AZIENDE

Riparte B Heroes, programma di valorizzazione delle startup. Intesa Sanpaolo è main partner

- # # # # #

b heroes

B Heroes è un percorso di accelerazione, della durata di circa 8 mesi, rivolto ad aziende ad alto contenuto di innovazione con sede operativa in Italia. Il programma, ideato da lm foundation – fondazione nata dalla volontà di Fabio Cannavale di promuovere lo sviluppo sostenibile – è volto a favorire la crescita del tessuto imprenditoriale e l’innovazione nei nuovi business grazie a sostegno formativo, empowerment, accesso a finanziatori e supporto nella promozione e comunicazione.

Il programma è rivolto in particolare a giovani imprenditori per fornire sostegno finanziario, cultura imprenditoriale e visibilità, oltre ad aprire il mondo delle imprese tradizionali alla open innovation, favorendo l’interscambio tra “nuovi” e “vecchi” imprenditori.

“Siamo felici di annunciare l’avvio della nuova edizione di B Heroes”, afferma Fabio Cannavale, ideatore di B Heroes. “Anche quest’anno aziende affermate e imprenditori di successo metteranno a disposizione il proprio tempo e la propria expertise per il programma di accelerazione che nel 2018 ha aiutato a crescere alcune tra le migliori start up italiane che hanno raccolto complessivamente finanziamenti per oltre 20 milioni di euro. Per la realizzazione di questo grande successo è stato determinante il supporto del main partner, Intesa Sanpaolo, che ha attivamente sostenuto il progetto permettendone la realizzazione”.

“Investimenti, innovazione e cultura digitale rappresentano importanti acceleratori dell’economia reale e hanno contribuito a portare le aziende fuori dalla crisi favorendo il loro rilancio. Il nostro sostegno a B Heroes per il secondo anno consecutivo testimonia la volontà del Gruppo di dare impulso ai percorsi di innovazione e di eccellenza per favorire la crescita del Paese, mettendo a confronto le idee di impresa con i manager di aziende strutturate più innovative. Con B Heroes l’anno scorso abbiamo fatto un grande lavoro di squadra e abbiamo dimostrato di avere a cuore la crescita di questo paese, supportando una iniziativa che ha in sè la vocazione del sogno. Dietro le startup, infatti, ci sono giovani imprenditori con un sogno da realizzare e siamo orgogliosi di poterli accompagnare in un percorso di crescita che ci pone come solido riferimento per quanti credono nelle opportunità di networking”, commenta Stefano Barrese, Responsabile della divisione Banca dei Territori di Intesa Sanpaolo.

Le tappe del roadshow

A partire dal 9 ottobre inizierà il roadshow del progetto in location selezionate e innovative. La prima tappa è prevista a Milano, presso Cariplo Factory: l’hub di open innovation, CSR e talent management creato da Fondazione Cariplo. Gli eventi territoriali, nel corso dei quali verranno svolte le prime selezioni delle startup candidate, si protrarranno fino alla fine di novembre coprendo l’intero territorio nazionale. Le selezioni saranno svolte in relazione alle migliori capacità di sviluppo imprenditoriale e valorizzazione delle competenze.

Le imprese selezionate potranno accedere a un percorso di formazione, coaching e accelerazione durante il quale verranno effettuate eliminazioni che porteranno all’individuazione dei
migliori partecipanti.

Come la passata edizione, B Heroes sarà raccontato attraverso un format televisivo che si concluderà con la proclamazione dell’impresa vincitrice, la cui idea imprenditoriale potrà essere supportata da un investimento minimo di € 500.000.

Candidature aperte fino al 31 ottobre

Per partecipare alle selezioni, le startup interessate devono accedere al sito Bheroes.it. Per candidarsi devono garantire i seguenti requisiti: operare in Italia, proporre innovazione di
prodotto, di servizio, di processo, di modello di business ed essere pronte per attivarsi sul mercato.

Le candidature sono aperte fino al 31 ottobre. In questa prima fase di avvio, sono già 500 le start up candidate con una provenienza diversificata su tutto il territorio nazionale. Lo scorso anno 542 startup hanno inviato domanda per partecipare al progetto. Delle 250 incontrate, 12 sono state selezionate per partecipare al processo di accelerazione in un’operazione che ha coinvolto 130 mentor – tra imprenditori, manager e innovatori italiani di successo – e portato all’assegnazione di un investimento finale di 800.000 Euro.

I Partner  del progetto

Main partnerIntesa Sanpaolo, gruppo bancario leader in Italia e impegnato in prima fila per l’innovazione e la crescita del sistema imprenditoriale del Paese, sostiene attivamente il progetto
permettendone la realizzazione e coinvolgendo territori, imprenditori e il proprio Innovation Center che coerentemente con la propria missione di fungere da motore di una nuova economia del Paese, metterà a disposizione di alcune start up selezionate dei premi consistenti in percorsi di professionalizzazione orientati allo scale up internazionale.

Partner della selezioneBoost Heroes società di partecipazioni promossa da Fabio Cannavale con più di 50 soci, che ha già investito in oltre 70 startup negli ultimi 3 anni. Boost Heroes garantisce il percorso di selezione.

Partner tecnicoCariplo Factory è l’hub di open innovation, CSR e talent management creato da Fondazione Cariplo con l’obiettivo di supportare la crescita delle imprese innovative più promettenti. Cariplo Factory collabora con B Heroes mettendo a disposizione delle start up, coach e
mentor.

Partner tecnico della selezioneGELLIFY è la prima piattaforma di innovazione B2B in grado di connettere le start-up software digital alle aziende tradizionali. GELLIFY garantisce accesso a investimenti, competenze e network, fattori chiave che abilitano la crescita delle start-up.

Partner che ospiteranno le tappe di selezione territoriali già confermati: Cariplo Factory, Talent Garden e Copernico a Milano, TTG Travel Experience a Rimini, Fondazione Università ca’ Foscari a Venezia, Intesa Sanpaolo Innovation Center a Torino, Intesa Sanpaolo Innovation Hub a Napoli, ComoNExT Innovation Hub a Como, LVenture Group a Roma, Nana Bianca a Firenze, Fondazione Golinelli a Bologna, Trentino Sviluppo a Rovereto, Impact Hub a Bari.

articoli correlati