BRAND STRATEGY

Contenuti di brand ed eCommerce: Lavazza presenta il nuovo sito online. Firma AKQA

- # # #

Lavazza - AKQA

Lavazza presenta il nuovo sito: una nuova casa online che riunisce contenuti di brand ed eCommerce e offre un’esperienza personalizzata caratterizzata da un’interfaccia semplice e intuitiva

Il nuovo Lavazza.it rappresenta il primo passo della strategia digitale di Lavazza. Due i principali obiettivi: creare una relazione diretta con i propri consumatori e rafforzare la propria rilevanza sul target più giovane.

In particolare, sono tre i pillar su cui è stato sviluppato il progetto: innanzitutto un menù semplificato, con una logica rivista per essere più vicina al punto di vista del consumatore, permette agli utenti di trovare il più rapidamente possibile i contenuti e le informazioni che cercano, rendendo così la navigazione fluida, semplice e piacevole.

L’intero percorso online è poi arricchito da suggerimenti personalizzati volti ad accompagnare l’utente nella navigazione, attraverso un’interfaccia che “parla” direttamente con lui, dialogando e fornendo indicazioni su contenuti e prodotti. L’obiettivo è di alimentare, attraverso le informazioni raccolte sulla sua navigazione, strumenti di progressive profiling che permettano di costruire una relazione personale e diretta con il singolo utente ed essere sempre più vicini e rilevanti rispetto ai suoi interessi.

Infine, un percorso di acquisto arricchito da contenuti di brand e storytelling dei prodotti che rendono anche l’acquisto un’esperienza più ricca e differenziante, senza compromettere la priorità di un processo di checkout semplice e funzionale.

“La nuova piattaforma è la risposta a una forte necessità di innovazione da parte di Lavazza. Una tappa fondamentale nella strategia di posizionamento che l’azienda ha intrapreso sui territori del mondo Digital e che si inserisce in un più ampio processo di rinnovamento del brand, volto a rivoluzionare l’approccio nei confronti degli utenti e ad ingaggiare anche un pubblico più giovane”, ha dichiarato Andrea Beloni, Head of Digital del Gruppo Lavazza. “Oggi, più che mai, gli utenti si aspettano esperienze personalizzate per vivere in maniera immersiva l’interazione con i brand. Scegliere i prodotti di un’azienda significa anche scegliere la sua storia e i suoi valori, per questo bisogna raccontarli nel miglior modo possibile. Siamo davvero orgogliosi di presentare il nostro nuovo sito, che rivoluziona l’esperienza di navigazione dei nostri utenti, con un percorso completamente personalizzato e immediato”.

Il progetto è stato curato da AKQA, agenzia digital del Gruppo WPP, da sempre pioniera nello sviluppo dell’innovazione e della visione del digitale a livello internazionale. AKQA ha affiancato Lavazza in tutti i momenti di progettazione e implementazione mettendo in campo gli strumenti tecnologici più innovativi che consentissero di creare un’esperienza unica e di qualità superiore per tutti gli utenti del brand.

“AKQA esiste per creare il futuro per i propri clienti: essere partner di Lavazza in questo percorso significa valorizzare a pieno la nuova brand experience, per vincere sfide sempre più globali”, ha dichiarato Umberto Basso, CEO di AKQA Italia. “In un blend digitale in cui si incontrano arte e tecnologia, l’eccellenza italiana di Lavazza è connotata dalla ricchezza di contenuti e si dimostra straordinariamente semplice da apprezzare. Siamo fieri di una partnership che vede le competenze di AKQA e del proprio network applicate per il successo di questo ambizioso progetto.”

Il sito è il primo e fondamentale tassello della strategia digital del brand perché è il luogo in cui viene offerta agli utenti la migliore customer experience Lavazza e su cui convergono tutte le altre attività online. In parallelo è stato disegnato un nuovo ecosistema digitale che comprende: una Data Strategy come abilitatore di un’offerta sempre più rilevante e personalizzata, una Content Strategy che permette di dare vita a contenuti interessanti per ogni utente sui giusti touch point, quindi anche e soprattutto i social media, e una nuova strategia di Performance Marketing, volta a massimizzare l’efficacia e l’efficienza degli investimenti media.

Il sito italiano rappresenta il primo rilascio di un piano che prevede nell’arco del 2018 il lancio in oltre 45 Paesi, in 27 lingue diverse.

“L’evoluzione dei modelli di business porta una global coffee company come Lavazza ad affrontare nuove sfide anche dal punto di vista tecnologico. Occorre trovare nuove soluzioni per fornire esperienze personalizzate, ma con le performance e la velocità che tutti si aspettano”, ha dichiarato Fabrizio Andrisani, IT Digital & Innovation Manager del Gruppo Lavazza. Questo richiede un ecosistema di strumenti e soluzioni molto variegato. Per la realizzazione della nuova Digital Platform, completamente in cloud, ci siamo avvalsi di partner e soluzioni leader di mercato.”

Lavazza ha scelto Adobe per la gestione dei contenuti e adottato SAP Hybris come motore per l’eCommerce, configurati e integrati nel nuovo sito grazie al supporto tecnico rispettivamente di Codeland e Reply; e affidato l’elaborazione e lo studio dei dati al lavoro di BitBang con l’obiettivo di iniziare un percorso di miglioramento continuo basato sull’analisi dei comportamenti di navigazione e acquisto.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Gore e AKQA reinventano la comunicazione globale del marchio GORE-TEX

- # # # #

Gore - Akqa

W. L. Gore and Associates (Gore), società antesignana del moderno abbigliamento tecnico grazie allo sviluppo del tessuto GORE-TEX®, ha stretto una collaborazione che si è già avviata con AKQA, agenzia internazionale nota per le molteplici partnership con marchi di consumo internazionali.

Il marchio GORE-TEX® è stato a lungo considerato un pioniere nel settore di competenza. Basandosi sulla ricerca scientifica e sulle innovative sperimentazione che hanno definito lo standard del comparto, Gore ha aperto nuove strade nell’ambito tecnologico, consentendo alle persone che svolgono attività all’aperto di godere di una qualità di comfort sempre migliore. Grazie a quest’eredità, l’attuale percezione del marchio da parte dei consumatori si fonda sulle innovazioni che caratterizzano i prodotti specifici di Gore, primo tra tutti il pionieristico tessuto impermeabile e traspirante, categoria in cui il marchio GORE-TEX® fissa ancora oggi gli standard prestazionali dopo ben 40 anni. Per quanto Gore sia orgogliosa dei singoli prodotti offerti, l’obiettivo del prossimo lavoro di posizionamento del marchio nel B2B e B2C da realizzare con l’aiuto di AKQA si concentra su una visione più olistica del brand GORE-TEX®.

Proseguendo la collaborazione con l’agenzia, Gore potrà sempre più allineare il marchio GORE-TEX® con la cultura dell’innovazione che consente all’azienda di conservare il ruolo di apripista nello studio del comfort degli indumenti, motivo per cui il brand continua a essere la scelta preferenziale dei leader mondiali nella produzione di abbigliamento e calzature funzionali. Inoltre, AKQA aiuterà Gore a sviluppare modi innovativi di collaborazione con centinaia di partner, rivenditori di marchi di abbigliamento e una fetta di consumatori finali in espansione ed evoluzione. Ancora più importante, Gore si concentrerà sulla possibilità di trovare un collegamento tra le capacità aziendali e le molteplici esperienze che è in grado di regalare ai clienti.

“Il comportamento dei clienti cambia rapidamente. Da un lato, ciò è dovuto alle nuove modalità con cui le persone si legano ai marchi e ai rivenditori nel panorama digitale in cui operiamo che risulta essere in costante evoluzione. Dall’altro, i giovani consumatori hanno modi di pensare diversi sui marchi che scelgono,” ha dichiarato Achim Ewers zum Rode, Global Brand & Consumer Strategy Leader della Divisione Gore Fabrics. “Fondamentalmente, il marchio GORE-TEX® si basa sull’innovazione scientifica, pensata per soddisfare le esigenze dei consumatori in situazioni e attività specifiche. Tuttavia, abbiamo l’esigenza di garantire la capacità di veicolare quanto per noi fondamentale con un approccio che si sposi in modo più efficace con le modalità con cui i consumatori interagiscono attualmente con i marchi. Vogliamo essere certi che le persone conoscano il marchio GORE-TEX® non solo per quello che noi facciamo, ma perché è importante per loro e che comprendano cosa consente loro di fare”.

Nell’ultimo anno, Gore ha intrapreso una capillare revisione del marchio per la Divisione Fabrics con l’obiettivo di sviluppare una strategia di rinnovamento del brand e il relativo indirizzo della comunicazione GORE-TEX®. Tale revisione ha portato alla pianificazione di un diverso modello di agenzia con un nuovo partner globale. Gore ha preferito progettare un processo orientato all’intesa e alle capacità con la consulenza di Flock Associates, specializzata in marketing delle trasformazioni. Il processo si è focalizzato sulla scelta di un’agenzia partner che avesse capacità digitali a livello internazionale, ma che fosse anche in grado di integrare idee inizialmente digitali con le esperienze e i canali tradizionali e, soprattutto, che comprendesse il DNA di Gore.

“Con AKQA abbiamo trovato un partner che non solo capisce che cosa ci spinge ad agire, ma sa anche come aiutarci a raccontare la nostra storia in un’epoca in cui i marchi devono operare con i consumatori, giocando su un livello più emozionale e con modalità in rapida evoluzione”, ha commentato Ewers zum Rode.

“Siamo entusiasti della nostra collaborazione con Gore per promuovere il marchio GORE-TEX® che vanta una lunga storia e grande fidelizzazione”, ha dichiarato James Scott, Direttore Generale di AKQA. “Noi di AKQA condividiamo i valori e le convinzioni che il marchio GORE-TEX® rappresenta con orgoglio e che rinsalda con una continua ricerca innovativa e un rapido sviluppo. Non vediamo l’ora di entrare a far parte della storia di GORE-TEX® e di contribuire ad accrescere ulteriormente la notorietà e la forza del marchio in tutto il mondo”.

AKQA si è occupata delle comunicazioni e delle esperienze innovative di alcune delle più importanti aziende del mondo del consumo, tra cui Activision, Audi, Caterpillar e Levi Strauss & Co.

articoli correlati

AZIENDE

Zurich compie 20 anni e per festeggiare lancia un concorso

- # # # # # #

Zurich Connect 20 anni

Zurich Connect, nata nel 1997 con il marchio Zuritel, rappresenta l’offerta del Gruppo Zurich Italia per coloro che preferiscono acquistare l’assicurazione online. Raggiunge il traguardo dei 20 anni di attività e per festeggiare promuove un concorso a premi.

Cominciando con le polizze auto tramite call center, Zurich Connect si è aperta all’e-commerce che, in continua crescita, è diventato il canale di vendita principale, tanto che oggi, visto il forte aumento dell’utilizzo di smartphone e tablet, il 35% del traffico sul sito Zurich Connect avviene in mobilità.

Partiti all’inizio con la polizza auto, l’offerta si è estesa prima alle polizze moto, poi ai furgoni, fino ad arrivare a proporre anche l’assicurazione per la casa e la famiglia online.
Il concorso per celebrare i 20 anni sarà valido fino al 19 Novembre e metterà in palio ogni settimana 20 buoni Amazon da 50 euro per chiunque richieda un nuovo preventivo auto, moto, furgone o casa. Chi invece decide di sottoscrivere una polizza parteciperà all’estrazione di 20 iPhone7. Per i già clienti che faranno un preventivo per una polizza aggiuntiva, in caso di vincita, l’importo dei buoni Amazon sarà raddoppiato, partecipando anche all’estrazione degli iPhone7 in caso di acquisto della polizza stessa.

“Sembra ieri che sono nate le assicurazioni dirette e invece Zurich Connect festeggia già vent’anni di attività. Si tratta di un compleanno importante, ed è per questa ragione che vogliamo festeggiare con i nostri clienti, attuali e potenziali, attraverso un concorso che premierà chi vorrà conoscerci meglio o assicurarsi con noi. Un modo per far provare l’affidabilità del nostro servizio e la convenienza della nostra offerta unite alla solidità del Gruppo Zurich, oltre che per ringraziare quei clienti che da anni si sono affidati a noi”, ha dichiarato Angela Cossellu, direttore generale di Zurich Connect.

Il concorso, gestito in collaborazione con lo studio Garofalo Consulting, è promosso sul sito web di Zurich Connect, sui principali siti e motori di ricerca e contemporaneamente sui social network attraverso una creatività e un piano media dedicato. La campagna è stata realizzata dall’agenzia creativa AKQA e pianificata da Simple Agency del Gruppo Dentsu Aegis.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Gli studenti di Accademia di Comunicazione sul red carpet per i Future Lions

- # # # # # #

Oltre 2.000 progetti partecipanti, di cui solo 5 premiati. E uno è italiano. Si può riassumere in questi numeri il valore della vittoria dei Future Lions da parte di 4 studenti di Accademia di Comunicazione, la prima scuola italiana ad aggiudicarsi l’ambito premio promosso da AKQA in collaborazione con il Festival di Cannes.

Merito va ad Andrea Raia, Francesco Sguinzi e Pierpaolo Bivio (3° anno del Corso di Art Direction) insieme ad Andrea Zanino (Master in Copywriting). Il progetto che li ha portati alla vittoria è stato realizzato per Uber, l’azienda con sede a San Francisco che fornisce un servizio di trasporto automobilistico privato, attraverso un’applicazione. Nella proposta degli studenti, il servizio trova un’utilità anche nell’ambito del primo soccorso, sfruttando il numero dei mezzi disponibili, la capacità di copertura del territorio e la sua prontezza di intervento.

“Uber FirstAid ha vinto per la capacità di utilizzo della tecnologia in maniera semplice e rilevante, riuscendo a portare grande valore all’immagine del brand”, dice Jack Blanga, docente e tutor del progetto – oltre che Digital Director di TBWA\Italia. “È il 4° anno che con gli studenti di Accademia partecipiamo ai Future Lions, con un solo obiettivo: trovare idee che i giurati vorrebbero aver fatto loro. Nel 2012 sono arrivate due shortlist, negli anni successivi progetti poi realmente realizzati e vittoriosi al “festival dei grandi”. Questa è la ciliegina sulla torta… la prima di tante, sono sicuro”.

Questo premio, oggetto di grande soddisfazione, fa di Accademia di Comunicazione una delle migliori scuole di creatività nel mondo e la conferma come la miglior scuola italiana di Pubblicità, titolo già conferitole dal One Club di New York per l’elevata qualità della preparazione degli studenti dei Corsi di creatività.

articoli correlati

AZIENDE

H-Art festeggia il decimo compleanno entrando nel network AKQA

- # # # # # # #

Pochi giorni dopo aver festeggiato il proprio decimo compleanno presentando risultati economici in crescita a doppia cifra (20 milioni di ricavi nel 2014, 24 milioni attesi per il 2015) H-Art compie un altro passo sulla strada di un ulteriore importante sviluppo, grazie all’accordo, comunicato ieri nella sede storica dell’agenzia digitale italiana, con AKQA, network internazionale dedicato all’innovazione digitale con oltre 2.000 collaboratori e 14 uffici in tutto il mondo.

“Da sempre abbiamo guardato con grande rispetto e ammirazione al lavoro, alla filosofia, ai valori e al team di AKQA”, ha commentato Massimiliano Ventimiglia, CEO & Founder di H-Art. “Questo è un giorno speciale, che ci porterà a migliorare il nostro impegno per l’Italia e i nostri clienti. Ci permetterà di rimanere fedeli alla nostra visione, vicini ai nostri clienti, fiduciosi e rafforzati dalle potenzialità di nuove opportunità globali”.

L’accordo H-Art – AKQA (entrambe le società fanno parte della holding WPP) prevede la messa a fattor comune dei rispettivi team, delle competenze e delle esperienze per creare progetti che sappiano ridefinire l’essenza dei lavori per i clienti. A coronamento del merging, verso fine anno (“i tempi dipendono anche dagli adempimenti finanziari e burocratici”, ha sottolineato Ventimiglia) si avrà il rebranding di H-Art in AKQA, per guidare lo sviluppo del network in nuovi mercati strategici, inclusi quelli del Sud & Est Europa, Medio Oriente & Nord Africa, dei quali Ventimiglia assumerà la responsabilità, mantenendo il ruolo di Ceo della società italiana, così come continuerà a ricoprire l’incarico di Cdo di WPP Italia e a far parte dell’Executive Board di GroupM Italia.

“Siamo assolutamente felici di investire in Italia per segnare un rinascimento digitale”, ha aggiunto Ajaz Ahmed, CEO di AKQA, “e contribuire così allo sviluppo di progetti rivoluzionari per ispirare nuove generazioni d’innovatori. Siamo felici di accogliere H-ART nella famiglia di AKQA».

Massimo Costa, Country Manager di WPP Italia, ha infine posto l’accento sul ruolo del gruppo, leader “nell’offrire ai clienti talenti e risorse di altissima qualità in ambito digitale e, in particolare, per i brand del Made in Italy che ricercano un partner, in grado di offrire loro un supporto internazionale. H-ART e AKQA sono complementari e rappresentano l’eccellenza del Gruppo a livello nazionale e internazionale”.

nella foto, da sinistra: Massimiliano Ventimiglia, Martin Sorrell (Ceo Gruppo WPP) e  Ajaz Ahmed

articoli correlati