MEDIA

Data, Technology & Innovation di Publicis Media si allarga al Product Development

- # # # # # #

data tecnology

Data, Technology & Innovation (DTI), la Practice di Publicis Media guidata da Cristina Ughes, si rafforza con il potenziamento di una nuova area di competenza, il Product Development. Entrano in questo team Laura Colaci, Product Development Manager, e Alexandre Obino, Product Development Specialist, supportati da Corinne Bottani (tutte e tre nella foto)per la gestione delle relazioni con i publisher e i provider di tecnologie e dati.

La Practice, specializzata nello studio e nell’attivazione di soluzioni tecnologiche basate su un utilizzo sempre crescente dei dati e dei sistemi automatizzati, per i mezzi online e offline, è cresciuta nell’ultimo anno integrando nuove piattaforme e servizi sviluppati per fornire strategie digitali customizzate sulle esigenze dei clienti.

“Grazie al potenziamento del team”, commenta Cristina Ughes, “possiamo contare oggi su un portafoglio prodotti diversificato sempre più ricco, anche in termini di media coinvolti. Questo ci dà la possibilità di fornire maggior supporto ad un numero crescente di clienti, aumentando non solo la quantità dei progetti gestiti, ma anche la qualità degli stessi. Sono contenta dei risultati raggiunti fino ad ora e ottimista sugli sviluppi che questa nuova squadra di Product Development sarà in grado di raggiungere”.

Sul mobile DTI sta lavorando già da tempo insieme alla divisione OOH di Publicis Media: dopo i primi test del 2016 con il circuito Grandi Stazioni, con cui continua a collaborare per avvalersi delle opportunità sempre nuove di pianificazione in programmatic, quest’anno sono state avviate nuove partnership che coinvolgono i circuiti negli aeroporti e nelle metropolitane. Le prime campagne pianificate hanno avuto risultati interessanti, per quanto concerne la capacità di targetizzazione.

Per quanto riguarda invece la Radio, la Practice di Publicis Media ha collaborazioni già avviate con alcuni dei più importanti player del mercato, tra cui Spotify e Mediamond, con cui già dall’inizio del 2017 ha pianificato le prime campagne in programmatic con targetizzazioni ad hoc.

articoli correlati