AZIENDE

The Adecco Group lancia Snooze, la piattaforma di gaming per il prerecruiting dei candidati

- # # # # # #

snooze

The Adecco Group ha lanciato Snooze, un’esperienza digitale di prerecruiting per potenziali candidati che sono alla ricerca dell’azienda ideale in cui fare esperienza e crescere, che rappresenta una novità assoluta nel panorama del mondo del lavoro. Snooze è una piattaforma di gaming ideata da The Adecco Group e sviluppata da Logotel, che consente al candidato, attraverso uno stile fresco e inconsueto, di immergersi in uno scenario volutamente “fantasmagico” in cui poter “incontrare” i valori di riferimento della cultura aziendale e scoprirne il significato. Uno storytelling animato condurrà poi alla scoperta delle opportunità di sviluppo e delle iniziative che il Gruppo propone, guidando il candidato nella scelta per la sua candidatura.

Perché il nome Snooze? Quando suona la sveglia vorremmo tutti rimandare l’istante in cui svegliarci e prolungare il sonno ancora per qualche minuto. Tramite la funzione, attivata appunto dal tasto snooze, possiamo concederci ancora qualche momento di riposo. Ci troviamo così in quel limbo tra il sonno e l’essere coscienti, quel momento in cui, in una condizione di dormiveglia, le nostre percezioni ancora sopite, possono continuare a dar vita a visioni oniriche, ai confini con la realtà. Questa fase del sonno che pian piano sfuma e dà inizio alla nostra giornata, è l’artificio narrativo che consente di raccontare storie surreali che si dipanano in una serie di prove (domande) per il protagonista del video.

L’esperienza della piattaforma, la cui landing page sarà direttamente collegata alla rinnovata sezione “career” del sito Adeccogroup.it, metterà l’utente di fronte a 10 quesiti, proiettandolo all’interno di un’esperienza filmica, ai confini del cortometraggio. Ognuna delle prove da affrontare rappresenta un intreccio tra un mondo metaforico e una realtà misteriosa, all’interno della quale l’utente finirà con l’identificarsi direttamente con la figura del protagonista.

Una volta terminato questo inedito viaggio, al candidato verrà restituito un profilo in cui emergeranno le attitudini e le motivazioni prevalenti. La profilazione è stata disegnata sulla base di quattro cluster principali che corrispondono a quattro valori fondamentali per il mondo del lavoro odierno e che The Adecco Group ha fatto propri.

“Come azienda leader nei servizi e consulenza per le Risorse Umane, credo sia fondamentale essere i primi a pensare e sperimentare nuove soluzioni e progetti capaci di parlare lo stesso linguaggio delle nuove generazioni e capaci di attrarre quei talenti che costruiranno il futuro della nostra azienda e del nostro Paese”, spiega Monica Magri, HR & Organization Director di The Adecco Group Italia. “In particolare tramite questo game – che è stato pensato e ideato all’interno della nostra direzione Risorse Umane, desideriamo rafforzare e dare una specifica identità al percorso di employer branding, raccontando in modo innovativo qualcosa di noi, dei valori che sono alla base della nostra cultura, delle opportunità di sviluppo e di quanto possiamo offrire a tutti i candidati che vogliono crescere insieme a noi”.

“Snooze è stato per noi l’occasione di co-progettare e realizzare un nuovo servizio e di sperimentare un linguaggio dedicato ai Millennial per farlo vivere” sottolinea Cristina Favini, Strategist della service design company Logotel. “Per noi è stata una sfida sviluppare un concept e uno storytelling ricco di metafore, con un alfabeto espressivo per ingaggiare le persone in un’esperienza coinvolgente e interpretare i valori di The Adecco Group. È stata cruciale la collaborazione tra competenze diverse, favorendo l’incontro tra discipline legate al mondo del progetto, della creatività, dell’arte e del digitale, applicando il knowhow di Logotel in termini di progettazione, di gamification e di engagement. E, fondamentale per la buona riuscita di un progetto, ci siamo divertiti”.

 

articoli correlati

AZIENDE

Nasce Ambizione Italia di Microsoft: un progetto da 100 milioni di euro

- # # # #

Silvia Candiani Ambizione Italia

Microsoft annuncia Ambizione Italia, un progetto di ecosistema per accelerare la trasformazione digitale in Italia, facendo leva sulle opportunità offerte dall’Intelligenza Artificiale e sulla formazione avanzata. L’iniziativa al via oggi si traduce in un articolato programma di formazione, aggiornamento e riqualificazione delle competenze, in linea con i nuovi trend tecnologici e le richieste del mercato del lavoro, con l’obiettivo di contribuire all’occupazione e alla crescita del Paese. Partner in prima linea nell’iniziativa The Adecco Group, LinkedIn, Invitalia, Cariplo Factory e Fondazione Mondo Digitale, con cui Microsoft si propone di coinvolgere oltre 2 milioni di giovani, studenti, NEET e professionisti in tutta Italia entro il 2020, formando oltre 500.000 persone e certificando 50.000 professionisti. Si tratta di una piattaforma aperta al contributo di player diversi, che entreranno a far parte di Ambizione Italia nel corso dei prossimi mesi. In particolare, all’impegno di Microsoft in attività di formazione e avvicinamento alle digital skills, con un investimento pari a oltre 100 milioni di Euro, si associa un iniziale investimento di The Adecco Group pari a 6 milioni di euro per la realizzazione di Phyd, la nuova piattaforma per la formazione professionale sviluppata sulle skill del futuro.

“In Italia il tasso di disoccupazione resta tra i più alti in Europa (secondo Eurostat 10,4% contro 8,2% dell’Eurozona e 30,8% in termini di disoccupazione giovanile contro 16,6%) e al contempo esiste un grande divario tra le competenze richieste e le skill disponibili sul mercato. Una dicotomia che rallenta la crescita e che è possibile superare solo puntando sulla formazione, per far evolvere il Paese al passo con i tempi e con i nuovi trend tecnologici”, ha commentato Silvia Candiani, Amministratore Delegato di Microsoft Italia. “Le aziende italiane si mostrano sempre più interessate all’Artificial Intelligence, ma dalla nuova ricerca Microsoft-EY emerge un ritardo: solo il 15% delle imprese nostrane ha dichiarato di esser andata oltre lo sviluppo di progetti pilota, rispetto alla media europea del 32%. Per avere successo nell’AI occorre poter contare su competenze avanzate e con il progetto di ecosistema Ambizione Italia investiremo 100 milioni di euro in iniziative, programmi e corsi che coinvolgeranno 2 milioni di giovani e professionisti italiani entro il 2020, contribuendo alla diffusione di una nuova cultura digitale per costruire insieme il futuro del Paese”.

Il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Marco Bussetti ha commentato: “Le competenze digitali sono divenute imprescindibili nel mondo odierno. Bisogna lavorare per sopperire al problema del mismatch tra il fabbisogno professionale delle imprese e l’offerta formativa. Serve una formazione che vada di pari passo con le tecnologie, e in questo senso il ruolo della scuola resta basilare nel consentire ai nostri studenti di sviluppare le loro attitudini e capacità. Imprese e scuole devono essere alleate e collaborare sempre più sinergicamente. Integrare i giovani nel mondo del lavoro con un’istruzione adeguata e di qualità è la necessità più impellente. Apprezzo particolarmente l’attenzione da parte di Microsoft sul fronte della responsabilità sociale d’impresa. Auspico sempre più che grandi multinazionali investano sulla formazione dei giovani: significa guardare al futuro della nostra società con speranza ed energia. Progetti di rilievo come Ambizione Italia sono un’importante testimonianza in questo senso”.

In uno scenario in cui nuovi lavori richiedono nuove abilità, i lavoratori italiani devono diventare responsabili dei propri percorsi formativi per colmare il grande divario tra competenze richieste e disponibili, con l’obiettivo di valorizzare le hard ed anche le soft skills. In base alla nuova ricerca di The Adecco Group “Conoscenze, abilità e attitudini: una lettura dei desiderata d’impresa”, condotta in collaborazione con JobPricing e l’Università degli Studi di Milano-Bicocca, sono proprio le soft skill a determinare sempre più l’occupabilità futura. Per molte categorie di lavoratori inoltre, le soft skill potranno anche avere un impatto positivo sulle retribuzioni, determinando un incremento fino al 42% in più sullo stipendio.

È proprio puntando a ridurre lo skill mismatch che The Adecco Group e Microsoft nasce Phyd, una piattaforma digitale basata sul Cloud Computing e sulle tecnologie di Intelligenza Artificiale di Microsoft, in grado di aiutare chiunque vi acceda ad orientarsi nel proprio percorso formativo professionale e personale, sviluppando nuove competenze e aggiornando quelle già acquisite. Phyd permette di visualizzare il posizionamento di giovani e professionisti in una mappa che incrocia opportunità lavorative, requisiti e caratteristiche personali, consente di individuare i percorsi professionali più pertinenti e le traiettorie formative da seguire ed infine offre l’accesso ai corsi migliori per costruire il proprio futuro.
Phyd è più di una piattaforma virtuale: sarà anche uno spazio fisico che verrà aperto nel cuore di Milano nel corso del 2019. L’hub ospiterà corsi, workshop, talk ed eventi, con un palinsesto che prevede l’intervento di personalità di spicco, imprenditoriali e manageriali, all’insegna della condivisione di esperienze e conoscenze.

Il progetto Ambizione Italia beneficerà anche dello stretto legame con LinkedIn, che per la prima volta collabora in Italia con Microsoft per estendere i vantaggi di questo ecosistema ai suoi oltre 11 milioni di membri italiani. L’Artificial Intelligence rappresenta un trend a cui adeguarsi in termini di skill e formazione, ma anche uno strumento su cui far leva per favorire l’incontro tra domanda e offerta di lavoro e quindi un valido alleato nel processo di recruiting. La nuova soluzione LinkedIn Talent Insights, che popolerà la galassia Ambizione Italia, è nata proprio in questa logica, integrando il machine learning e il natural language processing come forma di intelligenza artificiale per offrire ai recruiter l’accesso self-service e on-demand in tempo reale ai dati e alle informazioni su talenti e società di interesse disponibili su LinkedIn.

Tra i partner del progetto Ambizione Italia, c’è anche Invitalia, l’Agenzia del Governo per lo sviluppo del Paese, da sempre impegnata nel sostegno alle imprese che intendono investire ed innovare prodotti e processi, con incentivi dedicati. L’innovazione tecnologica le impone di essere sempre allineata alle esigenze mutevoli che le imprese ed i mercati manifestano ed essa stessa sta realizzando un processo interno di innovazione e trasformazione digitale, anche grazie a Microsoft.

Anche Cariplo Factory, l’hub di innovazione lanciato da Fondazione Cariplo con l’obiettivo di creare 10 mila job opportunities e favorire la crescita delle migliori startup italiane, parteciperà ad Ambizione Italia attivando un programma di talent scouting, mirato all’identificazione e preparazione di una nuova generazione di talenti, con l’obiettivo di creare nuove idee di impresa da accompagnare in un percorso di empowerment verso la costituzione in startup. Avvierà inoltre la selezione di startup in ambito AI attraverso growITup, l’iniziativa di Open Innovation nata da una collaborazione con Microsoft.

Secondo dati Microsoft, infine, il 65% degli studenti di oggi farà lavori che ancora non esistono ed entro il 2030 le professioni più in crescita richiederanno maggiori skill cognitive ed emotive quali la collaborazione, il problem-solving, il pensiero critico e la creatività. In questo scenario, Microsoft rinnova la collaborazione con Fondazione Mondo Digitale nell’ambito del progetto Eskills4change, per aiutare i ragazzi ad acquisire le competenze utili per risolvere i problemi in modo creativo, attraverso un approccio esperienziale e l’uso di tecnologie digitali. Il progetto proseguirà in questo anno scolastico coinvolgendo 10.000 giovani tra i 15 e i 24 anni in 10 regioni italiane con lezioni teoriche e laboratori di produzione, hackathon e maratone di creatività. L’iniziativa evolverà ulteriormente per aiutare sempre più docenti e studenti a cogliere il potenziale del digitale per poi essere competitivi nel mercato del lavoro.

 

articoli correlati

MEDIA

Adecco lancia “Experience Work Day” per orientarsi tra le scelte professionali future

- # # # # # #

Adecco lancia “Experience Work Day"

Il 26 aprile il Gruppo Adecco lancia l’iniziativa “Experience Work Day” che, all’interno del programma internazionale Way To Work e sulla base dell’esperienza maturata durante gli Street Day organizzati tra il 2013 e il 2016, offre a oltre 10.000 giovani studenti di 46 Paesi a livello globale, una bussola per orientarsi tra le scelte professionali future.

In Italia “Experience Work Day” è interamente dedicato ai ragazzi delle scuole superiori e offrirà loro la possibilità di orientarsi tra le scelte professionali future attraverso una giornata dedicata dove i ragazzi e oltre 90 scuole saranno ospiti di 100 filiali Adecco Italia in tutto il territorio nazionale.

Il lancio del progetto in Italia vedrà come protagonisti quattro giovani influencer della generazione Z: Ehi Leus, The Magic Wizard, EMTV e Felipe Conceicao.

Lea Cuccaroni (Ehi Leus) sarà la protagonista dell’Experience Work Day di Milano presso la filiale Adecco Italia di Via Crispi. In questa occasione potrà confrontarsi e dialogare con i suoi coetanei delle scuole superiori della città sui temi del lavoro e delle opportunità future. Oltre a Lea ci sarà anche un’altra special guest sulla città di Milano, i giovani studenti che parteciperanno all’evento nell’Headquarter del Gruppo Adecco avranno l’occasione di incontrare questa popolare YouTuber che passera un’intera mattinata con i ragazzi per confrontarsi su importanti temi legati al mondo del lavoro.

Gli ambassador testimoniano come autenticità, talento e creatività siano la chiave del successo, valori condivisi dal Gruppo Adecco e che rappresentano anche un modello vincente anche per il proprio percorso professionale. Gli YouTuber raccontano tutto questo attraverso un webspot per intercettare e interpretare le necessità e le domande dei più giovani rispetto alle opportunità del mercato del lavoro attuale.

Felipe Conceicao è un video maker genovese che si sta imponendo come una delle stelle emergenti della produzione video in Italia. Conta quasi 100 mila iscritti al suo canale YouTube.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Adecco Italia lancia su Instagram il progetto “VIta da”: ad ogni mese una professione diversa

- # # # # #

Adecco Italia lancia la nuova iniziativa "Vita da"

In occasione dell’ingresso in azienda di Filippo Principi come nuovo CEO for one month, Adecco Italia lancia sul proprio profilo Instagram la nuova iniziativa social “Vita Da“.
Il progetto, che coinvolgerà per i prossimi mesi 10 categorie lavorative e diverse community di instagramer, viene inaugurato oggi con l’hasthag #VitaDaCEO grazie al quale sarà possibile seguire giorno per giorno anche la nuova esperienza di Filippo. L’obiettivo del progetto è quello di coinvolgere e stimolare l’interazione degli utenti attraverso il racconto e la condivisione su Instagram – canale dedicato alle immagini per eccellenza – gli aspetti della quotidianità lavorativa.
Scatti della “giornata tipo”, momenti con i colleghi, attività e obiettivi da raggiungere, sfide e successi da celebrare: una panoramica sul mondo del lavoro che gli amanti dello storytelling fotografico potranno condividere ogni mese seguendo i diversi hashtag lanciati sul profilo di Adecco a partire dalle tavole di Diego Cusano, creative thinker che inserisce nei suoi scatti gli oggetti quotidiani trasformandoli in elementi creativi. Tutti coloro che lavorano nel settore turistico, ad esempio, avranno la possibilità di condividere attraverso l’hashtag #VitaDaBagnino gli scatti che meglio immortalano il proprio lavoro. E così gli ingegneri, i fotografi, coloro che lavorano nel food, e così via.
Ecco di seguito le professioni che vi invitiamo a raccontare mese dopo mese:
Giugno-Luglio: #VitaDaCEO

Agosto: #VitaDaBagnino – per le professioni nell’ambito del turismo

Settembre: #VitaDaStudente

Ottobre: #VitaDaGiornalista – per tutti coloro che lavorano nell’ambito dei media e della comunicazione

Novembre: #VitaDaChef – per chi si occupa di food

Dicembre: #VitaDaCommessi – per le professioni dedicate al mondo delle vendite

Gennaio: #VitaDaEstetista – per tutti coloro che si occupano di personal care

Febbraio: #VitaDaIngegnere

Marzo: #VitaDaFotografo – per i professionisti della fotografia, dell’arte e della cultura

Aprile: #VitaDaArcheologo
Instagram, che in Italia conta 9 milioni di utilizzatori, è lo strumento che Adecco ha scelto di aggiungere ai popolari Facebook e Twitter con cui sono stati realizzati video-live o TwitterInterviste per coinvolgere, ispirare, consigliare e interagire con gli utenti in un modo originale attraverso scatti provenienti dal mondo lifestyle e food con una passione per il rosso. Basta seguire il profilo Instagram di Adecco Italia per scoprire consigli sugli outfit da scegliere per affrontare un colloquio di lavoro, ma anche ricette golose che possano aiutare a iniziare al meglio le giornate lavorative.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Adecco: Publicis firma il “progetto Ambassador”

- # # #

adecco ambassador

The Questions. Chiedilo agli Adecco Ambassador”: questo è il messaggio alla base del progetto di comunicazione Adecco firmato da Publicis Italia, partner del brand da oltre due anni.

Capita di frequente, infatti, che i giovani – avvicinandosi al mondo del lavoro – abbiano precise domande da rivolgere: mancano però gli interlocutori pronti a rispondere nel modo appropriato.

Per cercare di risolvere il problema, Publicis ha ideato per Adecco, Agenzia per il lavoro da sempre attenta al mondo dei giovani, una campagna che coinvolge tre giovani Ambassador: Fiorella, 33 anni, responsabile comunicazione di Eataly Roma; Federico, 31 anni, direttore della filiale Adecco di Saluzzo (CN); Luca, 19 anni, operaio presso l’azienda ILPRA di Mortara (PV). Tre giovani disposti a rispondere alle domande e alle curiosità dei loro coetanei perché, come recita la line della campagna, “Solo chi è come te può darti le risposte che cerchi”.

Il progetto è stato sviluppato attraverso un sito http://ambassadors.adecco.it, una Tab sulla pagina Facebook di Adecco Italia e una campagna banner pianificata su vari siti.
Sono inoltre previsti tre video da circa 3,5 minuti, uno per ciascun Ambassador, pubblicati a partire dal 3 dicembre a distanza di una settimana l’uno dall’altro.

Il progetto è stato anche preceduto da una campagna teaser con un video da 30” pianificato su Facebook, Youtube, Linkedin, Spotify, tra i principali canali social del target, una campagna DEM, un’attività di PR sui mezzi off line locali e alcuni eventi in diverse Università.

A quest’iniziativa è legato anche un concorso a premi rivolto a tutti coloro che porranno una domanda agli Ambassador: i partecipanti potranno vincere dei kit composti da un insight test e un outfit per il primo colloquio firmato Conbipel.

Il team di Publicis Italia che ha lavorato al progetto è composto dall’art director Philip Morganti e dalla copywriter Caterina Marascio, il planner Mattia Bellomo, il digital project manager Vittorio Cafiero e da Francesca Baldrighi e Martina Benoni rispettivamente account director e account executive. La supervisione creativa è di Emanuele Viora e Francesco Epifani, mentre la direzione creativa esecutiva è di Bruno Bertelli e Cristiana Boccassini.

A livello media il progetto è stato gestito da Digitouch, mentre la realizzazione dei siti è di Livextension e la comunicazione PR di Community.

articoli correlati

AZIENDE

Un progetto per mettere in contatto giovani e lavoratori: nasce “The Questions” di Adecco

- # # # # #

Un dialogo diretto attraverso strumenti innovativi fatto dalle domande e curiosità di ragazzi e studenti e di risposte da parte di tre giovani ambassador inseriti in importanti aziende con una storia e suggerimenti da condividere. Questo il cuore del progetto “The Questions”, ideato e realizzato da Adecco, a cui è possibile accedere attraverso la pagina Facebook ufficiale di Adecco Italia e il sito ambassadors.adecco.it.
Adecco ha coinvolto tre giovani ambassador che ha supportato nell’inserimento in azienda – Fiorella, Luca e Federico – e che fino al 23 dicembre saranno a disposizione, anche attraverso eventi dedicati, di tutti i ragazzi per rispondere a domande e curiosità sul mondo del lavoro. Tra coloro che faranno una domanda, inoltre, saranno estratti tre fortunati vincitori che si aggiudicheranno un Work Kit del valore complessivo di 600 euro l’uno.
“Una delle difficoltà che spesso riscontriamo nei giovani che si affacciano al mondo del lavoro” commenta Andrea Malacrida, Amministratore Delegato Adecco Italia, “è quella di trovare un interlocutore credibile e diretto che non proponga falsi miti sulla propria futura carriera e con il quale ci si possa sentire liberi di chiarire dubbi e curiosità. Per questo è nato “The Questions” un servizio che vuole essere una ulteriore opportunità che Adecco ha scelto di dare ai giovani e che si affianca ai programmi dedicati alla formazione, alla ricerca di lavoro da parte di candidati e aziende e alla costruzione di una propria strada professionale”
“The Questions” rientra nel progetto #diamolavoroalleambizioni, grazie al quale Adecco si impegna creare 100mila nuovi posti di lavoro con le aziende partner ha avviato nel 2015 1400 attività formative nelle scuole superiori.

articoli correlati