AZIENDE

Successo per la seconda edizione milanese del Salon du Chocolat 2017. Raggiunte 34.000 presenze

- # # # #

Salon du Chocolat 2017

Ieri, si è conclusa la seconda edizione milanese del Salon du Chocolat 2017 con un’affluenza record di 34.000 presenze. L’evento è stato patrocinato da Comune di Milano e Ampi e realizzato in collaborazione con Compagnia del Cioccolato, Grand Hotel et de Milan, Eataly, Naba, Wella e Pixartprinting e sostenuto nella comunicazione grazie ai media partner Italian Gourmet, Punto IT, TuStyle, Where Milan e RDS.

Tantissimi ospiti, pastry chef, maître chocolatier e chef hanno animato i palchi della manifestazione con showcooking, dimostrazioni e degustazioni. Tra i più hanno presenziato: Ernst Knam, Gualtiero Marchesi, Carlo Cracco, Iginio Massari (nella foto a sinistra), Davide Oldani, Davide Comaschi (nella foto a destra), Andrea Besuschio, Roberto Rinaldini, Gianluca Fusto, Gino Fabbri.

L’evento si è aperto con la sfilata di moda, un progetto curato da Naba e dai maestri pasticceri di AMPI, a cui hanno preso parte due maître chocolatier francesi Patrice Chapon e Damien Piscioneri, per il Camerun la creazione di Silvie Valtan e Fabio Ferrari e a chiudere un abito da sposa firmato da Ernst Knam in collaborazione con lo stilista di haute couture Tony Ward, famoso in tutto il mondo per l’eleganza e la sofisticatezza delle sue creazioni esclusive.

“Essere riusciti a riunire l’eccellenza e l’innovazione della produzione di cioccolato insieme ai grandi nomi della cioccolateria e pasticceria ha creato un mix che ha soddisfatto tutto il pubblico dell’edizione 2017 e ha riconfermato come il mondo del cioccolato possa essere: gusto, qualità, agricoltura, design, moda e grande passione.” Sostiene Pietro Cerretani curatore del salone italiano.

Camerun, Perù, Venezuela, Togo sono i paesi che hanno scelto il Salon per raccontare il loro prodotto, frutto di un’agricoltura attenta e di condizioni climatiche perfette.
“La crescita del numero di visitatori quasi doppia rispetto all’edizione precedente dimostra quanto Milano sia attenta alle nuove esperienze di intrattenimento e gusto”, ha affermato Roberto Silva Coronel organizzatore di Salon du Chocolat Milano.

Nell’ultima giornata Ernst Knam, protagonista di numerosi show cooking durante tutta la manifestazione, ha stupito il pubblico con una performance a ritmo di musica rap con il noto cantante Emis Killa. Insieme hanno realizzato una pralina speciale che prende il nome e gli ingredienti da uno dei cocktail più amati dal rapper italiano il Moscow Mule.

Il pubblico ha potuto assistere ad uno showcooking a quattro mani, fuori programma, con Iginio Massari e Davide Comaschi dal titolo “La bontà nella semplicità” ricette diverse a base di crema pasticcera e cioccolato.
Per la prima volta insieme in un unico palco, condotti da Anna Prandoni, si sono incontrati per un racconto dal titolo “una storia infinita” Gualtiero Marchesi e Iginio Massari insieme ai loro “allievi”, e oggi grandi maestri Davide Oldani e Davide Comaschi.
In esclusiva per la manifestazione, l’arte viene celebrata da Ernst Knam attraverso una scultura che riprende uno dei più famosi masterpiece dell’arte classica, Il Bacio di Auguste Rodin, e attraverso un happening artistico, durante il quale il maestro ha realizzato un vero e proprio quadro di grandi dimensioni con tecniche diverse, tra cui l’applicazione di cioccolato, la spennellatura, lo spruzzo con aerografo e pistola e la tecnica “dripping”, resa nota dall’artista Jackson Pollock.

Durate l’evento è stato svelato anche quanto il cioccolato faccia bene alla salute e non solo, Davide Comaschi ha realizzato il Cuore di San Valentino 2017, un cioccolatino ideato e realizzato da lui per LILT (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori), un connubio speciale sia nella forma che nel sapore per soddisfare il palato e muovere il cuore. Questa pralina è stata immortalata in uno scatto del grande fotografo Giovanni Gastel, con la testimonial dell’Associazione, Federica Fontana, famoso volto Sky. La raccolta fondi, ha avuto ottimo esito sono stati venduti oltre 800 cioccolatini, chi vorrà potrà continuare a contribuire acquistandolo on line al sito.
Per il mondo vegano la Funny Veg Academy dello chef Simone Salvini ha realizzato tre showcooking firmati da Stefano Broccoli, Giuseppe Tortorella e dallo stesso Salvini. Specialità del Salon du Chocolat 2017 anche Marcello Farrarini per i gluteen free e Emanuela Caorsi.

L’Associazione Maestro Martino, presieduta da Carlo Cracco ha portato il talento dei suoi più noti chef come Paolo Griffa.

Durante tutti i giorni della manifestazione c’è stata anche grande affluenza junior anche per le esperienze ludiche e i laboratori al gusto di cioccolato presso l’area kids Chocoland gestita dal Parco della Fantasia di Gianni Rodari.
Gli espositori nazionali e internazionali hanno fatto vivere a tutti i visitatori la migliore esperienza a base di cioccolato.

Una selezione attenta del meglio presente sul mercato: Alto Cacao, Amaro, Amazonas, Amedei, Aminda, Antica Dolceria Bonajuto, Antica Valle Francescana, Aruntam, Autore, Bean to Ciok, Bronte Dolci, Cacao Crudo, Cacao Mar, Cecilia e Paul De Bondt, Chocolate Academy Milano, Chocolate in a Bottle, Chocolate Momotombo, Chocolaterie Valenza, Chocome, Chocostore By Eurochocolate, Choco Togo, Chokkino, Cioccolato Argento, Cioccolato Bruco, Cioccolatosa, Ciomod, Cisa 2054 Srl, Cocchi, Cocoa And Coffee Interprofessional Council, Costruttori Di Dolcezze, Davide Comaschi, Domori, Electrolux, Eraclea, Ernest Knam, F.B.M, Friis Holm, Gay Odin, Gelateria della Musica, Goufrais, Guerrino, Guido Gobino, Ideotecnica, Il Girasole di Lù, La Gourmanderie, La Pâtisserie Des Rêves, La Perla Di Torino, Leone, LILT, Lindt, Maama, Majani, Marou, Matù, MC40, Modi’, Morandin, Neuhaus Maitre Cocolatier, Odilla Chocolat, Pacari, Papa, Pasticceria Cadario, Pasticceria Martesana, Pavoni Italia, Ricola, Rigoletto, Royal Duyvis Wiener, Sabadì, Soc. Coop. Soc. Quetzal – La bottega Solidale, Stringhetto, Thiercelin, Torta Pistocchi, Valor Nuevo, Venchi, Vivoo, Ziccat.

 

articoli correlati