AZIENDE

Andrea Febbraio nell’advisory board di Teads

- # #

Andrea Febbraio

Teads annuncia ufficialmente l’ingresso di Andrea Febbraio nell’advisory board. Grazie alla sua esperienza d’imprenditore, investitore e opinion leader nel settore del digital advertising, aiuterà a sostenere obiettivi di business molto precisi tra cui: valorizzare la crescita della società nel mercato del programmatic video e promuovere l’innovazione all’interno degli ambienti del video mobile.

Andrea Febbraio ha commentato: “In questo straordinario momento di crescita di Teads, sono onorato di essere stato direttamente coinvolto nella strategia, dai due principali leader dell’azienda Pierre Chappaz e Bertrand Quesada. Non vedo l’ora di poter supportare quest’azienda a scalare il business e a proseguire il suo percorso d’innovazione nel mercato globale del video. Teads ha reso l’outstream un concetto mainstream grazie allo sviluppo dell’inRead, un formato che ha rivoluzionato il comparto perché ha creato inventory senza precedenti, soprattutto, in ambito mobile. Sulla base della mia ampia esperienza nel settore del video adv, spero di riuscire a identificare i nuovi trend e le nuove tendenze per consentire a Teads di essere sempre agile nel produrre strategie lungimiranti”.

ComScore ha recentemente posizionato Teads al 1° posto della classifica relativa all’ecosistema della pubblicità video online, superando LiveRail di Facebook, Adapt.tv di Aol, BrightRoll di Yahoo, Videology e SpotX. La classifica conferma il successo di Teads e rinnova l’impegno di questa realtà a offrire inventory di alta qualità per l’intero mercato.

articoli correlati

AZIENDE

Giuseppe Bronzino è il nuovo MD della sede italiana di Ebuzzing

- # # # # #

Ebuzzing Italia inizia l’anno puntando a rivoluzionare e reinventare il mercato del video advertising online. Una mission a cui mirano anche le importanti novità annunciate dal VP Sales Europa & Co-founder di Ebuzzing Andrea Febbraio: “Ebuzzing Italia è una fucina di talenti per l’intero gruppo. La forza del team è testimoniata dagli eccezionali risultati ottenuti negli ultimi quattro anni. Per questa ragione e per raggiungere dei risultati di vendita internazionali, prefissati per il 2014, trasferirò alcune tra le risorse più forti della vecchia squadra nelle sedi estere di nuova apertura e su altri progetti emergenti. Visto l’ottimo lavoro svolto da Giuseppe Bronzino ho deciso di promuoverlo a nuovo MD della sede italiana. Lui gestirà interamente la crescita del business nel nostro paese. Posso, infine, formalizzare che Gaetano Faleo sarà responsabile a Londra delle strategie di vendita della nuova piattaforma Self Serve, mentre Francesca Corradino attraverserà l’Oceano per supportare a MIAMI la distribuzione della campagne nei paesi LATAM. Anche Paolo Mulè e Sara Di Pietrantonio entreranno nell’organico del team UK. Queste le primissime news oltre a quelle già annunciate allo IAB come l’apertura al RTB e Programmatic. Sono così felice che vorrei svelare tutto, ma dobbiamo attendere ancora qualche settimana prima di comunicarle in maniera ufficiale. Quindi, Stay Tuned per le prossime entusiasmanti novità”.

“Ebuzzing sta inoltre sviluppando una moltitudine di nuovi formati ads che ridefiniranno in maniera netta il confine tra un modello di video advertising online, basato sul potere della scelta, e altri modelli ampiamente superati che ripropongono sul Web le oramai obsolete e inefficaci logiche televisive. Non solo impression, ma tanto engagement sono le promesse per il 2014 che saranno garantite dai dipartimenti: Ebuzzing Media, Ebuzzing Impact, Ebuzzing Social & Mobile”.

articoli correlati

AZIENDE

Ebuzzing chiude l’anno con 7000 campagne video. Rebranding per BeeAd e WeSpread

- # # # #

Un anno da incorniciare il 2013 di Ebuzzing con 7000 campagne video distribuite in tutto il mondo. E per il 2014 tante sono le novità in cantiere, a partire dal rebranding di BeeAd e WeSpread che diventeranno Ebuzzing Media ed Ebuzzing Impact. Saranno rilasciati nuovi formati video e inaugurato un nuovo ufficio in Asia. Inoltre  ampio spazio al Trading Desk e al Programmatic Advertising per la vendita di specifici formati in premium private marketplace, attraverso le principali Demand-side platform.

 

“Sono fiero di commentare i recenti ma non ultimi cambiamenti che stanno investendo Ebuzzing. Questo rebranding è l’inizio di una serie di evoluzioni che stanno animando la crescita della nostra società, su tutto il territorio mondiale. Il binomio “Video-Mobile” sarà una prerogativa su tutte nei prossimi mesi. Dagli ambienti Social, ai premium publisher online, fino alle app mobile stiamo sviluppando una moltitudine di nuovi formati ads che ridefiniranno in maniera netta il confine tra un modello di video advertising online, basato sul potere della scelta (il nostro), e altri modelli ampiamente superati che non ha fatto altro che riproporre sul Web le oramai obsolete e inefficaci logiche televisive. Non solo impression, ma tanto engagement è la mia promessa per il 2014 che sarà garantita dai nostri dipartimenti: Media, Impact, Social & Mobile”. Questo il commento di Andrea Febbraio, VP Sales Europa & Co-founder di Ebuzzing.

articoli correlati

MEDIA

Ebuzzing introduce il nuovo formato video Ad “Native”

- # # # # #

Ebuzzing introduce Native, un formato video Ad che rivoluziona completamente le logiche tradizionali di posizionamento, dei contenuti pubblicitari. Non più banner poco visibili, adesso gli spot sono coordinati con i contenuti editoriali di un sito internet poiché integrati nel cuore di un articolo o di un post. L’obiettivo è uno solo: costruire una brand experience di grande impatto e pertinente con gli interessi dell’utente online.

ComScore, nel recente studio “Benchmark vCe 2013”, ha rilevato che il 54% degli annunci pubblicitari non sono visualizzati degli user, mentre il 60% non riesce a ricordare l’ultimo video spot visto online. La ricerca ha, inoltre, evidenziato che l’80% degli intervistati considera i messaggi di advertising non in linea con i propri interessi. Per dare una risposta positiva a queste criticità, Ebuzzing ha introdotto un software in grado di eseguire un’analisi semantica contestuale al fine di tracciare automaticamente temi e parole chiave di un articolo, così da associare la “significanza” di questi contenuti al video giusto, durante la distribuzione.

Andrea Febbraio, VIP Sales Europa & Co-founder di Ebuzzing, commenta: “I due problemi principali dei formati adv classici sono “banner blindness” e “viewability”. Gli utenti sono annoiati dai soliti formati e interagiscono pochissimo con i banner. Spesso si paga per pubblicità che l’utente non vede ad esempio, quella below-the-fold o in gergo “sotto lo schermo”. Native è stato pensato per risolvere in un colpo solo questi due problemi: il video, infatti, appare all’interno di un articolo in linea con l’advertiser e parte in autoplay, ma se l’utente scrolla la pagina ed il video esce dalla visuale, la fruizione dello stesso si blocca e l’inserzionista non paga.”

La durata massima di un Ad Native è di 30 secondi e tutti gli annunci pubblicitari sono predisposti per essere distribuiti attraverso il network di blog e premium publisher di Ebuzzing e OverBlog.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Telecom italia e ebuzzing sperimentano l’emotional tracker sui video adv pubblicati sul web

- # # # # # # # # #

Telecom Italia e Ebuzzing hanno concluso la sperimentazione sul web, realizzata sullo spot di lancio del  nuovo format unico di Telecom Italia che ha come protagonista Chiara, che permette di rilevare la soddisfazione dell’utente analizzando le espressioni facciali. Si tratta di una partnership che ha consentito a Telecom Italia di essere la prima azienda in Europa ad aver sottoposto i propri contenuti pubblicitari a un’analisi emozionale qualitativa.

L’Emotional Tracker è un innovativo strumento per la valutazione del tasso di gradimento di un contenuto da parte dell’utente online.  Il suo utilizzo, inoltre, rappresenta un’opportunità per dilatare l’esperienza dello user che non sarà soggetto a un’analisi invasiva poiché potrà decidere se attivare la video-camera per consentire il monitoraggio delle sue espressioni del viso.

La sperimentazione del tracker “Ebuzzing Index”  – sviluppato in collaborazione con il MIT (Massachusetts Institute of Technology –  è stato annunciata lo scorso 15 maggio in occasione dell’I-Strategy di Hague in Olanda e ha rilevato che il video ha sortito emozioni positive e di stupore che si sono accentuate nella parte centrale della storia su un doppio target – prevalentemente femminile – compreso tra i 14 e i 24 anni e tra i 30 e i 38 anni. Il video ha registrato inoltre più di 1.400.000 view e l’hashtag della campagna #AmoilTalento è stato utilizzato su Twitter circa 1800 volte.

“La nostra azienda è sempre in prima linea nel campo dell’innovazione”, ha dichiarato Gaetano di Tondo (nella foto) Responsabile Advertising Consumer Telecom Italia. L’esigenza di ricercare continuamente nuove soluzioni per migliorare l’offerta e i messaggi dei video online, non solo in ambito pubblicitario, è una delle priorità per Telecom Italia considerando che nel solo mese di marzo, Audiweb ha rilevato 68 milioni di video fruiti su internet e che oltre 6,5 milioni sono gli utenti che hanno visualizzato almeno un contenuto video. E’ per questo motivo che stiamo riservando una particolare attenzione a questo settore al fine di garantire ai nostri utenti un’offerta sempre migliore attraverso  linguaggi di comunicazione corretti”.

“Sappiamo come le emozioni giocano un ruolo fondamentale e centrale nella viralità di un video” – commenta Andrea Febbraio, Co-founder & VP Sales Ebuzzing – “e per la prima volta grazie a questo strumento innovativo è possibile “leggere” il viso degli utenti per capire in tempo reale l’emozioni suscitate dal video e misurarne la performance grazie al confronto con oltre 10.000 Facial Expression inserite nel database. Sembra fantascienza invece la realtà spesso supera la fantasia. La platea olandese è rimasta impressionata”.

articoli correlati