MEDIA 4 GOOD

Per la 10^ edizione di Missione Ambiente Bosch lancia la gara creativa “Opera d’Aria”

- # # # #

Missione Ambiente by Bosch

Missione Ambiente by Bosch riparte anche quest’anno con l’intento di sensibilizzare gli alunni delle scuole italiane su argomenti molto importanti, attraverso il gioco e la creatività. Per festeggiare i dieci anni del progetto la nuova edizione è rivolta non solo agli studenti delle scuole primarie, ma anche ai ragazzi delle secondarie di primo grado. Per questa decima edizione è stato scelto il tema dell’Aria Pulita. Da sempre, infatti, il rispetto dell’ambiente rientra nella missione dell’azienda, il credo di Bosch è quello di fornire risposte tecnologiche a problemi ambientali attraverso investimenti in ricerca e sviluppo per offrire prodotti e tecnologie che aiutino a tutelare l’ambiente e a preservare le risorse.

Attraverso la gara creativa “Opera d’Aria: lasciamo un segno contro l’inquinamento”, al via il prossimo 20 settembre, Bosch chiede ai giovani studenti di realizzare un disegno in stile graffito che ponga l’attenzione sul problema dell’inquinamento atmosferico e di descrivere l’opera attraverso la scelta di un titolo che esprima appieno il concetto scelto. Per potersi ispirare e dare spazio alla fantasia, Bosch invierà alle scuole aderenti al progetto un kit con relativo materiale didattico: uno dedicato agli alunni delle scuole elementari e uno agli alunni delle scuole medie. Quest’ultimi, inoltre, potranno trovare altri utili spunti e consigli attraverso, video, quiz e infografiche consultando il sito.

L’originalità e la creatività dei progetti, l’impegno, l’aderenza dei contenuti al tema proposto saranno elementi fondamentali per decretare i vincitori. Tra tutti gli elaborati pervenuti entro il 20 marzo 2018, una giuria di esperti sceglierà i tre lavori migliori che si aggiudicheranno: per le scuole primarie una lavagna interattiva multimediale (LIM) StarBoard e un videoproiettore Casio ciascuna e per le scuole secondarie di primo grado una stampante 3D Dremel.

Il lavoro migliore delle scuole primarie e quello delle secondarie di primo grado verrà reinterpretato da un writer e riprodotto sul muro delle scuole vincitrici. I murales saranno successivamente ricoperti con biossido di titanio, una sostanza che può contribuire ad assorbire l’inquinamento dell’aria. Infine, Bosch organizzerà insieme alle scuole vincitrici un momento di premiazione dedicato agli alunni con la partecipazione di un astronauta che racconterà in prima persona com’è l’aria vista dallo spazio e come ognuno di noi deve prendersi cura dell’ambiente adottando comportamenti e stili di vita nel rispetto del nostro Pianeta.

 

articoli correlati