BRAND STRATEGY

Autogrill massimizza il drive to store grazie ai formati native adv di Waze

- # # # #

autogrill drive to store

Autogrill ha stretto una partnership con Waze per massimizzare la visibilità dei propri store. La collaborazione tra Waze e Autogrill, live dall’8 marzo al 31 marzo 2018, aveva tra i principali obiettivi la promozione dell’offerta stagionale attiva in 248 punti vendita e la massimizzazione del traffico verso i negozi. La campagna si è concentrata su tutti i formati Waze disponibili: Pin, Ricerca Sponsorizzata e Premium Takeover.

Ogni formato pubblicitario, rigorosamente native e brandizzato, ha una modalità di visualizzazione personalizzata. Il Pin ha come principale obiettivo la geo-localizzazione del punto vendita, facilmente raggiungibile dall’automobilista con dei semplici tap. Il Premium Takeover è un formato altamente impattante che compare all’automobilista se fermo per almeno quattro secondi, momento di massima attenzione verso il display dello smartphone. Infine la Ricerca Sponsorizzata aiuta il brand a massimizzare visibilità e traffico ai loro punti vendita, ponendoli al primo posto nei risultati di ricerca rilevanti.

“Il digitale può davvero aumentare le vendite nei negozi e le promozioni geo-localizzate stanno diventando essenziali all’interno di una strategia di marketing efficace. Waze si è dimostrata una piattaforma efficace sia come affissione digitale che come potente incentivo alla navigazione in store”, commenta Elena Losito, CRM e Digital Transformation Leader di Autogrill.

“I risultati di Autogrill con Waze sono stati molto positivi: 7,6 milioni di impressions e 28mila navigazioni, ben 2 volte oltre la media di mercato per i Quick Service Restaurant in Italia. Inoltre, il costo medio per navigazione è stato inferiore al 50% rispetto al benchmark di settore. Si evince come l’aspetto rilevante dei formati pubblicitari di Waze stia, non solo nei contenuti, ma anche nella modalità di visualizzazione e fruizione, che porta ad un elevato tasso di interattività ed engagement da parte degli utenti”, conclude Dario Mancini, Country Manager di Waze.

articoli correlati