BRAND STRATEGY

Discovery Media lancia le prime campagne di addressable tv con P&G e Lactalis

- # # # # #

Discovery Addressable tv

Discovery Italia e Smartclip hanno recentemente annunciato l’accordo per la distribuzione di campagne Addressable TV su 5 canali del gruppo: Nove, Real Time, DMAX, Giallo e Motor Trend.

Le prime due campagne di Addressable TV realizzate da Discovery Media sono on air sui canali free del portfolio Discovery Italia. Procter&Gamble e Lactalis sono stati i primi clienti a credere in questa nuova modalità che permette di profilare la comunicazione commerciale sui tratti e sui comportamenti dei telespettatori, migliorando performance, efficacia ed efficienza della campagna.

L’Addressable TV offre infatti ai brand la possibilità di raggiungere la propria audience in maniera mirata e targettizzata grazie alle proprie caratteristiche distributive che uniscono il potenziale della tv lineare con le possibilità di targeting mirato del mondo digitale. Il telespettatore, infatti, ha la possibilità di interagire con il contenuto adv, attivando una landing page interattiva (un minisito o un video creato ad hoc).

Discovery Media permette ai propri investitori di beneficiare, grazie alla partnership con smartclip, di distribuzione 1to1, gestione dei limiti di frequenza giornaliera, oraria e targettizzazione geografica, e, in un prossimo futuro, della possibilità di interagire con le audience scelte per interesse e contenuti graditi massimizzando l’affinità tra i brand presenti ed il pubblico dei canali free del gruppo Discovery Italia.

“La partnership con Discovery Media e il roll-out delle prime campagne dimostra l’interesse crescente verso una delle tecnologie più interessanti dei prossimi anni. Per smarclip l’Addressable TV rappresenta infatti il futuro della pianificazione televisiva, su cui ci siamo focalizzati già da diverso tempo”, dichiara Giuseppe Bronzino, Sales Director di smartclip.

“Discovery Media ha una missione: portare novità nel mercato televisivo, cambiando e innovando”, ha dichiarato Alessandro Renzi, Ad Sales Marketing Development Director Discovery Media. “Il nostro obiettivo è acquisire, nel tempo, competenza e affidabilità anche in questa nuova modalità di avvicinare i brand dei nostri clienti al nostro pubblico, composto da consumatori qualificati ed interessanti. Ringraziamo P&G e Lactalis per essere stati i primi. La loro intuizione di seguirci subito su questa nuova strada permette a questa esperienza di diventare una nuova opportunità di eccellenza e di forgiare la fiducia degli investitori. Estendiamo, infine, i nostri ringraziamenti a smartclip perchè insieme a loro, in modo unico ed efficace, stiamo superando le aspettative iniziali”.

articoli correlati

MEDIA

Fincons Group e Publitalia ’80 insieme per soluzioni di pioneering addressable tv

- # # # # # #

addressable tv

Fincons Group, società internazionale di IT business consulting, è tra i principali protagonisti a supporto di Publitalia ’80 per il lancio della nuova soluzione pubblicitaria ADD+Plus, che offre funzionalità di addressable advertising e una piattaforma digitale robusta e accattivante per gli advertiser, basata sui principi della Smart TV e della convergenza broadband-broadcast.

Publitalia ’80 è la concessionaria di pubblicità posseduta al 100% dal Gruppo Mediaset, cliente storico di Fincons. Il Gruppo è stato selezionato in passato per la partecipazione a un consorzio di co-sviluppo denominato MPAT (Multi-platform application toolkit), finanziato da fondi della Commissione Europea. Obiettivo di MPAT era quello di ricercare e sviluppare una piattaforma modulare per la creazione di applicazioni interattive multischermo basate sullo standard HbbTV.

Grazie a questa importante esperienza e alla profonda conoscenza del settore, Fincons è stata selezionata da Mediaset per l’implementazione della piattaforma Enabler, cuore dei prodotti ADD+ Plus. La soluzione di Smart TV advertising si compone di due feature: ADD+Over e ADD+Inside.

ADD+Over è un overlay interattivo con una call to action basata sul semplice uso dell’“ok button” da remote control. ADD+Inside si presenta come un frame interattivo a forma di “L”, assicurando grande visibilità e inserendosi all’interno del contenuto editoriale TV. L’interazione con ADD+Over e ADD+Inside porta a un mini-sito informativo con informazioni e contenuti aggiuntivi – filmati, testi, immagini – relativi ai prodotti e ai servizi pubblicizzati.

Entrambi i formati consentono la creazione di messaggi altamente personalizzati in grado di valorizzare i contenuti degli advertiser, grazie all’utilizzo di dati e variabili di targeting. La casa automobilistica tedesca Volkswagen è stata la prima azienda ad avvalersi di queste nuove soluzioni, utilizzate per pubblicizzare alcuni nuovi modelli di auto (Golf e Golf TGI), diversificando e geolocalizzando la comunicazione.

Paola Colombo, General Manager Adtech & Business Development di Publitalia ’80, commenta: “La collaborazione con Fincons ha permesso a Publitalia ’80 di offrire agli advertiser una proposta rivoluzionaria di successo che ha prodotto risultati reali e tangibili. Stiamo lavorando con Fincons per sviluppare ulteriormente la famiglia dei prodotti ADD+ e presto saremo in grado di lanciare sul mercato nuovi formati video, che porteranno ulteriori fantastiche opportunità”.

“Grazie a un rapporto di successo con Mediaset che continua da moltissimi anni – dice Francesco Moretti, Deputy CEO Fincons Group e CEO Fincons.US – abbiamo potuto lavorare partendo dalla fase di ricerca e sviluppo e arrivando poi fino alla commercializzazione di una nostra soluzione. Sono fiero di poter dire che abbiamo reso possibile l’utilizzo di questo strumento pioneristico, e Mediaset può oggi offrire ai propri clienti una soluzione di addressable advertising con ampie possibilità di personalizzazione del contenuto. Insieme abbiamo reso possibile una piena convergenza tra broadcast e broadband”.

La soluzione realizzata con Mediaset è uno dei numerosi progetti di cui il Gruppo Fincons si è reso protagonista, lavorando su idee disruptive e soluzioni legate alle nuove tecnologie e alla trasformazione digitale.

“Siamo cresciuti accompagnando lo sviluppo dei nostri clienti e acquisendo sempre maggiore credibilità sul mercato. In 35 anni di storia abbiamo raggiunto una posizione di tutto rispetto, arrivando a superare i 100 milioni di euro di fatturato. Abbiamo consolidato il business in Italia e in Svizzera e abbiamo iniziato un nuovo sfidante percorso nel Regno Unito e negli Stati Uniti”, commenta Michele Moretti, CEO Fincons Group.

articoli correlati

AZIENDE

Smartclip e Discovery Italia: partnership per la distribuzione di campagne Addressable TV

- # # #

smartclip, discovery, addressable

Smartclip, la piattaforma internazionale specializzata in addressable TV e proprietaria della SSP Video Multipiattaforma “SmartX Platform“, annuncia la partnership con Discovery Italia, leader nell’intrattenimento di qualità, per la distribuzione di campagne Addressable TV su 5 canali del gruppo: Nove, Real Time, DMAX, Giallo e Motor Trend.

La collaborazione vede le due società unite per offrire ai brand la possibilità di raggiungere la propria audience in maniera mirata e targettizzata grazie alle caratteristiche distributive tipiche dell’addressable TV che unisce il potenziale della tv lineare con le possibilità di targeting mirato del mondo digitale facendo leva su tutti i vantaggi offerti dal digital.

L’addressable TV, infatti, permette di mostrare pubblicità gestita tramite un Ad Server durante la fruizione di un contenuto tradizionale su un canale del Digitale Terrestre, beneficiando di delivery 1 to 1, gestione dei limiti di frequenza, targettizzazione geografica, per interesse, per contenuti. Il protocollo a supporto dell’addressable TV più diffuso è l’HbbTV (Hybrid broadcast broadband TV) – in Italia presente da giugno 2017 e su cui Smartclip Italia è attiva da settembre – che permette di portare le tecnologie tipiche del mondo digital sulla programmazione lineare.

Con questa nuova partnership, oltre ad ampliare il network di editori che stanno man mano adottando questa tecnologia, smartclip conferma quindi il focus della società sull’addressable TV in seguito al lancio nel mercato italiano – dopo Germania, Austria e Francia – della piattaforma proprietaria dedicata.

“L’addressable TV rappresenta un enorme cambiamento nella pianificazione delle campagne televisive. Grazie a questa modalità, che permette di mostrare annunci specifici, diversi da utente a utente e in tempo reale all’interno delle programmazioni televisive lineari, i brand hanno la possibilità di raggiungere la propria target audience in maniera mirata e precisa”, dichiara Luca Di Cesare, Managing Director Italia di smartclip. “Per Smartclip l’addressable TV è un asset importante sul quale puntiamo e su cui abbiamo iniziato a focalizzarci già da qualche anno, abbiamo dovuto attendere un po’ prima che fossero disponibili in Italia le TV con la tecnologia necessaria, ma il riscontro che stiamo ricevendo da parte dei clienti dimostra che stiamo percorrendo la giusta direzione, e la partnership con Discovery rappresenta un’ulteriore conferma”.

“Discovery Media è da sempre attenta all’innovazione e lo è ancor di più quando si tratta di valorizzare gli investimenti dei propri clienti, intercettando specifici target attraverso ogni modalità all’avanguardia”, sottolinea Alessandro Renzi, Ad Sales Marketing Development Director Discovery Media. “La partnership con Smartclip va esattamente in questa direzione e ci consentirà di raggiungere maggiore efficienza nello sviluppo di piani di comunicazione per i brand. Insieme a Smartclip ci posizioneremo tra i player più sensibili e attenti in tema di adressable TV, una realtà che sta diventando sempre più rilevante e che rappresenterà il futuro con cui tutti i broadcaster saranno presto chiamati a misurarsi”.

articoli correlati

AZIENDE

smartclip presenta la prima piattaforma al mondo
 di real-time Addressable TV

- # #

smartclip annuncia il lancio della nuova soluzione per Addressable TV, che consente ad inserzionisti e agenzie di acquistare e distribuire in tempo reale pubblicità sulla TV lineare tramite ad-server.

smartclip estende così ulteriormente l’esperienza nella tecnologia video, fornendo una soluzione in grado di coprire l’intero percorso digitale del cliente sullo schermo televisivo.
 La piattaforma è già stata utilizzata da alcuni dei più grandi inserzionisti televisivi per distribuire le prime campagne di Addressable TV su diversi broadcaster in Europa.

La tecnologia, che si basa parzialmente sullo standard televisivo HbbTV (Hybrid Broadcast Broadband TV), attualmente può raggiungere circa una famiglia su 4 in Europa. Con la rapida diffusione di dispositivi HbbTV nei mercati europei, diventa strategicamente sempre più importante per gli inserzionisti poter contare sulla possibilità di pianificare campagne televisive tramite ad-server: alcune ricerche di mercato, infatti, prevedono che questo numero salirà fino a raggiungere il 70% delle famiglie entro il 2017.

”Oggi l’Addressable Programmatic TV è una parola di moda, soprattutto negli Stati Uniti. Ma quando si guarda in profondità, ci si rende conto che la maggior parte dei player o parla di semplice distribuzione OTT, o non sta facendo nulla di diverso dalla semplice prenotazione, con un flusso automatizzato, di spazi che saranno poi distribuiti in maniera tradizionale sulla TV lineare. Ma questa non è innovazione: in questo modo i broadcaster televisivi continuano a trasmettere messaggi “one-to-many” e inoltre si tratta sempre di annunci pubblicitari che vengono acquistati in anticipo e mandati in onda al momento prestabilito”, afferma Jean-Pierre Fumagalli, co-fondatore e CEO di smartclip.

“La nostra piattaforma realizza e rende concreto a tutti gli effetti un grande progresso per l’intera industria globale perché consente di misurare in tempo reale i dati di visualizzazione e, di conseguenza, permette di distribuire annunci in linea con i dati rilevati, sempre in real-time. Tutto questo grazie ad una vera integrazione dell’ad-server con il flusso della TV lineare che consente davvero ai player presenti sul mercato di gestire la pubblicità televisiva in un modo nuovo. Inoltre, la capacità di poter fruire della pubblicità sulla TV lineare in modalità programmatica, in tempo reale, nello stesso modo in cui si fruisce la pubblicità su tutti gli altri device digitali, rappresenta la base per un’ottimizzazione e una reale distribuzione multiscreen” continua Fumagalli.

“Questa configurazione tecnica consente anche ad emittenti di medie e piccole dimensioni – che attualmente sono di fatto ignorate dai panel di misurazione della TV standard e pertanto non possono offrire visibilità per gli inserzionisti – di sfruttare appieno il proprio potenziale pubblicitario e beneficiare di nuovi clienti e flussi di nuove entrate. Siamo pertanto lieti di assumere un ruolo importante nel contribuire a questo emozionante viaggio di trasformazione della TV lineare”, afferma Jean-Pierre Fumagalli.

articoli correlati

AZIENDE

smartclip e Toshiba uniscono le forze nel programmatic per addressable tv

- # # # # #

Nuova partnership per smartclip che ha siglato un accordo con Toshiba aggiudicandosi i diritti per la gestione pubblicitaria in Europa delle smart TV della società giapponese, continuando così ad ampliare il proprio inventario per smart e addressable TV. In qualità di partner di Toshiba, smartclip distribuirà infatti campagne video digitali sulle home page d’accesso (home screen) delle TV Toshiba in tutta Europa creando nuove opportunità di grande visibilità per i brand.

Con l’ingresso di Toshiba come nuovo partner, smartclip continua ad espandere la distribuzione di pubblicità video su Connected TV anche nel 2015 rafforzando la sua leadership di mercato in questo segmento. smartclip ha già stretto alleanze a lungo termine con gli altri principali produttori di TV.

Inserzionisti ed agenzie da oggi possono così accedere anche all’inventario addressable TV, in modalità programmatica, attraverso il private video exchange proprietario di smartclip, SmartX Platform, ottimizzando così la targetizzazione del proprio pubblico su ogni dispositivo dotato di uno schermo. L’accesso in modalità programmatica, per la prima volta rende possibile gestire i formati pubblicitari in modo dinamico e in tempo reale sulle piattaforme smart TV e addressable TV. Con la monetizzazione dell’inventory delle smart TV, smartclip prosegue il proprio percorso di evoluzione verso un approccio olistico della distribuzione di video advertising, digitale e ad-server based, su tutti gli schermi indipendentemente dalla tecnologia usata per fornire il contenuto.

Olivier Van Wynendaele, Head of TV Cloud Services di Toshiba dichiara: “Abbiamo scelto smartclip consapevoli delle loro grandi capacità di monetizzazione, della loro conoscenza del mercato e – naturalmente – della loro esperienza. Soprattutto ci ha favorevolmente colpito l’opportunità di poter contare su un unico partner pan-europeo capace di contribuire alla crescita del nostro business pubblicitario”.

“Toshiba è uno dei produttori TV di maggior successo, le loro televisioni si trovano facilmente nelle case e nei salotti di tutto il mondo: le piattaforme smart TV rappresentano un segmento pubblicitario estremamente interessante che identifica un preciso target di utenti fortemente interessati all’intrattenimento. Siamo pertanto lieti di poter aggiungere un altro autorevole partner che ci fa iniziare con grinta questo nuovo anno” afferma Oliver Vesper, Managing Director di smartclip. Aggiunge Vesper: “Naturalmente l’esperienza nell’ambito delle smart TV è un fattore indispensabile, ma anche la dimensione è un fattore cruciale. Con questa nuova partnership siamo in grado di portare grandi benefici a Toshiba e nello stesso tempo offriamo all’industry pubblicitaria il più grande coverage su smart TV finora registrato”.

articoli correlati