AGENZIE

L’Istituto Europeo di Design sceglie Imille per la campagna di comunicazione degli eventi 2019

- # # # #

imille

L’Istituto Europeo di Design e Imille hanno lavorato “fianco a fianco” per la realizzazione della nuova campagna eventi IED 2019 multisoggetto. Una collaborazione che ha valorizzato le rispettive expertise attraverso il coinvolgimento di Alumni e studenti IED e il contributo dei Digital Heroes specializzati in creatività, strategia e tecnologia.

Dopo essersi aggiudicata la gara per l’affidamento del progetto, Imille ha messo a disposizione dell’Istituto un team di professionisti che avevano svolto il loro percorso formativo proprio in IED. Le proposte sono state poi condivise con una selezione di studenti delle scuole di Design, Moda, Comunicazione e Arti Visive che – tramite un percorso di brainstorming, study group e workshop – hanno declinato i diversi soggetti.

 

A partire dalla richiesta di mantenere nello studio del nuovo key visual il concept caro a IED di Find your difference, è stata sviluppata l’idea creativa di Behind the door, che sarà declinata sia tramite affissioni che sui canali digitali e i social media. Per un futuro designer, la propria “porta” è unica perché dietro nasconde il percorso che lo renderà diverso da chiunque altro. In IED non esiste un’esperienza formativa uguale ad un’altra, perché non esiste un solo modo per riconoscere il proprio talento e trasformarlo in una professione. L’obiettivo di IED è infatti quello di formare giovani professionisti che, grazie alla propria capacità progettuale, sappiano applicare nel mondo del lavoro quanto appreso durante gli studi.

 

“Si tratta di un progetto che va oltre le normali dinamiche professionali, soprattutto per quanto riguarda i flussi di lavoro”. ha dichiarato Ilaria Graziadio, Strategy Director di Imille e Alumna IED, “Il fatto che abbiamo in organico diverse figure che hanno frequentato i corsi di IED, a partire da me stessa, dal C.E.O. Paolo Pascolo e dall’Account Director Flora Caroli, ci ha permesso di vivere “dall’interno” lo sviluppo dell’intera campagna. Abbiamo così messo in piedi una collaborazione che prevede un vero arricchimento reciproco, nel segno della formazione continua”.

 

“Abbiamo scelto Imille come partner creativo di questo progetto”, commenta Fabrizia Capriati Responsabile Comunicazione IED Italia, “perché è determinante per IED mantenere e alimentare un dialogo costruttivo con i suoi Alumni. L’Istituto ha come obiettivo la formazione delle future generazioni di creativi; è quindi per noi una grandissima opportunità poter lavorare oggi insieme a coloro che, dopo i loro anni di studio in IED, sono diventati professionisti innovativi e di riferimento per il loro settore”.

 

Fra le prime declinazioni della campagna è già in uso quella relativa ai Creative Days 2019 mentre sarà prossimante lanciata quella relativa al prossimo Open Day IED, giornata a porte aperte che coinvolgerà il 16 marzo 2019 tutte le sedi Italia.

La collaborazione fra IED e Imille è la dimostrazione concreta che è possibile alimentare una rete di collaborazioni virtuose e che puntare sulle professionalità di nuova generazione non è solo uno slogan, ma una scelta vincente. Del resto, il modello formativo dell’Istituto che si base sul dialogo con il mondo del lavoro si sposa perfettamente con la vision del mercato di Imille, partner di realtà sempre pronte a guardare al futuro.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

L’Università di Padova sceglie Gruppo icat per il lancio dell’Associazione Alumni

- # # #

Fare rete, creare valore, testimoniare l’eccellenza. Sono queste le parole chiave del progetto che vede Gruppo icat impegnato dal 2015, e per i prossimi tre anni, a fianco della neonata Associazione Alumni dell’Università degli Studi di Padova. L’agenzia, infatti, sta lavorando alla creazione del portale web che sarà la grande piattaforma digitale dove gli Alumni potranno incontrarsi: uno spazio funzionale ed emozionale, che permetterà a tutti di essere protagonisti attivi e testimoniare con la loro storia il grande prestigio dell’Ateneo Patavino, fra i più antichi al mondo con oltre sette secoli di storia.

La strategia di lancio del portale parte da un progetto articolato su più livelli e con diversi approcci per conquistare l’ampio bacino di potenziali iscritti. Il numero di persone interessate si stima sia di circa 300 mila, con profili ed età diversi fra loro. La strategia, quindi, affianca strumenti offline (ufficio stampa, pr ed eventi) e online (sito, social e web marketing) in una comune visione che vuole far emergere lo spirito di appartenenza degli iscritti e il loro forte legame con l’Università. Per questo il visual creato per la campagna di lancio è stato costruito artigianalmente, intrecciando fili colorati che compongono la parola Alumni, una rete avrà poi “casa” nella piattaforma digitale.

In autunno, inoltre, il primo evento dell’Associazione: un appuntamento pensato come think tank dei prossimi passi del progetto, dove si confronteranno professionisti, personalità di spicco della cultura, del mondo accademico e imprenditoriale, e dove sarà premiato il vincitore del contest per la creazione del marchio dell’Associazione stessa.

“Il progetto Alumni – spiega Evelyn Cagnin, Responsabile Marketing ed Eventi di Gruppo icat – è un motivo di grande orgoglio per tutta l’agenzia, perché è una sfida entusiasmante e avvincente nella sua complessità. La gara di appalto ha visto la partecipazione delle più grandi agenzie, italiane e internazionali, ma è l’approccio multidisciplinare ad aver conquistato il cliente: diversi target, infatti, richiedono linguaggi, mezzi e approcci specifici, che nella loro peculiarità devono tuttavia mantenere una forte compattezza. Strategia e creatività, emozione e innovazione sono i pilastri che fondano i nostri lavori e che sono sempre più riconosciuti dai clienti nuovi e già acquisiti”.

articoli correlati