BRAND STRATEGY

Panini lancia la nuova raccolta “Calciatori 2018-2019” con uno spot firmato dall’agenzia AQuest

- # # # # # #

Panini

È uscita in edicola “Calciatori 2018-2019”, la 58a edizione della collezione ufficiale di figurine Panini dedicata ai protagonisti del campionato. La raccolta si compone in tutto di 734 figurine (di cui 136 speciali foil, laminate e silver), che possono essere raccolte in un album di grande formato da 128 pagine. La raccolta è stata presentata a Milano, alla presenza del presidente della Lega Serie A, Gaetano Miccichè, del Direttore Generale della Lega B, Stefano Pedrelli, del Presidente dell’Associazione Italiana Calciatori, Damiano Tommasi, del Presidente dell’Associazione Italiana Allenatori, Renzo Ulivieri e del direttore Mercato Italia della Panini, Antonio Allegra.

 

La copertina, anche quest’anno di grande effetto e realizzata con trattamenti speciali, celebra venti grandi campioni delle squadre di Serie A TIM: il pluri-premiato “Pallone d’Oro” Cristiano Ronaldo, per la prima volta sulla copertina della collezione, guida la corsa allo scudetto con altri 19 campioni, in rappresentanza dei club che si contendono il torneo.

 

Novità e conferme

Tante le novità di questa raccolta, a partire dai mini-statini sul retro delle figurine dei giocatori della Serie A TIM, alla Nazionale femminile e alla Nazionale Under 21. Torna quest’anno il grande concorso a premi “CalcioRegali 2019” e viene confermata l’iniziativa speciale con il Gruppo Intesa Sanpaolo, partner per il secondo anno consecutivo.

 

Per la prima volta la cornice delle figurine di A e B è differente, fluo quella della massima serie del calcio italiano, bianca e più classica quella della serie cadetta. Anche le 12 figurine dedicate alle squadre della Serie A Femminile hanno una veste completamente nuova, quest’anno con un trattamento speciale lucido/opaco.

 

Nell’album vi sono poi due pagine per la sezione speciale “FIGC 120”, in omaggio al 120° anniversario della Federazione: nella prima pagina trovano spazio 15 figurine di calciatrici (3 giocatrici per ogni figurina) della Nazionale femminile, che andrà in Francia a giugno per partecipare ai Mondali FIFA dopo venti anni; la seconda pagina è invece dedicata a 15 figurine di calciatori (3 giocatori per ogni figurina) della Nazionale Under 21, in vista dell’Europeo U21 che sarà ospitato in Italia sempre a giugno.

 

Nella collezione è confermata la sezione “Film del campionato” che, con la collaborazione de La Gazzetta dello Sport, racconta i principali eventi relativi al torneo fin dalle prime battute. All’interno delle bustine già si trovano momenti e protagonisti importanti, come Cristiano Ronaldo al primo gol in campionato, Krzysztof Piatek come “esordiente implacabile”, Lorenzo Pellegrini come “uomo derby”, Lorenzo Insigne per l’inizio da bomber e Mauro Icardi per il gol vittoria del derby segnato al 92°.

 

Delle 25 figurine extra previste per il “Film del campionato”, 5 sono ricavate dalle prime pagine del quotidiano sportivo. Le figurine saranno inserite in 4 bustine esclusive, che verranno distribuite gratuitamente in edicola in abbinata a “La Gazzetta dello Sport” (uscite: 26 gennaio, 23 febbraio, 30 marzo e 8 giugno 2019).

 

Il grande racconto della stagione 2018-19 viene poi completato con la sezione “Calciomercato – L’Originale”, in collaborazione con il noto programma in onda alle 23.00 su Sky Sport fino al 31 gennaio, dove su due doppie pagine troveranno spazio le figurine di 48 protagonisti della sessione di mercato invernale e giocatori sorpresa che si sono messi in luce nella prima parte del campionato.

 

Il concorso “CalcioRegali 2019”

La collezione “Calciatori 2018-2019” è accompagnata dal grande concorso a premi “CalcioRegali 2019”. In ogni bustina in commercio è presente un coupon che contiene un codice alfanumerico univoco da inserire nel sito web del concorso: in palio oltre 50 premi giornalieri tra cui maglie originali della Serie A TIM, palloni Panini Official Football by Mondo, Almanacchi del Calcio Panini 2019, zaini Adrenalyn by Panini e ogni settimana una coppia di biglietti per una partita di Serie A TIM.

 

Prevista anche una grande estrazione finale con 5 coppie di biglietti con hospitality per la finale di Coppa Italia. Confermata anche l’iniziativa speciale con Intesa Sanpaolo, che tanto successo ha riscosso nella precedente edizione: in ogni filiale del Gruppo saranno consegnati in omaggio fino al 30 aprile prossimo un album e una scatola da 100 bustine “Calciatori” per ogni apertura di un “XME Conto Up!”, il conto corrente riservato ai minori.

 

La campagna di comunicazione

Il lancio di “Calciatori 2018-2019” sarà supportato anche da un’importante campagna di comunicazione su tutti i media: tv, stampa e web con diverse attività multimediali, collegate dall’hashtag #celocelomanca: il sito ufficiale, la pagina Facebook Calciatori Panini, il canale YouTube dedicato, l’applicazione MyPanini per creare la propria figurina personalizzata, il feed Twitter al profilo Instagram dedicati oltre all’imperdibile app “Panini Collectors” per gestire la propria mancolista.

In programma anche un grande evento itinerante, il “Panini Tour Up!”, che da febbraio ad aprile toccherà molte città italiane.

 

Lo spot

Quella delle figurine Panini è la fabbrica di un sogno: nella campagna televisiva Calciatori 2018-2019 i protagonisti che lo avverano sono dei bambini, che danno vita all’incanto nella maniera in cui lo hanno sempre immaginato. Il film, che si intitola “La fabbrica delle figurine“, parla infatti del sogno dei bambini di poter realizzare loro stessi l’album calciatori: dallo shooting fotografico alla scelta della copertina, fino alla realizzazione vera e propria. Lo spot è stato girato nella fabbrica Panini e ha per protagonisti i figli dei dipendenti Panini.

 

 

La creatività della campagna quest’anno porta la firma dell’agenzia AQuest, scelta a seguito di una gara che ha visto coinvolte tre agenzie. La direzione creativa della campagna è di Marco Gucciardi. La casa di produzione è Dresscode per la regia di Lorenzo Bassano.

 

Pianificazione

La pianificazione televisiva, curata da Havas Media, è prevista fino al 9 di febbraio su canali per bambini e emittenti generaliste. La pianificazione prevede anche annunci su stampa e attività di distribuzione di album omaggio davanti alle scuole La comunicazione sui canali web e social e curata dell’agenzia Hellodì.

 

 

 

articoli correlati

BRAND STRATEGY

AQuest vince la gara e affianca Bvlgari per “Tribute to Femininity”

- # # # #

bvlgari

Fino al 13 gennaio 2019 sarà possibile visitare la mostra “BVLGARI: Tribute to Femininity” ai Musei del Cremlino: un’esibizione mai vista prima, curata da Bvlgari Heritage, che mette in mostra oltre 500 pezzi, rappresentativi di più di 130 anni di storia.
Una retrospettiva che non racconta solo di meravigliosi gioielli, ma anche delle donne che li hanno indossati: donne famose, forti, indipendenti, di valore. Un tributo alla femminilità che Bvlgari ha voluto dedicare alle donne che hanno scritto e seguito le proprie regole, scegliendo quei gioielli come materializzazione visiva della propria decisa personalità.

Dopo la collaborazione per Bvlgari Serpentiform, la maison romana ha scelto nuovamente AQuest per promuovere questo evento unico: per l’occasione la digital creative agency ha realizzato un progetto digital in 13 lingue, che permette di vivere online la stessa esperienza che i visitatori della mostra potranno godere dal vivo.
Il progetto è il risultato della vittoria di una gara, nella quale AQuest ha dovuto competere con grandi agenzie internazionali: Bvlgari ha scelto l’agenzia italiana attribuendole il merito di aver saputo cogliere appieno i valori del brand e l’importanza dell’evento. Per raggiungere un tale risultato, AQuest ha investito molto in ricerca e sviluppo, design, tecnologia e project management.

Il progetto, così come la mostra, suddivide i gioielli in sei temi: Timeless Sparkling, Magnificient Colors, Boundless Creativity, Jeweller to the Stars, Monete e Serpenti. All’interno di queste, è possibile ammirare nel dettaglio i preziosi gioielli, approfondendone la storia, e al contempo conoscere più da vicino alcune delle icone femminili che li hanno indossati: Elizabeth Taylor, Ingrid Bergman, Gina Lollobrigida, Claudia Cardinale, Sophia Loren, Anna Magnani e Audrey Hepburn, solo per nominarne alcune.

In Bvlgari Tribute to Femininity è stata riposta un’attenzione particolare per l’accessibilità: pur essendo estremamente esperienziale, il sito è W3C QA compliant. Per l’occasione AQuest ha composto anche una musica ad hoc per accompagnare l’esperienza del visitatore. Bvlgari Tribute to Femininity è stato premiato come “Website of the Day” da CSS Design Awards.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Striking Significance: Young Digitals racconta la sua nuova anima. Il rebranding è firmato dai partner Heads e AQuest

- # # # # #

Young Digitals

Con un lancio coordinato su tutte le piattaforme, Young Digitals ha presentato al pubblico il lavoro di rebranding. Un’identità più adulta, più focalizzata, per un’agenzia che ha fatto dell’anticipare i tempi, le tendenze e le direzioni del mercato un dna distintivo, e che oggi, di fronte a un panorama in costante e veloce evoluzione, afferma i propri valori più riconoscibili con uno statement: la cancellatura.

Nata nel 2010 con l’obiettivo di offrire ai brand strategie di comunicazione per i canali social, accentrandone la produzione per distribuirla a livello globale e integrato, Young Digitals negli anni costruisce un successo certificato dalle acquisizioni di importanti clienti internazionali (come i gruppi Coca-Cola, Carslberg, Volkswagen, Crédit Agricole), e del Made in Italy (come Tod’s, Safilo, Technogym, De’Longhi, De Rigo). È proprio la capacità di ideare e posizionare culturalmente e globalmente le aziende italiane nel mondo, unita all’ambiente di lavoro dinamico, multiculturale, e al focus sulla produzione creativa, a rendere Young Digitals un player importante per i settori del Made in Italy.

Ma se oggi la realtà ci mostra che il digital è ormai in tutte le cose, e padroneggiarlo non è più solo un “mestiere da giovani”, i valori del brand dovevano essere ripensati. In collaborazione con lo studio Heads, il rebranding si è mosso da un doppio intento: cancellare valori ormai risemantizzati e donare loro una nuova dimensione: quella del significato, della rilevanza, un orizzonte a cui tendere per dare alla comunicazione un contenuto realmente importante sia per il brand sia per il destinatario. L’ambivalente veicolo grafico e semantico della nuova identità di Young Digitals è quindi un segno leggibile sia come cancellatura sia come sottolineatura.

“Il rebranding – commenta Renzo Di Renzo, Direttore Creativo di Heads – parte dalla necessità di entrare in maniera naturale in una fase nuova dell’agenzia, proprio come avviene per un organismo umano che si trasforma: da bambino ad adolescente, fino a diventare adulto. Per YD questa è una fase in cui si tirano le somme, si traccia una linea e si va a capo. In un rebranding conta la “storia” e il “concetto” che c’è dietro e non la pura realizzazione estetica, che viene poi contaminata dall’uso che ne viene fatto e dal tempo che passa. Abbiamo interpretato questo passare del tempo con un intervento manuale sopra il digital, il segno di cancellatura (o evidenziazione) fatto a mano permette di mantenere la componente umana anche e soprattutto all’interno di dinamiche digital, in una correlazione tra online e offline che rappresentano ormai un unico grande contesto comunicativo”.

Il racconto di questo incontro tra mondi vive anche sulla landing page, in grado di proiettare l’utente in un’esperienza inedita, pensata da AQuest, partner storico dell’agenzia che lavorerà anche al website. Nel prenderne parte, vediamo la cancellatura farsi sottolineatura e poi linea, per definire i contorni della nostra identità.

“Affidandoci questo lavoro – spiega Fabio Merlin, CEO e Creative Director di AQuest – Young Digitals ci ha dato una visione, non dei paletti, concedendoci dunque di sviluppare un percorso libero e che fosse in grado di esprimere la nostra creatività e il nostro attaccamento all’innovazione, tradotti in un journey stimolante e rilevante. Perché guardare e rivolgersi sempre a ciò che sta al di là del nostro naso e dello schermo? Troppo spesso ci dimentichiamo che, al di qua, ci siamo noi, con le nostre idee, le nostre abitudini e le nostre reazioni. L’identità di ciò che vediamo è inevitabilmente connessa alla nostra, a come la vediamo e a come la riflette la lente di una fotocamera”.

È l’importanza dell’interpretazione, del significato che possiamo dare alle parole e ai concetti a seconda del nostro vissuto, il tema centrale del video con cui YD ha presentato il rebranding.

 

 

“Non potevamo farne a meno, dopo 8 anni di un percorso ricco e che ha visto mutare il contesto nel quale ci muoviamo ma più di questo noi stessi. Qual è il valore dei termini che compongono il nostro nome, e come questo è cambiato nel tempo? Cosa significa per noi oggi essere “young”, cosa significa essere “digital”? Come possiamo ridefinire l’intento energetico con il quale abbiamo dato vita alla nostra storia? Sono queste le domande interiori dalle quali ci siamo mossi, con un lavoro che ha incluso gran parte dell’agenzia e per il quale abbiamo avuto l’onore di coinvolgere due partner come HEADS e AQuest, che hanno aggiunto alla nostra riflessione un grande valore. Il significato, vissuto come una terza dimensione che dà a sua volta significato a quella del tempo e dello spazio, è l’elemento centrale del nostro percorso di analisi, e del nostro lavoro quotidiano. Cancellarlo, evidenziarlo, cambiare punto di vista su di esso è il nostro metodo. Il nuovo logo, e il payoff  “Striking Significance“, sono dunque la sintesi di tutto quello che ci forma e che ci caratterizza”, commenta Michele Polico, CEO di Young Digitals.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Vinitaly: Feudi San Gregorio punta sul digital con Microsoft e AQuest

- # # # # # # #

Microsoft

In occasione della 51esima edizione del Vinitaly, il Salone Internazionale del Vino e dei Distillati, Microsoft insieme al partner AQuest, agenzia creativa digitale, hanno presentato un progetto, che ha visto come protagonista Feudi San Gregorio, la principale azienda vitivinicola del Sud Italia che, grazie alla piattaforma di cloud computing Azure ha lanciato il nuovo brand Campo alle Comete in modo completamente innovativo, puntando sul digitale come principale elemento di comunicazione.

Feudi San Gregorio ha colto le sfide del digitale per essere un’azienda sempre più competitiva sul mercato, facendo leva su un approccio innovativo e creativo in una realtà, quella della produzione del vino, piuttosto legata alla comunicazione tradizionale. L’innovazione ha contraddistinto il lancio del nuovo brand Campo alle Comete, partendo dalla progettazione della cantina fino allo sviluppo della parte tecnico-ecologica. Il progetto ha previsto infatti un grande investimento tecnologico, partendo proprio dalla realizzazione del sito internet, sviluppato attraverso il cloud computing Azure, che ha garantito a Campo alle Comete prestazioni eccellenti, scalabilità, un livello di personalizzazione notevole e, nessun vincolo in termini di soluzioni creative e sperimentali, uno degli elementi cardine della strategia di comunicazione realizzata da AQuest per Feudi San Gregorio. Proprio per questo il brand è visualizzato e rappresentato da un’illustrazione creata ad hoc dall’artista Nicoletta Ceccoli, un quadro che parla di un mondo incantato e sospeso dove si intersecano terra, cielo e mare. AQuest ha raccontato le stesse emozioni riportando l’opera in chiave digitale e disegnando un sito che è un’esperienza unica di navigazione.
L’obiettivo di Feudi San Gregorio era quello di comunicare ufficialmente il brand Campo alle Comete in tutto il mondo. In quest’ottica la scelta della soluzione Microsoft si è rivelata strategica per la grande estensione territoriale e la disponibilità delle informazioni in tutte le lingue.

“Siamo orgogliosi di aver supportato Feudi San Gregorio, un’eccellenza italiana del mondo vitivinicolo, nello sviluppo di un progetto di comunicazione a 360° basato sull’innovazione e sulla creatività, aiutandola a cogliere le opportunità del Cloud Computing. Da sempre il digitale rappresenta un’opportunità per le imprese a sostegno della loro competitività e crescita, e proprio per questo Microsoft insieme a Partner qualificati si impegna da sempre a supporto delle aziende per realizzare progetti che grazie alla tecnologia portino concreti benefici di business ottimizzando efficienza e produttività”, ha dichiarato Roberto Andreoli, Direttore della Divisione Cloud & Enterprise di Microsoft Italia (nella foto).

“Unire la creatività e codice di AQ per realizzare un sito in 3D è stata una grande sfida, nella quale abbiamo lavorato strettamente con il cliente. Siamo riusciti a sviluppare un sito realmente unico e innovativo. Nel mondo del vino volevamo rompere i soliti schemi della comunicazione. E il successo internazionale con gli awards raccolti non fa che confermare l’ottima strada intrapresa”, ha spiegato Michele Mormile, Vice Presidente AQuest.

“Come anche il Vinitaly appena concluso ha confermato, elaborare un’efficace strategia digitale rappresenta una delle sfide principali che le aziende vitivinicole dovranno affrontare nei prossimi anni. La crescita degli operatori eCommerce, la rilevanza degli opinion makers “digitali”, la crescente diffusione delle campagne di comunicazione on-line sono solo alcuni dei tanti temi che si sono affrontati al Vinitaly, tanto nei tavoli ufficiali quanto informalmente fra noi produttori”, ha dichiarato Antonio Capaldo, Presidente Feudi San Gregorio.

articoli correlati

AGENZIE

Aquardens conferma AQuest come agenzia di comunicazione partner per il 2017

- # # #

collaborazione Aquardens, e agenzia creativa AQuest.

AQuest è stata riconfermata per i prossimi 12 mesi l’agenzia di comunicazione di Aquardens.
Nel 2016 la collaborazione tra le due realtà veronesi ha prodotto molti frutti, risultato di un’attenta analisi strategica e di un costante apporto creativo: il redesign dell’immagine corporate, la realizzazione del nuovo sito e-commerce, la gestione delle campagne di advertising online e offline, la produzione di contenuti grafici e video dedicati, la collaborazione nella gestione della comunicazione social, fino alle attività di digital PR.

L’anno si è concluso per Aquardens nel migliore dei modi: grazie alla collaborazione con AQuest sono raddoppiate le vendite online rispetto al 2015, si è triplicato il tasso di conversione e anche le visite al sito sono aumentate del 30%.

Risultati importanti, che non si limitano però alle attività digitali: grazie a un’offerta estremamente ampia del parco e a una campagna di comunicazione continua e mirata, sono aumentate del 15% anche le entrate complessive. Gli obiettivi per il 2017 sono un’ulteriore crescita a 2 cifre e l’ampliamento della proposta digitale con nuovi servizi.

“Abbiamo molto creduto nella partnership con AQuest, basandoci sulla loro esperienza e capacità. I risultati attesi sono arrivati e abbiamo concordato un ulteriore piano 2017 ancora più sfidante”, ha commentato Persio Rafael Munoz, Direttore Commerciale di Aquardens.

“Aquardens ha capito da subito l’importanza di un approccio digital-oriented e ha condiviso con noi la nuova sfida. La nostra strategia ha dato ottimi risultati di vendita e di rafforzamento del brand” , ha spiegato Michele Mormile, Vice President di AQuest, che ha seguito sin dall’inizio in prima persona la partnership con Aquardens.

articoli correlati

AGENZIE

Lidl Italia conferma AQuest per la comunicazione social

- # # # # # #

Lidl

Si rinnova la collaborazione tra AQuest, agenzia creativa digitale con base a Verona, e Lidl Italia, catena di supermercati leader in Italia. Nei prossimi 12 mesi, infatti, AQuest supporterà l’insegna con la produzione di contenuti creativi destinati ai canali social (Facebook, Instragram e Twitter), per rendere sempre più efficace e coinvolgente la comunicazione social dell’azienda.

La catena di supermercati ha intrapreso un importante percorso di riposizionamento a partire dal 2012, che ha coinvolto l’assortimento prodotti, il layout dei punti vendita e non ultima, la comunicazione social con la creazione della pagina Facebook ufficiale. Nel 2015, l’azienda ha deciso di avvalersi del supporto di un’agenzia creativa, flessibile, empatica nei confronti della cultura aziendale e sempre pronta a mettersi in gioco cavalcando i trend del settore.

La consulenza da parte di AQuest si è concretizzata nella realizzazione di analisi dei trend, oltre che ovviamente nella creazione di copy, grafiche, gif, video illustrati e short movies, diffusi su Facebook, Instagram e Twitter, insieme a contenuti sviluppati in collaborazione con il social media team di Lidl Italia. Non manca il supporto in ottica di brand reputation e issue management, reso possibile grazie a un dialogo quotidiano tra le due aziende.

Particolarmente interessante è il supporto di AQuest alla promozione di iniziative social media speciali ideate da Lidl Italia, come le applicazioni Pizza FANtastica e Panettone FANtastico, frutto dell’innovativo crowdsourcing che ha visto i fan-clienti di Lidl Italia protagonisti nella creazione di prodotti food, messi successivamente in commercio nei punti vendita di tutta Italia.

A quasi un anno e mezzo dall’inizio della collaborazione e alla soglia dei 2 milioni di fan su Facebook, la pagina di Lidl Italia si dimostra tra le più attrattive e ingaggianti non solo della GDO italiana, ma dell’intero panorama social del nostro Paese.

Michele Mormile, Vice President AQuest, ha dichiarato: “Siamo onorati di poter lavorare con Lidl Italia. L’azienda ci permette di esprimere il nostro potenziale creativo e coinvolgere giorno per giorno fan che partecipano attivamente alla community di Lidl. Per noi è una soddisfazione quotidiana”.

Alessia Bonifazi, Head of PR and Corporate Communication Lidl Italia ha commentato: “Abbiamo trovato in AQuest un’agenzia giovane, creativa e professionale che ha saputo integrare al meglio le nostre competenze interne con spunti originali e innovativi. Siamo molto felici di rinnovare la collaborazione che, siamo certi, porterà ottimi risultati”.

articoli correlati

AZIENDE

AQuest lancia POLLSO, il nuovo Mobile Game Studio

- # # #

pollso - aquest

L’agenzia creativa digitale AQuest lancia POLLSO, il nuovo brand dedicato alla creazione di mobile game e progetti di gamification. POLLSO rappresenta l’incontro di innovazione, design, sperimentazione e cura di ogni dettaglio stilistico e progettuale: dall’ideazione allo sviluppo completo del gioco, con ampio spazio allo storytelling multimediale.

POLLSO ha già all’attivo due giochi e un terzo in arrivo a inizio 2017. Il primo gioco, dal nome “The Scruud”, è un platform dalla storia molto originale, con supereroi inaspettati com e protagonisti; il secondo, dal nome “Morps”, è un gioco sullo stile del famosissimo “Candy Crush”, ma ambientato in uno scenario alieno.

“Crediamo molto nel mondo mobile e abbiamo deciso di unire le nostre creatività e strategia al contesto gaming: l’obiettivo non è solo sviluppare giochi, ma anche applicare modelli di gamification su progetti concreti per i nostri clienti”, ha dichiarato Fabio Merlin, CEO & Direttore Creativo di AQuest. “Il mondo del mobile gaming è ricco di opportunità ed è territorio fertile per sperimentare e mettere in pratica modelli di business e di coinvolgimento”.

Una figura chiave all’interno della nuova unit è Andrea Rania, Autore e Producer con vasta esperienza internazionale nel mondo dei film d’animazione, games e pubblicità.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

AQuest firma per Müller una nuova experience digitale

- # # # #

AQuest

Müller Italia ha scelto AQuest per dare vita a una Nuova “Müller Experience”, che ha visto la realizzazione del sito corporate del marchio solo come ultimo step di un percorso di comunicazione sinergico. La collaborazione tra azienda e agenzia è iniziata in seguito alla vittoria di una gara, ed è proseguita con un’analisi da parte di AQuest della segmentazione psicografica realizzata da Müller.

AQuest ha quindi proposto un concept creativo basato sulla scomposizione grafica del prodotto-yogurt, dedicando a ogni linea un layout differente, in cui i bianchi vortici sono arricchiti via via da ingredienti diversi.

La proattività di AQuest si è concretizzata non solo con la proposta grafica e lo sviluppo del sito, ma anche con la realizzazione di scatti fotografici, la produzione di video e la composizione di brani e temi musicali.

Con la messa online del nuovo sito Muller.it, AQuest si è occupata dell’ottimizzazione SEO, del monitoraggio degli accessi al sito – in particolare in concomitanza con il lancio dei nuovi spot televisivi del brand – e del supporto nella realizzazione di contenuti dedicati ai social media e contest User Generated Content.

Il nuovo sito Müller è stato premiato con cinque award internazionali di settore (Awwwards Site of the Day, Awwwards Honorable Mention, CSS Design Awards, CSS Light e French Design Index), ma anche il risultato del pubblico è stato premiante: gli utenti scelgono infatti di esplorare molte più pagine del nuovo sito, per un incremento pari al +157% rispetto al precedente.

“AQuest è riuscita a proporci una idea creativa in grado di interpretare e trasferire al pubblico di riferimento i valori del brand. A oggi i dati di Google Analytics dimostrano che gli obiettivi prefissati sono stati raggiunti”, ha commentato Luisa Forestali, Senior Brand Manager di Müller.

“È un onore per noi collaborare con un marchio come Müller, così noto e da sempre rivoluzionario nella comunicazione. Crediamo di essere riusciti a tradurre il loro concept multisensoriale in un’esperienza web fresca, originale ed emozionante”, ha commentato Fabio Merlin, CEO e Creative Director di AQuest.

articoli correlati

AGENZIE

AQuest e Nascent Design: un’alleanza strategica sul fronte del design, dell’innovazione e della tecnologia

- # # # # #

Nascent Design

AQuest e Nascent Design annunciano un’alleanza strategica per sviluppare un’offerta di digital branding di grande valore.

Le due realtà condividono gli stessi valori di indipendenza ed eccellenza insieme alla capacità di lavorare su progetti complessi e multidisciplinari, con team di lavoro composti dai migliori talenti sia in ambito creativo sia in ambito tecnologico. Unitamente alla conoscenza approfondita dei mercati, dei processi di trasformazione dettati dalla digital economy e delle dinamiche di posizionamento e di brand strategy, costituiscono il patrimonio di know-how ed esperienze che sono il punto di partenza per una alleanza importante, la prima di questo genere in Italia, sul fronte del design, dell’innovazione, della tecnologia.

Qualità dei progetti e cura del cliente, creatività e passione tutta italiana, con forte visione internazionale, dimostrata anche dai numerosi riconoscimenti ricevuti, accomunano AQuest e Nascent Design che oggi, grazie alla loro alleanza, intendono così mettere a disposizione delle aziende un potenziale di competenze unico, totalmente indipendente e in grado di competere con le agenzie internazionali più importanti.

Grazie alla partnership con Nascent “siamo in grado di supportare ancor meglio i nostri clienti nell’ideazione creativa del prodotto e il suo posizionamento. Se a questo uniamo l’esperienza di AQuest nel web design, video e in campagne social innovative, siamo in grado di creare interessanti contaminazioni capaci di ampliare il potere del messaggio e aumentarne l’efficacia”, il commento di Michele Mormile, Client Director e Partner di AQuest.

“Era da qualche tempo che in Nascent stavamo valutando un partner valido con cui sviluppare un’offerta di “Digital Branding” di grande valore. Finalmente abbiamo trovato in Aquest il partner giusto”, ha commentato Max Bosio, Fondatore e Direttore Creativo di Nascent Design.

articoli correlati

AGENZIE

Mediaset Premium sceglie AQuest per la nuova piattaforma digitale

- # #

L’agenzia AQuest firma il concept e la realizzazione dell’interfaccia grafica del sito MediasetPremium.it. Il progetto privilegia l’aspetto mobile per assicurare la massima fruibilità anche da smartphone e tablet.

L’agenzia con sede a Verona e già vincitrice di oltre 50 premi internazionali come quelli attribuiti dal CSS Design Awards e dagli Awwwards, ha curato l’interfaccia per web, tv e device mobili dell’intera piattaforma Mediaset Premium.

“La collaborazione con Mediaset Premium è senza dubbio un grande traguardo per AQuest” ha dichiarato Fabio Merlin, CEO e fondatore di AQuest “il progetto ci ha consentito di esprimere il nostro know-how in termini di concept, sviluppo e design di livello internazionale”.

articoli correlati

AGENZIE

Lidl Italia sceglie la creatività di AQuest per i canali social

- # # # #

AQuest è stata scelta da LIDL Italia come partner per la creazione di contenuti sui propri canali social.

LIDL Italia, presente in modo significativo sui canali digitali con una nutrita base di fan molto attivi sulla Pagina Facebook, ha deciso di siglare una partnership per arricchire ulteriormente il livello di creatività dei suoi contenuti social. Una collaborazione che si traduce nella produzione da parte di AQuest di post innovativi e più interattivi per gli oltre 1 milione e 300 mila fan della pagina Facebook dell’azienda.

“Siamo orgogliosi di essere stati scelti come agenzia creativa da parte di Lidl Italia”, ha dichiarato Fabio Merlin, CEO e fondatore di AQuest. “Avere la possibilità di lavorare con una multinazionale di queste dimensioni ci permette di portare i nostri servizi di consulenza a un livello più alto ed è sicuramente un valore aggiunto per tutto il nostro team di creativi.”

“Crediamo molto nei social network e siamo convinti che siano uno strumento importante per dialogare con i nostri clienti e intercettare le loro necessità”, ha dichiarato Gianfranco Marc Brunetti, Responsabile Comunicazione di Lidl Italia. “Abbiamo scelto di affidarci ad AQuest perché siamo certi che, grazie alla loro expertise, riusciremo ad attivare delle sinergie vincenti”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

AQuest firma il nuovo sito di Lubiam

- # #

Lubiam, il marchio sartoriale d’alta gamma si presenta con un sito completamente rinnovato firmato da AQuest.

Grazie alla linearità, alla semplicità e all’eleganza della soluzione “su misura” progettata da AQuest, Lubiam è riuscita nel suo intento, ottenendo la trasformazione in termini tecnologici delle proprie esigenze con risultati diretti sulla visibilità che proviene dal sito e sulle richieste dei consumatori finali.

“Siamo davvero soddisfatti della nostra scelta. AQuest è riuscita a emergere con una proposta diversa, innovativa e all’avanguardia. Praticamente tutto ciò che volevamo”, ha dichiarato Ilaria Riva, Responsabile Comunicazione e Relazioni Esterne di Lubiam. “Il nostro sito si è trasformato da vetrina delle nostre collezioni a supporto di business in grado di far aumentare la brand awareness e le vendite”.

articoli correlati

AZIENDE

Cantina Valpolicella Negrar rinnova il proprio sito web, restyling affidato ad AQuest

- # # # # #

Cantina Valpolicella Negrar ha rinnovato la propria immagine per dare la giusta visibilità alla modernità che contraddistingue questa azienda storica ma allo stesso tempo innovativa. E proprio questo suo essere all’avanguardia ha fatto sì che fosse un’agenzia creativa digitale del calibro di AQuest a occuparsi della realizzazione del nuovo portale internet.

Cantina Valpolicella Negrar è una cooperativa storica che coinvolge 230 soci viticoltori – guidati da uno staff tecnico altamente professionalizzato – che da generazioni coltivano la terra con gli stessi principi e valori, i cui frutti diventano vini ricchi di storia e passione. Ma non è tutto. L’impegno nella ricerca con istituti e università e l’adozione, in combinazione con l’artigianalità, di nuove tecnologie per la miglior qualità del prodotto, dimostrano che l’azienda non si è cristallizzata nell’attaccamento alla tradizione ma ha saputo evolversi e farsi guidare dall’innovazione. Questa immagine non riusciva pienamente a emergere, per questo la Cantina ha deciso di rinnovare la propria linea di comunicazione affidando la creazione del nuovo portale alle mani esperte di AQuest, la web agency con sede nella provincia di Verona. AQuest, sulla base di report e analisi relative alle esigenze di stile, ha creato un sito interattivo unico, ricco di foto ad hoc, video emozionali e rimandi che da un lato legano la Cantina alla città di Verona, ma che riescono al tempo stesso a dare un imprinting internazionale a un’azienda che esporta in 35 Paesi in tutto il mondo.

“Ho fortemente voluto questo cambiamento del quale mi sono fatta promotrice in prima persona”, ha dichiarato Natascia Lorenzi, Comunicazione e Marketing di Cantina Valpolicella Negrar. “Cercavamo professionalità, continuità e affidabilità. Abbiamo trovato tutto questo in AQuest, che già dalla prima bozza del sito ci ha conquistati cogliendo subito ciò che avevamo in mente. E guardando i risultati in termini di visite e apprezzamenti da parte degli utenti, possiamo affermare senza dubbi di aver fatto la scelta giusta”. Ma il lavoro non è ancora terminato. Il prossimo passo prevede lo sviluppo di una piattaforma e-commerce per la vendita diretta di vino dal sito, e un’attività di potenziamento dei canali Social.

articoli correlati