BRAND STRATEGY

TimVision porta “Killing Eve” su Moohbile Real Sync di Clear Channel. Firma Havas

- # # # #

moohbile

In occasione del lancio su TimVision in esclusiva per Italia della serie Killing Eve con Sandra Oh e Jodie Comer, Havas Media e Havas Milan portano la TV on demand di TIM sul Real Sync con Clear Channel.

Per la prima volta in Italia viene pianificata una campagna Moohbile Real Sync, dove è il mobile a guidare l’OOH: si parte dalla pianificazione di una campagna mobile e, dopo aver identificato e creato un circuito di impianti digitali – nel caso specifico geolocalizzati in Milano – si passa a individuare il cono del raggio d’azione all’interno del quale declinarla, come succede per le campagne moohbile (50, 100, 200 metri).

Nel momento in cui l’utente transita nei pressi dell’impianto pubblicitario DOOH rientrando all’interno di questo cono e ricevendo il banner sulle app e m-site a target sul suo smartphone, a seguito di un clic sul banner si sincronizzerà come un vero e proprio telecomando. Il messaggio sull’impianto digitale in Out of Home ha una creatività realizzata da Havas Milan che attrae in modo originale i passanti, invitati così a vedere il video e a TimVision, sul cui sito si trovano gli episodi della serie.

Questa attività si inserisce in una strategia di comunicazione più ampia, che vede coinvolto il digital, social e la pianificazione di impianti in affissione su Milano, Roma e Napoli. La campagna, partita nei giorni scorsi sarà on air per 2 settimane.

“L’innovazione che sta rendendo l’Out of Home uno dei mezzi più interessanri nel panorama dei media, grazie soprattutto alla componente Digital, implementando attività che permettono di creare effetti sorprendenti grazie alla capacità di interazione con gli altri mezzi e al potere naturalmente “viral”, commenta Carlo Rinaldi, Marketing & Innovation Director di Clear Channel Italia. “Riteniamo che il mobile sia un mezzo in grado di integrarsi naturalmente con l’universo dell’OOH: per questo abbiamo sviluppato il Moohbile Real Sync, non non una semplice applicazione, ma un vero e proprio approccio che permette agli advertiser di amplificare il loro messaggio contenuto inizialmente sul cellulare e perciò pianificato nella logica del mobile. Queste operazioni stimolano la creatività e la leva tecnologica e sono possibili grazie alla capacità di innovare dei brand e dei centri media”.

articoli correlati