BRAND STRATEGY

It’s Hero Time: xister “trasforma” i bambini in alieni per il ritorno di Ben 10 su Cartoon Network

- # # # # # #

L'evento xister dedicato a Ben 10

La storia di Ben 10 è di quelle che, tra i più giovani, non ha bisogno di presentazioni: grazie a uno speciale bracciale ricevuto dagli alieni un normale ragazzo di 10 anni riesce a trasformarsi in diversi mostri con i super poteri, capaci di salvare più volte il mondo. Proprio al rapporto tra mostri, alieni e ragazzi che xister ha pensato nel lanciare un nuovo evento, nato per celebrare il ritorno del famoso cartone animato su Cartoon Network: grazie ad una replica dell’Omnitrix, lo speciale device che permette a Ben 10 di trasformarsi, i ragazzi hanno visto il loro avatar alieno materializzarsi in una teca olografica alta più di due metri realizzata in collaborazione con Forge Reply, azienda italiana specializzata nello sviluppo di videogame.

L’evento, allestito nel centro commerciale FIORI di Milano e nel centro commerciale Porte di Roma, ha visto la partecipazione di centinaia di bambini che tra stupore, divertimento e risate hanno ricevuto un gadget di Ben 10 e non hanno perso l’occasione di scattare una foto ricordo con il loro eroe.

Credits:
Sarah Grimaldi – Creative Director
Valerio Di Giorgio – Deputy Creative Director
Andrea Mazzocchi – Head of Production
Rodrigo Cinelli – Art Director
Matteo Foglia – Copywriter
Fabio Caruso – Account Supervisor
Dunia Traficante – Account Manager

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Lateral Creative Hub firma il nuovo corto animato di Smartika

- # # # #

Lateral Creative Hub firma il nuovo corto animato di Smartika

Dopo il recente successo all’ADCI Awards 2016 con un argento nella categoria design per il progetto editoriale Teodorf, Lateral Creative Hub torna in comunicazione con un progetto di storytelling on line. Smartika ha affidato all’agenzia guidata da Francesco Fallisi e Chiara Soloni l’incarico per l’ideazione di un corto animato, con l’obiettivo di raccontare i valori e rinnovare l’immagine della piattaforma di social landing, il prestito tra privati. Il social landing, che in numerosi paesi europei ha già raggiunto dimensioni estremamente rilevanti, in Italia è in forte crescita. Smartika è leader di mercato e per incrementare la conoscenza del modello, ha deciso di sviluppare un contenuto mediatico da diffondere in rete.

Una voce calda e un susseguirsi di immagini in motion graphic, raccontano in modo chiaro, e allo stesso tempo emotivo, il mondo di Smartika; un mondo che porta con sé un messaggio fresco, positivo, costruito su una finanza alternativa ed etica che garantisce vantaggi a prestatori e richiedenti.  Lateral ha creato un nuovo linguaggio grafico mescolando figure geometriche e linee morbide, in sintonia con la capacità del brand di unire tecnologia e umanità. Il risultato è un video che sa essere emozionale oltre che educativo, quasi una narrazione d’altri tempi raccontata in chiave moderna, capace di coinvolgere e, allo stesso tempo, rassicurare il target. Il video è attualmente veicolato tramite una campagna digitale (Facebook e display) oltre ad essere on line nei web channel di Smartika.
Credits:

Client Director: Chiara Soloni
Art Director e illustratore: Francesco Fallisi
Copywriter: Chiara Ferini
Motion Graphic: Luca Fornaciari
Sound Production: Disc to Disc

articoli correlati

AZIENDE

Un master e una scuola di computer grafica e animazione fuori dagli schemi: è l’offerta di BigRock

- # # # #

Un master e una scuola di computer grafica e animazione tanto atipici da saper coinvolgere aziende e corsisti in attività che, apparentemente, non hanno nulla a che fare con il percorso formativo, ma che invece contribuiscono alla preparazione al lavoro in team, tipico delle produzioni visive.

Stiamo parlando di BigRock e della sua offerta formativa che esce dalle aule per trasferirsi sulle spiagge per dar vita a partite di bubble ball, nelle palestre per imparare le tecniche dell’arrampicata, all’aperto per scatenarsi in partite di softball e che culmina con il BigTour.

Se si dice che i sogni, per essere realmente tali, non devono avere limiti, il percorso di formazione deve concludersi con qualcosa di memorabile, qualcosa che possa essere portato con sé per tutto il resto della vita. È così che è nato BigTour, un viaggio senza meta, avventuroso e alla ricerca dei panorami mozzafiato d’Oltreoceano tra i deserti di sale e quelli del Grand Canyon e della Valle della Morte, percorrendo più di 3.000 miglia attraverso quattro Stati: Utah, Colorado, Arizona, Nevada e California. Per scoprire se stessi. Per capire che bisogna prima perdersi, per trovare la propria strada e per imparare il vero significato del ruolo del leader.

Una formazione che, ogni volta, prevede un percorso diverso, scelto al momento, spesso anche senza mappe. Un’avventura che si snoda in una carovana di una decina di fuoristrada per andare alla ricerca di un messaggio che gli studenti del corso precedente hanno chiuso in una bottiglia, poi sotterrata e di cui si conoscono soltanto le coordinate GPS.

A un modello formativo così dirompente e innovativo credono anche le aziende che, alle due edizioni del viaggio l’anno, contribuiscono con investimenti e partnership tecniche o di marketing per dar vita a un nuovo concetto di user experience.

Al BigTour attualmente in corso hanno aderito diverse aziende italiane e internazionali come Tecnica Group, Midland Europe, AB Italian Design, Exess Eyewear e Personal Time, fornendo calzature da escursione, walkie talkie a lungo raggio, borse, occhiali da sole e cappellini. Duplice l’obiettivo della partnership con le aziende: da una parte, sostenere il viaggio dei futuri esperti in computer grafica e animazione con del materiale tecnico che possa migliorare la loro “avventura” e, dall’altra, investire in azioni di comunicazione grazie a materiale fotografico e video sviluppato ad hoc dai professionisti della scuola di Treviso.

Il risultato è un evoluto tipo di product placement degli accessori e degli oggetti messi a disposizione dai partner grazie a shooting e backstage unici che vivono sul blog che sanno catturare l’attenzione di nuovi clienti.

Nella foto il Fondatore Marco Savini insieme al suo staff.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Al via l’iniziativa “Come nasce l’energia” di Edison, raccontata sul nuovo sito con animazioni 3D

- # # # # #

Edison si rafforza sul web lanciando il nuovo sito corporate e la nuova iniziativa “Come nasce l’energia” per esplorare attraverso animazioni in 3D il viaggio dell’energia: dalle diverse fonti energetiche ai processi produttivi fino all’arrivo nelle nostre case.
Prima iniziativa di questo genere in Italia per approfondimento e innovazione tecnologica, la sezione web “Come nasce l’energia” guida gli utenti alla scoperta e conoscenza dell’energia elettrica e degli idrocarburi approfondendo aspetti tecnici e ambientali. Già online su www.edison.it/education l’esplorazione delle centrali termoelettriche e idroelettriche e della piattaforma petrolifera offshore Vega al largo di Pozzallo in Sicilia. Nella seconda fase dell’iniziativa anche gli impianti eolici e lo stoccaggio gas.
Sul nuovo sito anche la mappa interattiva di tutti gli impianti di produzione elettrica e le attività di esplorazione e produzione idrocarburi in Italia e all’estero. Lo strumento nasce per aiutare i cittadini a scoprire e conoscere le attività industriali di Edison da vicino trovando le informazioni sugli impianti, la tutela dell’ambiente e la sicurezza.
Nel nuovo sito forte integrazione con l’area retail con accesso diretto alle offerte Luce & Gas per le famiglie e alle offerte Business.
Il nuovo sito web, realizzato in collaborazione con l’agenzia Liqid, è in modalità “responsive design” per rispondere al trend crescente di italiani che navigano da smartphone e tablet. Grazie alla modalità responsive design, il sito www.edison.it si adatta graficamente in modo automatico al dispositivo di navigazione (PC, tablet, smartphone, cellulari, web TV) eliminando la necessità per l’utente di ridimensionamento e scorrimento dei contenuti e mantenendo la stessa ricchezza e profondità dei contenuti. Su un totale di 27,8 milioni di utenti unici sul web in Italia, la maggioranza (il 62,4%, corrispondente a 17,8 milioni)  naviga su internet da smartphone e tablet rispetto al PC tradizionale (dati Audiweb, luglio 2014). Allo stesso tempo solo il 30% dei siti delle maggiori società quotate italiane valutate in Italia dalla ricerca Webranking (curata dalla società Lundquist) è realizzato con tecnologia “responsive design”.
Sul nuovo sito una forte integrazione con i canali Edison sui social media (Facebook, Yotube, Twitter, Linkedin, Google+)  per dare aggiornamenti in real time sulle proprie attività e iniziative.
“Il nuovo sito web rientra nella strategia di rafforzamento della comunicazione digitale di Edison a supporto di tutti gli obiettivi di business”, dichiara Andrea Prandi, direttore Comunicazione e Relazioni Esterne di Edison. “Il web e i social network sono diventati canali privilegiati di dialogo con tutti i nostri stakeholder, dai cittadini e consumatori alle istituzioni, al mondo finanziario e ai media. Il nuovo contesto digitale ci permette inoltre di realizzare iniziative specifiche per le comunità nei territori dove siamo presenti raccontando in maniera più approfondita e interattiva le nostre attività industriali.”
“Puntiamo fortemente sull’innovazione tecnologica per rispondere alle nuove esigenze degli utenti e facilitarli nel dialogo con la nostra società”, dichiara Florian Ciornei, responsabile Digital Communication di Edison. “Abbiamo scelto, in anticipo per il mercato italiano, la tecnologia responsive design per soddisfare la crescente fetta di utenti che naviga esclusivamente da dispositivi mobile. Allo stesso modo, sfruttiamo le più avanzate applicazioni grafiche per far vivere ai cittadini un’esperienza unica nella visita dei nostri impianti sul web”.

articoli correlati

MEDIA

Il ritorno dell’Ape Maia. Al cinema dal 18 settembre con la regia di Alexs Stadermann

- # # # # # #

Amicizia, libertà e coraggio sono il cuore della nuova avventura di Maia, Willy e dei loro amici in L’Ape Maia – Il Film, diretto da Alexs Stadermann. Uno spettacolare viaggio alla scoperta del mondo che li circonda e di tutti gli esseri viventi che ne fanno parte, vi aspetta sul grande schermo.

Famosa in tutta Europa da più di 100 anni, prima con la serie di libri per bambini scritta da Waldermar Bonsels, e poi con la celebre serie tv prodotta negli anni Settanta, l’Ape Maia è amata da pubblici di tutte le età, dai più piccini agli adulti.

Come nella serie, il contrasto tra la vita seria e disciplinata dell’alveare dove Maia vive e il suo desiderio di scoperta e avventura, faranno da padroni e continueranno ad appassionare anche le nuove generazioni in questo fantastico film realizzato in computer grafica! La voce di Maia è quella originale della serie, cioè della doppiatrice Antonella Baldini.

articoli correlati

MEDIA

Anche la Rai co-produrrà 500 corti animati ricavati dalle strisce dei Peanuts

- # # # # #

France TV Distribution sarà partner di Peanuts Worldwide Llc nella distribuzione mondiale di 500 strisce animate della durata di 90 secondi ciascuna che saranno prodotti in Francia da Normaal Animation Studio.
Le strisce originali animate, tratte dall’immensa produzione di Charles M. Schulz, precederanno l’uscita in Italia del film “Peanuts” prodotto da Twentieth Century Fox e Blue Sky Studios prevista per novembre 2015.
Le strisce animate sono realizzate attingendo dalle oltre 18.000 tavole originali create dall’Artista. Ne verranno realizzate 500 della durata di 90 secondi e 104 della durata di 7 minuti con un taglio kids/family.
Le strisce animate di Charlie Brown e degli altri personaggi Peanuts saranno pronte per la distribuzione mondiale a partire dall’autunno 2014. Faranno il loro debutto in Francia sul canale France 3 mentre per l’Italia saranno distribuite e co-prodotte da RAI.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Armando Testa firma la comunicazione di Acqua Lete e presenta la famiglia “più effervescente che c’è”

- # # # # # # # #

Armando Testa firma la comunicazione di Acqua Lete dando vita a una nuova campagna, e a una nuova famiglia: la Famiglia Lete, la più effervescente delle famiglie italiane. Letizia, Olimpio e Leo: tre personaggi che sono entrati nelle nostre vite con tante tante bollicine, da domenica 6 aprile.

Tema della campagna: “In famiglia ce n’è sempre una da digerire, per fortuna c’è Acqua Lete!” Personaggi e interpreti: Letizia, capelli rossi e filo di perle, Olimpio, abbonato alla Gazzetta dell’Acqua e appassionato di sport, Leo, rockstar in erba. Studiati dalla punta dei capelli al nodo della cravatta dall’agenzia Armando Testa, dotati di regolare carta di identità, e trasformati in 3D da un esperto team di animatori della Rumblefish VFX diretto da Ascanio Malgarini, con la produzione esecutiva di Massimo Germoglio.

Con le voci di Oreste Baldini, Stella Musy e Lorenzo d’Agata e un brano musicale originale scritto da Antongiulio Frulio per la nuova campagna, i tre characters approderanno in tv, radio, stampa, web. Li ritroveremo nei punti vendita, sulle confezioni di Acqua Lete ristudiati ad hoc,  scherzeranno con i conduttori di radio e tv, ci racconteranno le loro passioni e i loro punti deboli e scriveranno lettere ai giornali (qualche tempo fa, un Olimpio innamorato ha fatto molto parlare di sé comprando un’intera pagina su due quotidiani nazionali e facendo rimbalzare la notizia sui social network. Se siete curiosi: #olimpiochisei).

Credits
Cliente: Lete SpA
Prodotto: Acqua Lete
Direttore Marketing: Gabriella Cuzzone
Media Manager: Mara Fabrizio
Brand Manager: Veronica Carpentino
Agenzia: Armando Testa
Direzione creativa: Monica Pirocca e Michela Sartorio
Direttore Clienti: Maria Gabriella Tozzi
Client Account: Lorenza Garasto
Regia animazione: Ascanio Malgarini
Casa di produzione: Rumblefish VFX
Produttore Esecutivo: Massimo Germoglio
Supervisore alla Post Produzione: Fabrizio Nastasi
Musica: Antongiulio Frulio
Post produzione audio: Cat Sound
Post produzione prodotto: Little Bull
Pianificazione Media: MEC

articoli correlati