AGENZIE

FCB Milan vince la gara lanciata da ADR, per la comunicazione istituzionale e gli eventi

- # # # #

fcb milan adr

Si è conclusa con la vittoria di FCB Milan, l’agenzia guidata dal CEO Giorgio Brenna (nella foto) con Fabio Bianchi e Francesco Bozza, la gara che ha visto coinvolte diverse strutture.

La società, parte del Gruppo Atlantia, gestisce e sviluppa gli aeroporti di Roma Fiumicino e Ciampino e svolge tutte le attività connesse e complementari alla gestione aeroportuale, garantendo eccellenza nella qualità e nella sicurezza.
L’assegnazione riguarda sia la comunicazione istituzionale e legata agli eventi, sia quella per i servizi aeroportuali dedicati ai passeggeri.

L’aeroporto di Fiumicino nel 2018 ha conseguito un importante riconoscimento internazionale, il “Best Airport Award”. Si tratta del premio più ambito da parte della industry aeroportuale, che viene assegnato ogni anno al miglior aeroporto a livello internazionale dall’associazione indipendente Airports Council International (ACI), sulla base delle valutazioni di un panel di autorevoli esperti della Commissione europea, di EUROCONTROL, della Conferenza europea dell’aviazione civile (ECAC) e della European Travel Commission.

Questo premio si aggiunge ai riconoscimenti già ottenuti sempre nel 2018 da Skytrax (“World’s Most Improved Airport” e “4 Star Airport”) e da ACI (“Airport Service Quality Award”) che hanno certificato il primato assoluto di Fiumicino anche nella qualità dei servizi offerti ai passeggeri.
“Siamo davvero felici e non vediamo l’ora di iniziare a lavorare con ADR a progetti ed eventi destinati a dare ancor più lustro a questa eccellenza italiana”, dichiara Fabio Bianchi, Managing Partner di FCB Milan.

 

Credits
Agenzia: FCB Milan
Massimo Verrone – Creative Director
Gianluca Belmonte – Associate Creative Director
Francesco Rossetti – Art Director
Valentina Ceccarelli – Art Director
Paolo Costella – Strategic Planner
Debora Marcatto – Strategic Planner Junior

articoli correlati

MEDIA

Nissan Leaf a Fiumicino con Enel, ADR e Clear Channel

- # # # # #

leaf adr

Nissan, insieme a ENEL e Aeroporti di Roma, hanno portato la prima vettura elettrica di massa al mondo all’interno dell’aeroporto di Fiumicino, collegando il Terminal 1, tra le uscite di imbarco B e C, in totale assenza di emissioni acustiche e atmosferiche, facendo sbarcare contemporaneamente nello scalo romano un’interessante offerta di mobilità integrata “e-go all inclusive” comprensiva di Nissan Leaf, Box Station per ricarica domestica e App per ricaricare su strada. Inoltre Nissan, insieme ad ADR, vantano un altro primato: per la prima volta è stata fatta transitare, all’interno del Terminal di un aeroporto, in versione “shuttle”, una vettura elettrica a zero emissioni per la mobilità dei passeggeri.

In occasione di questo lancio,  avvenuto il 17 gennaio scorso, Nissan ha voluto investire anche in responsabilità sociale donando gratuitamente alla ONLUS Banco Farmaceutico di Roma chilometri di Nissan Leaf a zero emissioni: i passeggeri possono offrire un contributo sociale ed ecologico alla mobilità sostenibile camminando su uno speciale tappeto cinetico che produce energia ad ogni passaggio sulla propria superficie. L’energia accumulata si trasforma in chilometri a zero emissioni con Nissan Leaf in uso gratuito alla ONLUS , che consegna i farmaci nelle zone dove l’accesso è limitato, anche in orario notturno.

Un altro importante partner di questa prestigiosa cordata è stato Clear Channel, media company leader nel settore dell’OOH che nel 2014 ha avviato una partnership strategica con ADR nella gestione e commercializzazione in esclusiva degli spazi pubblicitari, che ha contribuito a realizzare questo progetto rivoluzionario e inedito curando ogni aspetto produttivo e logistico dell’operazione.

Il percorso pensato per accompagnare il passeggero nell’esperienza immersiva di Nissan LEAF si è avvalso degli innovativi impianti digitali di Clear Channel: dalla personalizzazione della spettacolare balconata che domina l’intera Hall check-in del Terminal 1, composta da uno schermo digitale e due pannelli backlight per un totale di oltre 150 mq di superficie, ai 26 totem digitali sincronizzati (diginetwork) che seguono il movimento del viaggiatore che testa la LEAF nel corridoio dei transiti, mostrando i valori e i benefici della mobilità elettrica, fino a concludere con i due impattanti led wall da 36 mq.

 

articoli correlati

MEDIA

Clear Channel Italia vince a ISE come Progetto Digitale più Innovativo

- # # # # # # #

Clear Channel Inavate

Gli InAVation Awards, organizzato da InAVate in collaborazione con ISE (Integrated Systems Europe), la più grande fiera al mondo del digital media, svoltisi ad Amsterdam lo scorso 9 febbraio 2016 in presenza di oltre 700 ospiti internazionali, hanno visto Clear Channel Italia conquistare conquistare il premio per il Progetto Digitale più Innovativo del 2015 nella categoria “Transport Facility

Il prestigioso riconoscimento, consegnato in occasione del più importante evento al mondo del settore Technology, è stato attributo per realizzazione dell’ambizioso progetto di innovazione dell’asset pubblicitario dell’aeroporto di Fiumicino. Grazie anche alla partnership con ADR – Aeroporti di Roma, Clear Channel Italia ha centrato l’obiettivo di cambiare il modello di business nell’advertising per rispondere in modo più efficiente e innovativo alle mutate esigenze del mercato e dei clienti che investono nell’asset pubblicitario aeroportuale, punto di riferimento dell’Out-of-Home.

“Siamo veramente felici di questo riconoscimento che ci ripaga dell’immane lavoro che è stato svolto, ininterrottamente giorno e notte, in questi ultimi due anni, all’aeroporto di Fiumicino”, ha commentato Jonathan Goldsmid, Airports Director di Clear Channel Italia. “L’aver concorso con aziende così importanti ha accresciuto il valore di questo premio. Da subito eravamo entusiasti di realizzare questo progetto perché rappresentava per noi un vero e proprio “game changer” nel mercato dell’Out-of-Home. Abbiamo dimostrato il nostro più assoluto impegno e abbiamo messo a disposizione del Gruppo ADR tutto il know-how acquisito nel settore aeroportuale, sfruttando le eccellenti competenze di Clear Channel Outdoor in campo internazionale maturate operando in oltre 260 aeroporti nel mondo. Il Digital rappresenta per Clear Channel l’elemento cardine di tutta la strategia del Gruppo e grazie a questo la nostra offerta, sempre più qualificata, può disporre di soluzioni pubblicitarie di prim’ordine in grado di coinvolgere i consumatori in maniera più diretta ed efficace e, nel contempo, soddisfare le richieste degli advertiser più esigenti”.

Fattori determinanti per la vittoria sono l’aver progettato e realizzato uno dei più imponenti progetti di advertising aeroportuale integrato, in soli due anni, grazie anche alla collaborazione con partner strategici, facendolo diventare un benchmark mondiale per i suoi differenti prodotti, tutti di qualità estremamente elevata, pensati per soddisfare le esigenze degli advertiser e, nel contempo, creare il cosiddetto fattore “wow”. Tra questi primeggiano le prime colonne digitali seamless al mondo, successivamente utilizzate da altri aeroporti internazionali quali, ad esempio, Heathrow e Hong Kong.

Anche le linee guida del nuovo piano advertising sono state decisive per il successo del progetto e, oltre ad aver contemplato l’adozione di nuove tecnologie digitali per i quali ADR ha programmato un notevole investimento, hanno portato alla riduzione del 40% degli spazi pubblicitari secondo la strategia del “less is more”, all’installazione di iconici e backlit di forte impatto e qualità e all’adozione di piattaforme volte a favorire una forte interazione con le audience presenti in ADR.

L’adozione di queste nuove tecnologie e la presenza del digitale ha consentito di ottenere quella flessibilità e immediatezza che sono fortemente complementari alle comunicazioni televisiva e web.

A far parte della rosa di candidati erano entrate altre aziende prestigiose con progetti internazionali di alto profilo, quali Telent (London Underground), H. Robert Guild Associates (Hamad International Airport, Qatar) e Stentorius (Gare Montparnasse, France). Clear Channel è stata inclusa nella lista dei possibili vincitori grazie alle valutazioni di una giuria di esperti e dei lettori di InAVate, un importante magazine di settore.

articoli correlati

MEDIA

A Fiumicino debutta il primo servizio di “Time Sponsorship” con Clear Channel e ADR

- # # # #

Clear Channel e ADR lanciano “Time sponsorship”, un nuovo prodotto advertising all’aeroporto di Fiumicino, il maggior scalo aeroportuale italiano che vanta oltre 38 milioni di passeggeri. Grazie a Vertime, distributore in Italia degli orologi Ferragamo, Versace e Nautica, i passeggeri in arrivo e in partenza dall’aeroporto di Fiumicino avranno la possibilità di controllare l’ora esatta, in ogni momento della loro permanenza all’interno dell’aeroporto, grazie agli oltre 200 schermi che trasmettono pubblicità live in tutto l’aeroporto. Oltre al “Time sponsorship”, per aggiungere un eccezionale elemento “a sorpresa”, Vertime userà un incredibile impianto digitale, composto da 26 schermi consecutivi nel corridoio di transito del Terminal 1, dove verranno trasmessi fantastici video dei tre brand.
 
Jonathan Goldsmid, Airports Director di Clear Channel Italia, ha così spiegato: “Nell’ambito aeroportuale, la puntualità è fondamentale per i passeggeri, per le linee aeree e per l’aeroporto stesso. In collaborazione con ADR, abbiamo rapidamente intravisto la possibilità di rendere i nostri schermi pubblicitari digitali anche un importante e utile punto di riferimento temporale per i passeggeri, sviluppando le opportunità di sponsorizzazione disponibili. Vertime ha accolto, con molto entusiasmo, questo nuovo concetto di “Time sponsorship” e insieme abbiamo sviluppato questo progetto con grande impegno e scrupolosità. Data l’importanza di dimostrare la qualità, la precisione e l’affidabilità dei brand Vertime, abbiamo dovuto assicurarci non solo di riprodurre perfettamente il movimento ampio delle lancette dell’orologio, ma anche di fare in modo che gli schermi riportassero sempre l’ora esatta. Questo è stato reso possibile grazie alla tecnologia flash e a un software chiamato Meinberg, che sincronizza l’orologio dello schermo con l’Universal Time Server di Microsoft. I risultati sono stati semplicemente strabilianti. I passeggeri hanno potuto ammirare non solo la qualità e i dettagli dell’orologio sui nostri schermi HD da 65”, ma anche il rispettivo movimento in tempo reale!”.
 
Clear Channel ha utilizzato la dicitura “Time brought to you by” (“Orario offerto da”). In questo modo, i passeggeri familiarizzeranno velocemente con il nuovo servizio orario che apparirà sugli schermi. È stato, inoltre, siglato un accordo iniziale di 6 mesi con Vertime, durante il quale verranno utilizzati i brand Ferragamo, Versace e Nautica.

Filippo Quattrocchi, Responsabile Advertising di ADR, ha commentato: “Per l’aeroporto, le linee aeree e i passeggeri, si tratta di un valore aggiunto a un servizio importante offerto da Clear Channel, mentre per Vertime e i suoi brand, è la soluzione ideale per promuovere gli ultimi modelli, dimostrando nel contempo precisione e qualità nei rispettivi orologi. È una soluzione vincente, per tutti i partner coinvolti in questo accordo, che riteniamo possa essere la prima in Italia e, potenzialmente, anche nel mondo”.

articoli correlati

AGENZIE

Leo Burnett conquista il budget di Aerporti di Roma

- # # # # #

Si è conclusa con la vittoria della struttura guidata da Giorgio Brenna (nella foto) la gara che aveva visto coinvolte diverse strutture e che porterà AdR a ridefinire e ampliare le attività di comunicazione multi-media. La società gestisce e sviluppa gli aeroporti di Roma Fiumicino e Ciampino e svolge tutte le attività connesse e complementari alla gestione aeroportuale, garantendo eccellenza nella qualità e nella sicurezza.

L’assegnazione riguarda sia la comunicazione istituzionale, sia quella commerciale con brand “Shopping by Rome” in un anno particolarmente importante per il sistema aeroportuale romano che si prepara al maggior flusso di turisti legato all’Expo. Leo Burnett si conferma così partner strategico di Atlantia, capogruppo a cui fa capo anche Autostrade per l’Italia, e di cui Aeroporti di Roma fa parte dal 2013

articoli correlati

MEDIA

Clear Channel per ADR: “acquari” digitali giganti agli imbarchi di Fiumicino

- # # # # # #

Negli ultimi giorni,  i passeggeri in transito ai gate dell’Area Imbarchi C dell’Aeroporto “Leonardo da Vinci” di Fiumicino sono stati piacevolmente sorpresi dalla visione di quattro acquari giganti, popolati da un’incredibile ed esotica fauna ittica, composta da enormi squali balena e da una famiglia di razze giganti.

Dopo lo stupore iniziale è apparso evidente a tutti che non si trattava di enormi vasche di pesci veri, bensì di quattro spettacolari colonne pubblicitarie digitali seamless, rivestite da LED di 2,5 mm, ad alta risoluzione, sulle quali, per testare la nuova tecnologia dell’impianto, si stava usando la creatività dell’acquario tropicale perché idonea a mostrare le potenzialità del digitale.  L’intervento su queste strutture pubblicitarie rientra nell’importante e ingente progetto di trasformazione e innovazione dell’asset pubblicitario che sta per essere realizzato da Clear Channel Italia per ADR (Aeroporti di Roma – società che gestisce gli aeroporti di Fiumicino e Ciampino) nei due scali aeroportuali.

Come primo sito, per l’avvio del progetto, è stato scelto quello delle quattro colonne dei gate C8 e C16 dell’Area Imbarchi C in quanto risultava perfetto per mostrare l’approccio innovativo di Clear Channel che vuole stimolare i brand ad essere più creativi disponendo delle più recenti tecnologie digitali per le loro campagne.

Qui il video

articoli correlati

MEDIA

Clear Channel Italia presenta il nuovo asset pubblicitario per Aeroporti di Roma. Obiettivo 2014: +30%

- # # # # #

Clear Channel Italia ha presentato ieri sera a Milano il nuovo progetto di rinnovamento degli spazi pubblicitari degli aeroporti della capitale al mercato della comunicazione.  Adr, la Società Aeroporti di Roma ha deciso di cambiare il proprio modello di business nell’advertising per rispondere in modo più efficiente alle mutate esigenze del mercato e dei clienti che investono nell’asset pubblicitario aeroportuale, punto di riferimento dell’out of home, scegliendo Clear Channel Italia. “Ci vogliamo concentrare sul nostro core business, focalizzandosi sul nostro core business: i servizi alle compagnie aeree e ai passeggiari”, ha confermato Lorenzo Lo Presti, amministratore delegato di Adr, “affidabndo quindi le altre attività a partener di grande valore ed esperienza, in grado di svilupparne tutte le potenzialità”. Nell’ottica della business partnership tra CC Italia e Adr, è in corso di sviluppo un progetto ambizioso di innovazione dell’asset pubblicitario, che coinvolgerà i 41 milioni di passeggeri che nell’ultimo anno sono transitati sugli scali della capitale. Quattro sono le principali linee guida del nuovo piano pubblicitario: ‘less is more, con la riduzione del 40% degli spazi pubblicitari; l’adozione di nuove tecnologie e impianti digitali per i quali Adr ha programmato un notevole investimento; installazione di impianti iconici e backlit di forte impatto e qualità; adozione di tecnologie e piattaforme volte a favorire una forte interazione con le audience presenti in Adr. L’adozione di queste nuove tecnologie e la presenza del digitale, consentirà di avere quella flessibilità, prossimità e immediatezza che valorizzeranno ulteriormente l’offerta commerciale, sfruttando al massimo le sinergie con gli operatori retail presenti in aeroporto, garantendo un marketing di prossimità ma soprattutto anche una forte complementarietà con la comunicazione televisiva e web. L’ambiente aeroportuale consente di avere delle profilazioni molto puntuali sulle diverse tipologie di target audience; inoltre anche i flussi sono molto definiti, per cui questi aspetti hanno consentito a Clear Channel di sviluppare un’offerta commerciale volta a contattare e intercettare in modo puntuale il target audience desiderato dall’advertiser, ottimizzandone l’investimento pubblicitario. Ulteriori affinamenti e sviluppi in tal senso verranno realizzati attraverso i due prossimi step di approfondimento: ricerche di mercato ad hoc da settembre 2014 e misurazione della pressione pubblicitaria per mezzo di AudiOutdoor tra fine 2014 e inizio del 2015. Ciò consentirà a tutti i settori e categorie merceologiche di potersi non solo avvicinare al media dell’Aeroporto, ma di poter impattare positivamente sul proprio target per mezzo dei più innovativi sistemi di comunicazione, siano essi pannelli sia nuovi prodotti digitali e iconici, come anche eventi di contatto con il consumatore/utente. Il tutto in modo mirato mantenendo sempre alto il valore della combinazione tra razionalità di comunicazione ed impatto emotivo e coinvolgendo qualsiasi target e profilo sociodemografico, dal top manager fino al turista low cost. Il progetto prevede un’articolata offerta digitale, dedicata ad azioni tattiche e impianti iconici di grandi impatto. I circuiti digitali saranno formati da oltre 200 schermi digitali, in alta risoluzione, da 65” e 55”, posizionati nei punti strategici di transito e stazionamento dei passeggeri, garantendo così la copertura del 100% dei viaggiatori. “Il progetto per Adr farà degli scali romani un benchmark nell’advertising degli aeroporti europei e del mondo in termini di innovazione ed esclusività. Questo è un momento di grande soddisfazione per Clear Channel perché con questa operazione si dà continuità alla strategia globale del gruppo che punta su standard qualitativi e di professionalità di alto livello”, ha dichiarato Paolo Dosi, ceo di Clear Channel che con l’occasione, a margine della presentazione, ha fatto il punto con Today Pubblicità Italia sui risultati e sugli obiettivi 2014. “Dopo un 2013 in cui abbiamo profondamente trasformato il nostro business, chiudendo sostanzialmente stabili come ricavi, ma recuperando importante marginalità dopo anni in cui si era erosa la redditività – ha esordito Dosi – abbiamo iniziato a raccogliere i frutti del lavoro svolto”. Il primo semestre chiude infatti “con un aumento delle revenue del 23%”. Ovviamente questo dato include l’acquisizione di Aeroporti di Roma, tuttavia, sottolinea il ceo di Clear Channel Italia, “anche a perimetro invariato cresciamo del 6%. Sono risultati molto soddisfacenti – conclude Dosi -, che rappresentano una base eccellente per raggiungere l’obiettivo del 2014: un incremento del 30% che ci farebbe diventare il primo player italiano in OOH con una quota di mercato superiore al 30%. La nostra strategia è puntare su Arredo urbano e Aeroporti (Fiumicino, Ciampino, Treviso e Venezia e, probabilmente, prossimamente Verona, ndr), mentre nei Poster stiamo privilegiando la qualità, riducendo il numero degli impianti e conservando solo quelli in grado di garantire all’investitore un valore aggiunto”.

articoli correlati