MEDIA 4 GOOD

Aldo Biasi Comunicazione e Atlantis Company a fianco del MOIGE contro il cyberbullismo

- # # # # #

campagna sms solidale “NOI CI SIAMO”

È firmata Aldo Biasi Comunicazione e Atlantis Company la campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi del Moige (Movimento Italiano Genitori Onlus) “Noi ci siamo”, per dare una forte risposta ai ragazzi vittime di cyberbullismo. Dal 7 aprile al 2 maggio è possibile contribuire alla campagna tramite sms da cellulare o chiamata da rete fissa al 45548, per offrire un aiuto concreto a tutti coloro che necessitano di sostegno perché coinvolti, direttamente o indirettamente, in questa problematica.

Il Moige, organizzazione che da oltre 19 anni agisce per la protezione di bambini e adolescenti, è attivo per contrastare le grandi emergenze sociali, come il bullismo, attraverso azioni di intervento e prevenzione e si impegna per educare i ragazzi ad affrontare con sicurezza le sfide di ogni giorno, dalla strada a internet.
I fondi raccolti grazie alla campagna, infatti, contribuiranno a sostenere e rafforzare la Task force operativa del Moige, attiva per offrire sostegno e supporto attraverso interventi mirati. La Task force, composta da operatori esperti impegnati per rispondere alle segnalazioni, offre consulenze specialistiche e assistenza, individuando le soluzioni più rapide ed efficaci. Svolge, inoltre, attività di informazione e orientamento nelle scuole, in modo da diffondere la conoscenza di strumenti di prevenzione.

Il cyberbullismo è uno dei fenomeni di violenza più preoccupanti e seri ed è già arrivato a uccidere: sono sempre di più i ragazzi colpiti da questa violenza che non sanno come chiedere aiuto e sono spinti a gesti estremi. Per rendere immediato questo concetto, la Aldo Biasi Comunicazione ha ideato come simbolo della campagna una mano – immagine che richiama i social network – ma a forma di pistola cha ha appena sparato, mostrando chiaramente la pericolosità del cyberbullismo. Allo stesso tempo, la campagna vuole far sapere ai ragazzi vittime che non sono soli e possono chiedere aiuto al Moige: questo il messaggio del video rivolto a tutti coloro che si trovano coinvolti in casi di bullismo e cyberbullismo, ideato sempre dalla Aldo Biasi Comunicazione, sotto la direzione di Matteo Biasi, e prodotto dalla casa di produzione Basement, per la regia di Federico Cambria.

L’agenzia di comunicazione e fundraising per il non profit Atlantis Company ha affiancato il Moige nel percorso di assegnazione del numero solidale da parte delle compagnie telefoniche, si è occupata della sua veicolazione a livello nazionale, attraverso la ricerca di spazi gratuiti presso concessionarie di pubblicità e l’attività di ufficio stampa su diversi media e della creazione di una pagina web dedicata alla campagna: sms.moige.it

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Petti torna on air durante il Festival di Sanremo con Aldo Biasi Comunicazione

- # # # #

Petti

Il Gruppo Petti torna on air su televisione, radio e stampa con la campagna #iltoscanochecigarba! durante il Festival di Sanremo e lo fa rivisitando per l’occasione la propria creatività con il supporto della Aldo Biasi Comunicazione.

“Felici dei risultati raggiunti lo scorso anno con la pianificazione pubblicitaria nel periodo del Festival della Canzone Italiana, anche quest’anno abbiamo deciso di investire in comunicazione, pianificando sulle reti Rai il nostro spot TV con protagonista Paolo Ruffini affiancato da Ariadna Romero e Cristina Marino”, dichiara Pasquale Petti, AD dell’omonimo Gruppo e continua. “Quest’anno abbiamo deciso di declinare la nostra nuova campagna pubblicitaria con lo slogan “Seratina sanremese? Se c’è Petti ci Garba!” creando una ADV stampa dedicata al Festival che veicoleremo attraverso l’hashtag #seratinasanremese: idealmente la love story nata fra i personaggi dello spot TV continua e la nostra coppia decide di guardare Sanremo gustando insieme uno spaghetto al pomodoro Petti”.

La pianificazione 2017 si arricchisce con un’importante pianificazione radiofonica, racconta Pasquale Petti: “La vera novità di quest’anno è rappresentata sicuramente dallo spot Radio, in due tagli da 30” e 10”: lo abbiamo realizzato grazie alle voci degli speaker Tamara Fagnocchi e Massi Rossi, con la collaborazione di RTL 102.5, emittente radio su cui lo spot va in onda da sabato 4 febbraio”.

“In questa prima parte del 2017 abbiamo incrementato i nostri investimenti del 25% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Abbiamo scelto posizionamenti di rigore per le nostre creatività: durante il Festival su Rai 1 ad esempio lo spot aprirà tutte le sere il break delle 21,45”, continua Petti. “D’altronde il nostro impegno non poteva essere diverso: proprio qualche giorno fa è uscito il primo libro di Peppe Vessicchio, storico direttore d’orchestra, a oggi ancora il grande assente di Sanremo 2017, dal titolo “La musica fa crescere i pomodori”, pertanto ci auguriamo idealmente che la nostra azienda possa crescere anche grazie all’importante pianificazione durante il Festival della Canzone Italiana”.

articoli correlati

AGENZIE

On air lo spot “This is a Story” per l’AISLA. Firmano i giovani talenti dello Spot School Award

- # # # # #

Arriva direttamente dallo Spot School Award, festival riservato ai giovani talenti creativi, lo spot “This is a Story”, campagna istituzionale per l’AISLA, Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica: la creatività dei ragazzi si è dimostrata matura.

Dagli anni ormai lontani delle prime Pubblicità Progresso, la comunicazione ha imparato a concentrarsi e a portare a buon fine sforzi strategici, creativi e produttivi. La vecchia e cinica anima del commercio, la pubblicità, ha sempre accettato di farsi coinvolgere. Più raro, invece, è il fatto che non venga scelta la creatività di una agenzia ma quella di giovani studenti. La storia raccontata nello spot è il diario della progressiva frantumazione dell’esistenza di una giovane ragazza, Francesca, che ci trasmette pagina dopo pagina uno smottamento progressivo e ineluttabile: da un’esistenza incoscientemente normale alla presa di coscienza progressiva e dolorosa della malattia.

La campagna punta a sensibilizzare il pubblico sulla donazione del 5 x mille ad AISLA e “nel donare”- come dice Enzo Bianchi, il priore della comunità monastica di Bose – “c’è un soggetto, il donatore, che nella libertà, non costretto, e per generosità, per amore, fa un dono all’altro, indipendentemente dalla risposta di questo”.

Tra i tanti contributi validi e interessanti, viene selezionata e premiata da una giuria di qualificati addetti ai lavori, lo spot lungo “This is a stoy” (Project manager Gerardo Sicilia con direzione creativa di Isabella Bernardi, art direction e copy di Chiara Simmi, Lavinia Barbarossa, Athena Marcucci, Michela Cianciullo, casa di produzione Nantucket con regia, fotografia e montaggio di Alessandro Soetje). L’agenzia digital WE-B della Aldo Biasi Comunicazione troverà infine il modo di raccontare  alla rete questa storia bella, la storia di questo diario che chiede aiuto al mondo per voltare pagina.

articoli correlati

MOBILE

Aldo Biasi Comunicazione lancia l’app 2ManyKids con uno spot su Youtube

- # # # # #

2ManyKids è un’applicazione per iPhone, iPad e iPod, sviluppata da Luca Talarico, classe 1972, imprenditore e architetto torinese con la testa sulle nuvole che, nell’attesa di diventare a sua volta padre, ha sviluppato questa soluzione per risolvere un suo grande problema: i figli dei suoi amici e parenti stanno diventando troppi e lui fatica a stare dietro a nomi, compleanni e regali eventuali, passati e futuri. 2ManyKids, invece, con un semplice scroll, consente di memorizzare e ricordare il nome del bambino, la sua età, quando compie gli anni e il regalo che gli è stato già comprato l’anno precedente per evitare di rifarglielo uguale l’anno successivo.

Partendo dalla rubrica del proprio telefono, infatti, 2ManyKids permette di creare un database di figli di amici e parenti, con foto, nome, data di nascita e regali passati e futuri. Basta associare al numero dei genitori la scheda del bimbo corredata con tutte le informazioni. La privacy è garantita: i dati dei bambini rimangono sull’iPhone/iPad e non vanno da nessuna parte, benchè meno su un server. Tra gli altri plus di questa app, si sgnalano il servizio personalizzabile di alerts per ricordare con preavviso i compleanni dei bambini di parenti e amici, l’archivio regali (con relativa e localizzazione dei punti vendita dove acquistarli) e le e-cards, per mandare un messaggio di auguri alla mamma o papà del bimbo che sta compiendo gli anni direttamente dall’app! Per il lancio, Aldo Biasi Comunicazione ha realizzato uno spot diffuso su YouTube.

2ManyKids è disponibile a 0,89 € (O,99$) su App Store.

articoli correlati