BRAND STRATEGY

Pampers e Saatchi & Saatchi lanciano il Mutandino. Lo spot è prodotto da Think Cattleya

- # # # #

mutandino pampers

Le mamme e i papà lo sanno bene: tutti i bimbi, chi più chi meno, quando iniziano a muoversi di più e soprattutto a ruotare sulla pancia, diventano insofferenti al fatto di dover stare fermi sul fasciatoio. Pampers per questo, da sempre attenta al benessere dei bambini, ha lanciato un prodotto innovativo e facile da cambiare: il Mutandino.

Per lo spot, Saatchi & Saatchi, l’agenzia guidata dal CEO Simone Masé, ha scelto di adottare uno stile nuovo, fresco e ironico, e di lavorare sul concetto di rivoluzione, perché il cambiamento sarà notevole e i genitori se ne accorgeranno. Ma più di tutti, se ne accorgeranno i bambini, veri protagonisti dello spot.

La loro naturale insofferenza al cambio, i loro gesti e le loro buffe espressioni, sono stati glorificati dall’uso dello slowmotion e raccontati come epiche forme di ribellione a cui finalmente Pampers ha dato una risposta.

Così, mentre vediamo i bimbi rifiutare il momento del cambio con il pannolino tradizionale, il Voice Over annuncia finalmente la rivoluzione Pampers.

Infine, alla tradizionale DEMO 3D di prodotto, si è preferito l’uso di immagini reali del cambio con il Mutandino, per raccontare quanto sia davvero facile da far indossare anche mentre i bimbi si muovono e gattonano.

 

 

Lo spot, pianificato dal 23 settembre, è stato prodotto da Think Cattleya, la regia di Henning Winkelmann ha donato naturalezza ed eleganza al racconto, mentre la musica è stata composta ad hoc da Sing Sing con una particolare cura di music design che descrive il mood e sottolinea le scene dello spot.

articoli correlati