MOBILE

Arriva Numbers, la nuova game-app de “La Settimana Enigmistica” realizzata da A-Tono

- # # # # # #

Una nuova app targata “La Settimana Enigmistica” e sviluppata A-Tono, dopo Layers arriva Numbers, scaricabile gratuitamente da Google Play per device Android, un gioco di abilità e velocità: in due minuti di tempo il giocatore dovrà trovare determinate sequenze di numeri su una griglia di 16 cifre, numerate da 1 a 9. Si possono formare scale crescenti, decrescenti o in ordine casuale oppure selezionare gruppi di numeri uguali. Ogni volta che si compone una sequenza, si guadagnano punti e le cifre utilizzate vengono via via sostituite da altre.
In sfide di tre round, rapidità e colpo d’occhio faranno la differenza tra un giocatore e il suo avversario, che può essere o un amico – anche di Facebook – o uno sfidante casuale.

 

L’utente che registra il suo profilo ottiene subito in regalo 300 Nigmi, la moneta virtuale del circuito di app de La Settimana Enigmistica. I Nigmi possono essere utilizzati in Numbers – come già in Layers – per scommettere nelle sfide con gli amici, allenarsi da soli o sbloccare contenuti extra. Nell’app-edicola de La Settimana Enigmistica permettono invece di acquistare pacchetti speciali o singoli giochi della rivista Aenigmatica.

articoli correlati

MOBILE

Il performance marketing arriva su iOS e Android con zanox

- # # # # # # #

zanox, network europeo leader nel performance advertising, ha annunciato la disponibilità del nuovo software development kit (SDK) per iOS e Android, che consentirà agli oltre 4 mila advertiser del proprio circuito di commercializzare in maniera più efficace le proprie applicazioni per queste piattaforme, portando il performance marketing anche su mobile.

Quasi superfluo in questa sede ribadire come il mercato delle app sia attualmente in grande fermento: secondo recenti stime di Gartner, le app genereranno quest’anno revenue per 25 miliardi di dollari, con una crescita del 62% rispetto all’anno scorso.
“Questo trend è molto importante per la nostra industria”, ha dichiarato Michele Marzan, Managing Director SouthEast Europe di zanox. “Smartphone e tablet oggi ci accompagnano in ogni momento della nostra giornata e le app giocano un ruolo centrale nella nostra vita. Ci consentono di cercare informazioni, divertirci con il nostro videogioco preferito, prenotare un viaggio o fare acquisti. Le app sono quindi un incredibile strumento di marketing e vendite, per prodotti e servizi di compagnie di ogni genere”.
Ecco quindi che, attraverso il network di publisher zanox, il nuovo SDK è pronto ad estendere la grande qualità dei processi di tracciamento dell’azienda da e-commerce e web mobile al mondo delle applicazioni per smartphone e tablet.
Il SDK di zanox non utilizza dati sensibili, come ad esempio l’UDID (Unique Device Identifier Number). Il SDK per gli Advertiser è semplice da implementare, uno sviluppatore iOS o Android potrà integrarlo rapidamente nella propria app.

articoli correlati

MOBILE

Arriva Facebook Home: famiglia di app per un’esperienza d’uso “rivoluzionaria”

- # # # # #

Menlo Park con Facebook Home cambia di nuovo il modo di vivere il social network in blu. Mark Zuckerberg ha quindi mantenuto la promessa fatta agli investitori, quel vibrante ‘Mobile first!’ che doveva far dimenticare le ultime performance negative e ridare fiato e fiducia agli investitori che avevano atteso con ansia l’Ipo di Facebook. Presentata ieri in diretta dal giovanissimo fondatore e Ceo ecco la tanta attesa novità è una ‘software experience’ progettata per i device Android. Quindi nessun Facebook phone nell’immediato orizzonte ma una famiglia di app che ridisegnano l’esperienza social, accesso principale al web per milioni di persone al mondo. Gli smartphone che supportano Facebook Home sono tutti targati HTC (First, One, One X,One X+) e Samsung (Galaxy S III, Galaxy S4, Galaxy Note II). Il modello HTC First sarà disponibile targato AT&T in America a partire dal prossimo 12 aprile, stessa data in cui la ‘software experience’ invaderà gli Stati Uniti in download gratuito sul Google Store. La guerra tra il robottino verde e la Mela morsicata non conosce sosta e Mountain View accantona la battaglia dei social tra il suo Google+ e Facebook per portare a casa un ottimo risultato che arricchisce la sua offerta di app.

Concretamente la ‘famiglia di app’ permette di rendere ancora più social l’esperienza d’uso degli smartphone. Il claim non lascia spazio a dubbi: ‘Put your friends front and center on your phone’. Dagli albori della rivoluzione iniziata ad Harvard è radicalmente mutato l’equilibrio tra pc desktop e device mobili. I mobile surfer rappresentano il target privilegiato del nuovo corso di Facebook che tende la mano ai giovanissimi ‘connessi viaggiatori’ che non si separano mai dal loro fedele smartphone, vera e propria estensione digitale che ha cambiato il modo stesso di vivere esperienze che sembravano immutabili, come dimostra il fenomeno crescente del ‘Second Screen’ che ha vivacizzato l’interazione tra telespettatori e programmi televisivi. Tutto quello che viene vissuto viene subito condiviso con gli ‘amici’. In questa rivoluzione già in atto Facebook Home rappresenta un nuovo modo di trasformare uno smartphone Android in un ‘great, living, social phone’. Non è un sistema operativo ma è molto più che un app. La risposta alle tile targate Microsoft rappresenta un’assoluta novità con cui gli altri big del settore dovranno presto confrontarsi. E in questa riorganizzazione gli spazi pubblicitari occuperanno un posto privilegiato, continuando la strada già inaugurata con gli ads ‘immersi’ nel NewsFeed. Zuckerberg non ha presentato il suo Facebook Phone ma tende la mano ad altri possibili partner. Samsung e Htc rappresentano solo i primi due brand coinvolti nell’operazione. Insieme alla rinnovata esperienza d’uso è stato prontamente lanciato il programma Facebook Home per ‘collaborare con le case produttrici di dispositivi mobili e gli operatori mobili’ (A.P.).

articoli correlati

MOBILE

La App Pocket Sommelier ora anche disponibile per i dispositivi Android

- # # # #

I consigli preziosi di un Sommelier, anzi due, Gabriele e Giovanni Galimberti, sempre disponibili attraverso smartphome e Tablet, per suggerire il vino adatto ad ogni esigenza. Dopo il grande successo riscosso su iTunes Store con già più di 10.000 installazioni, la App Pocket Sommelier è da oggi disponibile anche su Google Play per gli utenti dei dispositivi Android.

Oltre al tipo di vino adatto, Pocket Sommelier ci offre tre soluzioni differenti, per poterci orientare in base al nostro gusto, disponibilità e prezzo. Dall’antipasto al dolce, ogni piatto ha il suo vino. Dietro a questo tool utile, interessante e oltretutto gratuito,  c’è tutta la pluridecennale esperienza di Gabriele e Giovanni Galimberti, Sommelier e insegnanti FISAR e proprietari dell’Enoteca Maggiolini di Bareggio, alle porte di Milano, fondata nel 1951.

Oltre ai consigli  e alla selezione di vini offerta sul loro sito www.enoteca-maggiolini.it,  hanno voluto condividere la loro esperienza con una versione pocket pratica, veloce e al passo con i tempi. L’Enoteca ha scelto ancora una volta l’expertise di Futuraweb (www.futuraweb.eu), agenzia di comunicazione milanese guidata da Lorenzo Terraneo che da anni cura il loro brand online e che aveva realizzato il loro e-commerce e la versione della App per i dispositivi iOs.

articoli correlati