BRAND STRATEGY

A Radio Italia Live – Il concerto “la musica è più forte”. Raggiunto il 7,5% di share e 1.500.000 telespettatori

- # # # #

concerto Radio Italia

Domenica 18 giugno a Milano, in piazza del Duomo ha vinto la musica, perché “la musica è più forte”. La musica ha lanciato un messaggio positivo, di unione di gioia e di condivisione e ha riunito 23.500 persone; ci ha fatto assistere a una piazza gremita dipinta di bianco in segno di rispetto per tutti i recenti accadimenti.

“Ci piacerebbe che la piazza fosse bianca per unirci tutti insieme ancora più degli anni scorsi. La musica è più forte, ci sarà sempre e sarà sempre e per tutti pace, purezza e libertà”, ha dichiarato il Presidente e fondatore di Radio Italia Mario Volanti.

Per il sesto anno consecutivo Milano ha ospitato il mega concerto organizzato da Radio Italia e condotto da Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu. È stata una serata all’insegna di grandi cantanti e di intrattenimento tutto “all’italiana” con l’aggiunta di un tocco di internazionalità, perché sul palco si è anche esibita una star mondiale: Anastacia che ci ha fatto emozionare sulle notte di “Ti Amo”, la star ha duettato con Umberto Tozzi il singolo più conosciuto degli ultimi 40 anni, ma in una versione rivisitata, più moderna. Tante le performance a cui si è assistito e a aprire le due ore e mezza di concerto il compito è stato affidato all’inconfondibile voce di Giorgia, a seguire Benji e Fede passando per Emma Marrone e Francesco Gabbani, fino a assistere all’esibizione conclusiva del maestro Andrea Bocelli preceduta dalla coppia del momento J-Ax e Fedez. Hanno preso parte della serata anche i nuovi talenti Elodie e Lele ma non solo.

A differenza degli altri anni, l’edizione 2017 del “Radio Italia – Live” ha assistito a delle procedure di sicurezza differenti e più sicure con 350 uomini delle forze dell’ordine e 400 vigili urbani, controlli ai varchi d’accesso con metal detector e un numero chiuso imposto.

Il concerto è stato trasmesso anche trasmesso in diretta contemporanea su Radio Italia, Radio Italia Tv e in streaming su radioitalia.it in diretta televisiva su Real Time e su Nove raggiungendo 1.500.000 telespettatori con il 7,5% di share, risultando il 3° programma più visto della serata.

Complessivamente, dalle ore 19:53 alle ore 23:34, l’evento, prodotto e realizzato da Radio Italia, con la collaborazione del Comune di Milano per Discovery Italia, ha raccolto 1.177.000 telespettatori con il 6,1% di share sul pubblico totale, contattando 7.500.000 persone. Inoltre è stato il programma più commentato nella giornata di domenica sui social, Facebook e Twitter.

“Grazie alla partnership con Radio Italia siamo riusciti a creare un evento live senza precedenti e che ci ha permesso di ottenere uno straordinario successo di ascolti per il gruppo Discovery. La musica è stata l’assoluta protagonista insieme a Luca Bizzarri, Paolo Kessisoglu, Serena Rossi e a tutti gli artisti che si sono alternati sul palco ieri”, ha commentato Laura Carafoli, Chief Content Officer Discovery Networks Southern Europe.

“Un grandissimo risultato,frutto del lavoro e della professionalità di tutte le persone che hanno dato il loro contributo. Ovviamente un ringraziamento particolare va ad artisti, case discografiche e manager senza i quali tutto ciò non sarebbe stato possibile. È stata una grande serata che conferma quanto la musica unisca in senso positivo tante persone. Quanto prima saremo in grado di fornire i dati della total audience comprendente anche la radio, il web e tutta la parte social con la quale siamo stati in trend topic italia con i due hashtag #rilive e #lamusicaèpiùforte. La collaborazione tra Radio Italia e Il gruppo Discovery si è dimostrata, ancora una volta, vincente”, ha dichiarato Mario Volanti, editore e Presidente Radio Italia.

Inoltre il portfolio Discovery Italia ha segnato:
– il 9,7% di share (13% di share sul target 15-54 anni) nelle 24 ore, miglior risultato del 2017 e secondo miglior risultato di sempre.
– il 7,6% di share (10% di share sul target 15-54 anni) in prima serata.
– il 13% di share (16,3%% di share sul target 15-54 anni) in seconda serata.

 

 

articoli correlati