MEDIA 4 GOOD

Huawei presenta StorySign, l’app che aiuta i bambini non udenti a leggere grazie all’AI

- # # # # #

Huawei - StorySign

Huawei ha presentato StorySign, una nuova applicazione che aiuta i bambini sordi a imparare a leggere insieme ai loro genitori e a sentirsi partecipi del prezioso momento della favola della buonanotte.

I bambini sordi nel mondo sono circa 32 milioni, molti dei quali hanno difficoltà a imparare a leggere poiché non riescono a mettere in relazione le parole ai suoni, a sentire i loro genitori leggere una favola o un insegnante ripetere frasi – tutti momenti chiave nella fase di crescita di un bambino. Inoltre, per un bambino non udente, la parola scritta non si traduce direttamente nel segno.

StorySign sfrutta la potenza dell’Intelligenza Artificiale di Huawei per creare un’esperienza di lettura unica, aiutando così i bambini sordi ad aprirsi al mondo dei libri.

L’app StorySign è disponibile gratuitamente per tutti i dispositivi Android, ottimizzata per Huawei Mate20 Series, e scaricabile dal Play Store di Google e dalla AppGallery di Huawei, in 10 Lingue dei Segni differenti. Per ciascuna lingua, l’app funziona con un classico della narrativa per bambini. In Italia è attualmente disponibile per “Tre Piccoli Coniglietti” di Beatrix Potter.

Per la realizzazione Huawei ha collaborato con Aardman, Penguin Readers, l’Associazione Sordi Inglese e l’Unione Europea dei Sordi. In Italia il progetto è supportato dall’ENS, Ente Nazionale Sordi.

Con l’aiuto di Star, il simpatico avatar animato, e grazie alla potenza dell’Intelligenza Artificiale, StorySign traduce il libro nella Lingua dei Segni Italiana – LIS – pagina per pagina, offrendo agli utenti un’esperienza unica di lettura.

Da una recente ricerca realizzata in Italia da Huawei, emerge che il tempo medio impiegato per terminare una lettura in una famiglia in cui è presente un bambino sordo è di 70 minuti, con un bambino udente circa la metà, 38 minuti. Inoltre, i genitori che non conoscono la Lingua dei Segni Italiana – LIS – o la conoscono solo in parte, sono il 48%. Il 36% degli intervistati ha infine dichiarato che uno tra i ricordi più preziosi che custodisce, si riferisce al momento della lettura di una favola durante la loro infanzia.

La storia di Natale di Huawei e StorySign è diretta dal regista Chris Overton, vincitore dell’Academy Award.

 

 

“In Huawei, crediamo fortemente nel potere dell’Intelligenza Artificiale e nella differenza che la tecnologia può fare nel mondo”, commenta Andrew Garrihy, CMO Huawei Western Europe. “Abbiamo dato vita a StorySign per aprire i bambini non udenti alla lettura e per permettere loro di vivere, insieme alle famiglie, il momento della favola della buonanotte. Speriamo che StorySign sensibilizzi tutti sulla difficoltà che i bambini sordi hanno a imparare a leggere e a scrivere. Ci auguriamo che le persone siano incoraggiate a donare e a supportare gli Enti di beneficenza con cui stiamo collaborando in tutta Europa”.

“Con StorySign, Huawei utilizza la potenza dell’Intelligenza Artificiale e della tecnologia con lo scopo di realizzare soluzioni concrete che hanno un impatto positivo nella vita delle persone”, commenta Mark Wheatley, Executive Director dell’Unione Europea Sordi. “Siamo molto fiduciosi che questo progetto possa rappresentare un reale supporto per la comunità dei sordi, aiutando sempre più bambini non udenti a imparare a leggere, così come fanno tutti gli altri bambini. Speriamo, inoltre, che il lancio di StorySign possa aprire il dialogo sul tema dell’uguaglianza in ogni aspetto della vita quotidiana della comunità sorda di tutta Europa”.

Come funziona StorySign

Grazie alla potenza dell’AI, alla funzionalità di riconoscimento delle immagini e al riconoscimento ottico dei caratteri (OCR), StorySign crea la migliore esperienza di lettura possibile. Una volta impugnato lo smartphone, è sufficiente inquadrare il libro, perché il riconoscimento delle immagini consenta all’app di individuare perfettamente le parole. L’OCR garantisce la precisione del funzionamento. Le prestazioni dell’AI inoltre aumentano la velocità con cui le pagine vengono caricate nell’app, ciò significa che i bambini non resteranno in attesa troppo a lungo per scoprire cosa accade in quella successiva.

Come donare

Per tutto il mese di dicembre è possibilefare donazioni tramite il sito Huawei. Tutti i fondi raccolti verranno devoluti a sostegno degli Enti di beneficenza dei 10 Paesi coinvolti nel progetto, al fine di organizzare corsi di Lingua dei Segni presso le abitazioni delle famiglie con bambini non udenti. Parte del ricavato verrà inoltre investito per arricchire la biblioteca dell’app StorySign in futuro.

Per saperne di più e donare clicca qui.

articoli correlati

AZIENDE

TheFork, la prenotazione con Android si fa sempre più veloce grazie a Instant App

- # # # # #

Android TheFork

TheFork, in arrivo una nuova esperienza per la prenotazione digitale del ristorante: il gruppo ha lavorato direttamente con Google per fornire un’esperienza Android Instant App, attraverso cui il booking sarà sempre più smart e veloce. Se si ha già deciso in quale ristorante si desidera andare, è sufficiente aprire le mappe di Google e cliccare sulla funziona “trova un tavolo”. Da qui l’utente sarà indirizzato direttamente al calendario di prenotazione del ristorante e, in pochi clic, potrà effettuato la prenotazione con conferma immediata.

Non c’è bisogno dunque di scaricare l’applicazione in anticipo, pur godendo della sua velocità e precisione per l’azione che bisogna fare in quel momento, ovvero prenotare il ristorante: si tratta semplicemente di una prova generale prima di scaricare l’app. Permette di effettuare la prenotazione quando ne hai immediato bisogno. L’esperienza Android Instant App è stata annunciata nel corso dell’edizione 2017 di Google I/O, conferenza annuale per sviluppatori dove vengono presentate le novità legate ad applicazioni, sistemi operativi e dispositivi. Il team di TheFork ha partecipato all’evento.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

New Holland OnBoard 360 sbarca su App Store e Google Play; firma Arscolor Interactive

- # # # # #

New Holland OnBoard 360 sbarca su iOS e Android

Dopo essere stata proposta nello stand New Holland ai visitatori della fiera Agritechnica 2015, New Holland OnBoard 360 ora può essere provata da tutti, scaricando gratuitamente la app in formato iOS e Android. OnBoard 360, realizzata da Arscolor Interactive per New Holland, permette di salire virtualmente a bordo del trattore o della mietitrebbia. Avviata la simulazione, che può essere visualizzata sia dal semplice smartphone o tablet oppure utilizzando il visore Cardboard, si potrà camminare intorno ai due mezzi e osservare le loro caratteristiche principali; salire a bordo e osservare il funzionamento, i controlli, le caratteristiche tecniche; simulare il lavoro della macchina sul campo, scoprendo come le macchine agricole possano rendere il lavoro più efficiente. OnBoard 360 è una esperienza pienamente immersiva, che mostra ancora una volta quanto la realtà virtuale e i dispositivi mobili possano essere funzionali alle esigenze delle aziende che intendono comunicare con soluzioni innovative e tecnologicamente raffinate.

articoli correlati

MEDIA

Domani debutta una Digital Edition del Corriere della Sera tutta nuova

- # # # # #

Domani il Il Corriere della Sera si presenta ai suoi lettori con una edizione digitale arricchita e potenziata. Oltre a offrire lo sfoglio completo e navigabile di tutte le testate del sistema Corriere, avrà anche nuovi contenuti e servizi editoriali pensati per tablet e smartphone.

La nuova app – unica per tutti i device e per tutti i sistemi operativi – darà sempre la possibilità di leggere il giornale e una redazione dedicata segnalerà i contenuti per i quali è disponibile un aggiornamento man mano che le notizie si evolvono nel corso della giornata: basterà sfiorare un bollino in sovrimpressione per accedere alle ultime novità relative al pezzo che si sta leggendo.
Ad arricchire il contenuto saranno anche video, fotogallery, schede in grado di riassumere – in modo sintetico ma approfondito – vicende complesse, e una “enciclopedia” – denominata “Corrierepedia” – che permette di chiarire termini e sigle dal significato meno immediato utilizzati nel quotidiano.

Inoltre la stessa redazione renderà disponibili nuovi contenuti premium visibili fin dalla “copertina” della nuova App con l’obiettivo di mettere in evidenza e indicare al lettore i temi più significativi della giornata, raccontati e approfonditi al meglio: ogni mattina dalle 6:30 saranno disponibili la guida alla lettura del quotidiano “Oggi nel Corriere” con gli articoli più interessanti, e la “Bussola di oggi”, con la quale le firme del Corriere offriranno una guida ai fatti che segneranno il notiziario della giornata. Dalle 7:30 sarà poi disponibile una rassegna stampa con le storie, i reportage e i commenti più interessanti dalle testate nazionali e internazionali, con i link agli articoli. E due volte al giorno, alle 13 e alle 19:30, sarà pubblicata un’edizione sintetica del Corriere, che darà ai lettori le principali news in pochi minuti, in un formato ideale per le pause pranzo o per il ritorno a casa dopo il lavoro.

Oltre ai nuovi contenuti premium, restano naturalmente disponibili e vengono potenziati tutti i servizi di arricchimento delle notizie: video, fotogallery e infografiche.

La Digital Edition del Corriere della Sera permette di sfogliare l’ultima edizione del nuovo giornale già dalle 3 del mattino; salvare e archiviare singoli articoli, intere pagine ed edizioni complete; ricevere, in modalità facoltativa, notifiche sul dispositivo ogni volta che viene reso disponibile un nuovo contenuto.

La app comprende lo sfoglio di tutte le testate del sistema Corriere: i magazine Sette, Io Donna, Style e Living; CorrierEconomia, ViviMilano, Corriere Innovazione, Corriere Motori, TrovoCasa; il domenicale la Lettura e tutti gli Speciali di Corriere della Sera; tutte le edizioni locali del Corriere della Sera e i loro supplementi.

Il lancio della nuova Digital Edition del Corriere della Sera vede la partecipazione in qualità di sponsor di CheBanca!, la campagna di comunicazione è stata affidata a Raineri Design.

La proposta di lancio per scoprire la nuova app prevede un periodo di prova gratuito di due settimane attivabile dal 10 settembre unicamente da corriere.it/digitaledition. Nella fase di lancio tutti i nuovi contenuti editoriali saranno fruibili gratuitamente.

articoli correlati

MOBILE

Nuova app Subito.it, la visibilità dei propri annunci si può pagare in credito telefonico

- # # # #

Nuova e migliorata versione della app Android della piattaforma Subito.it che consente di navigare, inserire annunci e rispondere alle inserzioni direttamente da mobile.

La user experience è stata infatti potenziata per garantire una più semplice e veloce navigazione grazie a una grafica intuitiva in cui dominano il bianco e il rosso, colori dominanti di Subito.it, che restituiscono un impatto visivo minimal e funzionale. Le icone e la toolbar sono state inoltre riprogettate secondo le logiche del material design per Android e ricreano un linguaggio visivo che guida l’utente attraverso i vari step per trovare ciò che desidera o caricare l’oggetto da vendere in un attimo.

Soprattutto con la nuova applicazione sarà inoltre possibile per la prima volta pagare la promozione dei propri annunci da mobile utilizzando il credito telefonico fino a un massimo di 15 euro per transazione. Servizi come Metti in Vetrina, per garantire ai propri annunci una posizione privilegiata nella lista delle offerte dei vari utenti, e Rimetti in Cima, per riposizionare l’inserzione in prima pagina come se fosse stata appena pubblicata, saranno infatti acquistabili gestendo la transazione direttamente con il proprio operatore telefonico in un’ottica di maggiore tutela e sicurezza dell’utente.

“Continuare a migliorare l’applicazione conferma la volontà di valorizzare il mobile: in uno scenario in cui le persone sono sempre più connesse in mobilità, è fondamentale poter garantire un accesso semplice e immediato a tutti i nostri servizi” spiega Massimiliano Dotti, Product Director di Subito.it. “Per questo ci poniamo come obiettivo lo sviluppo di nuove soluzioni e nuovi servizi su misura in grado di rispondere a ogni tipo di esigenza, rendendo la navigazione semplice e intuitiva”.
L’app Android di Subito.it veicola già ora il 10% degli oltre 5 milioni di annunci inseriti, a conferma della crescente importanza del canale mobile.

articoli correlati

MOBILE

Iniziano i test per Facebook at Work, il nuovo servizio dedicato ai lavoratori

- # # # # # #

Un prodotto pensato, progettato e testato per gli impiegati: è questo Facebook at Work, la nuova esperienza dedicata al mondo del lavoro da parte del famoso social network. La creatura di Zuckerberg ha infatti iniziato a testare la piattaforma insieme a un numero selezionato di partner pilota; l’applicazione sarà visibile sugli app store di iOS e Android solamente ai collaboratori del test.
Facebook at Work sarà un’esperienza completamente separata da quella della piattaforma e offrirà agli impiegati la possibilità di connettersi e collaborare in modo efficace attraverso l’utilizzo degli strumenti Facebook (molti dei quali già noti e largamente utilizzati come il News Feed, i Gruppi, messaggi ed eventi); sarà quindi possibile restare in contatto con i propri colleghi nello stesso modo in cui lo si fa con i propri amici e familiari attraverso Facebook. L’applicazione offre infatti un’esperienza, anche visiva, simile a quella di Facebook, condividendone gli strumenti. Facebook at Work è stato concepito e realizzato per essere utilizzato all’interno delle imprese (le informazioni degli impiegati sull’applicazione sono al sicuro, protette, confidenziali e completamente separate da quelle del proprio profilo Facebook personale). Le informazioni condivise tra gli impiegati sono infatti accessibili solamente alle persone della compagnia.
Facebook at Work è disponibile su Apple App Store e sul Play Store di Android. Fondamentali saranno i primi commenti e i feedback, “al fine di costruire il miglior prodotto possibile”.

articoli correlati

NUMBER

Google Trends. Domina il palinsesto televisivo tra Nexus e Legge di Stabilità

- # # # # # # # # # # # # # #

Complice la collaudata esperienza del Second Screen, non deve meravigliare che ben tre posizioni su cinque nei Google Trends italiani di oggi siano occupati da argomenti più o meno legati al piccolo schermo.

In prima posizione c’è l’ottima performance della Squadra Antimafia 6 che ha vinto la sfida Auditel insieme al capolavoro di Tarantino Django Unchained, primeggiando rispettivamento sulle tv in chiaro del palinsesto principale e sul digitale terrestre, dove le relativamente giovani emittenti devono inchinarsi all’esperimento riuscitissimo di cielo che ha portato il grande cinema tra “fratelli in affari” e “affari al buio”.

Il canale in chiaro di Sky ha spazzato la concorrenza monopolizzando l’attenzione di quasi 1 milione di telespettatori che hanno seguito il film cult con Jamie Foxx, Leonardo di Caprio, Christoph Waltz, Samuel L. Jackson e Kerry Whashingto.

Web in lutto per la scomparsa della moglie di Maurizio Mattioli, l’attore dei Cesaroni piange la morte della sua Barbara e anche i seguitissimi canali social dei Cesaroni cessano le pubblicazioni in segno di rispetto.
Non scema l’interesse per la battagliata Legge di Stabilità in cui si gioca tutta la sua credibilità il Governo Renzi.

Boom di attenzione anche per i nuovi Nexus potenziati dal nuovo sistema operativo Lollipop, versione 5.0 di Android.

in collaborazione con MyMarketing.Net

articoli correlati

AZIENDE

Parte oggi la Samsung App Academy, scuola per diventare sviluppatori di successo

- # # # # #

Parte oggi al MIP Politecnico di Milano Samsung App Academy, il progetto di formazione professionale unico nel suo genere ideato da Samsung in collaborazione con il MIP, Business School del Politecnico di Milano, e DEIB, Dipartimento di Elettronica Informazione e Bioingegneria, che fornirà strumenti e conoscenze per imparare a sviluppare APP Android, sostenendo figure professionali in linea con i nuovi trend tecnologici e culturali e le richieste del mercato.
30 giovani talentuosi di età compresa fra i 23 anni e i 35 provenienti da ogni regione d’Italia, con una formazione che spazia dall’economia all’ingegneria, dalle scienze matematiche alla comunicazione, sono stati scelti tra gli oltre 200 che hanno fatto domanda di partecipazione, sulla base del loro background, delle loro competenze, ma soprattutto della forte motivazione che hanno dimostrato rispetto a questa iniziativa.
La prima lezione del corso gratuito, che si concluderà a Gennaio 2015, è iniziata tra l’entusiasmo generale nella nuova Aula Samsung, attrezzata con la migliore tecnologia digitale per permettere agli studenti di apprendere nel modo più rapido, interattivo ed evoluto i concetti e le competenze che permetteranno loro di sviluppare un’APP entro la fine del corso. E chissà che fra loro non ci sia un futuro sviluppatore di successo mondiale, come l’italiano creatore della famosa app delle caramelle…
Tra i motivi per dare il meglio e distinguersi, ce n’è uno a breve termine particolarmente importante: la possibilità per i migliori di entrare in Samsung o in una delle aziende partner per uno stage in cui mettere a frutto quanto appreso.
“Sono davvero onorata ed entusiasta di essere stata scelta tra tanti giovani di talento per entrare a far parte di questo progetto unico nel suo genere in Italia, ma che mi auguro verrà presto preso a modello e replicato nel nostro Paese e all’estero” ha dichiarato Martina Regis, neolaureata in Design della Comunicazione selezionata per Samsung App Academy. “Mi impegnerò al massimo per imparare il più possibile, augurandomi di riuscire a trasformare la mia passione per il mondo della comunicazione,  in particolare per le APP e il loro linguaggio, in una professione” .
“In un mondo trasformato dalla rivoluzione digitale, l’occupazione e la competitività si possono sostenere soprattutto sviluppando le giuste competenze, ossia quelle più richieste dal mercato, grazie alla collaborazione tra aziende leader e mondo accademico. Ed è proprio questo che Samsung App Academy si propone di fare” ha dichiarato il Prof. Gianluca Spina, presidente MIP.

articoli correlati

MOBILE

Accenture realizza la app ufficiale di Expo 2015. Gratuita, per Android e iOs.

- # # # # # #

I visitatori che parteciperanno il prossimo anno a Expo Milano 2015, in programma dal 1° maggio al 31 ottobre 2015, possono iniziare a programmare la propria visita grazie alla App gratuita sviluppata da Accenture. La App ufficiale di Expo Milano 2015, oltre a offrire contenuti e servizi esclusivi, consente agli utenti di gestire un profilo personale da cui è possibile programmare la propria visita ad Expo, acquistare i biglietti d’ingresso e costruirsi un’agenda personalizzata di eventi. Contiene la mappa interattiva del sito espositivo e fornirà ai visitatori di Expo avvisi e informazioni in tempo reale selezionati in base alla propria ubicazione, il calendario delle manifestazioni in programma e aggiornamenti quotidiani. L’applicazione fornirà anche indicazioni utili per raggiungere gli eventi all’interno di Expo e aggiornerà gli utenti su coupon o offerte speciali che gli espositori o i partner di Expo potrebbero lanciare durante l’evento.

“La App ufficiale di Expo Milano 2015 è un esempio delle tecnologie digitali e dei servizi che Accenture ha realizzato per l’Esposizione Universale, grazie al background unico di strategia e competenze digitali”, ha commentato Marco Morchio, Managing director di Accenture Strategy e responsabile della Global Partnership con Expo 2015. “Siamo orgogliosi del valore che stiamo trasferendo in Expo 2015, che rappresenta un’occasione unica di innovazione digitale per il nostro Paese, da cui potranno nascere nuovi servizi per i cittadini e le imprese, contribuendo così allo sviluppo di un modello di digital smart city per il futuro”.

Questa soluzione è infatti parte della più ampia strategia e dei servizi tecnologici che Accenture realizza per Expo 2015 in qualità di Official Global System Integration Partner. Accenture ha progettato e sviluppato una piattaforma – la Service Delivery Platform – che consente l’integrazione delle soluzioni applicative di tutti i partner di Expo 2015, abilitando l’offerta di servizi digitali integrati. Tra gli altri, la piattaforma supporta il sistema di e-ticketing, permettendo di registrare i dati e le informazioni collegate all’acquisto dei biglietti e di generare report in tempo reale sui ricavi generati a favore di Expo e dei rivenditori autorizzati. Utilizzando gli analytics, rende inoltre possibile per i diversi partner lo sviluppo di servizi digitali innovativi e contenuti personalizzati sulla base delle preferenze degli utenti.
La versione attuale sarà ampliata con una serie di funzionalità aggiuntive, fino a diventare un vero e proprio digital assistant’che permetterà di muoversi all’interno della smart city di Expo 2015 e vivere un’esperienza altamente personalizzata e immersiva.

Disponibile per smartphone e tablet PC, Expo Milano 2015 Official App può già essere scaricata gratuitamente da Apple e Google Store.

articoli correlati

AZIENDE

Libri usati, nasce PickMyBook, la piattaforma nata per comprarli e venderli

- # # # # # #

Un luogo virtuale dove comprare o vendere libri usati: nasce PickMyBook, la prima piattaforma pensata per mettere in contatto compratori o venditori di libri scolastici; per ora è disponibile solo il sito, ma già da ottobre saranno disponibili anche le app per Android e iOS.
Il sistema funziona in modo semplice. La ricerca su www.pickmybook.com avviene in base a distanza, prezzo, feedback del venditore. A quest’ultimo viene richiesto di scattare una foto a tre pagine scelte in modo casuale: in questo modo il potenziale acquirente può valutare già on line lo stato del libro (sottolineato, piegato, bagnato). Il sistema non prevede spedizioni (e conseguenti ritardi o problemi nella consegna): lo scambio avviene infatti a mano. Chi acquista contatta direttamente tramite chat chi vende per mettersi d’accordo sulla data e sul luogo per ricevere e pagare il libro. PickMyBook permette quindi di facilitare la ricerca di un libro usato, mettendo in contatto diretto domanda e offerta.
L’originalità di PickMyBook non si ferma qui. Il progetto è la dimostrazione che l’innovazione tecnologica non è appannaggio esclusivo di programmatori specializzati: la mente del progetto è infatti una giovane studentessa 18enne, Arianna Cortese. “Ho vissuto in prima persona l’esigenza di reperire i libri di testo cercando di contenere al massimo la spesa. Da questa esperienza è partita l’idea che ha portato alla creazione di PickMyBook. Un sistema semplice che fa risparmiare economicamente sull’acquisto dei libri e allo stesso tempo permette di ottenere vantaggi anche in termini ambientali. Acquistare un libro usato vuol dire infatti anche risparmiare sull’utilizzo di carta”.

articoli correlati

NUMBER

Subito.it, ricerca sulle keyword: cosa ricercano gli utenti iOS e Android

- # # # # # #

Subito.it, portale italiano di compravendita dell’usato, ha analizzato le ricerche effettuate nei primi sei mesi del 2014 dai propri utenti tramite le app, ed estratto appunto le keyword più utilizzate, suddividendole per le due maggiori aree d’utenza, ovvero gli accessi effettuati da iOS e Android (con 3.9 milioni di visitatori mensili appartenenti ai primi, e 4.2 milioni ai secondi).
Le ricerche da app iOS tracciano un consumatore decisamente sensibile al fascino della riconoscibilità del marchio, sia su fronte tech (che rappresenta, come categoria merceologica, il 18% delle ricerche da smartphone), sia automotive (45%), sia lifestyle (15%). In primo luogo confermano l’affetto e la predilezione per i prodotti della mela morsicata: iPhone, iPad, Macbook popolano la classifica delle keyword tech più utilizzate. Del segmento auto e moto al top della classifica emergono Vespa, Smart, Bmw rispettivamente al primo posto, al terzo, al quarto e al decimo della classifica generale, identificando una passione per i motori e per un certo status, oltre che per uno stile di guida. Seguono al 6° posto Harley (che totalizza un numero di visualizzazioni tale da guadagnarsi il quarto posto della classifica auto e moto) e Mercedes. Compaiono anche Ferrari, Porche, Abarth, modelli assenti nella classifica degli utilizzatori Android. In generale, chi accede alla app Subito.it tramite iPhone denota una propensione maggiore alla spesa ricercando per lo più beni di lusso. Sul fronte lifestyle, infatti, al primo posto delle dieci parole più comuni, il termine Mtb (MountainBike) è seguito da Rolex, al settimo posto della classifica generale e a marchi fashion come Gucci e Louis Vuitton. La parola Barca si trova alla nona posizione della classifica lifestyle.
Le ricerche da app Android, invece, tracciano un consumatore più concreto, con maggiore attenzione alle priorità di vita quotidiana rispetto all’utente iOS. Nel settore auto/moto (che rappresenta il 47% delle ricerche), si conferma la pole position delle keyword Auto, Vespa, Moto e Camper rispettivamente al primo, secondo, terzo e sesto posto della classifica generale. Come per iOS anche per l’utente Android i modelli d’auto/moto top sono Smart, Vespa e BMW, a conferma dell’attrattiva generale che questi top brand hanno. La comparsa della voce ‘camper’ rivela inoltre una propensione al viaggio vacanza in famiglia con una particolare attenzione al risparmio. La parola Camper è, infatti, la 7° keyword più cercata in generale su Subito.it ed è cresciuta del +20% negli ultimi 3 mesi. Se analizziamo, inoltre, la posizione della voce lavoro, questa compare al 5° posto della classifica generale dell’utente Android, in netta contrapposizione con il trentasettesimo posto delle ricerche da parte degli utenti iOS. E’ quindi evidente la attitudine dell’utente Android alla concretezza e alle priorità, confermata altresì dalla voce ‘appartamento’ e ‘cucina’ in ottava e decima posizione. Infine, spesso le preferenze si basano sull’estetica, app disponibili o semplicemente sull’affinità o meno verso l’uno o l’altro produttore. È meno frequente la scelta basata sul livello di sicurezza che i due diversi dispositivi possono garantire, pensando che le intrusioni informatiche riguardino solo una certa fetta di utenti (ad esempio i “ricchi” e “famosi”) e non la gente comune.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Nasce Cuore Peroni, app e piattaforma della famosa birra a cura dell’agenzia xister

- # # # # # # #

Sono digital engagement e rewarding le parole d’ordine di Cuore Peroni, la nuova piattaforma di loyalty, disponibile anche come app su iOS e Android, del famoso brand di birra curato dall’agenzia creativa xister.
‘Se in quello che fai metti passione meriti di essere premiato’ è il manifesto con cui Peroni lancia la sua piattaforma di loyalty che premia gli utenti più attivi e più affezionati al brand, ora disponibile in versione mobile per iOS e Android.
Tramite la nuova app ogni utente può partecipare alle sfide lanciate da Birra Peroni direttamente dal suo device. Sarà così più facile ed immediato raccogliere punti e badges (i ‘gettoni’ Peroni), scalare la classifica e vincere fiumi di birra e gadget Peroni di ogni tipo.
I contenuti delle sfide sono collegati al mondo Peroni e uniscono la famosa bionda ai momenti di relax, al cibo, alla spensieratezza dell’estate, ai prossimi Mondiali di calcio e a tutte le passioni che ci animano ogni giorno.
In aggiunta alle sfide, gli utenti possono collezionare punti anche condividendo la propria passione per la Peroni nei principali social network: dopo aver collegato i propri profili social a Cuore Peroni, è sufficiente utilizzare gli hashtag #cuoreperoni e #birraperoni per twittare e postare foto su Facebook o Instagram.

articoli correlati

MEDIA

Banzai Media acquisisce il portale Androidworld

- # # # # # #

Banzai Media, l’internet company italiana leader nei segmenti editoriali dedicati alle Donne, ai Giovani, alla Cucina e alla Informazione 2.0, grazie a brand quali GialloZafferano, Studenti, Pianetadonna, e Il Post, inizia il 2014 con una importante acquisizione sul mercato, grazie all’ingresso nel gruppo del portale Androidworld, il riferimento editoriale in Italia per gli utenti del sistema operativo Android.

Banzai Media conferma quindi la volontà di crescere nei segmenti editoriali a maggior valore aggiunto per gli inserzionisti pubblicitari come la tecnologia anche grazie a una mirata politica di acquisizione dei player più innovativi e rilevanti presenti sul mercato.

Il magazine online Androidworld è stato fondato nel marzo 2009 da Emanuele Cisotti, un giovane studente di Ingegneria delle Telecomunicazioni di Firenze, da sempre appassionato di tecnologia e in particolar modo di Android: il sistema operativo mobile più diffuso al mondo. Grazie al lavoro di Emanuele e del suo team editoriale, Androidworld ha raggiunto in pochi anni la leadership nel settore sul mercato italiano con oltre 6 milioni di pagine viste mese lette da più di 3 milioni di lettori che ne apprezzano la tempestività nel fornire le ultime novità e la linea editoriale fresca e autorevole, oltre alle videorecensioni che svelano i segreti dei terminali Android e aiutano gli utenti nella scelta del terminale perfetto.

Il team editoriale Androidworld, coordinato da Emanuele Cisotti, avrà il proprio polo di competenza operativa a Firenze, e gestirà tutti i prodotti editoriali sul tema tech di Banzai Media con un focus a 360 gradi sui dispositivi mobili e sulle nuove tendenze emergenti della tecnologia nella vita quotidiana. L’acquisizione del portale Androiworld rientra nell’obiettivo strategico di Banzai di costruire un sistema integrato media-commerce che aiuti le aziende e i consumatori a scambiarsi sempre più valore: i contenuti del portale Androidworld e i prodotti disponibili in vendita su ePrice sono infatti pienamente complementari e gli utenti di entrambi i siti trarranno beneficio dalla possibilità di scoprire recensioni aggiornatissime su prodotti di punta e poterli acquistare direttamente online.

“Androidworld rappresenta un’opportunità di mercato molto importante per Banzai, che raffoza così il proprio segmento di news tecnologiche che conta 1,6 milioni di utenti unici mese (Dati Audiweb, febbraio 2014).  La storia di successo del giovanissimo fondatore di Androidworld e del suo team dimostrano che anche in Italia i talenti esistono, basta avere voglia di trovarli e credere in loro”, commenta Andrea Santagata, Amministratore Delegato di Banzai Media. La raccolta pubblicitaria è curata da Banzai Advertsing.

articoli correlati

ENTERTAINMENT

Loackerland: il nuovo game di Loacker per il divertimento di grandi e piccini

- # # # # # # # # # # #

Per la prima volta Loacker offre ai suoi consumatori e ai suoi fan un videogioco multipiattaforma con il quale divertirsi e scoprire qual è il segreto della bontà dei propri prodotti. Una nuova app, completamente gratuita, che rientra nel progetto speciale del brand ricco di numerose avventure multimediali legate all’universo Loacker.

Il gioco è ambientato nel Villaggio della Bontà – minuziosamente e fedelmente ricostruito – dove vivono i Nanetti e vengono prodotte le delizie Loacker. Impersonando uno dei nanetti Loacker (si può scegliere se maschio o femmina e dargli un proprio nome) si devono portare a termine una serie di missioni che hanno come scopo la realizzazione dei prodotti Loacker. All’interno del gioco il personaggio dialoga con gli altri nanetti, accumula punti esperienza e ha un’unità di scambio (le bacche) per portare a termine le proprie missioni.

Mentre giocano, genitori e bimbi potranno conoscere gli ingredienti dei loro prodotti Loacker preferiti e le ricette per la realizzazione di alcuni componenti come la crema alla nocciola, la copertura al cacao e la vaniglia.

La storia parte dopo che un fulmine ha colpito il Grande Albero della Bontà, un vero e proprio monumento per gli abitanti del villaggio. Il modo per farlo ricrescere è di generare tanta bontà, producendo i gustosi wafer Loacker. Per generare la Bontà bisognerà coltivare e raccogliere, con molta cura e attenzione, gli ingredienti necessari per creare i dolci. Le materie prime, l’utilizzo degli strumenti tecnici e l’esperienza dei Nanetti permetteranno al giocatore di avanzare nel game, imparando al tempo stesso quali ingredienti e tecniche si nascondono dietro le diverse delizie. Ricevuta da Mestolo, il capo del villaggio, e piantata la Ghianda d’oro, altri nanetti accompagneranno i partecipanti in una serie di avventure e missioni da compiere.

È possibile giocare da qualunque piattaforma (desktop, mobile e social) attraverso il proprio account. In questo modo il gioco riprenderà da ogni dispositivo con gli avanzamenti dell’ultima sessione di gioco. Codici speciali, presenti sulle confezioni dei prodotti Loacker permetteranno di usufruire di bonus utilizzabili all’interno del gioco per velocizzare la riuscita delle missioni.

Loackerland è accessibile dal sito www.playloacker.com per tutte le piattaforme (web game, app per Android, app per iOS, app per Facebook).

articoli correlati

AZIENDE

Il nuovo Android 4.4 si chiamerà Kit Kat

- # # # #

La notizia non è nuova dato che, com’è noto, le varie versioni di Android hanno tutte il nome di un dolce. Questa volta però Google ha cambiato strategia di marketing, raggiungendo un accordo con Nestlé che ha del clamoroso nel mondo della tecnologia. L’intesa tra i due marchi prevede infatti la messa in commercio di 50 milioni di barrette in 19 diversi Paesi che sulla confezione avranno il celebre robottino verde, simbolo di Android.

Google ha anche realizzato un sito dedicato a Kit Kat in cui si fa una chiara parodia allo stile di comunicazione della rivale Apple con un video in cui, un serissimo “Chief Break Officer” decanta le virtù “futuristiche” della barretta, tra cui la possibilità di essere ruotata di 90° gradi…

articoli correlati