uno dei trend più caldi degli ultimi tempi: l’Augmented Reality (AR), insieme alla Virtual Reality (VR), sta spopolando sempre di più, con previsioni di crescita enormi. Per contribuire a creare una vera e propria cultura in merito, Imille ha deciso di lanciare dei workshop sull’AR di seconda generazione per tutte le realtà che vogliono capire le opportunità e sfruttarne le potenzialità. Grazie ai nuovi framework di sviluppo (come ARKit e ARCore), gli utenti possono infatti riconoscere in maniera accurata gran parte degli elementi fisici di un ambiente semplicemente con l’utilizzo di una fotocamera. 15 brand hanno già deciso di aderire agli incontri sull’Augmented Reality curati dall’agenzia digital milanese.

Del resto, estendere la percezione umana oltre le capacità dei cinque sensi tradizionali è il principale obiettivo della Augmented Reality. Un insieme di tecnologie che combina la realtà del mondo con quella renderizzata. Trasformando strumenti di uso quotidiano come smartphone e tablet in device che permettono di “aumentare” il mondo circostante con elementi tridimensionali e informazioni interattive. “Non ci sono limiti alle possibili applicazioni” racconta Paolo Pascolo, CEO di Imille, “architettura e arredamento, indicazioni stradali e mappatura dei luoghi, educazione e intrattenimento. Ma, soprattutto, l’AR crea valore per le aziende sia in ottica di marketing, in quanto migliora il rapporto con il brand agendo direttamente sulla qualità della user experience, sia di produttività, in quanto migliora le performance su tutta la catena del valore (logistica, produzione, risorse umane, …)”.

Durante gli incontri organizzati da Imille viene applicato il metodo Sprint, un processo ideato da Google Ventures per rispondere a concreti problemi di business in modo collaborativo. Dopo aver individuato un touchpoint tra l’azienda e il suo target di riferimento, i partecipanti impiegano didascalie, prototipi e sketch per trovare la soluzione finale. Il risultato viene raggiunto anche divertendosi.

articoli correlati

MEDIA

CasaFacile in edicola con un numero dedicato alla realtà aumentata

- # # # # #

Il nuovo numero di CasaFacile in edicola da domani sarà dedicato per la prima volta alla realtà aumentata. E spazio anche allo shopping natalizio, dall’oggettistica ai regali hi-tech. Inoltre, insieme al magazine, si potrà acquistare l’allegato Decor Natale.

Un numero quindi speciale e interattivo e consentirà alle lettrici e alle utenti della community di CasaFacile di essere protagoniste assolute del giornale: attraverso l’app SAYDUCK sarà possibile infatti visualizzare in 3D gli arredi presenti sulla rivista, scegliere colori e materiali, giocare con i mobili, selezionarli, ruotarli, per scoprire quali sono i più adatti alle proprie esigenze e infine acquistarli online o nel punto vendita. Per rendere “vivi” i prodotti basterà scaricare l’applicazione e inquadrare con lo smartphone o con il tablet gli oggetti contrassegnati sulle pagine di CasaFacile da uno speciale bollino per vederli immediatamente tridimensionali e visualizzarli, anche a casa propria, in scala reale. Tutte le foto potranno essere condivise su Facebook e su Twitter.
 
Grazie a questa importante iniziativa, il sistema CasaFacile si arricchisce di una nuova opportunità, che conferma ancora una volta la sua leadership, la sua capacità di essere social, di andare incontro alle esigenze del proprio pubblico e di fornire un servizio unico alle aziende. Infatti il magazine ha da sempre offerto alla propria community spunti pratici e facilmente realizzabili, oltre a progetti e soluzioni d’arredo legati all’acquisto e al vivere la casa nel quotidiano.

L’integrazione con l’online, sempre più forte, viaggia sul sito casafacile.it e sui social network: la pagina ufficiale di CasaFacile su Facebook ha superato i 158 mila like, e anche la presenza sulle altre principali piattaforme social è in grande in aumento.

articoli correlati