BRAND STRATEGY

Gli studenti dell’Istituto Europeo di Design sviluppano il concept di comunicazione per gli eventi IED 2018. Firma Ditroit

- # # # # #

IED

Per il terzo anno consecutivo gli studenti dell’Istituto Europeo di Design sono stati i protagonisti del laboratorio dedicato alla creazione del visual per comunicare gli eventi IED 2018. Per tre giorni 26 studenti delle sedi IED Italia di Milano, Roma, Torino, Venezia, Firenze, Cagliari e Como sono stati chiamati a confrontarsi e lavorare insieme come in una vera e propria agenzia di comunicazione: dal brief di progetto, all’analisi del target e allo studio dei canali di comunicazione da utilizzare, fino alla realizzazione delle proposte di concept da declinare poi in una campagna multi soggetto e multi canale.

Gli studenti provenienti dalle quattro scuole di Design, Moda, Comunicazione e Arti Visive hanno lavorato divisi in gruppi alla finalizzazione delle proposte partendo dal brief “Find your difference”. Differenza e unicità i due temi che hanno legato gli otto concept finali che sono stati presentati a fine workshop ad una giuria interna di IED e che ha poi scelto la proposta “gli oggetti impossibili”. L’idea centrale è quella di un oggetto che, osservato con uno sguardo nuovo in grado di guardare oltre la sua funzione, possa essere “stravolto” nella sua comune destinazione d’uso e reso unico.

È così che il visual dedicato all’Open Day IED ritrae una polaroid che trita documenti o quello per i Creative Days raffigura un tostapane che è un audio registratore vintage o ancora quello di IED Design Thinking è un gira dischi che diventa un pesa banane. Soluzione semplici nella forma ma efficaci nel messaggio, grazie a un linguaggio pop, riconoscibile e contemporaneo.

“Gli studenti IED, i giovani quindi e la loro creatività autentica sono il valore più grande dell’Istituto Europeo di Design, sono il centro e il motore delle attività di IED. Chiedere a loro di lavorare come in un’agenzia creativa per IED è stata una sfida ma soprattutto una dimostrazione di quanto sia alto il loro livello di creatività e di professionalità raggiunto, tanto da essere noi i primi a “usare” questa stessa creatività per le nostre attività di comunicazione e promozione”, dichiara Fabrizia Capriati, Responsabile Comunicazione IED Italia”.

Le creatività sviluppate sono state declinate in visual usati dall’Istituto Europeo di Design per gli investimenti pubblicitari dell’anno 2018 dove, sul totale delle attività pubblicitarie pianificate, l’85% delle declinazioni per l’offline, il 60% per l’online e il 90% per l’outdoor sono state finalizzate proprio con il concept degli “oggetti impossibili”.

Il concept sviluppato dagli studenti è stato poi finalizzato dal team Ditroit – agenzia di comunicazione che ha collaborato a fianco dell’Istituto nella fase finale di realizzazione della campagna e di cui il fondatore e direttore creativo è Salvo Giunta, diplomato IED. Un circolo che anche in questa occasione si conferma virtuoso, che parte dalla formazione IED, passa per le tante collaborazioni didattiche sviluppate dall’Istituto e, come in questo caso, ritorna in IED attraverso la stessa creatività dei suoi studenti poi alumni, professionisti del settore, docenti, creativi affermati.

articoli correlati