AGENZIE

Domal affida la propria comunicazione a Take

- # # # #

take domal alluminio

Da quest’anno Take cura la comunicazione di Domal, brand della divisione Building Systems di Sapa, azienda leader mondiale nelle soluzioni in alluminio che, con 22.800 operatori e un fatturato di 5,6 miliardi di euro, opera in oltre 40 paesi.

Take ha individuato per Domal una nuova strategia di comunicazione che, partendo dalla materia prima – l’alluminio, appunto –  ne valorizza il valore estetico, la performance e i benefici per il cliente finale. I nuovi nomi delle linee di prodotto – e tutti i materiali di comunicazione btl – si basano su tale approccio strategico:  Take ha sviluppato le brochure di lancio e i materiali a supporto della rete di vendita.

Seguendo il medesimo filo conduttore, inoltre, da marzo è online il nuovo sito www.domal.it, che presenta la vasta gamma dei prodotti e la rete dei Maestri Serramentisti, localizzabili tramite una ricerca online.

“Il nostro obiettivo è rendere i serramenti un elemento di design che, oltre a rappresentare un elemento trainante del benessere abitativo e del risparmio energetico, sia parte integrante dell’arredamento”, spiega Antonio Radaelli, Direttore Marketing e Sviluppo Prodotto di Domal. “Il lavoro di Take è fondamentale per dare il giusto appeal ai nostri prodotti, che sono eleganti e personalizzabili in base alle esigenze del cliente”.

“Siamo felici di collaborare con un brand come Domal”, conclude Francesca Barone, General Manager di Take, “di cui abbiamo valorizzato due elementi che l’hanno sempre contraddistinto: la continua ricerca dell’eccellenza e la capacità di innovare”.

articoli correlati

AZIENDE

‘Non c’è niente di più vivo dell’alluminio’: la campagna di sensibilizzazione del CIAL

- # # # # #

Partirà il 25 maggio e proseguirà sino all 22 giugno la nuova campagna di sensibilizzazione realizzata da Wrong Advertising per la raccolta differenziata dell’alluminio promossa dal CIAL, il Consorzio Nazionale per il Riciclo e il Recupero degli Imballaggi in alluminio, assieme alla Società Amsa e al Comune di Milano. Il punto di partenza è l’infinita riciclabilità del metallo.

 

Tre i soggetti della campagna in cui campeggiano altrettanti oggetti di alluminio: una lattina, una scatoletta e un tubetto di dentifricio che, dopo essere stati utilizzati si trasformano in una vaschetta, una bomboletta spray e un foglio per alimenti, tutti “vivissimi” e nuovi di zecca. Il titolo recita “Non c’è niente di più vivo dell’alluminio”. La comunicazione “occuperà” letteralmente i mezzi pubblici di Milano per quasi un mese, con 360 vetture di superficie interamente personalizzate con cartelli e vetrofanie e con poster di grandi dimensioni presenti in 58 stazioni della metropolitana.

 

E non a caso i protagonisti della campagna sono proprio le principali tipologie di imballaggi in alluminio. Uno degli obiettivi è infatti quello di ricordare a tutti i cittadini di mettere nel sacco giallo della raccolta multi-materiale non solo le lattine per bevande ma anche bombolette spray (profumi, lacche, deodoranti, panna), tubetti (conserve, cosmetici, creme, prodotti sanitari), capsule e tappi (per bottiglie di olio, vino, liquori, acqua), foglio sottile per alimenti (come quello del rotolo che usiamo in cucina, involucri del cioccolato, coperchi dello yogurt, ecc.), vaschette (per conservare alimenti o come quelle del cibo per gatti) e scatolette (tonno, carne, pesce, legumi, creme).

articoli correlati