BRAND STRATEGY

Leftloft firma il rebranding di Oscar Mondadori

- # # # #

Oscar Mondadori

Lo studio di design Leftloft firma il progetto di rebranding di Oscar Mondadori, il più grande catalogo editoriale in Italia, uno dei più importanti al mondo.

Nati nel 1965 con la volontà di avvicinare il pubblico generalista alla grande letteratura, gli Oscar sono espressione di una idea di cultura a 360 gradi e hanno dato vita negli anni a una “famiglia” allargata e diversificata che necessitava di ritrovare la propria identità e riconoscibilità, nel rapporto tra la “statuetta” e i lettori. Il rebranding rafforza l’identità e la riconoscibilità del catalogo offrendo una nuova idea di tascabile: pop e contemporaneo, trasversale ai generi e alle generazioni, prima di tutto “Oscar”.

La statuetta è semplificata nelle forme e resa più contemporanea, per tornare a essere il sigillo che rende gli Oscar immediatamente riconoscibili.

Inscritta in una “O” piena e posizionata sempre in alto, acquisisce un ruolo di primo piano nell’equilibrio visivo delle copertine. La posizione è uniformata anche sui dorsi, per un immediato impatto sugli scaffali.

LFT Arnoldo è il nuovo carattere tipografico che accompagna il restyling. Leftloft ha ideato una nuova font che identifica la parola OSCAR in tutte le collane.

Il processo di rebranding rafforza l’identità degli Oscar e la relazione con il lettore associandola a una nuova esperienza del libro tascabile. Il nuovo Oscar è semplice, immediato e coerente. Leftloft ha ideato un sistema che rende le copertine e i dorsi riconoscibili a prima vista in libreria e nel panorama editoriale.

La valorizzazione dei diversi “mondi” associati alle collane e ai singoli autori è affidata a un sapiente mix di tagli, colori, immagini.

Per la prima volta – per dei libri economici ad alta diffusione – le cover sono “tagliate” per far entrare direttamente il lettore nel mondo e nell’atmosfera del libro: nasce una “nuova quinta” che allarga l’immagine di copertina anticipando e raccontando visivamente la storia contenuta all’interno. Il colore diventa protagonista con una palette pop, dai toni forti e accesi, con scelte inedite anche nei confronti dei classici.

Ogni collana è contraddistinta da un immaginario espressivo e ricercato, costruito ad hoc in base alle necessità dei vari generi. Ogni autore assume uno specifico immaginario di riferimento, dal punto di vista iconografico e tipografico.

L’approccio tipografico di Leftloft si applica infatti anche alle font dei titoli che seguono una logica temporale, secondo una timeline stilistica studiata per gli Oscar che evolve seguendo le varie epoche dei testi pubblicati, dall’antichità classica fino ai successi editoriali di oggi.

articoli correlati