BRAND STRATEGY

Cookies & Partners firma la nuova campagna di Natale di Greenpeace Italia

- # #

Greenpeace

Greenpeace Italia torna in comunicazione con una nuova campagna realizzata da Cookies & Partners che sarà on air sino a gennaio.

L’agenzia di Massimo Guastini, Francesca Mudanò, Guido Chiovato e Andrea di Castri ha deciso di comunicare l’importanza della donazione regolare con un linguaggio inedito per una campagna di fundraising natalizio. Invece di fare riferimenti al Natale, la creatività mutua il linguaggio finanziario in maniera rilevante rispetto all’anima dell’associazione ambientalista. Così, partendo dal presupposto che migliorare il pianeta conviene a tutti, si è arrivati al concept che “le migliori azioni su cui investire” sono proprio quelle di Greenpeace.

“Abbiamo sfruttato i grafici economici per sintetizzare anche visivamente il concept scelto e li abbiamo customizzati in base alle varie tematiche trattate da Greenpeace, come la battaglia alla deforestazione, al riscaldamento globale, alla pesca eccessiva e alla sparizione delle api. Questo ci ha dato tre vantaggi: il primo è quello di aver creato un format facilmente declinabile in una multisoggetto. Il secondo è quello di essere riusciti a scaldare la fredda economia. Il terzo è quello di aver mantenuto fede allo spirito propositivo dell’associazione. Meno allarmismi e più azioni, insomma”, afferma Andrea di Castri, Art Director ed Executive Partner di Cookies & Partners.

“Una campagna di Natale che non parla del Natale? Una sfida necessaria per guardare con ambizione e speranza al futuro del Pianeta. La fine dell’anno è anche il momento dei buoni propositi: per questo, in un periodo storico così cruciale per il clima e la biodiversità, ci auguriamo che grazie a questa campagna sempre più persone scelgano di concludere il 2017 con la migliore buona azione per il nostro fragile Pianeta. Proteggerlo al fianco di Greenpeace, giorno dopo giorno”, ha commentato Marica Fachin, Digital Foundraising Manager di Greenpeace Italia.

La campagna è online e verrà declinata in una linea editoriale social, banner, landing page e newsletter.

articoli correlati