AGENZIE

Nuova sede e rafforzamento dello staff per Leagas Delaney. Fatturato 2017 a +25%

- # # #

leagas delaney

Nuova sede e uno staff rafforzato per Leagas Delaney Italia, forte di new business conquistato a “colpi” di gare. Cambia anche la sede, più grande e più “open”, in linea con un’agenzia che ha superato da tempo la vecchia divisione rigida in reparti, per approdare a un’interazione reale fra tutte le teste e tutte le competenze, a un modo di ragionare per obiettivi, prima che per ruoli.

È proprio l’inaugurazione ufficiale della nuova sede a suggellare il periodo estremamente positivo per l’agenzia. Da un lato, infatti, si acquisiscono clienti come TGV, i treni ad alta velocità delle ferrovie francesi (SNCF), a seguito di una consultazione che ha visto la partecipazione di agenzie italiane e francesi, tra le quali il gruppo Havas, per cui è in corso di sviluppo una campagna per la tratta italiana. “Da Milano a Torino e Bordonecchia”, chiosa Alessandro Scarinci, nella foto con i due soci Stefano Campora e Stefano Rosselli, “attiveremo affissioni, digital, social e programmatic”.

Anche l’associazione territoriale di Lecco e Sondrio di Confindustria ha affidato all’agenzia tutte le sue attività di comunicazione, a partire dal nuovo sito web – online nei prossimi mesi – e da una nuova campagna stampa e OOH. “C’era la necessita di rivitalizzare lo spirito di squadra”, sintetizza il team di Leagas Delaney, “e di accendere l’orgoglio di appartenenza a un’associazione che negli ultimi tempi ha un po’ sofferto come reputation. Sarà un lavoro per il 2018, partendo dal sito e allargandoci poi alla stampa e all’affissione, oltre a tutte le attività digital”.
Poi c’è Porsche, marchio di assoluto prestigio, vinto prima dell’estate al termine di una gara. Oltre a questi, ne sarà annunciato presto un altro, su cui l’agenzia sta già lavorando per un’importante campagna di riposizionamento internazionale.

“Il fatturato 2017”, aggiunge Scarinci, “raggiunge circa i 4 milioni di euro, pari a una crescita del 25% al netto della perdita di TIM (le revenue 2016 erano salite a circa 5,6 milioni). Per il 2018 siamo fiduciosi di metter a segno un’altra crescita a doppia cifra, che ci porterebbe a valori intorno quelli del 2016”.
Su fronte del rafforzamente dei reparti digital e design, Fabio Pedroni, Digital Creative Director, e Michela Sansone, Head of Design, possono contare su nuove risorse e professionalità, nell’ottica di dare ai clienti un servizio sempre più completo e integrato: l’Head of Digital Antonella Franzoni, con più di 13 anni trascorsi in agenzie internazionali (We Are Social, Ogilvy, Havas, DDB); l’Head of Social Media, Arianna Salvadeni; il Creative Social Media Strategist, Pietro Toffanelli; e il Designer Edoardo Macchietti, proveniente da AUGE Milano. Nel reparto creativo arrivano invece due giovani art director, Cristina Ingrassia e Andrea Salemi (quest’ultimo anche travel blogger e instagrammer). Anche il reparto produzione si rafforza, con l’arrivo di Elisabetta Carli, nuova TV producer e art buyer con esperienze in diverse case di produzione, e studi cinematografici fra Tallinn, Stoccolma e Parigi. Completa il team Beatrice Brusa, nuova account executive, proveniente da McCann e Ananai Comunicazione.

articoli correlati