COMMERCE

Parte in tutti i centri commerciali d’Italia la rivoluzione di Buondì Integrale Motta

- # # # #

buondì integrale

Dopo il successo di “Look Like a Zombie”, il primo tour nazionale Motta, è in partenza una nuova edizione dedicata esclusivamente a Buondì Integrale che risponde alle richieste di una colazione che sappia coniugare gusto e leggerezza senza scendere a compromessi su nessuno di questi elementi.

 

Indossano pigiami al posto delle pettorine, erigono barricate di cuscini, innalzano cartelli e scandiscono slogan nelle gallerie dei centri commerciali: è così che prende vita la pacifica e irriverente “protesta” di Buondì Integrale Motta e degli Integralisti del Gusto, i suoi sostenitori, contro le colazioni salutiste ma insapori.

La galleria, movimentata dal presidio degli Integralisti del Gusto, punta a creare una situazione coinvolgente per il pubblico indirizzandolo verso lo stand allestito come cucina-avamposto della “resistenza”. In regalo, a tutti coloro che parteciperanno al quiz in loco, un buono sconto per l’acquisto di Buondì integrale e, per chi torna nell’allestimento dopo aver acquistato una confezione di Buondì Integrale, due tovagliette in omaggio.

Questo il calendario degli appuntamenti che coinvolgeranno in contemporanea 4 centri commerciali ogni week end:
• 5/6 gennaio – Milanofiori di Assago (MI), Globo di Busnago (MI), Le Befane di Rimini (RN) e Mongolfiera Bari di Molfetta (BA);
• 12/13 gennaio – Carosello di Carugate (MI), Leone di Lonato a Lonato (BS), Porta di Roma a Roma (RM) e Giugliano a Giugliano in Campania (NA);
• 19/20 gennaio – Fiordaliso di Rozzano (MI), Città Fiera Shop & Play di Martignacco (UD), Grandemilia di Modena (MO) e Due Mari di Catanzaro (CZ);
• 26/27 gennaio – Rescaldina Dei Laghi di Rescaldina (MI), Orio Center di Orio Al Serio (BG), Gran Reno di Casalecchio di Reno (BO) e Megalò di Chieti Scalo (CH);
• 02/03 febbraio – Le Gru Shopville di Grugliasco (TO), Porte di Mestre di Mestre (VE), I Gigli di Firenze (FI) e Mongolfiera Taranto di Taranto (TA);
• 09/10 febbraio – Fiumara di Genova (GE), Adigeo di Verona (VR), Roma Est di Roma (RM) e Metropolis di Rende (CS).

 

Attività Digital: con Buondì l’integrale diventa un gioco
La protesta per una colazione integrale leggera e golosa ha anche un ricco e stuzzicante lato digital. La landing page del sito dedicato www.rivoluzioneintegrale.it, infatti, affianca due sezioni: una finalizzata a generare un ironico interesse educativo con domande e risposte inverosimili sul mondo dell’integrale, e una dedicata al concorso a premi “Rivoluzione integrale” che mette in palio centrifughe Philips e, come super-premio finale, un viaggio alle isole Maldive, nell’atollo di Baa.

 

Inoltre, i partecipanti più social in Galleria saranno invitati a pubblicare sui loro profili, con l’hashtag
#RivoluzioneIntegrale, le foto scattate mentre sorreggono un cartello con lo slogan che preferiscono e
protestano contro le colazioni integrali senza sapore.

 

Il concorso Buondì per veri “Integralisti del Gusto”
Tutti coloro che dal 4 gennaio al 13 febbraio 2019 hanno acquistato almeno una confezione di Buondì
Integrale hanno diritto di partecipare al concorso. La meccanica è semplice: giocando il codice
alfanumerico univoco riportato all’interno delle confezioni, gli utenti accedono all’instant win che mette
in palio ogni giorno tre centrifughe Philips Avance Collection. Chi non dovesse risultare vincente
all’estrazione istantanea può invitare gli amici a giocare, ottenendo in questo modo tre ulteriori possibilità
di tentare la sorte. In ogni caso, la partecipazione all’instant win garantisce l’accesso all’estrazione finale
del super-premio: un soggiorno per 2 persone per 9 giorni (7 notti) alle Maldive ospiti di un
esclusivo resort sull’atollo di Baa dove la bioluminescenza notturna delle acque crea lo spettacolo unico e
suggestivo di un mare di stelle.

 

Social engagement
A sostegno del concorso sul sito, le pagine Facebook e Instagram di Buondì Motta si arricchiscono di
post per invitare gli utenti a recarsi sul sito sia per giocare sia per non perdere l’occasione di diventare
protagonisti del movimento degli Integralisti del Gusto.

articoli correlati